Articolo
05 dic 2018

Polizia Municipale | 75 sanzioni per uso del cellulare alla guida

di Fabio Nicolosi

75 sanzioni per l'uso del telefonino durante la guida sono il bilancio dei controlli a tutela della sicurezza stradale predisposti dal Comandante Gabriele Marchese ed effettuati nel mese di novembre dal nucleo autovelox della Polizia Municipale in abiti civili e moto civetta. 44 uomini e 31 donne sono stati sorpresi mentre guidavano e contemporaneamente utilizzavano lo smartphone per parlare o inviare messaggi. Le strade pattugliate sono state viale Regione Siciliana, Corso Calatafimi, via Re Ruggero, via Libertà, via Notarbartolo, via Leonardo da Vinci, via Perpignano, via De Gasperi, via del Carabiniere, viale Strasburgo, via Boris Giuliano e via Ernesto Basile. Salgono così a 407 le sanzioni irrogate da maggio, da quando è stato istituito questo tipo di servizio mirato ad arginare un fenomeno che sta assumendo proporzioni allarmanti. "Questi controlli devono far percepire ai conducenti dei veicoli la pericolosità di queste condotte –dice il Comandante Gabriele Marchese - Già a 50 chilometri all'ora distrarsi soltanto per due secondi con il cellulare significa percorrere 28 metri di strada alla cieca. Queste disattenzioni possono provocare incidenti e costare la vita agli utenti della strada più deboli , soprattutto ai pedoni o ai ciclisti". L'art. 173 del codice della strada, per l'uso illecito di apparecchio radiotelefonico durante la guida, prevede una sanzione di 161 euro e la decurtazione 5 punti della patente di guida; alla seconda infrazione nell'arco di due anni, si applica la sospensione della patente di guida da uno a tre mesi.-

Leggi tutto    Commenti 6
Articolo
03 dic 2018

TRAM |Le ragioni del SI e del NO

di Antony Passalacqua

Palermo - Torniamo nuovamente a parlare di tram, con la realizzazione delle nuove linee che sono divenute importanti nel dibattito cittadino. La scorsa settimana, il Consiglio Comunale   ha approvato un emendamento al Piano delle Opere pubbliche che permette di sfruttare i fondi del cosiddetto Patto per Palermo per la realizzazione di quattro linee del tram. Proprio con l'obiettivo di affrontare questo argomento in modo completo, tenendo conto di tanti aspetti, vi proponiamo questa intervista di Repubblica-Palermo dove vengono messe a confronto i pareri (opposti):  Ing. Agostino Cappelli, professore ordinario in trasporti Iuav Venezia, e G. Argiroffi consigliere comunale del M5S al Comune di Palermo. L'auspicio è di poter innescare fra i lettori un dibattito costruttivo quanto più partecipato e soprattutto libero, che non tenga conto di slogan e/o contrapposizioni ideologiche. L'immagine che potrete scaricare è ad alta risoluzione

Leggi tutto    Commenti 32
Articolo
29 nov 2018

Tram, il Consiglio Comunale conferma le nuove 4 linee

di Antony Passalacqua

Palermo - Il Consiglio comunale ha approvato ieri un emendamento al Piano delle Opere pubbliche che permette di destinare complessivamente 426 milioni di euro provenienti da varie fonti per la realizzazione di quattro linee del tram del nuovo piano del sistema tranviario e dei relativi parcheggi di interscambio. In pratica il Comune prosegue l'iter delle linee tranviarie con priorità 1 (finanziate coi fondi Patto per Palermo) e assieme ad esse si aggiungono i fondi per la partecipazione al bando regionale destinato alla realizzazione di parcheggi d'interscambio. Per Palermo infatti sono destinati circa 50mln di euro. Spiccano i parcheggi di piazza Giulio Cesare (multipiano), piazzale Ungheria, via Libertà (interrati), piazza Alcide De Gasperi, piazza Don Bosco e viale Francia. Qui le tratte interessate da questa prima fase: TRATTA “A”: prolungamento della Linea 1 esistente dalla Stazione Centrale allo Stadio. TRATTA “B”:  prolungamento della Linea 1 esistente, dalla Stazione Notarbartolo a via Duca della Verdura. TRATTA “C”:  prolungamento della Linea 4 esistente dal Ponte Calatafimi alla Stazione Centrale. TRATTA “E1”:  da piazza De Gasperi alla Stazione Francia (interscambio con Passante ferroviario) Il presidente della Commissione Urbanistica, accogliendo una richiesta delle opposizioni e con il parere favorevole della Giunta, ha ritirato un secondo emendamento per la dichiarazione di conformità urbanistica delle altre tre linee previste dal piano. Viene pertanto posticipata a Dicembre l'eventuale partecipazione al bando ministeriale che consentirebbe di finanziare le rimanenti tratte (Mondello, Sferracavallo, Zen, Bonagia) e che richiede il possesso di determinati requisiti. Circa la sostenibilità economica della futura rete e non solo, non è poi così malvagia l'idea di parlare di trasporti in ambito Città Metropolitana creando convergenza fra più attori: Gesap, Autorità Portuale, Amat, Trenitalia.

Leggi tutto    Commenti 44
Articolo
27 nov 2018

Rap | Dal 4 Dicembre al via il porta a porta nei quartieri Borgo Vecchio e Cala

di Fabio Nicolosi

Durante l'ultimo tavolo tecnico tenutosi ieri nella sede della Rap e che coinvolge tutti gli attori responsabili delle diverse azioni legate alla differenziata (Comune, Rap, SRR Palermo Area Metropolitana, Vigili, Circoscrizioni - CONAI) si è deciso che l'avvio del servizio porta a porta terzo Step "Area Borgo Vecchio e Cala" prenderà il via Martedì 4 dicembre 2018. "L'avvio della raccolta differenziata con il sistema "Porta a Porta" in questa zona della città sta richiedendo l'adozione di provvedimenti specifici, legati alla particolare conformazione viaria e alla presenza di numerosissime utenze commerciali. In particolare si sta vagliando un calendario dei conferimenti che contempli le esigenze di decoro e pulizia legate alla presenza di numerosi locali di somministrazione di alimenti con spazio all'aperto e che permetta un facile conferimento anche a quelle utenze ubicate in strade particolarmente piccole nelle quali risulterebbe complesso il posizionamento di bidoni carrellati. Sono 9.122 le utenze domestiche e circa 1.400 le attività commerciali che potranno usufruire del nuovo sistema di RD e a differenziare le frazioni secondo un calendario ben preciso. Durante la notte del 3 dicembre, 400 cassonetti saranno rimossi nell'area coinvolta dal nuovo sistema di raccolta "Porta a Porta" con l'abolizione delle attuali postazioni. Da mesi è in corso una attività di informazione e sensibilizzazione dei cittadini e degli operatori commerciali, raggiunti dal Conai e dagli operatori di SRR Palermo Area metropolitana, per la consegna del materiale informativo e dei kit per la differenziata. Per coloro che non avessero ricevuto il materiale, saranno attivi da domani due ecopunti individuati rispettivamente dalla I e dalla VIII Circoscrizione, dove potere ricevere informazioni dettagliate sul servizio, il calendario delle utenze domestiche/commerciali nonché potere ritirare il Kit assegnato. Nello specifico in prima Circoscrizione presso la sede istituzionale della stessa sarà attivo già da domani un ecopunto a Piazza Giulio Cesare, dal lunedì al venerdì dalle ore 9,00 alle ore 13,00; il mercoledì pomeriggio dalle 13,30 alle ore 16,30. In ottava circoscrizione l'ecopunto è stato individuato presso i locali della Parrocchia di Santa Lucia di via Enrico Albanese, 2 grazie alla disponibilità della stessa Parrocchia e del Comitato "Borgo Vecchio" e rimarrà aperto, a disposizione dei residenti, il lunedì, mercoledì, venerdì dalle ore 9,00 alle ore 12,00. Oltre alle due postazioni create ad hoc, i cittadini potranno sempre e comunque rivolgersi all'Ufficio di Coordinamento Start -Up sito in via Resuttana 360, dal Lunedì al venerdì, dalle ore 8.30 alle 16.30 o contattare il seguente numero di telefono 091.7601515. I Presidenti e i Consigli delle due Circoscrizioni coinvolti sono stati direttamente interessati e si sono fatti parte attiva per l'organizzazione di iniziative di informazione e sensibilizzazione, coinvolgendo le scuole, le parrocchie e le associazioni. Oltre agli incontri già svolti, nel corso della prossima settimana sono previste ulteriori iniziative diffuse: - da Martedì 27 novembre l'iniziativa "ADDIO AL CASSONETTO" con la collaborazione dell'Istituto Comprensivo Statale: "Rita Atria" - Mercoledì 28 novembre alle ore 16:00 presso la Parrocchia di Santa Lucia un incontro dal titolo "BORGO VECCHIO DIFFERENZIA" - Giovedì 9 novembre ore 16:30 presso la Chiesa Valdese di via dello Spezio n. 43 incontro dal titolo " POLITEAMA DIFFERENZIA". I presidenti delle due circoscrizioni, Massimo Castiglia e Marco Frasca Polara, si stanno coordinando con RAP e con Il CONAI la SRR per l'organizzazione di ulteriori iniziative nel territorio. A cura dell'Ufficio comunicazione del Comune, la campagna di informazione ,inoltre, sarà integrata da messaggi rivolti a tutta la cittadinanza mediante l'acquisto di spazi a pagamento sui principali quotidiani cittadini nonché con spot radiofonici e televisivi e con spazi sul web. In allegato l'ordinanza Sindacale che regolamenterà il servizio nell'area dello step 3 (Borgo vecchio - Cala) Ordinanza STEP 3

Leggi tutto    Commenti 1
Articolo
26 nov 2018

FOTO | Campo Rom: prosegue la demolizione delle baracche

di Fabio Nicolosi

Proseguono gli interventi di dismissione e messa in sicurezza dell'area del Campo Rom della Favorita. Nella prospettiva di una graduale e completa riqualificazione dell'area, ieri pomeriggio sono state demolite e rimosse altre quattro baracche, dopo le tre sgombrate nei giorni scorsi. Gli interventi sono stati programmati di concerto con l'Assessorato alla Cittadinanza Solidale dal Comando di Polizia Municipale, impegnati da mesi nella esecuzione delle operazioni. Al campo nomadi gli interventi sono stati coordinati dal Commissario Francesco Adelfio con il coinvolgimento delle maestranze del Coime che sono intervenute con una ruspa. Le operazioni si svolgono sotto la supervisione del Comandante Gabriele Marchese, custode giudiziario dell'area, che sottolinea l'importanza di procedere alla immediata demolizione delle baracche, via via che queste vengono liberate, al fine di ripristinare una condizione di sicurezza complessiva. In questi giorni sono anche terminati gli interventi di messa in sicurezza dell'impianto elettrico dell'area, che costituiva fonte di pericolo per i pochi cittadini che ancora vivono nel campo, con la rimozione di diversi cavi volanti.

Leggi tutto    Commenti 5
Articolo
24 nov 2018

AMAP | Domenica 25 Novembre interruzione idrica nel centro storico e zona Stazione Centrale – Oreto

di Fabio Nicolosi

L'AMAP informa che, per lavori di manutenzione alla tubazione di alimentazione delle sottoreti "Oreto-Stazione e Centro Storico", dalle ore 8:00 alle ore 14:00 di domenica 25/11/2018, verrà interrotto l'approvvigionamento idrico nel Centro Storico (quattro Mandamenti) e nella zona Oreto e Stazione Centrale. L'erogazione idrica si normalizzerà, salvo imprevisti, nelle 12 ore successive. Per qualsiasi informazione si potrà telefonare al numero 091279111 (risponditore automatico) o al numero verde 800-91333 (esclusivamente da telefono fisso)

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
23 nov 2018

Verde pubblico | Sabato riapre la villa di Piazza Principe di Camporeale

di Fabio Nicolosi

Era il 4 Marzo 2017 quando annunciammo l'avvio dei lavori di bonifica del cantiere del collettore sud orientale presso Piazza Principe di Camporeale. Oggi ci troviamo davanti ad una nuova data, questa volta sicuramente più interessante. A piazza Principe di Camporeale è stata terminata la riqualificazione della villetta. Un'operazione per strappare al degrado un’area verde con alle spalle un secolo di vita e un decennio di abbandono, legato alla cantierizzazione di una sua parte per la realizzazione del collettore fognario sud-orientale. Sabato 24/11/2018 si terrà un evento per festeggiare la riqualificazione di questa piazza abbandonata per decenni. I primi lavori sono stati intrapresi dal Coime nell’agosto 2017, con la rimozione dei rifiuti (l’area era diventata una mini discarica e dimora notturna di senzatetto) e del verde anomalo. Quindi sono stati rifatti il muretto perimetrale e realizzati dei gradini d’accesso. Dopo uno stop di alcuni mesi, durante i quali si sono concertati con la Sovrintendenza i passi successivi, i lavori sono ripresi e gli operai, dopo aver sostituito i gradini con degli scivoli, hanno definito i vialetti interni in tufina, sulla scorta del vecchio disegno della villetta, come riscontrabile in alcune foto di inizio ‘900. Successivamente è stato il turno della piantumazione di nuove essenze arboree per colmare gli ampi spazi vuoti (a gennaio un grosso pino è caduto per via del maltempo), e della collocazione di arredi.  

Leggi tutto    Commenti 5