Articolo
24 mag 2017

Anello Ferroviario | Ancora una proroga per Via E. Amari

di Fabio Nicolosi

L'ordinanza n° 741 del 23 Maggio 2017 proroga fino al 30 Settembre 2017 la chiusura dell'area 4 di Via E. Amari. ad esclusione del tratto immediatamente a valle di Via P.pe di Scordia di circa 40 metri parzialmente riaperto al transito pedonale. Ma i lavori a che punto sono? Non dobbiamo dimenticarci che l'area risulta transennata da Gennaio 2016 e da allora sono state chieste ben due proroghe. I lavori sono stati completati nel tratto nei pressi di Via P.pe di Scordia, ma avanzano molto lentamente nel tratto centrale a causa dei continui guasti alla trivella che deve completare gli ultimi pali di fondazione della galleria Amari. Vogliamo far presente che il cronoprogramma iniziale prevedeva lavorazioni per l'area 4 per una durata complessiva di 501 giorni. Un anno e 136 giorni, quindi abbiamo sforato i tempi previsti e siamo ancora alle fondazioni, tenendo presente che dovrà ancora essere realizzato il solettone, collocati i sottoservizi e riaperta la strada. Riuscirà la Tenics a completare i lavori entro Settembre con la pausa estiva di mezzo? Ecco l'ordinanza: Per rimanere sempre in contatto con Mobilita Palermo i nostri canali:  Sito internet: http://palermo.mobilita.org  Fanpage: https://www.facebook.com/MobilitaPA/  Gruppo Facebook: https://www.facebook.com/groups/31938246679/  Twitter: https://twitter.com/MobilitaPA  Canale Telegram: https://t.me/mobilitapalermo

Leggi tutto    Commenti 7
Articolo
23 mag 2017

Eliminare con il DASPO la piaga dei posteggiatori abusivi, si può?

di Fabio Nicolosi

Approvata la legge, anche a Palermo la polizia municipale ha deciso di avvalersi dei DASPO. Ma cos'è un DASPO? Il "Divieto di Accedere alle manifestazioni SPOrtive" è regolato dalla Legge 13 dicembre 1989 n. 401, per contrastare il crescente fenomeno della violenza negli stadi di calcio. Si tratta di una misura amministrativa e non penale, emessa dalla Questura quando un soggetto viene ritenuto pericoloso limitatamente alle manifestazioni sportive.  In che modo si applica? L'ordine di allontanamento, come previsto da un emendamento studiato dall'Anci, potrebbe essere adottato contro i parcheggiatori abusivi e avere una durata inizialmente di 48 ore elevabile fino a sei mesi in caso di reiterazione della condotta. Il sindaco dovrà porre all'attenzione del questore l'intenzione di disporre l'allontanamento del soggetto e in aggiunta comminare anche una sanzione pecuniaria (multa da 772 a 3.104 euro) già prevista dal Codice della strada. Spetta infatti al questore emettere il DASPO, tutelando quindi tutti gli utenti che potrebbero rischiare di vedersi privati della propria libertà. Ma è davvero con la DASPO che è possibile sconfiggere la piaga dei posteggiatori abusivi? Un detto dice "morto un papa se ne fa un altro" e quindi è logico chiedersi quanto sia efficace un provvedimento simile. Parliamo di gente nullatenente, che così come previsto dalla legge, prevede l'allontanamento dall'area dove svolgevano attività illecite, ma nulla gli viete la stessa attività in altro luogo diverso. Quindi il problema non è stato risolto, ma solo aggirato o meglio allontanato, perché a questi posteggiatori basterà organizzarsi per cambiare zona e tornare a guadagnare soldi in maniera illecita Ricordiamo infatti che dietro i posteggiatori abusivi spesso e volentieri c'è la malavita, che comanda e decide chi e dove deve andare. Parliamo di un fenomeno che specialmente il fine settimana vede riversarsi per strada centinaia e centinaia di migranti, ma anche di palermitani che svolgono l'attività da anni, alcuni addirittura da generazioni e che sono volti ben noti alla polizia. Cosa ne pensa chi da anni combatte il fenomeno? Abbiamo intervistato i ragazzi di "Posteggiamo i posteggiatori" che ci hanno fatto capire l'importanza del provvedimento che colpisce non tanto i posteggiatori casuali, quelli che ogni fine settimana spuntano come funghi in centro, ma mira a colpire proprio quei posteggiatori che svolgono il "mestiere" ogni giorno, sempre negli stessi luoghi e che spesso e volentieri sono proprio palermitani. Rimuoverli dal luogo in cui ogni giorno prestano servizio è per loro un grave danno, perché significa perdere quel territorio che negli anni hanno "conquistato". Il provvedimento tra l'altro prevede che se lo stesso diventasse recidivo potrebbe rischiare la galera. E' già un buon punto di partenza. Inoltre è stata già presentata alle commissioni di camere e senato una legge per introdurre il reato di posteggiatore abusivo che insieme al DASPO diventerebbero due modi per debellare questa piaga. Quindi come pensiamo di risolvere il problema? Il problema è semplice da risolvere, bisogna applicare un cambiamento culturale, far capire che l'unico modo per sconfiggere la piaga è non pagare, non offrire alcun caffè, nulla di nulla. Se questa gente inizierà a percepire pochi soldi capirà che è meglio trovare un altro lavoro e le piazze lentamente si svuoteranno e tutto ciò potrà avvenire grazie anche ai DASPO e alle denunce per il reato di posteggiatore abusivo. Ecco il comunicato stampa del comune: Nell'ambito del piano di contrasto all'attività abusiva dei parcheggiatori , la Polizia Municipale ha emanato i primi DASPO, allontanando due posteggiatori dalla zona in cui svolgevano l'attività illecita. Le intimazioni di allontanamento, sono state applicate a piazza Giulio Cesare e a piazzale Giotto, nei confronti di due posteggiatori, entrambi vecchie conoscenze , già multati in passato dagli agenti del servizio vigilanza e trasporto pubblico. Oltre alle sanzioni previste per un importo totale di 1.100 euro, a ciascuno è stato emanato il provvedimento di allontanamento dalla zona scelta per esercitare l'attività abusiva di parcheggiatore. Così S.L.L. di 43 anni non dovrà stazionare per due giorni in piazza Giulio Cesare nei pressi dell'area di parcheggio dei taxi e del capolinea dei bus urbani, mentre il suo "collega" S.G. di 46 anni dovrà allontanarsi da piazzale Giotto, all'altezza del terminal dei bus. In pratica dal terzo giorno in poi, se saranno sorpresi di nuovo a stazionare, nei luoghi, saranno considerati 'recidivi' e con provvedimento del Questore nei loro confronti scatterà il divieto per un periodo fino a sei mesi. Le misure adottate sono contenute nel nuovo decreto sulla sicurezza urbana che prevede l'inasprimento delle multe e l'adozione dei provvedimenti nei confronti dei parcheggiatori abusivi. Potrebbe interessarti anche: MAPPA | iParcheggiatori: L’app per segnalare i posteggiatori abusivi arriva a Palermo Per rimanere sempre in contatto con Mobilita Palermo i nostri canali:  Sito internet: http://palermo.mobilita.org  Fanpage: https://www.facebook.com/MobilitaPA/  Gruppo Facebook: https://www.facebook.com/groups/31938246679/  Twitter: https://twitter.com/MobilitaPA  Canale Telegram: https://t.me/mobilitapalermo

Leggi tutto    Commenti 6
Articolo
23 mag 2017

Viale Regione Siciliana | Chiude il varco nei pressi dello svincolo Lazio

di Mobilita Palermo

Per lavori di scavo in corso in Via Sardegna incrocio Viale Regione Siciliana per ampliamento e realizzazione della rete fognaria (Mango - Atenasio) verrà chiuso il bypassa che dalla corsia centrale di Viale Regione Siciliana Nord-Ovest permette l'ingresso nella corsia laterale all'altezza di Via Del Quarnaro (presso supermercato Prezzemolo & Vitale) Per raggiungere quindi Via De Gasperi o Via Sardegna sarà necessario imboccare lo svincolo Belgio oppure lo svincolo Lazio Ecco copia dell'ordinanza n° 728 del 19/05/2017 Per rimanere sempre in contatto con Mobilita Palermo i nostri canali:  Sito internet: http://palermo.mobilita.org  Fanpage: https://www.facebook.com/MobilitaPA/  Gruppo Facebook: https://www.facebook.com/groups/31938246679/  Twitter: https://twitter.com/MobilitaPA  Canale Telegram: https://t.me/mobilitapalermo

Leggi tutto    Commenti 3
Articolo
22 mag 2017

Foto | Un carico di grande valore è atterrato all’aeroporto Falcone Borsellino

di Fabio Nicolosi

E' arrivato ieri sera uno degli aerei da trasporto tattico C-27J Spartan dell'aeronautica militare con il prezioso carico di reperti artistici recuperati negli anni dall'arma dei Carabinieri Ecco l'elenco dei reperti principali trasportati: Il giardiniere di Vincent Van Gogh - dalla GAM di Roma e per la prima volta a Palermo; Il concerto di Bartolomeo Manfredi – tela seicentesca danneggiata dalla bomba della strage dei Georgofili a Firenze nel 1993; la lettera di Colombo Tutte le opere comporranno l'esposizione "Fidelis", trovate le info dopo la galleria Ringraziamo Vincenzo R per le foto: Questo speciale micromuseo creato per un solo giorno in occasione dei 25 anni della strage di Capaci in cui morirono Giovanni Falcone, Francesca Morvillo e gli agenti della loro scorta, rappresenta un tassello della mostra Fidelis promossa dall’Arma dei Carabinieri che sarà allestita dal 23 maggio al 10 settembre 2017 all’interno della Caserma Bonsignore / generale Carlo Alberto Dalla Chiesa di Palermo in particolare nella normanna Chiesa di San Giacomo dei Militari (sede della Legione Carabinieri Sicilia - Corso Vittorio Emanuele 475 - ingresso libero). Tutte le opere esposte – una trentina in totale fra cui Il giardiniere di Vincent Van Gogh dalla GAM di Roma e per la prima volta a Palermo – sono state "salvate” negli anni dai traffici illeciti del crimine internazionale e costituiscono quindi il frutto di un lungo lavoro investigativo e giudiziario pluriennale che fa capo all’Arma dei Carabinieri che promuove la mostra con l’obiettivo di presentare, nei suoi diversi aspetti, l’importante attività svolta dal Comando Carabinieri Tutela Patrimonio Culturale per proteggere il patrimonio culturale italiano come le costanti azioni di contrasto alle ricerche archeologiche clandestine. La complessa attività investigativa per il recupero di opere d’arte oggetto di furti a chiese o addirittura di rapine in alcuni musei; gli interventi, anche molto recenti, nelle aree terremotate per la messa in sicurezza del patrimonio culturale e in zone di guerra a protezione del patrimonio culturale di quelle nazioni, che è Patrimonio dell’Umanità. Tutte le opere arriveranno a Palermo grazie al supporto dell’Aeronautica Militare che cura il trasferimento dai diversi musei italiani e dalle zone colpite dal recente sisma del centro Italia. In corso lo scaricamento del carico L'arrivo nella piazzola Per rimanere sempre in contatto con Mobilita Palermo i nostri canali:  Sito internet: http://palermo.mobilita.org  Fanpage: https://www.facebook.com/MobilitaPA/  Gruppo Facebook: https://www.facebook.com/groups/31938246679/  Twitter: https://twitter.com/MobilitaPA  Canale Telegram: https://t.me/mobilitapalermo

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
22 mag 2017

Grandi Stazioni: in costruzione i moduli per gli spazi commerciali

di Andrea Baio

Proseguono i lavori di costruzione del nuovo terminal per i bus urbani ed extraurbani nell'area a pianta triangolare adiacente la banchina 10 della stazione Centrale. In queste ultime settimane si è proceduto ad appianare il terreno in corrispondenza della nuova rampa di accesso al futuro parcheggio, sul lato di via Boccone. Si è lavorato anche alla rifinitura degli spazi interni del terminal, e cominciano a prendere forma i nuovi box che saranno adibiti a spazi commerciali e servizi passeggeri. Sono stati montati i condotti per l'aerazione ed è stato posto il materiale isolante sul tetto, sul quale tra l'altro è cominciata anche la posa della pavimentazione. Continuiamo ad esprimere perplessità sul prospetto esterno dell'edificio, completamente privo di aperture per l'ingresso della luce. Il prospetto interno invece sarà ricoperto da vetrate. La pavimentazione interna del terminal sarà in gres porcellanato, mentre quella esterna relativa alle zone pedonali sarà in blocchetti di cemento pigmentato. Terminati i lavori, verrà asfaltata tutta l'area e montata la pensilina obliqua. Sono inoltre continuati i lavori di posa per i sottoservizi, in particolare le tubature dell'acqua. Nessuna traccia al momento dell'enorme pensilina metallica che dovrebbe ricoprire l'intero edificio; ci chiediamo a questo punto se non sia stata del tutto eliminata tramite una variante al progetto, il che costituirebbe un'enorme perdita dal punto di vista del valore architettonico complessivo della struttura. Per rimanere sempre in contatto con Mobilita Palermo i nostri canali:  Sito internet: http://palermo.mobilita.org  Fanpage: https://www.facebook.com/MobilitaPA/  Gruppo Facebook: https://www.facebook.com/groups/31938246679/  Twitter: https://twitter.com/MobilitaPA  Canale Telegram: https://t.me/mobilitapalermo

Leggi tutto    Commenti 9
Articolo
21 mag 2017

Trenitalia| Su tutti i treni Jazz sorveglianza live globale

di Mobilita Palermo

L’innovativo sistema tecnologico di videosorveglianza live globale, è da oggi presente su tutti i treni Jazz della flotta regionale di Trenitalia composta attualmente da 90 convogli così distribuiti: Piemonte (14), Trentino (6), Toscana (16), Marche (7), Umbria (4), Lazio (20), Abruzzo (5), Campania (12), Sicilia (6). Il sistema consente di trasmettere sui monitor di bordo le immagini in sequenza di tutte le telecamere presenti sul convoglio: una visione “incrociata” e continua che trasforma il treno in una sorta di openspace, infondendo nei passeggeri un maggior senso di sicurezza. Inoltre, registra le immagini ed è in grado di renderle rapidamente fruibili, nel rispetto delle disposizioni di legge sulla privacy, per eventuali interventi delle forze dell’ordine. L’attivazione del sistema e una corretta comunicazione sulle sue funzioni, mirano sia ad avere sia un effetto dissuasorio verso vandali e malintenzionati, sia, in caso di azioni illecite, a individuare e perseguire più facilmente i responsabili. La tecnologia adottata è di assoluta avanguardia, interamente made in Italy, ed è stata messa a punto in collaborazione con la società Almaviva. Per rimanere sempre in contatto con Mobilita Palermo i nostri canali:  Sito internet: http://palermo.mobilita.org  Fanpage: https://www.facebook.com/MobilitaPA/  Gruppo Facebook: https://www.facebook.com/groups/31938246679/  Twitter: https://twitter.com/MobilitaPA  Canale Telegram: https://t.me/mobilitapalermo

Leggi tutto    Commenti 11
Articolo
20 mag 2017

La Polizia Municipale adotta il car sharing, per quali scopi?

di Fabio Nicolosi

Car-sharing per la Polizia Municipale. Ieri pomeriggio nei locali del Comando di Via Dogali, l'Ing. Domenico Caminiti, in rappresentanza dell'Amat, ha consegnato al Comandante Vincenzo Messina le smart card dotate di microchip che permetteranno al personale del Corpo, di utilizzare per servizio già da lunedì prossimo, le autovetture del car-sharing, a supporto dei mezzi in dotazione. L'iniziativa odierna deriva da una precedente convenzione dell'Amministrazione Comunale con l'Amat, l'azienda di trasporto pubblico. "Il car-sharing è un mezzo di trasporto pubblico a tutti gli effetti e nell'ottica di economicità ed efficienza della pubblica amministrazione, diventa una grande opportunità per la Polizia Municipale - ha dichiarato il Comandante Vincenzo Messina." Da parte sua l'Ing. Caminiti, ha sottolineato che il carsharing "è un utile strumento a disposizione degli agenti in concomitanza con il cittadino, attraverso il servizio di prenotazione da effettuare tramite sms o app." e si è soffermato sulla "virtuosità dell'utilizzo di questi mezzi, scelto da 4700 abbonati che privilegiano questo tipo di mobilità". Tra l'altro, il parco auto consta anche di quattro autovetture con i comandi al volante per l'utilizzo da parte di persone con disabilità. Alla fine, Il Comandante ha ringraziato la Dott.ssa Accordino, dirigente del Servizio Affari Generali del Corpo e il Comm. La Rizza, che si sono occupati dell'iter burocratico e dell'analisi della fattibilità del servizio da coniugare con le esigenze operative del Comando. Una domanda è lecita però... Il corpo della polizia municipale gode di un ampio autoparco, perché si è ricorsi al car-sharing? Per risparmiare sui costi di utilizzo? In che modo e per che scopi verranno utilizzate le vetture car-sharing? Per rimanere sempre in contatto con Mobilita Palermo i nostri canali:  Sito internet: http://palermo.mobilita.org  Fanpage: https://www.facebook.com/MobilitaPA/  Gruppo Facebook: https://www.facebook.com/groups/31938246679/  Twitter: https://twitter.com/MobilitaPA  Canale Telegram: https://t.me/mobilitapalermo

Leggi tutto    Commenti 8