05 gen 2016

Proposta integrazione di linee Autobus / Tram, Palermo Sud “Ciaculli/Brancaccio/Sperone”


Vi inoltro la mia proposta, per istituire due linee integrate con il Tram.

In immagine la mia idea,

  • In Viola l´attuale Linea Tram.
  • In Rosso, una linea bus, circolare, monodirezionale (vedi Frecce).
    Numero Autobus: 2
  • In Verde, una linea bus, bi-direzionale, (o Circolare)

con una linea che va da Pomara -> Acqua dei Corsari -> Sperone -> corso dei Mille -> Pomara
E sulla medesima un bus che faccia esattamente la stessa rotta al contrario.
Numero Autobus: 4 (2 per verso)

Nei quadrati in Azzurro, i punti in cui fare il cambio con il Tram.

Questo a mio parere diminuirebbe drasticamente i tempi di percorrenza e per ogni linea sarebbero necessari pochi autobus.

Da considerare anche le linee bus che restano esistenti in Zona, come la 224 che copre tutto il lato mare.
E che il tram é raggiungibile da tutte le aree in cui passa a piedi entro 5 minuti (500/600 metri).

Sperone_Ciaculli_United_2


abbonamento trambrancacciociacullilinea 1Palermo Sudsperone

Proposta successiva

12 commenti per “Proposta integrazione di linee Autobus / Tram, Palermo Sud “Ciaculli/Brancaccio/Sperone”
  • rainon69 29
    05 gen 2016 alle 16:38

    la linea rossa non ha senso concepita così sarebbe deleterio per brancaccio e ciaculli chi sale in via conte federico deve farsi tutto il giro fino a croceverde per tornare in dietro, è un’idea folle!!!!! la cosa più giusta sarebbe che la 212 rimanesse così com’è fino alla stazione, e la 211 invece di abolirla accorciare il percorso fino a viale dei picciotti, interscambio col tram, onde evitare di lasciare scoperte, croce verde, conte federico e via giafar e i tempi di attesa sarebbero inferiori all’attuale ora e più di attesa

    • Siedler 103
      06 gen 2016 alle 20:18

      Heyla,
      la mia idea prevede che gli autobus siano 2, con 30 minuti di frequenza.

      Sappiamo che le due vie, (Ciaculli e Federico) sono spesso congestionate e conosciamo i disastri dovuti all´incrociarsi di due mezzi piú grandi lungo la tratta.

      Il motivo del perché a Circolare é spiegato nel:
      -Evitare che due autobus si incontrino lungo la tratta e nella semplicitá di percorso per gli autisti, che non devono fare troppe manovre per svoltare nelle vie.
      (Da via Brancaccio per via Federico é piú facile, invece di doverlo fare girare per salire lungo via Giafar).

      Ma questo é un mio parere, tu che ne pensi?

  • peppe2994 3380
    05 gen 2016 alle 18:56

    La linea rossa è folle, ma migliorata va bene.
    Quella verde è perfetta.
    Posso anche dirti che quella verde è stata presa in considerazione seriamente dall’AMAT (come navetta circolare monodirezionale però), solamente che l’azienda è in miseria, non ci sono autobus e si risparmia abbandonando le periferie e costringendo all’utilizzo del mezzo privato.

    • Siedler 103
      06 gen 2016 alle 20:19

      Heyla,
      la mia idea prevede che gli autobus siano 2, con 30 minuti di frequenza.

      Tu come la miglioreresti?

      Sappiamo che le due vie, (Ciaculli e Federico) sono spesso congestionate e conosciamo i disastri dovuti all´incrociarsi di due mezzi piú grandi lungo la tratta.

      Il motivo del perché a Circolare é spiegato nel:
      -Evitare che due autobus si incontrino lungo la tratta e nella semplicitá di percorso per gli autisti, che non devono fare troppe manovre per svoltare nelle vie.
      (Da via Brancaccio per via Federico é piú facile, invece di doverlo fare girare per salire lungo via Giafar).

      Ma questo é un mio parere, tu che ne pensi?

  • alvarezlimao 154
    06 gen 2016 alle 14:19

    Per la zona sud le modifiche da apportare darebbero le seguenti: 226: forum-Pomara-Acqua dei Corsari-Bandita-Forum; 231BrancaccioFS-Giafar-Sperone-Marine-Laudicina-Mille-Cirrincione-Giafar-Corsia Laterale A19-Conte Federico-Giafar-F.Pecoraino-Ducrot-Utveggio-BrancaccioFs; 212 via Saetta( hotel san Paolo)-Picciotti-A.D’Aosta -San Giovanni di Dio-Brancaccio-Conte Federico-Giafar-Maredolce-Ciaculli-Di Stefano-Conte Federico-Corso dei Mille Croceberde-Ciaculli-Maredolce-Giafar-Cinte Federico-Brancaccio-San Giovanni di Dio -Amedeo d’Aosta-Anita Garibaldi -Picciotti-Saetta.
    Domani ci sarà un incontro fra vertici Amat, presidente Moncada( circoscrizione Oreto), assessore Catania per modificare il piano bus ecco le novità che usciranno domani: La 380 collegherà dal parcheggio Basile mezzo Monreale, Molara,Aquino,Pagliarelli ( una circolare), la 102 tornerà alla stazione centrale

  • fabio77 769
    06 gen 2016 alle 22:06

    Il problema di fondo è che Ciaculli e Croce Verde, ove abitano circa diecimila persone, sono servite esclusivamente da due strade-budello dove i mezzi fanno fatica a passare. Nessuna via di fuga in caso di calamità. La Protezione Civile è al corrente di ciò? E se succede qualcosa,le persone come devono scappare? Magari il problema fosse limitato solo alla circolazione degli autobus… Certo, se si realizzassero gli allargamenti stradali e le strade previste nel prg del 2002, ivi compreso il prolungamento della provinciale per Belmonte Mezzagno fino allo svincolo Brancaccio (anch’esso da completare) tutto il quadro cambierebbe… ma questi, come è noto, sono soltanto pii desideri.

    • Siedler 103
      06 gen 2016 alle 23:34

      Okay, ma nel dettaglio, tutto ció che hai elencato in che modo va ad interaggire con la mia proposta?
      Potrei commentare pure io con “Mezz´ora fa ho bevuto un bicchiere d´acqua”
      Non ha senso.

    • trinakria 13
      15 gen 2016 alle 11:35

      finalmente una voce dal coro che dice le cose come stanno!Abito in via Ciaculli e non esiste via di scampo da questo budello spesso congestionato dal traffico,anche di mezzi pesanti.Pur esistendo,immediatamente vicini alla via, decine di terreni,anche abbandonati,che potrebbero allacciarsi con le altre strade della zona ma…. siamo in periferia e CIACULLI è LA PERIFERIA DELLA PERIFERIA!

      • fabio77 769
        15 gen 2016 alle 12:29

        La ringrazio. Ciaculli e Croce Verde rappresentano l’ultima oasi della Conca d’Oro palermitana e mi stringe il cuore nel vedere queste zone maltrattate ogni giorno dall’indifferenza e dalla disattenzione degli organi competenti. L’isolamento è la nota caratteristica del quartiere: pur essendo il Forum, la nuova stazione Roccella ed il capolinea dei tram vicinissimi, non esiste nessun mezzo pubblico di collegamento con queste importanti realtà. A mio avviso l’unico modo per dare voce ai cittadini è la creazione di un comitato di quartiere che batta i pugni nelle sedi opportune. Credo infatti che le attuali circoscrizioni, con i confini che hanno e per come sono conformate (includendo al loro interno zone centrali e zone periferiche), non siano utili a portare avanti gli interessi di chi abita nelle estreme periferie perchè giocoforza si dà quasi sempre priorità alle necessità delle zone centrali. Un’ultima considerazione: con i lavori in corso sul viadotto Favara dell’autostrada PA-CT, la situazione del caos a Ciaculli è ulteriormente peggiorata, perchè molti mezzi, leggeri e pesanti, che devono percorrere la Palermo – Agrigento, svoltano a Ciaculli, percorrono la provinciale di Gibilrossa e scendono a Misilmeri. La situazione è insostenibile. Naturalmente se fossero state realizzate le opere previste (prolungamento della provinciale per Gibilrossa fino allo svincolo Brancaccio, apertura dello stesso svincolo Brancaccio) tutto questo caos si sarebbe evitato. Nel 2016 non si può tenere la gente in un quartiere con strade inadeguate e assolutamente privo di vie di fuga: chi governa il territorio si attivi in tempo utile e realizzi le opere. Anche la periferia di Ciaculli e Croce Verde è Palermo

  • Benedetto Bruno 196
    15 gen 2016 alle 13:09

    Paradossale notare che anche Lei, Siedler, sottovaluta la potenzialità della vicina stazione FS Roccella che ha totalmente escluso dai percorsi delle sue linee bus

    • Siedler 103
      15 gen 2016 alle 17:30

      Ho escluso la fermata la stazione di Roccella per mantenere i percorsi brevi e quindi una bassa frequenza di autovetture pur sfruttandono poche,
      ma soprattutto perché la maggiorparte del traffico si muove da e per la stazione.
      Estendendo le linee, la frequenza diminuirebbe.

      Nonostante tutto, le linee si congiungono con il tram che permettono un rapido raggiungimento della St.C.le e della St. Roccella

  • Salvo68 87
    15 gen 2016 alle 17:07

    Buona proposta che modificherei nel seguente modo:
    226 (linea verde nel suo disegno): Forum – Dei Mille – Pomara – Galletti – Kolbe – Acqua dei Corsari – Laudicina – Forum
    211 (linea rossa): Forum – Svincolo Brancaccio – Corsia laterale monte A19 – Via Ciaculli – Croce verde – Via Conte Federico – Svincolo Conte Federico – Corsia laterale monte A19 – Svincolo Brancaccio – Forum (FS Roccella ).
    Inoltre andrebbe istituita una linea express che colleghi velocemente il nodo Roccella-Forum con gli altri nodi via Viale Regione.
    Il 212 andrebbe invece limitato a Via Conte Federico (fino allo svincolo).


Lascia un Commento

Post Correlati