Segnalazione
22 nov 2017

AMAT | Il lento declino del Tram?

di france

Mi son ritrovato dopo qualche mese ad utilizzare il tram , avevo fatto l'esperienza di utilizzare questi mezzi dall'inizio, dall'inaugurazione a qualche mese dopo. Il tram n° 3  dal CEP alla stazione impiegava dai 12 a 13 minuti, sembrava efficiente, si vedevano anche  i controllori ed i mezzi filavano che erano un piacere, mi sentivo  fiducioso che a Palermo ci fosse qualcosa di così moderno e pubblico. Si parlò anche di aumentare le vetture così da diminuire i tempi delle partenze ma fino ad adesso non c'è questa speranza. Da qualche giorno per scendere in centro città, io che lavoro a Carini, ho nuovamente utilizzato per un paio di volte il tram. La situazione è completamente diversa: tempo CEP Notarbartolo 23 minuti, la vettura rimane  in coda agli incroci con i semafori spenti, peggio delle auto, nessun controllore, stazione e percorso molto sporchi. Per andare  e ritornare dal CEP a Piazza Massimo , per ritirare il pacco paga della Maratona di Palermo, ho impiagato due ore piene (solamente 10 minuti nello stand per il ritiro pacco). Vorrei che qualcuno mettesse la faccia per spiegare questa involuzione in un opera che deve essere veloce e utilizzabile, si faccia in modo che  il personale Amat come del resto anche i Vigili Urbani debbano sentire l'esigenza della funzionalità nelle cose pubbliche, un mezzo come il tram non può partire dalla stazione ed sentirci a posto solamente perchè arriva a destinazione.

Leggi tutto    Commenti 19    Proposte 0
Articolo
20 nov 2017

Amat | Dal 1° Dicembre modificati i percorsi delle linee 307 e 327

di Mobilita Palermo

Dal 1° Dicembre, le linee 307 e 327 modificheranno il percorso come di seguito indicato: LINEA 307 – PARCHEGGIO BASILE (Cap.) – Via E. Basile – V.le Regione Siciliana – a sx cavalcavia di Corso Calatafimi –  a sx carreggiata laterale lato monte di V.le Regione Siciliana – a dx V. dei Fiori – a sx V. Paulsen – V. dell’Acacia – V. Cesare Terranova – a dx V. Paruta – a sx Corso Calatafimi – ROCCA – V.Umberto Maddalena – P.zza Micca – V. Bologni -V.Pandolfini –  V.Roccazzo – a sx V. Sarullo – Rotonda Castellana- V. Castellana – V. Pantalica – V. TINDARI (capolinea di transito) – inversione di marcia – V.Pantalica – V.Castellana – V.le Leonardo da Vinci – a dx V. Ruggeri – a dx V. Di Blasi – a sx V.Roccazzo – V. Pandolfini – V. Bologni – P.zza Micca – V. Umberto Maddalena – Rocca – C.so Calatafimi – V. Paruta – V. Terranova – V. dell’Acacia – V. Pauseln – V. Dei Fiori – V.le Regione Siciliana – Cavalcavia Brasa – V. Basile – Inversione di marcia – PARCHEGGIO BASILE (Cap.) LINEA 327 – PIAZZA MICCA (Cap.) – V. Pitrè – a dx V. Tasca Lanza – V.le Regione Siciliana lato monte – V. Pollaci – a sx cavalcavia di Corso Calatafimi (sede tranviaria) – a sx V.le Regione Siciliana lato valle – a dx V. Pitrè – V. Cappuccini – PIAZZA INDIPENDENZA (capolinea di transito) – V. Cappuccini – V. Pitrè – PIAZZA MICCA (Cap.) Ti potrebbe interessare anche: Amat Per rimanere sempre in contatto con Mobilita Palermo i nostri canali:  Sito internet: http://palermo.mobilita.org  Fanpage: https://www.facebook.com/Palermo.Mobilita/  Gruppo Facebook: https://www.facebook.com/groups/31938246679/  Twitter: https://twitter.com/MobilitaPA  Canale Telegram: https://t.me/mobilitapalermo

Leggi tutto    Commenti 5
Articolo
15 nov 2017

BiciPa | Iniziati i lavori per la realizzazione dei cicloparcheggi di Via Emilia, Via Ausonia e Piazza B. Lavagnini

di Mobilita Palermo

Riprendono le attività di realizzazione di nuovi ciclo-parcheggi. Sono iniziati i lavori edili per le installazioni dei nuovi cicloparcheggi BiciPA in via Emilia, in prossimità della via Ausonia, e in piazza Bruno Lavagnini, a ridosso della stazione Notabartolo. Le due ciclo stazioni, con ulteriori immissioni di nuove bici, dovrebbero essere attivate entro questo mese, aumentando, così, l'offerta del servizio. Ecco qualche scatto tratta dalla pagina Facebook: Ti potrebbe interessare anche: Bike-Sharing | Presto quattro nuove postazioni BiciPa Bike Sharing Per rimanere sempre in contatto con Mobilita Palermo i nostri canali:  Sito internet: http://palermo.mobilita.org  Fanpage: https://www.facebook.com/Palermo.Mobilita/  Gruppo Facebook: https://www.facebook.com/groups/31938246679/  Twitter: https://twitter.com/MobilitaPA  Canale Telegram: https://t.me/mobilitapalermo

Leggi tutto    Commenti 2
Articolo
14 nov 2017

AMAT: da Dicembre riparte l’ 806 per Mondello, ecco le frequenze

di Giulio Di Chiara

Vi riportiamo un comunicato stampa circa un'importante notizia che riguarda la borgata marinara di Mondello e il suo collegamento invernale: A partire dal primo dicembre prossimo l’Amat ripristinerà la linea 806, che collega piazza Sturzo a Mondello. Lo annuncia Carlo Cataldi, coordinatore regionale dei Cobas Lavoro Privato settore Trasporti, sottolineando che "la decisione dell’azienda è arrivata dopo le ripetute sollecitazioni del sindacato". Quattro gli autobus che circoleranno, con una frequenza stimata di 20 minuti. "Alla fine è prevalso il buon senso – afferma Cataldi – e il management dell’Amat ha capito che la sospensione nei mesi invernali e primaverili del collegamento diretto tra il centro città e la borgata marinara danneggia oltremodo turisti e residenti. Mondello non vive solo d’estate, ma rappresenta un’attrattiva tutto l’anno. Abbiamo portato avanti la battaglia per il ripristino della linea 806, perché a nostro avviso le esigenze dei turisti vanno coniugate con quelle di una comunità che ha eguali diritti di mobilità rispetto a chi abita in altre zone della città. Ci siamo riusciti anche grazie alla capacità d’ascolto dimostrata dall’Amat". La società di via Roccazzo riattiverà quindi gli autobus 806 e contestualmente sospenderà la linea 606 (De Gasperi-Mondello). Per poi ripristinarla il 15 giugno con l’entrata in vigore dell’orario estivo. "Il riordino dell'intera rete urbana – sottolinea Cataldi – è uno dei temi cruciali per aumentare la produttività dell’Amat e rendere un servizio migliore all’utenza. Ecco perché torniamo a chiedere all'assessore Iolanda Riolo un tavolo tecnico tra sindacati, amministrazione comunale e Amat. Non è più ammissibile che ci siano periferie 'scoperte' e tragitti in cui gommato e tram si sovrappongano. Bisogna al più presto cambiare rotta, eliminando ad esempio le linee a lunga percorrenza come la numero 100 (Oreto-Tommaso Natale) che si perdono letteralmente nel traffico". Secondo il coordinatore regionale dei Cobas Trasporti, la svolta non può che passare attraverso l’incremento dei bus: "Oggi – conclude Cataldi – escono in media 180 vetture circa al giorno. Poche, troppo poche. Basta con la politica dei tagli, è tempo di colmare la cronica carenza di mezzi. A che punto è il bando per l'acquisto di 33 nuovi autobus? Cosa intende fare il socio unico Comune per mettere in sicurezza il bilancio dell’Amat, alla luce delle gravi criticità sollevate recentemente dal collegio dei Revisori dei conti?". --- Per una linea che viene riattivata, una viene cancellata, segno che il vero problema di Amat è il numero di vetture a disposizione, il parco veicoli e probabilmente la disponibilità di risorse da mettere in campo per migliorare il servizio. Una coperta corta... Per rimanere sempre in contatto con Mobilita Palermo i nostri canali:  Sito internet: http://palermo.mobilita.org  Fanpage: https://www.facebook.com/Palermo.Mobilita/  Gruppo Facebook: https://www.facebook.com/groups/31938246679/  Twitter: https://twitter.com/MobilitaPA  Canale Telegram: https://t.me/mobilitapalermo

Leggi tutto    Commenti 6
Articolo
14 nov 2017

Palermo – in tram verso la mobilità nuova

di Salvatore Galati

“Palermo - in tram verso la mobilità nuova”. Legambiente ha insignito del premio "Buone Pratiche - Ecosistema Urbano 2017" la città di Palermo. Legambiente Onlus, ha premiato l'amministrazione comunale per il percorso intrapreso con la mobilità sostenibile e per la scelta delle nuove linee di tram verso il centro. Palermo ha scelto la mobilità sostenibile e con essa ha superato la sconnessione tra periferie e centro, consentendo che tutti i quartieri abbiano pari dignità e siano collegati grazie alla cura del ferro, alla realizzazione di quattro linee di tram già in esercizio ed altre tre linee che sono progettate con i fondi del Patto per il Sud, il Patto per Palermo. Cita il primo Cittadino. Il tram da solo non basta per le esigenze dei cittadini, in oltre bisogna accoppiare altre forme di mobilità come: il car sharing, anche elettrico; il bike sharing; il taxi sharing; le aree pedonali, ad ampie zone di wi-fi free e lo sviluppo delle connettività digitale. Tante scelte contribuiscono il cambiamento dello stile di vita di molte persone, in una città che vive questo riconoscimento di Legambiente come un invito ad andare avanti attraverso un percorso che si arricchisce di prestigiosi riconoscimenti, come l’itinerario Unesco arabo normanno, la Capitale Italiana dei giovani 2017 e la Capitale italiana della cultura 2018. Un tema molto importante per la nostra città e che ci auguriamo che possa migliorare la vita di tutti noi. Per rimanere sempre in contatto con Mobilita Palermo i nostri canali:  Sito internet: http://palermo.mobilita.org  Fanpage: https://www.facebook.com/Palermo.Mobilita/  Gruppo Facebook: https://www.facebook.com/groups/31938246679/  Twitter: https://twitter.com/MobilitaPA  Canale Telegram: https://t.me/mobilitapalermo

Leggi tutto    Commenti 17
Segnalazione
10 nov 2017

E’ troppo chiedere agli autisti dei bus di rispettare gli orari di partenza?

di guglielmo

Credo fortemente che i mezzi pubblici debbano essere utilizzati quanto più possibile (lasciando a casa l'auto)! Oggi l'ennesimo disservizio. Uso frequentemente l'app moovit per controllare partenze e percorsi con i mezzi pubblici. Oggi ero al terminal del 704 di piazza Francesco Crispi (piazza croci). L'autobus è partito con 9 minuti di ritardo rispetto all'orario indicato su moovit (corrispondente anche a quello indicato su google maps),  non mi sembra di andare fuori strada se capisco che l'autista è partito in ritardo! In totale ho aspettato il bus 35 minuti (mentre la frequenza sulla carta di 1 bus ogni 20'). Ma come posso avere fiducia nell'uso dei mezzi pubblici se per spostarmi devo impiegare ore intere su una giornata che ne fa solo 24?? Per fortuna posso scegliere e questo mi induce a prendere l'auto. In questo caso le difficoltà economiche dell'amat non c'entrano nulla (l'autobus c'era e l'autista pure!!!). Quando riuscirà l'AMAT a far rispettare almeno gli orari di partenza???

Leggi tutto    Commenti 4    Proposte 0
Articolo
09 nov 2017

Aeroporto Falcone Borsellino | Volotea annuncia la nuova rotta estiva Palermo – Ancona

di Mobilita Palermo

Volotea, la compagnia aerea che collega medie e piccole destinazioni in Europa, ha annunciato oggi l’avvio della rotta che collegherà Ancona e Palermo durante la prossima stagione estiva. Il volo, disponibile dal 26 maggio, due volte alla settimana per un totale di oltre 9.700 posti in vendita, si aggiunge alle rotte estive già operate dal vettore da e per lo scalo marchigiano, portando così a 3 le destinazioni raggiungibili. Oltre a Palermo, da Ancona si può infatti decollare con Volotea verso Cagliari e Catania. “Siamo felici di annunciare un collegamento alla volta del capoluogo siciliano – commenta Valeria Rebasti, Commercial Country Manager Volotea in Italia. – Grazie ai nostri voli, dalla prossima estate tutti i passeggeri marchigiani che hanno scelto di viaggiare verso la Sicilia potranno scegliere se atterrare a Palermo o a Catania, due città splendide con un patrimonio artistico e paesaggistico tra i più ricchi d'Italia. Ma non è tutto! Volotea offre anche collegamenti diretti e veloci alla volta di Cagliari, per tutti coloro che optano per una vacanza alla scoperta delle coste sarde.” Con il potenziamento delle rotte per la Sicilia, il vettore punta non solo ad incrementare le mete raggiungibili da Ancona, ma a rafforzare il flusso di turisti incoming nelle Marche, accorciando le distanze tra le due principali isole italiane e il resto della penisola. E una speciale promozione è stata ideata per il lancio della rotta Ancona – Palermo: sarà infatti possibile acquistare biglietti con tariffe a partire da 9 Euro per volare verso la Sicilia. Altrettanto entusiasta è la Dott.ssa Federica Massei, Amministratore Unico di Aerdorica, la società che gestisce l’aeroporto di Ancona: “L’ormai consolidato rapporto di collaborazione con Volotea è per noi fondamentale per garantire alcuni dei collegamenti da Ancona che i nostri passeggeri apprezzano maggiormente. I numeri sempre positivi delle rotte operate da Volotea dal nostro scalo hanno consentito di optare per l’avvio dalla prossima stagione estiva di una ulteriore rotta verso il capoluogo siciliano che sarà sicuramente altrettanto apprezzata, come le altre due rotte già operate dal vettore per Cagliari e Catania”. Durante l’estate 2017 Volotea ha trasportato più di 25.700 passeggeri da e per Ancona, con un aumento del 36% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. Nel corso degli ultimi 3 mesi, il vettore ha operato 228 voli e 2 rotte da e per l’Aeroporto delle Marche – Cagliari e Catania -, con una percentuale di posti occupati del 90%. Per rimanere sempre in contatto con Mobilita Palermo i nostri canali:  Sito internet: http://palermo.mobilita.org  Fanpage: https://www.facebook.com/Palermo.Mobilita/  Gruppo Facebook: https://www.facebook.com/groups/31938246679/  Twitter: https://twitter.com/MobilitaPA  Canale Telegram: https://t.me/mobilitapalermo

Leggi tutto    Commenti 1