Articolo
07 dic 2017

Rap | Si sblocca l’iter per l’aggiudicazione della gara per l’acquisto di 60 mezzi

di Mobilita Palermo

Il Consiglio di Giustizia amministrativa (CGA) per la Regione Siciliana ha dato ragione alla Rap che, in sede di presentazione delle offerte sulla gara indetta per la fornitura di 60 mezzi destinati alla raccolta di rifiuti urbani e con alimentazione a metano, aveva proceduto alla revoca dell’aggiudicazione provvisoria fatta alla “Trinacria veicoli” per una difformità dell’offerta. A seguito del provvedimento dei Giudici Amministrativi, Rap potrà ora aggiudicare la gara all'altra ditta avente diritto per scorrimento della graduatoria ed accelerare l’iter di consegna dei mezzi, importantissimi per migliorare lo spazzamento e, in generale, l’intero servizio di Igiene Ambientale. Il ricorso è stato curato dall’ufficio legale di Rap. I suddetti mezzi sono stati acquistati attraverso l’utilizzo dei fondi Jessica Energia Sicilia (bando regionale con fondi ministeriali) per un importo di sola fornitura, al netto della manutenzione, di Euro 2,753 milioni di euro e dovranno essere consegnati all'azienda entro 150 giorni solari dalla data del ricevimento dell'ordine. Per rimanere sempre in contatto con Mobilita Palermo i nostri canali:  Sito internet: http://palermo.mobilita.org  Fanpage: https://www.facebook.com/Palermo.Mobilita/  Gruppo Facebook: https://www.facebook.com/groups/31938246679/  Twitter: https://twitter.com/MobilitaPA  Canale Telegram: https://t.me/mobilitapalermo

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
06 dic 2017

FOTO | Tutto pronto per l’apertura del nuovo LIDL (ex Salamone & Pullara)

di Fabio Nicolosi

Siamo ormai agli sgoccioli. La struttura esterna del nuovo punto vendita della catena di supermercati tedesca é ormai pronta da alcune settimane. Anche le insegne, le rifiniture esterne e le aree attorno la grossa struttura sono pronte ad accogliere gli utenti. All'interno invece si stanno ultimando gli ultimi ritocchi per l'apertura prevista entro Natale. Il nuovo Lidl di Viale Regione Siciliana sarà un supermercato di grandi dimensioni, ben 1.400 metri quadrati, dotati di 120 parcheggi. È stata attrezzata una zona adatta al divertimento dei bambini e un parco pubblico da 2.000 metri quadrati. Un particolare da notare è che Lidl, grazie alla ristrutturazione dell’area, restituirà alla cittadinanza palermitana la Via Palatucci, strada compresa tra Viale Regione Siciliana e Via Principe di Paternò, che ormai da tempo era chiusa per evitare l’abbandono di rifiuti ingombranti. Dal punto di vista economico, non solo LIDL ha assunto gli ex dipendenti di Salamone & Pullara, ma ha dato lavoro ad altri 25 operatori. La data di inaugurazione é fissata per il Giovedì 21 Dicembre. Ecco come si presentava la zona qualche mese fa: Questo é invece lo stato attuale. Ringraziamo Paco per le foto: Ben vengano i grandi gruppi, la città ne ha bisogno. Per rimanere sempre in contatto con Mobilita Palermo i nostri canali:  Sito internet: http://palermo.mobilita.org  Fanpage: https://www.facebook.com/Palermo.Mobilita/  Gruppo Facebook: https://www.facebook.com/groups/31938246679/  Twitter: https://twitter.com/MobilitaPA  Canale Telegram: https://t.me/mobilitapalermo

Leggi tutto    Commenti 10
Articolo
06 dic 2017

Pedonalizzazioni | Via alla sperimentazione su Cassaro Basso

di Mobilita Palermo

L'Ufficio Mobilità ha emesso una ordinanza che, in via sperimentale, regolamenta la viabilità del trattol "basso" di via Vittorio Emanuele per l'istituzione di una semi pedonalizzazione. In particolare, dalle ore 10 alle ore 24 nei giorni di sabato, domenica e festivi e dalle ore 16 alle ore 24 dei giorni feriali scatterà la chiusura del traffico veicolare nel tratto compreso tra via Porto Salvo e via Roma. Il provvedimento prevede l'istituzione di una corsia centrale per la circolazione veicolare, di un larghezza di 3.50 mt, a senso unico di marcia in direzione di via Roma. Nella parte restante della carreggiata, a ridosso dei marciapiedi, l'istituzione di due percorsi pedonali, equamente suddivisi che saranno delimitati con apposita segnaletica orizzonatale e anche con arredi o fioriere. Il provvedimento non interesserà i veicoli dei residenti, dimoranti e di titolari di Passi carrabili ricandenti nel trratto di strada in argomento, oltre ai veicoli delle Forze dell'Ordine, di soccorso in emergenza e delle biciclette. Varranno comunque per gli autoveicoli le limitazioni già vigenti per la ZTL centrale. "Seguendo la pressante richiesta che è venuta dai residenti e dai commercianti dell'area e dalla Circoscrizione - affermano il Sindaco e l'Assessora Riolo - avviamo oggi una nuova sperimentazione, che durerà fino alla fine del periodo delle feste di Natale e Capodanno, al termine del quale faremo una valutazione dei risultati. Questo provvedimento è il segno del grande cambiamento culturale in atto a Palermo, dove dalle barricate e dalle proteste contro le pedonalizzazioni siamo passati alla richiesta di istituirne sempre più numerose e più ampie. Un risultato importante per la vivibilità non solo del centro storico della città." Per rimanere sempre in contatto con Mobilita Palermo i nostri canali:  Sito internet: http://palermo.mobilita.org  Fanpage: https://www.facebook.com/Palermo.Mobilita/  Gruppo Facebook: https://www.facebook.com/groups/31938246679/  Twitter: https://twitter.com/MobilitaPA  Canale Telegram: https://t.me/mobilitapalermo

Leggi tutto    Commenti 12
Articolo
05 dic 2017

Terminal Stazione Centrale | Si avviano alla conclusione i lavori?

di Salvatore Galati

Nello scorso articolo vi abbiamo aggiornato dell'avanzamento dei lavori del terminal alla stazione centrale. Adesso sembrano giunti al termine, manca ancora qualche rifinitura. Le strade del terminal e quelle adiacenti sono state asfaltate. E' stata realizzata anche la segnaletica orizzontale e verticale. Inoltre è stata installata un'illuminazione a led, già funzionante. L'ingresso e l'uscita del terminal sono dotati da barriere veicolari automatiche. I marciapiedi dell'area sono stati pavimentati con le stesse pietre in cemento pigmentato di piazza Cupani. Tutta l'area circostante la stazione centrale, sta subendo un rinnovamento, che non avveniva da anni. E' stato steso un nuovo manto stradale con altrettanta segnaletica orizzontale e sono stati potati gli alberi. Ecco un'ampia galleria fotografica: Ci auguriamo che questi interventi vengano estesi a tutta la città! Per rimanere sempre in contatto con Mobilita Palermo i nostri canali:  Sito internet: http://palermo.mobilita.org  Fanpage: https://www.facebook.com/Palermo.Mobilita/  Gruppo Facebook: https://www.facebook.com/groups/31938246679/  Twitter: https://twitter.com/MobilitaPA  Canale Telegram: https://t.me/mobilitapalermo

Leggi tutto    Commenti 5
Articolo
05 dic 2017

Viabilità | Il sottopasso di Piazza XIII Vittime chiude al transito

di Mobilita Palermo

Nell'ambito dell'Accordo Quadro per i lavori di manutenzione per i ponti, cavalcavia, sottopassi e sovrappassi di proprietà e competenza comunale si richiede la limitazione alla circolazione veicolare e pedonale per eseguire dei lavori di manutenzione sul cavalcavia di Piazza XIII Vittime Lo stesso verrà chiuso a partire da Via Onorato in direzione Foro Umberto I dalle ore 9.15 alle ore 17 nei giorni 6 e (all'occorrenza) 7 Dicembre 2017. Ecco copia dell'ordinanza: Per rimanere sempre in contatto con Mobilita Palermo i nostri canali:  Sito internet: http://palermo.mobilita.org  Fanpage: https://www.facebook.com/Palermo.Mobilita/  Gruppo Facebook: https://www.facebook.com/groups/31938246679/  Twitter: https://twitter.com/MobilitaPA  Canale Telegram: https://t.me/mobilitapalermo

Leggi tutto    Commenti 12
Articolo
04 dic 2017

FOTO | Anello Ferroviario: completato il primo tratto del solettone di Viale Lazio

di Fabio Nicolosi

Era il 25 Ottobre, quando pubblicavamo le prime foto della demolizione delle teste dei pali. A circa un mese di distanza costatiamo come i lavori siano avanzati e sia stata completata la prima parte del lungo solettone che sará la copertura della futura galleria e fermata Libertá dell'anello ferroviario. Ricordiamo che il tratto di Viale Lazio compreso tra Via Libertà e Via Sicilia sarà parzialmente aperto entro fine 2017, così come previsto dall'O.D. n° 1406 del 11/10/2017. Bisognerà invece aspettare Febbraio 2018 per poter utilizzare l'intera carreggiata. Rimarrà invece area di cantiere Via Sicilia, dove sarà realizzata la rampa d'accesso al cantiere. Un importante passo avanti per l'intero quartiere, ostaggio da anni di un cantiere che è andato avanti molto lentamente. Ricordiamo infatti che lo stesso, secondo le tempistiche fornite dalla Tecnis doveva essere riaperto a Maggio 2016 e che i lavori su Viale Lazio dovevano durare solo 13 mesi. Ringraziamo giovanni75 per gli scatti: Riportiamo qualche dato direttamente dalla relazione generale descrittiva La fermata Libertà è situata lungo l’asse stradale di viale Lazio e si inserisce nell’esistente tratta interrata che attualmente collega la stazione di Notarbartolo alla fermata Imperatore Federico. La zona in cui è ubicata la nuova fermata si trova ai margini del centro cittadino in una zona densamente popolata, caratterizzata da alti edifici residenziali. La fermata, di tipo interrato, a semplice binario e a singola banchina, verrà realizzata al di sotto della sede stradale in galleria artificiale. Gli sbarchi dei nuclei di accesso sono stati disposti in viale Lazio ad angolo con via Sicilia. La realizzazione della fermata prevede la demolizione del tratto di strada su cui essa insiste. La circolazione nel tratto in questione, in seguito alla costruzione della fermata, verrà ripristinata come è attualmente in uso. L’accesso di servizio ai locali tecnici verrà collocato su Via Sicilia mediante una botola di accesso alla scala di servizio. La fermata è organizzata su 3 livelli: piano stradale, piano mezzanino e piano banchina. Alla quota stradale sono ubicati i nuclei di accesso verticale, caratterizzati dai volumi del corpo ascensore, della scala mobile e della pensilina di copertura della scala fissa; sono inoltre presenti gli sbarchi dell’uscita di sicurezza e le griglie dell’impianto di ventilazione/estrazione fumi e degli altri locali tecnici. Al piano mezzanino sono ubicati esclusivamente locali tecnici per un totale di circa 550 MQ (inclusi gli spazi di distribuzione e gli elementi di comunicazione verticale). Il piano banchina è caratterizzato dal marciapiede per l’imbarco/sbarco dei passeggeri dai convogli. Sono presenti inoltre altri locali tecnici per un totale di circa 640 MQ (inclusi gli spazi di distribuzione e gli elementi di comunicazione verticale). La banchina è lunga 90 m e larga 3 m, dotata di due uscite indipendenti che confluiscono in un unico percorso verso l’uscita. L’accesso ai locali tecnici avviene dal piano banchina e dal piano mezzanino, oppure mediante una scala di servizio collegata con l’esterno, non fniibile dal pubblico. Il nucleo di accesso ubicato al piano strada si compone di una scala fissa di larghezza 2,4 m, di una scala mobile in sola uscita e di un ascensore, per consentire l’uso dell’infrastruttura ai disabili motori. L’accesso costituito dalla scala fissa è protetto da una pensilina di copertura in vetro e metallo per garantire la protezione dagli agenti atmosferici e consentire la chiusura della fermata; invece la scala mobile non presenta elemento di copertura. Il parapetto presenta gli stessi elementi architettonici della pensilina, ovvero su uno zoccolo rivestito in pietra Billiemi si innesta il parapetto con montanti e mancorrente in scatolari di acciaio verniciato e funi di acciaio inox a completamento del parapetto. Per l’accesso alla fermata è stato previsto interdetto nelle ore notturne, durante il periodo di sospensione del servizio; la chiusura avviene per la scala fissa attraverso un cancello metallico a due ante posto all’imbocco del volume di copertura, per la scala mobile attraverso un cancello scorrevole al piano mezzanino. Sono previsti spazi per l’eventuale futuro inserimento dei tornelli al piano banchina, in maniera da essere idonei all’uso da parte dei portatori di handicap in prossimità dello sbarco dell’ascensore ad asse di rotazione orizzontale in prossimità delle scale fisse. Le scale sono dimensionate e posizionate in modo da avere un sufficiente numero di moduli per evacuare le persone dalla banchina e in modo da avere dei percorsi di fuga di lunghezza non superiore a 50 m. E’ stata garantita ai disabili visivi una facile accessibilità e fruizione dell’infrastmttura, attraverso la scala fissa e l’ascensore e con percorsi tattili. Ti potrebbe interessare anche: FOTO | Anello Ferroviario: Terminata la realizzazione dei pali, si passa al solettone su Viale Lazio Per rimanere sempre in contatto con Mobilita Palermo i nostri canali:  Sito internet: http://palermo.mobilita.org  Fanpage: https://www.facebook.com/Palermo.Mobilita/  Gruppo Facebook: https://www.facebook.com/groups/31938246679/  Twitter: https://twitter.com/MobilitaPA  Canale Telegram: https://t.me/mobilitapalermo

Leggi tutto    Commenti 2
Articolo
04 dic 2017

I ragazzi di Parco Uditore controbattono alle accuse

di Antony Passalacqua

La nota di ragazzi di Parco Uditore a Giovanni Callea, fra gli ideatori e promotori della petizione online per l’abbattimento di un muro perimetrale di Parco Uditore.   Leggiamo con molta perplessità la nota dell'attivista 5 stelle Giovanni Callea. Potremmo star qui ore ed ore ad illustrargli il nostro progetto per l'illuminazione del parco, realizzato con il nostro sponsor Terna Group e con il supporto scientifico dell'Università di Palermo, che ha già ottenuto il sì a livello regionale e che in questi mesi è in fase di valutazione a Roma. Dell'inizio di questo iter ne fornimmo comunicazione ai nostri sostenitori attraverso un post del 3 dicembre 2015. Si tratta di un progetto del valore complessivo di oltre 200.000 euro ed è naturale che ci vogliano dei tempi tecnici per avere delle risposte. Potremmo raccontare al signor Callea che grazie al nostro sponsor Motorvillage a breve verranno installati i bagni pubblici fissi per i fruitori del parco in maniera da non dover più noleggiare il bagno chimico, che, lo ricordiamo, per ora paghiamo grazie alle nostre risorse. E sempre con le nostre risorse provvediamo alla manutenzione ordinaria e straordinaria e alla gestione quotidiana del parco. Potremmo raccontare al Signor Callea che fin da quando il parco è aperto ossia dal 15 ottobre 2012 organizziamo turni per far sì che il parco possa rimanere aperto anche il 25 dicembre fino alle 13.00. Potremmo raccontare di tutti i progetti sociali e le iniziative di sostegno all'infanzia e all'accoglienza che stiamo portando avanti insieme ad altre realtà del Terzo settore. Potremmo dirgli che grazie ai nostri sponsor tra qualche settimana inizieranno i lavori per l'adeguamento dell'area cani che a suo tempo fu progettata da maestranze regionali in maniera totalmente inadeguata alla sua funzione. Riguardo alla vicenda dell'apertura di un varco da via Uditore potremmo dirgli che la scorsa settimana abbiamo pubblicato un post sull'avvio dei rilievi architettonici per riqualificare e far diventare parte integrante del Parco un'area del fondo che attualmente non è ancora accessibile al pubblico, e che diventerà un centro didattico e ricreativo per bimbi, ragazzi ed anziani grazie a delle realtà nazionali che hanno deciso di donarci le risorse per farlo, puntando su di noi e sulle capacità di gestione che abbiamo dimostrato in questi anni. Possiamo dire che in questi anni Parco Uditore ha dato vita ad una bellissima Impresa sociale e andiamo fieri del fatto di aver sempre tenuto lontani simboli di partito e bandierine, pur avendo continuato a mantenere un rapporto costante e collaborativo con le Istituzioni per le quali nutriamo un rispetto profondo. Grazie ad un lungo processo di dialogo e di ragionamenti che abbiamo portato avanti in questi anni con le Istituzioni il varco da via Uditore sarà realizzato perchè come da tempo sosteniamo è un'esigenza comune a tutti fruitori, ai cittadini, ai commercianti. In questi anni però abbiamo imparato che le cose si ottengono ragionando e dialogando con le parti interessate. E non come è stato fatto, dall'attivista 5 stelle, lanciando rivoluzioni qualunquiste utili solo a ricevere qualche like e qualche voto in più alla prossima campagna elettorale. Alla fine si scoprirà che questa petizione in realtà è solo una delle promesse elettorali fatte dal partito 5 stelle ai propri elettori di quartiere? Noi ne rimaniamo convinti e questo post pubblicato dal Movimento 5 stelle non ci lascia alcun dubbio.  

Leggi tutto    Commenti 16