Articolo
12 lug 2019

AMAT | Pubblicato il bando per la selezione di 100 autisti

di Fabio Nicolosi

E' indetta una selezione per esami a n. 100 posti di Operatore di Esercizio - parametro retributivo 140 - (autista del Trasporto Pubblico Locale), a tempo indeterminato. La domanda di partecipazione alla selezione dovrà essere predisposta e sottoscritta utilizzando lo schema pubblicato insieme al presente avviso, allegando i documenti richiesti. La domanda di partecipazione completa, comprendente la copia - fronte e retro - della patente di guida DE e della Carta di Qualificazione del Conducente, dovrà essere inviata ad AMAT entro il termine perentorio del 19 agosto 2019, a pena di esclusione dalla selezione, in una delle seguenti modalità: a) tramite raccomandata A.R. da spedire in busta chiusa, tramite il servizio pubblico delle Poste, ad "AMAT Palermo S.p.A. - Via Roccazzo 77 - 90135 - Palermo"; sulla busta andrà scritto "SELEZIONE OPERATORI DI ESERCIZIO". Ai fini del rispetto della data di spedizione farà fede il timbro a data postale di invio; b) tramite Posta Elettronica Certificata (PEC) personale del candidato, in formato PDF, da inviare all'indirizzo di posta elettronica amat.segrgen@pec.it. Sull'oggetto della PEC andrà scritto "SELEZIONE OPERATORI DI ESERCIZIO"; Non saranno prese in considerazione le domande inviate oltre il predetto termine di scadenza o pervenute tramite qualsiasi altra modalità. Bando Schema di domanda

Leggi tutto    Commenti 2
Articolo
11 lug 2019

Via Palinuro | La regione approva la perizia di variante

di Fabio Nicolosi

È datata 04/07/2019 la delibera dell’Ass. Reg. Infrastrutture e Mobilità con la quale il dirigente responsabile del procedimento autorizza la perizia di variante richiesta dal comune di Palermo che prevede, la realizzazione di un solaio carrabile al fine di oltrepassare il canale “Ferro di Cavallo”. Vedremo dunque se e quando i lavori ripartiranno sperando che sia l’ultimo stop di un’opera fondamentale per la borgata di Mondello e per la sua pedonalizzazione Alleghiamo il documento:

Leggi tutto    Commenti 12
Articolo
10 lug 2019

Rifiuti, da giovedì 11 Luglio segnalazioni possibili su WhatsApp e Telegram

di Antony Passalacqua

Palermo - Con quelle comminate ieri, si è superato il numero delle 266 sanzioni elevate negli ultimi 21 giorni per abbandono irregolare di rifiuti. Prima dell'attivazione della task force voluta dal Sindaco, erano state 370 in 6 mesi. Ultimo ad essere multato in ordine di tempo, un noto supermercato del centro, i cui dipendenti stavano consegnando cartoni ad un privato che utilizzava un mezzo sfornito delle necessarie autorizzazioni. Per il supermercato è scattata una sanzione e per il privato il sequestro del mezzo. Intanto è di oltre 12.500 il numero di ingombranti rimossi nell'ultimo mese dalle strade cittadine, mentre prosegue l'attività di RAP per il recupero dell'arretrato. Ma la novità è la prossima attivazione di due strumenti per la segnalazione di illeciti legati allo smaltimento dei rifiuti. Da giovedì, chiunque voglia potrà infatti inviare fotografie e video che possano essere utili alle indagini e alla individuazione degli autori. Saranno disponibili un numero WhatsApp e Telegram (348.8727800) ed una casella e-mail (segnalazioni@comune.palermo.it). Il numero telefonico sarà attivato unicamente per il traffico tramite le due App di messaggistica. Le segnalazioni utili (soltanto quelle che riporteranno immagini e video) saranno inoltrate, a cura dello staff del Sindaco all'Autorità Giudiziaria, per le valutazioni e le indagini del caso.

Leggi tutto    Commenti 4
Articolo
09 lug 2019

Amat | Le nuove assunzioni permetteranno di contrastare anche il mancato pagamento dei titoli di viaggio

di Fabio Nicolosi

Riportiamo il comunicato stampa del comune di Palermo in merito al concorso pubblico bandito da AMAT che permetterà l'assunzione di 100 nuovi autisti. L'Assessore alla Mobilità, Giusto Catania e l'Amministratore unico di Amat, Michele Cimino, hanno incontrato stamattina i rappresentanti delle organizzazioni sindacali dei lavoratori dell'azienda. Oggetto dell'incontro, la discussione del piano di rilancio dell'azienda, le iniziative contro l'evasione e le assunzioni di nuovi autisti. Al termine della riunione e a seguito delle rassicurazioni avute tanto dall'Amministrazione comunale quanto dall'Amministratore unico, le Organizzazioni sindacali hanno deciso di revocare lo stato di agitazione annunciato in precedenza. L'Assessore ha riconfermato il contenuto della missiva inviata nei giorni scorsi a firma anche del dirigente dottor Maneri, con la quale "è stato ribadito che la percorrenza chilometrica su Tram sarà conteggiata ai fini del rimborso riconosciuto all'azienda ed ha inoltre sottolineato la posizione assunta dall'Amministrazione in merito alla possibilità ed opportunità di procedere a nuove assunzioni di autisti". A questo proposito, l'Amministratore Unico ha informato i sindacati di avere "dato mandato agli uffici di avviare la procedura per l'espletamento di procedure concorsuali per l'assunzione di 100 autisti e, nelle more, di verificare la possibilità di ricorso a forme contrattuali temporanee per la copertura delle vacanze di organico". Cimino ha anche sottolineato che del piano di rilancio "una parte cospicua sarà destinata alla lotta all'evasione sia per quanto riguarda i titoli di viaggio su autobus e tram, sia per quanto riguarda la ZTL, recuperando ulteriori risorse per i servizi". Per la ZTL, l'entrata in funzione del sistema integrale delle telecamere (i varchi controllati passeranno dagli attuali 5 a 28) permetterà infatti un maggiore controllo degli afflussi. Per quanto riguarda invece i controlli sul pagamento dei biglietti, saranno proprio la disponibilità di nuovi autisti e più corse a "liberare" risorse umane da destinare alla verifica. Per il Sindaco Leoluca Orlando e per l'Assessore Giusto Catania, "è apprezzabile da parte delle organizzazioni sindacali la scelta di mantenere alta l'attenzione sul futuro dell'azienda e sulla qualità dei servizi. Proprio per questo siamo soddisfatti del fatto che si sia costruito un dialogo a fronte degli impegni e dei piani illustrati da parte del Comune e dell'Amministratore. L'Amat, come tutte le aziende del trasporto pubblico locale in Sicilia, ha sofferto per i continui tagli da parte della Regione, ma finalmente la possibilità di considerare i chilometri percorsi "su ferro" come ovvia parte del servizio reso ai cittadini ci permette di guardare con più tranquillità al futuro, in un'ottica di rilancio e potenziamento".

Leggi tutto    Commenti 2
Articolo
09 lug 2019

Evento | I rinvenimenti archeologici di Himera. La valorizzazione del patrimonio archeologico siciliano in conseguenza dei lavori per il raddoppio della ferrovia Palermo – Messina

di Fabio Nicolosi

La sezione CIFI Palermo intende ricordare il 120° anno dalla fondazione del CIFI, con il patrocinio dell'Ordine degli Ingegneri di Palermo e in collaborazione con RFI, Italferr e Cefalù20, organizzando il convegno: "I RINVENIMENTI ARCHEOLOGICI DI HIMERA" che si terrà giorno 11 luglio 2019, ore 14:30, presso la Sala delle Lapidi del Real Albergo dei Poveri, corso Calatafimi 217, Palermo. Il sottotitolo "La valorizzazione del patrimonio archeologico siciliano in conseguenza dei lavori per il raddoppio della ferrovia Palermo - Messina" riassume il felice esito della dialettica contrapposizione fra la costruzione di una nuova infrastruttura e la salvaguardia del patrimonio culturale ed ambientale. Con la variante di Himera del raddoppio del tratto Fiumetorto - Cefalù (Ogliastrillo) non solo si è evitato di danneggiare l'area archeologica dell'antica colonia greca, ma si son potuti ritrovare e catalogare un enorme numero di reperti di grande valore storico e culturale. Il risultato raggiunto è fortemente didascalico rispetto alla professione ingegneristica perché testimonia che la progettazione non può prescindere dal rispetto dell'ambiente fisico e socio-culturale. Partecipate numerosi per avere la possibilità di vedere le straordinarie immagini riprese durante gli scavi con la descrizione e il commento degli esperti del settore. Arrivederci al pomeriggio di giovedì 11.

Leggi tutto    Commenti 1
Articolo
08 lug 2019

Provincia di Palermo: picco del caldo in arrivo da martedì 9 luglio: punte di +40/+41 °C

di centrometeosicilia

L'ulteriore espansione dell'alta pressione nord-africana favorirà un'ulteriore aumento delle temperature su tutta la provincia traghettandoci verso quello che sarà il picco di questa intensa ondata di calore. CONDIZIONI: avremo condizioni di cielo sereno o poco nuvoloso per l'intero arco della giornata. In serata velature e qualche nube alta in arrivo a partire da ovest. Pulviscolo sahariano in sospensione e cielo lattiginoso. TEMPERATURE: valori termici in aumento con punte di +40/+41 °C sull'estremo ovest della provincia, comprese fra i +33 e i +38 °C altrove. Per quanto riguarda Palermo le aree pedemontane sud-occidentali saranno le più calde con picchi vicini ai +36/+38 °C, leggermente meno caldo ma con tassi di umidità più elevati il settore nord-occidentale della città. In serata venti di caduta in arrivo sulla costa tirrenica ed effetto favonico particolarmente intenso; in questo frangente le temperature serali e notturne potranno raggiungere picchi di +33/+35 °C. VENTI: soffieranno deboli o moderati da sud-ovest sulle are interne, deboli da nord-est sulla costa. Dalla tarda serata attivazione di sostenuti o forti venti meridionali sulla costa tirrenica con picchi fino a 60-70 km/h. VIABILITA': consigliamo prudenza negli spostamenti in auto durante le ore serali e prime ore della notte di mercoledì 10 luglio lungo la rete autostradale, specie sull'A19 nel tratto fra Termini Imerese e Cefalù per forti venti meridionali. CONSIGLI GENERALI PER AFFRONTARE IL GRAN CALDO (Fonte: Ministero della Salute) Uscire di casa nelle ore meno calde della giornata Evitare di uscire all’aria aperta nelle ore più calde cioè dalle ore 11.00 alle 18.00. Se si esce nelle ore più calde non dimenticare di proteggere il capo con un cappello di colore chiaro e gli occhi con occhiali da sole; inoltre proteggere la pelle dalle scottature con creme solari ad alto fattore protettivo. Indossare un abbigliamento adeguato e leggero Sia in casa che all’aperto, indossare abiti leggeri, non aderenti, preferibilmente di fibre naturali per far assorbire meglio il sudore e permettere la traspirazione della cute. Rinfrescare l’ambiente domestico e di lavoro Schermare le finestre esposte al sole utilizzando tapparelle, persiane, tende etc. Chiudere le finestre durante il giorno e aprirle durante le ore più fresche della giornata (la sera e la notte). Se si utilizza l’aria condizionata, ricordarsi che questo efficace strumento va utilizzato adottando alcune precauzioni per evitare conseguenze sulla salute e eccessivi consumi energetici. Ridurre la temperatura corporea Fare bagni e docce con acqua tiepida, bagnarsi viso e braccia con acqua fresca. In casi di temperature molto elevate porre un panno bagnato sulla nuca. Ridurre il livello di attività fisica Nelle ore più calde della giornata evitare di praticare all’aperto attività fisica intensa o lavori pesanti. Bere con regolarità ed alimentarsi in maniera corretta Bere almeno 2 litri di acqua al giorno (salvo diversa indicazione del medico curante). Gli anziani devono bere anche se non ne sentono il bisogno. Evitare di bere alcolici e limitare l’assunzione di bevande gassate o troppo fredde. Mangiare preferibilmente cibi leggeri e con alto contenuto di acqua (frutta e verdura). Porre particolare attenzione alla conservazione degli alimenti ed evitare di lasciarli all’aperto per più di 2 ore. Adottare alcune precauzioni se si esce in macchina Se si entra in un’auto parcheggiata al sole, prima di salire aprire gli sportelli, poi iniziare il viaggio a finestrini aperti o utilizzare il sistema di climatizzazione. Prestare attenzione nel sistemare i bambini sui seggiolini di sicurezza, verificare che non siano surriscaldati. Quando si parcheggia la macchina non lasciare mai, nemmeno per pochi minuti, persone o animali nell’abitacolo. Conservare correttamente i farmaci Leggere attentamente le modalità di conservazione riportate sulle confezioni dei farmaci e conservare tutti i farmaci nella loro confezione, lontano da fonti di calore e da irradiazione solare diretta. Conservare in frigorifero i farmaci per i quali è prevista una temperatura di conservazione non superiore ai 25-30°C. Adottare precauzioni particolari se si è a rischio Quando arriva il gran caldo, le persone anziane, con patologie croniche (cardiovascolari, respiratorie, neurologiche, diabete etc.) e le persone che assumono farmaci, devono osservare le seguenti precauzioni: a) consultare il medico per un eventuale aggiustamento della terapia o della frequenza dei controlli clinici e di laboratorio (ad esempio per i diabetici è consigliabile aumentare la frequenza dei controlli glicemici) b) segnalare al medico qualsiasi malessere, anche lieve, che sopraggiunga durante la terapia farmacologica c) non sospendere mai di propria iniziativa la terapia in corso. Sorvegliare e prendersi cura delle persone a rischio Nei periodi prolungati di caldo intenso, prestare attenzione a familiari o vicini di casa anziani, specialmente se vivono da soli e, ove possibile, aiutarli a svolgere alcune piccole faccende, come fare la spesa, ritirare i farmaci in farmacia etc. Segnalare ai servizi socio-sanitari eventuali situazioni che necessitano di un intervento, come persone che vivono in situazioni di grave indigenza o di pericolo per la salute (es. i senza tetto in condizioni di grave bisogno). Questo è un bollettino previsionale in collaborazione col Centro Meteorologico Siciliano portale di divulgazione e condivisione di fatti meteorologici. La sua attendibilità è pari al 80% Per rimanere sempre aggiornato sulla viabilità dell’area metropolitana di Palermo, puoi ricevere notifiche sull’info mobilità unendoti al canale Telegram https://t.me/trafficoemobilitapalermo

Leggi tutto    Commenti 3
Articolo
05 lug 2019

Mobilità, presentato il Pums. Prossimamente le controdeduzioni della cittadinanza

di Antony Passalacqua

Palermo - Incentivare l'utilizzo del trasporto pubblico, ridurre il numero di veicoli a motore a combustione a favore dei motori elettrici, aumentare il livello di sicurezza per gli utenti deboli, aumentare il livello di sicurezza della mobilità ciclabile. Sono questi gli obiettivi generali cui punta il Piano Urbano della Mobilità Sostenibile (PUMS), presentato a Palazzo delle Aquile. Il Piano si basa si una pianificazione strategica che, in un orizzonte temporale di medio-lungo termine (10 anni), svilupperà una visione di sistema della mobilità urbana proponendo il raggiungimento di obiettivi di sostenibilità ambientale, sociale ed economica. La strategia principale è quella di indurre un riequilibrio della domanda di trasporto tra collettivo e individuale, in modo da ridurre la congestione e migliorare l'accessibilità da e verso le periferie urbane. Si conferma la scelta strategica dell'Amministrazione per lo sviluppo della rete tramviaria della città, con le nuove linee per le quali è stata già avviata la progettazione: - nella pianificazione 2020-2024   TRATTA “A” (VIA BALSAMO / VIA CROCE ROSSA) TRATTA “B” (STAZIONE F.S NOTARBARTOLO / GIACHERY) TRATTA “C” (C.so CALATAFIMI / V. BASILE / S. F.S. ORLEANS) 2024 - nella pianificazione 2024-2030 TRATTA “D” (STAZIONE F.S. ORLEANS / BONAGIA) TRATTA “E” (VIA CROCE ROSSA / MONDELLO) TRATTA “F” (GIACHERY / STAZIONE F.S. VIA BALSAMO) TRATTA “G” (VIA LANZA DI SCALEA / SFERRACAVALLO La rete tramviaria si integrerà ovviamente con gli interventi in corso per il completamento del passante ferroviario (con il raddoppio delle tratte Palermo Centrale/Brancaccio - Notarbartolo; Notarbartolo - La Malfa e La Malfa – Carini) e il completamento della "Metroferrovia di Palermo" con chiusura ad anello dell'esistente ramo oggi in esercizio a singolo binario compreso tra le stazioni Notarbartolo e la fermata “Giachery”, in cui ricadono anche la fermata “Imperatore Federico” e la fermata “Fiera”. Anche in questo caso si prevedono due scadenze temporali al 2024 (per il prolungamento della linea ferroviaria fino piazza Castelnuovo, con la realizzazione della fermata “Libertà”, della fermata “Porto” e della stazione “Politeama”) e al 2030, con la chiusura dell’anello ferroviario dalla stazione “Politeama” alla stazione “Notarbartolo” con la realizzazione della fermata “Malaspina” nei pressi dell’omonima via. Nella pianificazione di lungo periodo rientra anche la MAL, la Metropolitana leggera che attraverserà la città lungo l'asse nord-sud dallo svincolo autostradale di via Oreto a Partanna-Mondello per una percorrenza totale di 20 km serviti da 23 stazioni e della quale è attualmente in fase di studio il primo stralcio di 6,5 km da via Oreto alla stazione Notarbartolo (ma non era già pronto il il progetto preliminare?). Un ampio capitolo del PUMS è dedicato alla mobilità dolce con biciclette. Nel Piano vengono ricordate sia le azioni già intraprese sia quelle programmate, innanzitutto con le nuove piste previste nell'ambito del sistema tramviario: TRATTA “A” (VIA BALSAMO / VIA CROCE ROSSA) - mt 12.347 TRATTA “C” (C.so CALATAFIMI / V. BASILE /ORLEANS) mt 3.016 TRATTA “D” (STAZIONE F.S. ORLEANS / BONAGIA) - mt 5.190 TRATTA “E” (VIA CROCE ROSSA / MONDELLO) - mt 17.235 TRATTA “G” (VIA LANZA DI SCALEA / SFERRACAVALLO) - mt 4.406 A queste si affiancano la "Green way", il percorso fra Palermo e Monreale che prevede la riconversione ad uso pista ciclabile della dismessa ferrovia a scartamento ridotto Palermo- Camporeale nel tratto Palermo-Monreale. La realizzazione del percorso ciclo/pedonale consentirà il collegamento tra la Stazione Notarbartolo e la Stazione di Monreale ed attraverserà, oltre aree urbanizzate, anche ambiti di particolare valenza ambientale/paesaggistica, con l’obiettivo di valorizzarne e qualificarne le risorse naturali e paesaggistico/architettoniche. Il Piano contiene poi il riferimento al “percorso ciclabile zona sud”, ovvero il completamento del percorso ciclabile esistente in via Messina Marine e via Archirafi, comprensivo di opere smart è finanziato dal PON METRO ed ll progetto Go2school, anche questo finanziato con fondi PON metro, che prevede il potenziamento delle infrastrutture per il servizio bike sharing-BiciPa,  in atto esistente mediante la fornitura e il posizionamento di nuove 25 ciclostazioni e n. 300 biciclette a pedalata muscolare tipo “tandem”. Infine per quanto riguarda la rete stradale, nel PUMS sono inclusi, oltre quelli collegati al sistema tramviario, due interventi. La  “radiale Imera” consentirà il collegamento nord/sud in alternativa alla chiusura dell’asse di via Roma al traffico privato e collegherà la via Notarbartolo (P.zza G.le di Maria) la P.zza Stazione Lolli e il Corso Calatafimi (altezza Piazza Indipendenza) seguendo il percorso della via Imera (ponte carrabile fra via Imera e piazza Indipendenza) consentendo altresì di servire efficientemente il grande polo ospedaliero cittadino formato da Policlinico ed Ospedale Civico attraverso un collegamento Nord –Sud. L'altro intervento sarà quello del "ponte Rapisardi" per il prolungamento dell'omonima via una volta che le vie L. Da Vinci, Notarbartolo e Duca della Verdura saranno interamente percorse a senso unico di marcia verso il mare su due corsie. Agli interventi strutturali, si accompagneranno delle azioni volte all'efficientamento della gestione delle flotte di bus e ad una più facile fruizione del trasporto pubblico di massa, tramite lo sviluppo di un sistema di informazioni per la mobilità ed uno di  tracciamento dei mezzi. Infine, viene affrontato il tema dei parcheggi, che tiene conto della riduzione di stalli conseguente alla realizzazione del Tram, cui si farà fronte con il sistema di strutture dedicate per la sosta. Anche in questo caso, saranno 3 i nuovi parcheggi pianificati entro il 2024 (per 1.430 posti) e altri 3 quelli pianificati per il 2030 (per 2.110 posti) determinando un incremento complessivo di circa 1.100 posti auto disponibili. Questo, infine, lo schema dei costi previsti: Pianificazione al 2024 Tram, parcheggi e percorsi ciclabili (Patto per il sud) € 426.400.000 Rinnovo flotta autobus (PON e Agenda Urbana) € 37.000.000 Sistema I.T.S. e tracciamento flotta (PON Palermo) € 4.500.000 Controllo varchi ZTL e corsie preferenziali € 1.000.000 Progetto Go2School per potenziamento bike-sharing (PON Compl.) € 1.000.000 Telecomando semaforico e controllo attuato del traffico € 1.500.000 (2024) Pianificazione al 2030 Tram Fase II (Fondo sviluppo e coesione) € 500.000.000 MAL primo stralcio Oreto-Notarbartolo € 906.986.086 Ponte “Rapisardi” € 5.950.000 Radiale “Imera” € 19.052.920 Progetto Green Way - tratto Palermo – Monreale € 4.700.000 Percorso ciclabile ZONA SUD € 7.167.554 (2030).  (ci risulta la gara in fase di aggiudicazione)   I prossimi passaggi saranno la pubblicazione del Piano per 30gg  nell'albo pretorio e relative osservazioni e controdeduzioni da parte della cittadinanza e Consiglio Comunale. Infine l'approvazione definitiva in Consiglio Comunale e il monitoraggio che dovrà avvenire con cadenza biennale.  

Leggi tutto    Commenti 5