Articolo
08 ott 2018

Passante Ferroviario | Gli ultimi passi della TBM “Marisol”

di Fabio Nicolosi

Vi avevamo lasciato con la diretta dell'abbattimento dell'ultimo diaframma della galleria Notarbartolo - De Gasperi. Oggi, a distanza di quindici giorni vi portiamo nuove foto, in particolare possiamo documentarvi come lo scudo, il cilindro metallico alla cui estremità è montata la testa rotante dove sono installati gli utensili di scavo della grossa talpa meccanica, è stato completamente estratto dalla galleria. Il materiale che ricopre la parte posteriore dello stesso è la malta che veniva iniettata a tergo dei conci per riempire la cavità tra gli anelli che man mano venivano posizionati e la roccia nuda al loro esterno. Con la posa dell'ultimo anello, si è quindi concluso il lavoro della talpa che adesso è in fase di disassemblaggio e che nel giro di qualche settimana verrà completamente estratta dalla galleria in attesa di essere destinata ad un nuovo cantiere, non in Sicilia. Ringraziamo Domenico G. per le foto: Sono in corso anche le operazioni di smontaggio del campo base a Notarbartolo, ma ad esso destineremo un ulteriore articolo di approfondimento

Leggi tutto    Commenti 21
Articolo
06 ott 2018

VIA AL PASSANTE FERROVIARIO | VADEMECUM : fermate, frequenze, orari, costi

di Fabio Nicolosi

Abbiamo atteso tanto, troppo tempo, ma finalmente il treno tra le stazioni di Palermo Centrale e Punta Raisi è ripartito Prima di fornirvi tutte le informazioni utili è necessario puntualizzare che al momento il servizio non è ancora a regime per due motivi: I lavori ancora non sono terminati, infatti seppur risulta totalmente raddoppiata la tratta C, quindi la tratta ferroviaria da Palermo La Malfa a Punta Raisi, la tratta B è ancora un cantiere aperto con numerose fermate da terminare e la seconda galleria da completare L'attivazione è avvenuta, non come spesso accade, a cavallo del cambio d'orario, ma all'interno di un orario già esistente, ciò comporta che i servizi predisposti per effettuare il servizio non sono ancora attivi e si prevede di attivarli con il cambio orario che si avrà dal 10 Dicembre. Nell'immagine in alto dell'articolo potete leggere tutte le fermate in cui i treni del passante fermeranno. Due le fermate di nuova realizzazione: Palermo La Malfa e Palermo Sferracavallo Sette le fermate completamente riviste: Palermo Francia, Palermo San Lorenzo, Palermo Cardillo, Palermo Tommaso Natale, Isola delle Femmine, Carini Torre Ciachea, Carini La frequenza sarà Un treno ogni ora nei festivi dalle ore 06.05 (da Palermo Centrale) - 07.52 (da Punta Raisi) alle ore 20.05 (da Palermo Centrale) - 21.52 (da Punta Raisi) con un tempo di percorrenza prevista in 1h 01' Un treno ogni mezz'ora nei feriali dalle ore 05.00 (da Palermo Centrale) - 07.27 (da Punta Raisi) alle ore 20.05 (da Palermo Centrale) - 21.42 (da Punta Raisi) con tempi di percorrenza che variano da 56' a 1h e 11' Le partenze sono ai minuti 05 e 35 da Palermo Centrale e ai minuti 27 e 42 da Punta Raisi Il costo del biglietto è di 5,90 € Giusto per fare una comparativa: il pullman costa 6,00 € (6,30 € se acquisti il biglietto o bordo) , impiega 50' (traffico e incidenti esclusi) e ha una frequenza di 30' il taxi sharing costa 7,00 €, ma ha i limiti legati al tempo necessario a condividere la tratta con altri utenti il taxi costa 40,00 € e impiega 45' (traffico e incidenti esclusi) . Il servizio verrà effettuato da treni Jazz e Minuetto. Viene ripristinato anche il collegamento tra Palermo e Trapani con il cambio treno a Piraineto. Occorre ricordate anche che il trasporto della bici sui treni regionali siciliani è GRATUITA. Fondamentale sarà ora portare a termine il lungo dialogo tra Comune - Regione e Trenitalia per la stipula del biglietto unico. I quadri orario:

Leggi tutto    Commenti 43
Articolo
06 ott 2018

Passante Ferroviario | Ritorna il treno per l’aeroporto Falcone e Borsellino

di Salvatore Galati

Dopo i test tecnici della nuova tratta iniziati il 10 agosto scorso e il via libera da parte dell'ANSF, finalmente dopo circa 3 anni  di stop verrà riaperto al pubblico la tratta ferroviaria Palermo/Punta Raisi. La notizia è finalmente ufficiale e domani mattina partirà il primo treno per l'aeroporto! Ci auguriamo che il Comune di Palermo, il Parlamento Regionale e le aziende di AMAT e Trenitalia, lavorino per ottenere questo benedetto biglietto unico integrato fra le due aziende di trasporto pubblico, per incentivare gli scambi tra Tram/Bus e Treni, in modo tale da raggiungere l'obbiettivo stabilito anni fa e che vogliamo venga al più presto raggiunto. Di seguito i dettagli della linea ferroviaria: Le fermate lungo la tratta saranno le seguenti: Palermo Centrale; Guadagna; Vespri; Palazzo Reale Orleans; Imera - Giustizia (prossima apertura); Lolli; Notarbartolo; Lazio (prossima apertura); Belgio - De Gasperi (prossima apertura); Francia; San Lorenzo; La Malfa; Cardillo; Tommaso Natale; Sferracavallo; Isola delle Femmine; Capaci (prossima apertura); Carini Torre Ciachea; Carini; Piraineto Punta Raisi Ecco il comunicato stampa: FS ITALIANE, PASSANTE PALERMO: DA DOMANI TORNA IL TRENO PER L’AEROPORTO DI PUNTA RAISI dopo rilascio autorizzazione ANSF lavori terminati a luglio 2018 attive anche le due nuove fermate La Malfa e Sferracavallo 61 corse al giorno tra Palermo Centrale e Punta Raisi, con treni Jazz e Minuetto Palermo, 6 ottobre 2018 Sarà riattivato domani il collegamento ferroviario tra la stazione di Palermo Centrale e l’aeroporto “Falcone e Borsellino”. Oggi, infatti, l’Agenzia Nazionale per la Sicurezza delle Ferrovie (ANSF) ha rilasciato al Gruppo FS Italiane, tramite la controllata RFI, l’Autorizzazione alla Messa in Servizio (AMIS) per il Passante di Palermo. I lavori per il ripristino del collegamento ferroviario con Punta Raisi erano stati completati a fine luglio. Domenica, il primo treno per l’aeroporto partirà alle 6.05 dalla stazione di Palermo Centrale; in senso inverso, l’ultima partenza da Punta Raisi è prevista alle 21.52. L’offerta commerciale di Trenitalia (Gruppo FS Italiane) per l’aeroporto prevede nei giorni feriali 61 treni – effettuati con convogli Jazz e Minuetto – al giorno, con una cadenza di due treni/ora garantita da un servizio più veloce e uno che effettuerà tutte le fermate. Oltre al collegamento con l’aeroporto, infatti, l’apertura del Passante tornerà a offrire ai pendolari palermitani un comodo e apprezzato collegamento metropolitano. Info sulle fermate su trenitalia.com. Da domani, assieme ai treni, saranno anche disponibili le due nuove fermate di La Malfa e Sferracavallo. A breve pubblicheremo tutti gli orari e le tariffe

Leggi tutto    Commenti 6
Articolo
06 ott 2018

Palermo – Sciacca | Chiusura della strada statale 624 a partire da lunedì 8 ottobre

di Salvatore Galati

Riceviamo e pubblichiamo il comunicato stampa da parte di Anas - Gruppo Fs Italiane, circa la chiusura del viadotto "Traversa 1": E' una limitazione necessaria per il ripristino delle strutture di appoggio del viadotto "Traversa 1" della SS 624 la Palermo - Sciacca. Quindi a partire dal giorno 8 di ottobre si procederà al consolidamento del pulvino e alla sostituzione degli apparecchi di appoggio. Questa manutenzione avrà termine giorno 29 ottobre la statale rimarrà chiusa dal km 23,300 al km 27,700, ovvero tra gli svincoli di San Giuseppe Jato e San Cipirello, con deviazione del traffico con peso sino a 3,5 tonnellate su itinerario alternativo segnalato in loco.  Per i mezzi con peso superiore alle 3,5 tonnellate diretti da Palermo a Sciacca è consigliato percorrere l’autostrada A29 “Palermo-Mazara del Vallo” fino allo svincolo di Gallitello per poi proseguire sulla SS 119 fino al km 21,800 e immettersi sulla sp 9, che si innesta al km 50,500 della SS 624. Percorso inverso per i veicoli con peso superiore alle 3,5 tonnellate diretti da Sciacca a Palermo.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
05 ott 2018

Invitate (di nuovo) il Papa e fatelo passare da Viale Regione, vi prego!

di Giulio Di Chiara

Esattamente un anno fa scrivevamo questo articolo di denuncia sulla paradossale situazione di viale Regione Siciliana che, in attesa dell'applicazione di un'ordinanza emanata a Maggio 2017, rimaneva senza segnaletica orizzontale. A distanza di un anno non è cambiato assolutamente nulla. Dunque se prima era paradossale, oggi possiamo tranquillamente dire che la situazione è vergognosa. L'ordinanza prevedeva l'istituzione di tre corsie su Viale Regione Siciliana, di cui una dedicata interamente ai mezzi pesanti. Una sperimentazione mai partita ma tutt'ora vigente, carte alla mano, a cui non è mai stato dato seguito dalle aziende comunali competenti (parole dell'Ufficio Traffico di Palermo). Il perpetuarsi di questo scandalo sembra non scalfire la dignità di nessuno, tant'è che l'attenzione dell'amministrazione comunale è spostata altrove. Nel frattempo in altre parti di città la segnaletica è stata normalmente rifatta (con gli standard palermitani), segno che nessuna azienda partecipata ha interrotto i suoi servigi. Semplicemente questo problema è passato nel dimenticatoio come se non fosse una priorità. Invece lo è, eccome. In un'arteria iper trafficata come Viale Regione, il livello sicurezza sta scendendo drasticamente con le auto che si dispongono su quattro, cinque, a volte anche sei file. Chi sorpassa a destra, chi si incunea tra due vetture, chi rasenta il muro perimetrale pur di superare chi gli sta davanti. Anarchia pura. Come se i palermitani avessero bisogno di questo.... Ciò che fa più rabbia è riscontrare interventi eccezionali da parte dell'amministrazione, con dispiego straordinario di forze e manovalanze, per l'arrivo del Papa, per rassegne e eventi in centro, mentre per un problema potenzialmente molto pericoloso e atavico come questo, tutto tace. Incapacità doppia: non solo non sono riusciti a porre in essere un provvedimento da loro stesso emanato, le tre corsie appunto, ma non sono stati capaci nemmeno di ripristinare lo status precedente della strada, mettendo in pericolo la sicurezza di migliaia di automobilisti che ogni giorno transitano da lì. Lo ribadiamo, VERGOGNA! A che serve avere gli autovelox se poi non si garantisce un elemento essenziale del codice della strada, la segnaletica? Ci eravamo ripromessi di non scrivere più sulla vicenda nella speranza che nel frattempo venisse risolta. Ma qui ci porteranno a scrivere ancora e ancora. O forse servirà un fatto grave per ridestare le coscenze a Palazzo delle Aquile. Avete fallito tutti, amministratori. Vergogna!  

Leggi tutto    Commenti 18
Articolo
05 ott 2018

Viabilità | Targa Florio classica, limitazioni alla circolazione veicolare

di Fabio Nicolosi

La Polizia Municipale rende noti gli eventi che influenzeranno la viabilità nel fine settimana. Per lo svolgimento della "Targa Florio", domenica 7 ottobre è prevista la chiusura al transito veicolare dei Viali Diana ed Ercole e delle stradelle di collegamento  dalle ore 11,00 alle ore 13,00 e comunque sino a cessate esigenze; nel tardo pomeriggio  sarà istituita l'area pedonale nelle zone   limitrofe allo stadio "R. Barbera" in occasione dell'incontro di calcio Palermo-Crotone previsto per le ore 21. In entrambe le giornate di sabato e domenica inoltre, si svolgeranno alcune processioni religiose. Sabato 6 Ottobre  2018 Ore 15.30 (fino alle ore 18.00 e fino a cessate esigenze) – via Juvara – Processione religiosa (O.D. 1298/2018) Via Filippo Juvara a)                 Tratto compreso tra l'intersezione con la via Re Federico e l'intersezione con la via Polara (escluse le due intersezioni): Divieto di sosta con rimozione b)                  coatta sul lato dr per ogni senso di marcia e Divieto di transito veicolare (con collocazione dei relativi segnali verticali temporanei mobili): Transennamento (perpendicolarmente alla carreggiata) delle due estremità del suddetto tratto di strada; le due estremità del tratto di strada chiusa al traffico veicolare, ovvero sia la soglia dell'intersezione con via Re Federico che l'intersezione con via Polara, dovranno essere costantemente presidiate dai personale di cui all' art. 12 del Codice della Strada (Agenti della Polizia Municipale) coadiuvato, o presidiate in sua vece, dal personale qualificato (addetto alla vigilanza) autorizzato dall'Organizzazione della manifestazione: b)         Subito prima (secondo il senso di marcia in direzione di via Re Federico) dell'intersezione con via Gioacchino Vitagliano: -           Collocazione del segnale verticale temporaneo mobile "Direzione obbligatoria a destra", per i veicoli marcianti su via Filippo Juvara (secondo la direzione di marcia verso via Re Federico) che, alla suddetta intersezione, avranno l'obbligo di svoltare a destra per la via Gioacchino Vitagliano in direzione di via Houel; -           la suddetta intersezione, della via Filippo Juvara con la via Gioacchino Vitagliano e con il cortile Barcellona, dovrà essere costantemente presidiata dal personale di cui all' art. 12 del Codice della Strada (C.d.S.) coadiuvato, o presidiate in sua vece, dal personale qualificato (addetto alla vigilanza) autorizzato dall'Organizzazione della manifestazione Via Polara, sulla soglia dell'intersezione con via Filippo Juvara: -           Collocazione del segnale verticale temporaneo mobile "Direzione obbligatoria a destra", per i veicoli che da via Polara imboccano la via Filippo Juvara; Cortile Barcellona, sulla soglia dell'intersezione con via Filippo Juvara: - Collocazione del segnale verticale temporaneo mobile "Direzioni consentite diritto e destra", per i veicoli che dal cortile Barcellona imboccano o attraversano la via Filippo Juvara. Via Gioacchino Vitagliano, sulla soglia dell'intersezione con via Filippo Juvara: -           Collocazione del segnale verticale temporaneo mobile "Direzione obbligatoria a sinistra", per i veicoli che da via G. Vitagliano imboccano la via Filippo Juvara; Via Re Federico, a) subito prima (secondo il senso di marcia in direzione di via Dante) dell'intersezione con via Filippo Juvara: - Collocazione del segnale verticale temporaneo mobile "Direzione obbligatoria diritto"; b) Subito prima (secondo il senso di marcia in direzione di corso C. Finocchiaro Aprile) dell'intersezione con via Filippo Juvara: -           Collocazione del segnale verticale temporaneo mobile "Direzione obbligatoria diritto"; c) Subito prima (secondo il senso di marcia verso via Dante) dell'intersezione con via Serpotta: Collocazione del "segnale di indicazione" (segnale verticale temporaneo mobile), ovvero "segnale di direzione", con la freccia indicante "destra" ed in cui vi sia riportata l'iscrizione "via Filippo Juvara": - la suddetta intersezione dovrà essere costantemente presidiata dal personale qualificato (addetto alla vigilanza) autorizzato dall'Organizzazione della manifestazione, in modo tale da fornire ai conducenti dei veicoli le opportune indicazioni sul percorso alternativo (per recarsi in via E. Juvara): d) Subito prima (secondo il senso di marcia verso corso C. Finocchiaro Aprile) dell'intersezione con via Giacomo Serpotta: - Collocazione del "segnale di indicazione" (segnale verticale temporaneo mobile), ovvero "segnale di direzione", con la freccia indicante "sinistra" ed in cui vi sia riportata l'iscrizione "via Filippo Juvara"; Via Goethe, a)            subito prima (secondo il senso unico di marcia) dell' intersezione con via Cluverio: - Collocazione del "segnale di indicazione" (segnale verticale temporaneo mobile), ovvero "segnale di direzione", con la freccia indicante "diritto" ed in cui vi sia riportata l'iscrizione "via Re Federico": - la suddetta intersezione dovrà essere costantemente presidiata dal personale qualificato (addetto alla vigilanza) autorizzato dall'Organizzazione della manifestazione, in modo tale da fornire ai conducenti dei veicoli le opportune indicazioni sul percorso alternativo (per recarsi in via Re Federico): b)         Subito prima (secondo il senso unico di marcia) dell' intersezione con via Giovanni Pacini: - Collocazione del "segnale di indicazione" (segnale verticale temporaneo mobile), ovvero "segnale di direzione", con la freccia indicante "destra" ed in cui vi sia riportata l'iscrizione "via Re Federico"; - la suddetta intersezione dovrà essere costantemente presidiata dal personale qualificato (addetto alla vigilanza) autorizzato dall'Organizzazione della manifestazione, in modo tale da fornire ai conducenti dei veicoli le opportune indicazioni sul percorso alternativo (per recarsi in via Re Federico). Domenica 07 Ottobre 2018 Ore 8.00 – Piazza Santa Chiara – Rassegna cinema africano (O.D. n. 1230/2018) Piazza Santa Chiara, intera piazza, dalle ore 8.00 alle ore 24.00: istituzione del Divieto di sosta con rimozione coatta in ambo i lati e dalle ore 19.00 alle ore 24.00 e comunque sino al termine della manifestazione chiusura al transito veicolare. Ore 14.30 – Sferracavallo – Processione religiosa (O.D. n. 1310/2018) Chiusura al transito veicolare, delle vie e piazze interessate, al passaggio dalla processione in onore a San Francesco, con partenza alle ore 14.30 e lino al termine della processione, per il giorno 07 ottobre 2018, lungo l'itinerario sotto descritto: Via Torretta, vicolo Baglicello, piazzetta B. Reina, via S. Marciano', via Tacito, via Odivilio, via Catullo, via Torretta, via Plauto, via Leone, via E. Palazzotto, via Dell'arancio, via Del Cedro, via Sferracavallo, via B. Masbel, via Sferracavallo, via Platone, via Aristotele, via Schillaci, via Sferracavallo, via Del Manderino, via Terenzio, via Barcaioli, via Pegaso, via Terenzio, via Proserpina, via Barcaioli, via Pegaso, via Filisto, via Proserpina, via Barcaioli, via Del Manderino, via Filisto, via Proserpina, via F. Materno, via Proserpina, via Tritone, via Del Manderino, via Filisto, via Lucrezio, via Barcaioli, via Del Mandarino, via Pescatori, via Lucrezio, via Terenzio, via Del Manderino, via Sferracavallo, piazza Ss. Cosma E Damiano, via Dammuso, via Pescatori, via Lucrezio, via Barcaioli, via Dammuso, via Tritone, via Delle Naiadi, via Tritone, via Ennio, via Tritone, via Barcarello, via Virgilio, via Ennio, via Duilio, via Orazio, via Virgilio, via Dammuso, via Cavallo, via Orazio, via Virgilio, via Ennio, via Barcaioli, via Dammuso, via Pescatori, via Scalo Di Sferracavallo, via Tabo', via Dammuso, via Amorello, via Scalo Di Sferracavallo, piazza Marina e via Torretta.   Ore 16.00 – Piazza San Domenico – Processione religiosa fino alla Cattedrale (O.D. n. 1265/2018) Divieto di sosta ambo i lati con rimozione coatta, dalle ore 14,00 e sino a termine della manifestazione religiosa, e chiusura al traffico veicolare delle piazze (intere e/o parziali) e vie (intere e/o parziali) sotto citate interessate al passaggio della processione religiosa a partire dalle ore 16.00 sino al termine della stessa manifestazione che si snoderà secondo il seguente itinerario: uscita dalla Chiesa San Domenico sita in Piazza San Domenico 4 Via Roma - Via Napoli - Via Maqueda - Via Vittorio Emanuele - Via Matteo Bonello - Cattedrale (sosta per la celebrazione della Liturgia Eucaristica) ritorno via Matteo Bonello - Via Vittorio Emanuele - Via Roma - e ritorno a Piazza San Domenico- Rientro in Chiesa. Ore 16.30 – Zona Bandita - Processione Eucaristica "Maria SS. Del Rosario a Bandita "(O.D. n. 1300/2018) Chiusura al transito veicolare, delle vie e piazze interessate, al passaggio dalla processione seguendo il senso di marcia dalle ore 16,30 e fino al termine della processione, per il giorno 07 Ottobre 2018, con partenza dall'ingresso principale della chiesa lungo l'itinerario sotto descritto e comunque sino al termine della manifestazione in conformità alla richiesta allegata che fa parte integrante del presente provvedimento: Uscita Chiesa — Cortile Fiammingo, Via Bandita, Vicolo Cavallaro, Via Messina Marine (dal civ. 659 al civ. 717, Cortile Mannino, Via Messina Marine ( dal civ. 500 al civ. 342), Via Laudicina, Via Bertet, Via Messina Marina(dal civ. 543 al civ. 657), via Bandita, Cortile Fiammingo ( Rientro in Chiesa). Ore 18,30 Stadio Comunale "R.Barbera" Area Pedonale in occasione di Palermo – Crotone con inizio alle ore 21.00 Chiusura al transito veicolare di viale del Fante, (da piazza Leoni fino a piazza Salerno)  e delle vie del Carabiniere e Cassarà.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
04 ott 2018

RIFIUTI | Nuovo piano per raccolta differenziata e verifiche su discariche

di Antony Passalacqua

Riceviamo e pubblichiamo comunicato stampa del Comune di Palermo circa i nuovi controlli su l'abbandono dei rifiuti e raccolta differenziata.   Palermo - Un pacchetto di interventi per portare entro la fine dell’anno la percentuale di raccolta differenziata in città al 30%, offrendo nuovi servizi ai cittadini ed allo stesso tempo innalzando il livello di controlli e sanzioni contro gli “incivili” che non fanno la differenziata o abbandonano i rifiuti in modo illegale. Il piano è stato già trasmesso alla Regione, così come previsto da una recente Ordinanza del Presidente Musumeci. Il tavolo tecnico inter-istituzionale, che coinvolge tutte le aziende e tutti gli uffici dell’Amministrazione interessati a vario titolo al tema dei rifiuti, ha deciso una serie di misure che si concentreranno da subito su due aree: il contrasto all’abbandono illecito degli ingombranti e il mancato smaltimento corretto della frazione umida/biodegradabile dei rifiuti. Per quanto riguarda gli ingombranti, si moltiplicheranno le aree in cui sarà possibile il conferimento legale, in diverse orari del giorno e sarà ulteriormente rinforzato il ritiro gratuito a domicilio. Sono inoltre aboliti i limiti di conferimento presso le aree di conferimento già esistenti nei diversi quartieri, permettendo quindi lo smaltimento simultaneo di più “pezzi”. In particolare per gli ingombranti aumenteranno le aree e gli orari di raccolta: entro poche settimane saranno attivati due CCR (Centri comunali di raccolta) in viale dei Picciotti e a piazzetta della Pace è in corso di appalto l’istituzione di un centro per la raccolta differenziata all’Arenella a servizio sia dei residenti sia dei pescatori vista la positiva esperienza dell’area di conferimento notturno in via Verga all’Albergheria, aree analoghe saranno create negli altri mandamenti del centro storico si prolungherà l’orario di servizio dell’area di raccolta di piazzale Giotto, attiva tutti i giorni si aumenteranno i giorni di operatività delle aree di conferimento nelle circoscrizioni, attualmente limitati ad un giorno settimanale. Per quanto riguarda forme di raccolta alternativa a quella stradale, mentre procede la distribuzione dei “kit” nell’area del III step, un servizio sperimentale sarà avviato nella zona di Borgo Molara (IV Circoscrizione), insieme ad un potenziamento di quanto già avviato a Mondello e Sferracavallo. Una nuova campagna informativa specifica sulla corretta divisione dei rifiuti sarà condotta in sinergia fra RAP, SRR e Comune. Sul fronte dei controlli e delle sanzioni, sono già partiti quelli congiunti fra RAP e Polizia Municipale che sono essenzialmente di due tipi e mirati alle zone del “Porta a porta”: apertura dei sacchetti abbandonati in strada per l’individuazione di elementi utili a risalire agli autori del reato. Una volta che le “prove” sono state acquisite dalla Polizia Municipale, la stessa eleva sanzioni a partire da 167 euro per ciascuna contravvenzione appostamenti in borghese in luoghi di discarica abituale da parte di utenze domestiche e commerciali in aree servite dal sistema “porta a porta” Su proposta del vice sindaco ed Assessore all'Ambiente Sergio Marino, è stata inoltre inviata al Consiglio comunale la proposta di istituzioni della figura degli “Ispettori ambientali” Infine per quanto riguarda le sanzioni, è stato proposto al Consiglio comunale un inasprimento delle stesse, in particolare per gli abbandoni irregolari e illeciti in area del “porta a porta”. Nelle more della discussione ed eventuale adozione del provvedimento da parte dell’Organo consiliare, il Sindaco emanerà una apposita ordinanza con cui vengono aumentate le multe per condomini, famiglie e imprese che non rispettano le regole di conferimento dei rifiuti. Commentando queste iniziative, l’Amministratore unico di Rap Giuseppe Norata ha affermato che “con l’attivazione della linea di gestione dell’umido presso l’impianto di Bellolampo, i cittadini hanno l’opportunità di permettere alla città, quindi a sé stessi, un enorme risparmio. E’ importantissimo che soprattutto gli ingombranti e l’umido siano da subito smaltiti in modo corretto e per questo la RAP sta facendo un grande sforzo organizzativo rivolto a rendere la differenziata davvero facile, oltre che conveniente. Tutto questo non potrà che giovare anche all’immagine della città e al suo decoro.”

Leggi tutto    Commenti 6

Ultimi commenti