Proposta
02 lug 2018

AMAT | Trasformare la linea 806 in una navetta express?

di arenzana

Con l'entrata della stagione estiva entrerà in servizio la linea 806, che dallo Stadio raggiunge la Torre. Visto i problemi economici di AMAT perché non modificare la linea 806 trasformandola in una linea express? Penso a un nuovo percorso da piazza Sturzo: Sturzo- Puglisi-CA Dalla Chiesa-Duca della Verdura-Giachery-Montepellegrino -Rabin-L.King-Favorita-Margheita di Savoia-Valdesi-Regina Elena-Teti( cap.)-P.pe di Scalea-Valdesi-Margherita di Savoia-Favorita-Ercole-Diana-Favorita-Sadat-Montepellegrino-Giachery-Duca della Verdura-Libertà-Amari-Roma-Sturzo Le fermate di salita e discesa da effettuare al capolinea di piazza Sturzo, piazza Cascino, Valdesi. via Teti. Costo biglietto solo andata 2 Euro ( valido 90 minuti su tutte le linee) Costo biglietto A/R  3, 50 Euro ( valido tutta la giornata su tutte le linee)

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
25 giu 2018

Grimaldi Lines raddoppia la Palermo – Livorno

di cesare31

Dopo mesi di voci e relative smentite, quello che sembrava più ovvio, alla fine, si è rivelato realtà. Era lo scorso gennaio quando la M/N Europalink, dopo circa due anni di servizio, lasciava l’Italia per tornare a solcare i mari del nord Europa lasciando dietro sè un grande vuoto da colmare: cioè una grande capacità di carico per una linea da frequenza trisettimanale. Da allora fu sostituita dapprima dal Mykonos Palace (ex Amsicora) e poi da Zeus Palace (tuttora in servizio), navi più comode per i passeggeri ma con un netto gap dal punto di vista di metri lineari destinati al carico rotabile. Per rimediare la compagnia ha dirottato le sue Ro/ro Eurocargo anche su Livorno, oltre agli scali nei porti di Salerno e Genova. La notizia è rimbalzata pochi giorni fa tra gli addetti ai lavori e ha trovato conferma lo scorso sabato quando la M/N Florencia ha effettuato le operazioni di carico ed è partita alla volta di Palermo dove è arrivata nel tardo pomeriggio di domenica. A conferma del fulmine a ciel sereno, c’è anche il dato curioso che sul sito della compagnia, i collegamenti giornalieri risultano prenotabili sino al prossimo 30 giugno, ma è possibile che nei prossimi giorni anche le altre date siano prenotabili. Di certo c’è che la nave impegnata, come già detto sarà il Florencia, già vecchia conoscenza del porto di Palermo (nella foto di repertorio di qualche anno fa, potete notare i colori della livrea Grimaldi Lines ma noleggiata a GNV) dove ha servito la linea Civitavecchia – Palermo – Tunisi e la Civitavecchia – Termini Imerese tra le altre. Negli ultimi tempi, invece, la nave ha prestato servizio anche per TTT Lines e Caronte & Tourist. Il Florencia è una Ro/Pax costruita dai Cantieri Visentini ed è entrato in servizio nel 2004: può trasportare poco meno di 1000 passeggeri ed ha una capacità di carico di 2250 metri lineari e 160 auto con 3 ponti per i mezzi pesanti (stiva, main deck e upper deck) e 2 ponti dedicati esclusivamente alle auto, uno in stiva e uno in coperta. La nave è dotata di 96 cabine tra interne ed esterne, 199 poltrone, bar e ristorante e può navigare ad una velocità massima di 23 nodi. Il Florencia partirà ogni giorno alle 23.30 circa ed arriverà a destinazione il giorno seguente alle 18.30. Per tutte le altre info potete consultare il sito della compagnia www.grimaldi-lines.com

Leggi tutto    Commenti 14
Articolo
22 giu 2018

Stop ai tram per scongiurare il fallimento AMAT ? Facciamo chiarezza sulla vicenda

di Antony Passalacqua

Nella giungla di dichiarazioni che si susseguono in questi giorni, fra contrapposizioni politiche e chi porta acqua al proprio mulino, ci sembra doveroso fare alcune precisazioni circa la vicenda che vedrebbe il probabile stop delle linee tranviarie per gli alti costi di gestione. Partiamo anzitutto da un dato di fatto, ovvero quello che tanti omettono di dire: il Trasporto Pubblico Locale in Italia, proprio nella sua definizione, si porta avanti grazie a contributi pubblici che in questo caso provengono da Enti quali Comune e Regione. La percentuale di copertura dei costi di produzione con ricavi tariffari (biglietti/abbonamenti) supera di poco il 30%, contro una media europea di oltre il 50%.  I ricavi risultano inoltre abbassati da chi non paga il biglietto. Ecco perché quando si parla di evasione e contraffazione dei titoli di viaggio, si pensa soprattutto a nuove tecnologie per ridurre al minimo il fenomeno e mantenere quella percentuale di introiti dai titoli di viaggio  fra il 30% e 35%. Il tram viene utilizzato? Sono poco più di 3mln annui i passeggeri trasportati e pertanto quando qualcuno vi dirà che non lo prende nessuno, un esperto in statistiche si rivolterà. Ironia a parte, il sistema comunque ha enormi potenzialità di crescita ma senza integrazione tariffaria non si andrà da nessuna parte. Pensiamo infatti all'utenza che ad oggi non prende il mezzo pubblico per la sconvenienza nel dover utilizzare ben due titoli di viaggio (biglietto Amat e Trenitalia). A maggior ragione con la riapertura del Passante Ferroviario. Perché l'Amat ha forti perdite? All'introduzione dell'avvio dell'esercizio delle linee tranviarie, non è seguita una rimodulazione del contratto di servizio che doveva prevedere maggiori risorse. Si è pensato invece di ripiegare sugli introiti derivanti dalla ztl centrale ma anche questi insufficienti (ztl1+ztl2 docet). Il tram ha un costo annuo di circa 10mln di euro. Aggiungiamo anche che l'azienda di via Roccazzo vanta un credito di circa 55mln di euro da parte della Regione (contributi riconosciuti e mai versati). Sempre sul fronte contributi regionali, evidenziamo inoltre che la Regione Sicilia è l'unica in Italia a non riconoscere i contributo/chilometro per i tram ma eroga le risorse finanziarie sui bus (urbani, autolinee extraurbane, etc.). E a ciò non aggiungiamo i tagli al tpl  in Sicilia. Ma ovviamente arriva l'inevitabile e si sapeva che i nodi sarebbero venuti al pettine. E qui andiamo ai nostri giorni. Il Comune di Palermo in data 20 Giugno dispone l'avvio di un'azione legale nei confronti della Regione per recuperare il credito vantato e riconosciuto, oltre al mancato riconoscimento del tram come mezzo di trasporto (contributi). La risposta della Regione non si fa attendere, e con un comunicato da parte dell'assessore alle Infrastrutture Marco Falcone annuncia l'erogazione di 24mln circa di credito vantato nel giro di due settimane circa. Per la restante parte, 29mln circa, si dovrà attendere che Roma li versi alle casse regionali, e a sua volta al Comune. Insomma, un gran balzello dove sembra giocare sulla nostra pelle e mai nessuno che si assuma la propria responsabilità. Non ci interessano le beghe politiche e nemmeno l'esultanza da parte di chi vorrebbe lo stop del sistema tranviario solo per andare contro il proprio avversario o esclamare "l'avevo detto". Qui ci sembra che le responsabilità siano trasversali, basterebbe un briciolo di onestà intellettuale nel dichiararlo anche nei comunicati stampa. Il Comune di Palermo poteva dare avvio alla propria azione legale prima? Certamente, anche perché i crediti vantati da Amat non si sono cumulati in un solo anno. Si poteva avviare l'azione giudiziaria già il primo di esercizio tranviario se non addirittura prima. La Regione ha certamente le sue responsabilità nel non aver erogato regolarmente i contributi spettanti ad Amat e ufficialmente riconosciuti, continuando di fatto a cumulare un debito verso un'azienda pubblica. Sempre la Regione ad oggi non riconosce il tram (unica in Italia) come mezzo di trasporto pubblico ai fini dell'erogazione dei contributi chilometrici. Ciò al netto dei tagli al trasporto pubblico in Sicilia. E non ci sembra che le colpe siano da addossare solo ed esclusivamente all'attuale esecutivo regionale, perché anche il governo precedente non può ritenersi esente da responsabilità. Troppa disinformazione, troppe cose che tanti si guardano bene dal dichiarare, o addirittura arrivare alle azioni giudiziarie per delle somme dovute. Siamo alle comiche. Cosa accadrà nelle prossime settimane? Nelle casse di Amat arriveranno i denari, ma si dovrà predisporre un aumento per il contratto di servizio con il Comune di Palermo. Inoltre la rimodulazione del piano industriale Amat. Portare avanti politiche contro la contraffazione e l'evasione quali l'introduzione del biglietto a banda magnetica e severi controlli a bordo delle vetture, tamponare i tagli dei contributi regionali perchè anche la Regione dovrà fare la propria parte. Pensare a estendere la Ztl sembra prematuro (almeno quest'anno) anche se sarebbe più logico parlarne quando i tram transiteranno  nelle zone centrali della città. Prevedere l'aumento di una tassa locale per garantire un'entrata tributaria tale da poter offrire il trasporto pubblico gratuito ai residenti? Un'ipotesi da non scartare. Tagliare senza dubbio sprechi ma bisogna osare di più. Come la creazione di un'unica società che gestisca in ambito metropolitano i trasporti, inglobando quote societarie di Gesap e Autorità Portuale. La situazione è in continua evoluzione ma nel frattempo con questi chiarimenti abbiamo voluto arginare la tanta disinformazione dilagante.  

Leggi tutto    Commenti 24
Articolo
20 giu 2018

AMAT | Autobus a fuoco, fortunatamente nessuna conseguenza

di Fabio Nicolosi

A fuoco un autobus a gasolio nella zona di Borgo Novo, intorno alle ore 14 di ieri, le fiamme si sono propagate nella parte posteriore, dove è alloggiato il motore. Il bus era fermo a capolinea, durante il cambio dell’autista, dove improvvisamente si è scaturito l’incendio che grazie al tempestivo intervento dei Vigili del Fuoco hanno domato l’incendio, sul posto sono arrivate due squadre dei VVF con APS (Auto Pompa Serbatoio) e due autocisterne d’acqua ABP (Auto Botte Pompa) da 8 e 14 mila litri. Sono ancora in corso le indagini per accettarne le cause. Prima che inizino i primi paragoni con le vicende di Roma e Milano, sottolineiamo che questo è stato un episodio sporadico. I mezzi Amat sono "anziani", ma vengono curati con molta attenzione da parte del personale AMAT presente nelle officine, che con le poche risorse a disposizione fa i miracoli. L'Amat ha già fatto in modo di comprare nuovi mezzi, entro l'anno ne arriveranno più di 80 che andranno proprio a rimpiazzare il parco auto.

Leggi tutto    Commenti 4
Articolo
16 giu 2018

L’Education Hub, il bus itinerante di Manifesta 12

di Antony Passalacqua

Education Hub è un progetto del Dipartimento Educazione di Manifesta 12, realizzato in collaborazione con l’Università e l’Accademia di Belle Arti di Palermo, e la società per il trasporto pubblico AMAT. Il progetto è promosso da DGAAP, Direzione Generale Arte e Architettura contemporanea del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo. L’Hub è una piattaforma itinerante il cui obiettivo primario è quello di coinvolgere in modo diretto nei progetti di Manifesta le diverse comunità dei diversi quartieri di Palermo. Il progetto avrà luogo in un vecchio bus dismesso i cui interni ed esterni sono stati interamente trasformati dagli studenti dell’Università di Palermo (Laboratorio di Disegno Industriale 3 della Prof. Viviana Trapani, Dipartimento Architettura) e dell’Accademia di Belle Arti (Corso di Graphic Design con la Prof. Cinzia Ferrara, Dipartimento di Progettazione e Arti Applicate) sotto il coordinamento dello studio di architettura di Madrid ENORME Studio. Il progetto Education Hub girerà per la città di Palermo per tutta la durata della biennale, facilitando così l’incontro e il dialogo tra Manifesta e le periferie della città ospitante anche attraverso un fitto programma di interventi site-specific, performance, laboratori, incontri, proiezioni, visite guidate alla città, progetti educativi digitali e molto altro ancora.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
06 giu 2018

Aeroporto Falcone Borsellino | Un nuovo volo collegherà Palermo e Atene

di Fabio Nicolosi

Nuovo collegamento Palermo – Atene con frequenza Tri-settimanale a partire dal 21 Giugno 2018 AEGEAN, membro di Star Alliance e principale compagnia aerea greca, continua ad investire in Italia attraverso l’aumento della capacità offerta come parte della propria strategia di crescita. Per la stagione estiva 2018, Aegean opererà su 13 destinazioni in Italia tra cui Palermo, a partire dal prossimo 21 giugno sino al 29 settembre 2018. Il collegamento Palermo – Atene avrà sino a tre frequenze settimanali, ogni lunedì, giovedì e sabato, e sarà effettuato con aeromobili Bombardier Dash 8-400 da 78 posti di Olympic Air, con l’offerta di un servizio completo, comprensivo di cibi e bevande gratuiti. L’offerta tariffaria comprende tariffe senza bagaglio registrato e senza possibilità di variazioni (GoLight) e con bagaglio e la flessibilità nei cambi data (Flex); in entrambi i casi è consentito un solo bagaglio a mano del peso e le dimensioni consentite.  Di recente è stata introdotta la possibilità di acquistare, insieme al biglietto, il posto preferito a bordo; è possibile scegliere tra posti “Extra legroom“ (in corrispondenza delle uscite di sicurezza)  e “Up Front“ (prime file della cabina) a seconda delle esigenze specifiche. Per coloro che invece non optano per questa soluzione, resta la possibilità di effettuare il check-in online, nonché l’assegnazione gratuita tra i posti della tipologia “Standard“, 48 ore prima dell’orario di partenza del volo. Ulteriori dettagli/informazioni, nonché possibilità di acquisto, presso le agenzie di viaggi autorizzate e visitando aegeanair.com Il collegamento fornirà ai passeggeri l’accesso diretto alla capitale greca, oltre ad offrire l’opportunità di accedere a comode coincidenze per numerose destinazioni servite da AEGEAN tra cui Salonicco / Rodi / Heraklion / Chania / Santorini / Mykonos, nel network domestico, e Larnaca / Tel Aviv / Yerevan / Tbilisi / Beirut / Amman, nel network internazionale. Atene è una delle città più antiche al mondo, con la sua storia lunga circa 3400 anni. L’Atene classica è stata un centro per le arti, la formazione e la filosofia, patria dell’Accademia di Platone e del Liceo di Aristotele, nota come culla della civiltà occidentale e patria della democrazia. Oggi la metropoli cosmopolita della moderna Atene è il centro economico, finanziario, industriale, politico e culturale della Grecia. L’epoca classica è ancora evidente nella città, che brulica di monumenti antichi e di opera d’arte, tra cui spicca il Partenone, considerato un’attrazione centrale per la civiltà occidentale moderna. Sede di due siti patrimonio mondiale dell’UNESCO, l’Acropoli di Atene e il Monastero di Dafne, è un esempio di monumento storico per tutto il mondo.  Atene è stata anche la sede dei primi Giochi olimpici moderni nel 1896 e sede dei Giochi olimpici nel 2004. Palermo – Atene – Palermo ( attivo dal 21 Giugno al 29 Settembre 2018 ) Periodo Da A Partenza Arrivo Giorni A/M 21 Giugno - 27 Settembre Palermo Atene 15:20 18:35 Giovedi DH4 23 Giugno – 29 Settembre Palermo Atene 10:20 13:35 Sabato DH4 30 Luglio – 27 Agosto Palermo Atene 12:55 16:10 Lunedi DH4 Periodo Da A Partenza Arrivo Giorni A/M 21 Giugno - 27 Settembre Atene Palermo 13:20 14:40 Giovedi DH4 23 Giugno – 29 Settembre Atene Palermo 08:20 09:40 Sabato DH4 30 Luglio – 27 Agosto Atene Palermo 10:55 12:15 Lunedi DH4 Informazioni su Aegean Airlines Aegean Airlines, membro di Star Alliance, è la più grande compagnia aerea greca che offre, dalla propria fondazione nel 1999 ad oggi, un servizio completo, operando su rotte di media e breve lunghezza con particolare attenzione alla qualità. Nel 2013 AEGEAN ha acquisito Olympic Air, con conseguente aumento nell’ offerta dei voli e collegamenti e con un migliore accesso alle isole greche, comprese alcune delle più remote ; grazie alla combinazione delle rotte interne in Grecia e di quelle internazionali, Il traffico totale di entrambe le compagnie ha raggiunto nel 2016 i 12,5 milioni di passeggeri. AEGEAN investe nel rafforzare la propria presenza internazionale, supportando il turismo greco ad Atene e negli aeroporti regionali da cui opera. L’ operativo voli 2018 comprende una rete di 155 destinazioni, di cui più di 30 destinazioni interne alla Grecia ed il resto internazionali, in 44 paesi diversi. I voli vengono effettuati da una flotta, composta da 61 aeromobili, con un’ eta’ media tra le piu’ basse  in Europa, con un recente investimento in altri 42 nuovi Airbus A320neo. AEGEAN è stata premiata con il premio SkytraxWorld Airline come migliore “Best Regional Airline in Europe” per il 2017;  è l’ ottava volta che la compagnia riceve questo importante riconoscimento, dopo i precedenti del 2009, 2011, 2012, 2013, 2014, 2015 e 2016. Oltre a questo, Airlineratings.com– il più prestigioso sito web di valutazione delle compagnie aeree per sicurezza e qualità dei servizi - ha designato i dieci migliori vettori aerei per il 2018in diverse categorie, individuando Aegean Airlines come "Best Regional Airline in the World". Ai riconoscimenti sopra menzionati, si aggiunge inoltre anche lo “IATA Fast Travel Gold Award 2017“ conseguito per gli sforzi compiuti per rendere più semplici ed efficienti tutti i servizi al passeggero.

Leggi tutto    Commenti 3
Articolo
24 mag 2018

TRAM | Il nuovo percorso della Linea Stazione Centrale – Calatafimi e il tunnel su via Basile

di Salvatore Galati

La linea di cui vi parleremo costituirà il prolungamento dell'attuale linea 4, in direzione Stazione Centrale. Il percorso previsto sarà il seguente: a partire dalla linea esistente lungo via Pollaci / Corso Calatafimi, il prolungamento proseguirà su viale Regione Siciliana, al di sotto del Cavalcavia Basile sino a Piazza Indipendenza con interscambio con il passante ferroviario alla stazione Orleans; proseguendo su corso Tukory si raggiungerà il capolinea della linea 1 e dunque la Stazione Centrale. Con questa soluzione si andranno a collegare 3 stazioni del passante ferroviario, che sono la stazione Notarbartolo, la stazione Orleans e la stazione Centrale. Inoltre un unico collegamento che consente di unire i vari parcheggi esterni al Centro Storico: il parcheggio Basile, il parcheggio Emiri, un nuovo parcheggio alla stazione centrale, il terminal bus su corso dei Mille. Come sarà questa linea? Questa linea si attesterà in gran parte su viale Regione e via Ernesto Basile, sarà su sede protetta, mentre alcune tratte saranno promiscue con il traffico, ad esempio nella rampa di accesso al ponte di via Basile o lungo corso Tukory.   E infine una panoramica sulle fermate della linea: Per completezza di informazione, va precisato che questa non è la progettazione definitiva. Il progetto infatti potrà subire delle modifiche a seguito delle attività di analisi da parte dello studio incaricato. Nei prossimi articoli vi mostreremo il dettaglio delle altre linee. Rimanete sintonizzati. Per rimanere sempre in contatto con Mobilita Palermo i nostri canali: Sito internet: http://palermo.mobilita.org Fanpage: https://www.facebook.com/Palermo.Mobilita/ Gruppo Facebook: https://www.facebook.com/groups/31938246679/ Twitter: https://twitter.com/MobilitaPA Instagram: https://www.instagram.com/mobilita.palermo/ Canale Telegram: https://t.me/mobilitapalermo    

Leggi tutto    Commenti 13