Articolo
12 ott 2015

Virtual Bikers – Palermo 2015: una sfida per tutti!

di Andrea Baio

IN PALIO 2 MOUNTAIN BIKE DONATE DA EUROMOBILITY - PARTECIPAZIONE GRATUITA Evento facebook: LINK Virtual Bikers è il gioco ideato e organizzato da mobilita.org per Moby Dixit - la conferenza nazionale dei mobility manager - in partnership con Euromobility, e sviluppato da Sensei Team, per tutti gli appassionati della bicicletta che vogliono esplorare la propria città in modo “innovativo”. Le biciclette infatti sono ancorate a dei supporti fissi connessi ad una centralina intelligente, che monitorerà attraverso dei sensori la velocità e fornirà altri dati utili. I partecipanti dovranno pedalare per raggiungere nel minor tempo possibile il traguardo e potranno seguire la propria gara su una mappa virtuale che mostrerà la loro posizione, istante per istante, all’interno di un percorso pre-caricato. Questo primo esperimento coinvolgerà gli utenti in una gara individuale per battere il record di percorrenza.   Come funziona? Partecipare è semplicissimo: basterà recarsi allo stand di Virtual Bikers il 15-16 Ottobre 2015 (ai Cantieri Culturali alla Zisa) e il 17 Ottobre 2015 (In piazza Casa Professa) e richiedere allo staff di iscriversi alla gara. I partecipanti devono fornire nome, cognome, recapito telefonico e mail Ogni sfida è individuale, vale a dire che tutti i partecipanti gareggiano contro il tempo migliore della classifica generale La classifica generale sarà resa disponibile in tempo reale sul sito palermo.mobilita.org, cliccando nell’apposito banner “Virtual Bikers” E’ possibile portare un amico da sfidare in gara, dato che la postazione include due biciclette. La gara a due viene comunque intesa come gara individuale a due partecipanti. L’unica sfida è contro il tempo migliore. Soltanto i partecipanti che termineranno la gara entreranno di diritto nella graduatoria finale Durante la gara, i partecipanti dovranno assumere una posizione corretta e sicura sulla bicicletta, mantenendo sempre il bacino aderente al sellino e le mani ben poggiate sul manubrio. Pena l’esclusione dalla gara. E’ vietato usare il cambio E’ vietato pedalare all’indietro E’ possibile regolare il sellino alla propria altezza Nota bene: le biciclette messe a disposizione sono misura 26, per cercare di garantire la massima partecipazione possibile. Tuttavia, lo staff si riserva la facoltà di non accettare iscrizioni qualora si riscontrassero elementi di rischio per la sicurezza dei partecipanti.   Orari e luogo di partecipazione al contest:   Giorno 15 Ottobre - Cantieri Culturali alla Zisa (dietro il cinema De Seta) ore 16:00-20:00   Giorno 16 Ottobre - Cantieri Culturali alla Zisa (dietro il cinema De Seta) ore 10:00-13:00 e 15:00-20:00   Giorno 17 Ottobre 2015 - Piazza Casa Professa dalle ore 10:30-16:00. Ore 17:00 consegna dei premi   Premi Verranno assegnate in premio 2 Mountain Bike  - messe a disposizione da Euromobility - ai due tempi migliori registrati nella classifica generale dei tre giorni. I due vincitori dovranno ritirare il premio in loco la sera stessa dell’evento finale - giorno 17 ottobre in piazza Casa Professa - a termine gara. Lo staff contatterà telefonicamente ciascuno dei vincitori. In assenza di risposta, il premio verrà assegnato al secondo tempo migliore. I vincitori dovranno firmare il documento di consegna per il rilascio del premio, e rilasciare una foto di rito. Nota bene: consigliamo vivamente ai partecipanti di tenere d’occhio periodicamente la  graduatoria generale sul sito palermo.mobilita.org (cliccando sul banner Virtual Bikers) per ricevere informazioni in tempo utile circa l’eventuale vincita del contest e la cerimonia di premiazione finale. In bocca al lupo, e che vinca il migliore!

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
24 set 2015

DIRETTA STREAMING: seminario su Living Street e Zone30

di Giulio Di Chiara

Mobilita organizza un seminario per approfondire i temi della mobilità sostenibile nei centri urbani: interviene l'Arch. Matteo Dondè e il Dott. Lorenzo Bertuccio. Inizio ore 15:00 Il seminario sarà incentrato sulle tecniche di sperimentazione di living street e zone 30, nonchè su interventi a basso costo di moderazione del traffico, utili per “fare toccare con mano” ai cittadini residenti i vantaggi della velocità ridotta, della migliore vivibilità e sicurezza sulla strada, con benefici evidenti anche per il commercio locale. Interverrà l’Arch. Matteo Dondè. Introdurrà la sessione l’Ing. Lorenzo Bertuccio. Verrà anche presentato un bando destinato agli studenti delle Facoltà di Architettura e Ingegneria.  A questo link è possibile scaricare il pdf della presentazione dell'Arch. Matteo Dondè . Di seguito alcuni video utili segnalati sui temi delle Zone30 e del LivingStreet.  

Leggi tutto    Commenti 2
Articolo
24 set 2015

Mind the date | Conferenza finale Muovity

di Andrea Baio

Tre anni di ricerca, un team di oltre 20 persone, centinaia di tester coinvolti: sono alcuni dei numeri che ruotano attorno a muovity, il progetto di ricerca di Mobilita Palermo sul social carpooling innovativo, finanziato dal MIUR all'interno del bando "Smart cities and communities and social innovation", rivolto alle regioni del Mezzogiorno.  La volontà è stata quella di creare un prodotto di ricerca innovativo, che superasse i potenziali ostacoli che attualmente limitano i servizi carpooling in Italia, introducendo meccaniche di coinvolgimento e fidelizzazione degli utenti. Alle spalle, una approfondito studio sulle abitudini di spostamento dei cittadini di Palermo e provincia, nonché delle criticità che attualmente vincolano la mobilità da e per Palermo. L'associazione Mobilita Palermo presenta i risultati ottenuti in questi tre anni, e le prospettive future per dare continuità a questo ambizioso progetto. L'appuntamento è fissato per venerdì 25 Settembre 2015 alle ore 15:00 presso la sala conferenze del Consorzio Arca - viale delle Scienze Ed. 16. Interverranno al dibattito su carpooling e sharing economy come strumenti di supporto alla mobilità urbana dei prossimi anni:   Andrea Baio - vicepresidente Mobilita Palermo Monica Guizzardi - responsabile comunicazione Consorzio Arca Giusto Catania - assessore alla mobilità del Comune di Palermo   Aderisci all'evento QUI

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
22 set 2015

Giovedì ore 15:00 DIRETTA VIDEO seminario su Living Street e Zone 30

di Giulio Di Chiara

Con grande piacere riusciamo a riproporre un seminario che doveva tenersi lo scorso giovedì 17 Settembre presso la Facoltà di Architettura e che per motivi vari è stato annullato dagli organizzatori. Abbiamo ritenuto che sessioni di approfondimento sui temi della mobilità e del vivere gli spazi siano molto attuali e meritino la nostra attenzione. Così abbiamo contattato i due relatori e li abbiamo invitati in casa nostra. Da questa collaborazione nascerà quindi una diretta streaming che andrà in onda su questo sito giovedì 24 alle ore 15:00. Il seminario sarà incentrato sulle tecniche di sperimentazione di living street e zone 30, nonchè su interventi a basso costo di moderazione del traffico, utili per "fare toccare con mano" ai cittadini residenti i vantaggi della velocità ridotta, della migliore vivibilità e sicurezza sulla strada, con benefici evidenti anche per il commercio locale. Interverrà l'Arch. Matteo Dondè. Introdurrà la sessione l'Ing. Lorenzo Bertuccio. Verrà anche presentato un bando destinato agli studenti delle Facoltà di Architettura e Ingegneria.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
07 set 2015

Sfruttiamo le fonti rinnovabili

di Giovanni_V

Forse i nostri amministratori dovrebbero impegnare i fondi a loro disposizione  per dare uno sguardo ai Paesi civili ed imparare. Ogni giorno si può assistere a lezioni di civiltà e modernità; un esempio? Eccolo qui In Olanda entro tre anni i treni saranno alimentati ESCLUSIVAMENTE  da energia fornita dall'eolico. Per noi fantascienza. E da noi? Eh, ma qui siamo in Sicilia, da noi non c'è tutto questo vento, gli impianti eolici sono brutti da vedere, sono rumorosi, poi c'è la la malavita a mettere mano agli appalti. Il Sole che ci fa arrostire da marzo a dicembre? Perchè non sfruttare questa fonte inesauribile e gratuita? E' paradossale, ma le regioni del Nord Italia  sono più avanti di noi. Guardare un piccolo esempio per credere e vergognarsi di appartenere a questa terra: Mi sembra il discorso del palermitano tipo: "E che c'entra? qui siamo al Sud! Fuori (ma fuori che?) è un'altra cosa!" In effetti qui abbiamo un'entità aliena superiore che ci impedisce di evolverci dallo stato di ominidi. Così se sei turista "fuori" sei essere perfetto, non getti  la carta delle caramella se non trova il contenitore per la differenziata e giri un'ora per cercarlo, ma a casa tua è lecito liberarsi del divano o del frigorifero e scavallarlo  sul marciapiede. Spero che si mobilitino le coscienze dei giovani validi, si riesca a buttare via una classe politica nullafacente e deleteria, si studi meglio (qualitativamente) per la civiltà e  per il rilancio di una terra con grandi potenzialità, ma che lentamente sta morendo. Altrimenti, meglio andare via. E più presto possibile.    

Leggi tutto    Commenti 9
Articolo
24 ago 2015

Un concorso per la riqualificazione funzionale del Parcheggio Basile

di Antony Passalacqua

Il Comune di Palermo ha in corso di realizzazione numerosi interventi infrastrutturali e di pianificazione e gestione del sistema dei trasporti e della viabilità. Ed è in questo contesto che si inserisce l’iniziativa della Associazione Euromobility, che indice una selezione di idee e proposte progettuali e una mostra di elaborati per la riqualificazione funzionale dell’area del Parcheggio Basile.   Lo scopo è quello di acquisire soluzioni per la valorizzazione di un’area strategica per il nuovo assetto del sistema del Trasporto Pubblico di Palermo. L'obiettivo della valorizzazione dell'area dovrà essere perseguito attraverso l'attenzione alla sostenibilità economica e ambientale dell'intervento e la selezione è aperta agli architetti e ingegneri regolarmente iscritti agli albi dei rispettivi ordini professionali.   Il concorso si concluderà con una graduatoria di merito e con l’attribuzione di n. 2 premi, che saranno consegnati il 17 ottobre 2015 ai Cantieri Culturali della Zisa nell’ambito di MobyDixit 2015, la 15a edizione della Conferenza Nazionale sul Mobility Management e la Mobilità Sostenibile: una bicicletta a pedalata assistita al primo classificato e  una bicicletta a pedalata muscolare al  secondo classificato.   Il testo integrale del bando è disponibile sul sito www.mobydixit.it. La scadenza per la consegna degli elaborati è fissata per il prossimo 25 settembre, mentre eventuali quesiti e chiarimenti potranno essere inviati entro e non oltre giorno 11 settembre all’ indirizzo di posta elettronica: selezioneideebasile@mobydixit.it.

Leggi tutto    Commenti 8
Articolo
18 ago 2015

Mobilità sotenibile a Palermo: TPL dall’indagine 2014

di Alessandro Graziano

  Ecco il secondo articolo conclusivo sulla mobilità sostenibile in Italia condotta come indagine del 2014 con dati statistici del 2012 e 2013 su 50 città italiane, tra cui Palermo e come grandi città siciliane Siracusa, Messina e Catania. Il tema delle analisi effettuate lega il TPL, trasporto pubblico locale, a nuove forme di mobilità sostenibile quali il car sharing e il bike sharing (to share dall'inglese condividere) . Questi sistemi di trasporto sono da pensare e progettare secondo la logica di intermodalità integrandoli con i parcheggi di interscambio urbano e con l'uso del mezzo privato. Come insegnano le nozioni di economia spicciola dove si incontrano domanda e offerta nasce il mercato e ciò vale anche per il TPL. Palermo rispetto l'offerta di trasporto risulta schiacciata da dei dati molto bassi di 2.23 5posti*km/ab Considerate che Milano ha un valore di 14.229 posti*km/ab (la città italiana in cui è possibile un'intermodalità ). Genova che su per giù ha la stessa popolazione urbana di Palermo ha un valore che è il doppio ovvero di  4.871 posti*km/ab. Ciò ci fa capire come l'offerta sia sottodimensionata e insufficiente. Per quanto riguarda la domanda il numero di passeggeri/abitanti è pari a 42,87 contro un valore di Genova di 236,73 e 689 di Milano. Un sistema di trasporto efficace ha bisogno anche di nodi idi interscambio dove poter lasciare l'auto o il mezzo privato e passare ad un'altra modalità di trasporto. Il numero di stalli di interscambio/1.000 autovetture circolanti è di 7,14 rispetto un valore pari a 19,68 per Genova e adidrittura 154,95 per Venezia pero vvi motivi di organizzazione della città. A ciò fa da contraltare la presenza in città di un gran numero di parcheggi a pagamento, definiti come zona Blu, la cui cifra risulta di 48,50 stalli ogni 1000 veicoli circolanti. Importante sul panorama della mobilità sostenibile è l'indagine sul car sharing e bike sharing. In realtà a Palermo non sono ancora esistenti le bici in condivisine , ma come già sappiamo Amat sta lavorando ad un progetto già finanziato per introdurre 37 cicloparcheggi in città con parecchie bici. Nelle città italiane in cui è stato introdotto come oche Torino e Milano il servizio ha avuto un vero boom di abbonati e utilizzatori rispettivamente con 22.700 e 24.000 (dati al 2013). E' utile però leggere il grafico sull'estensione delle piste ciclabili a Palermo, infrastuttura necessaria per la ciroclazione delle bici in città, è di 0,32 km/ab*10000 (al 2012). Dato ben lontano da Bolzano, Padova, Ferrara, Forlì, Modena e R. Emilia  che vanno da 4,9 ad 11,5 km/ab*10000. L'introduzione del bike sharing per buona prassi dovrebbe essere legato ad una buona progettazione di un sistema di piste ciclabili che in realtà il PGTU prevede. Per quanto riguarda il car sharing rispetto i dati riportati nell'indagine (Istat 2013) il servizio a oggi ,2015, è assolutamente migliorato in termini di flotta e utenti e in numero di stalli disponibili. Infatti fa parte dello stesso progetto del bike sharing l'ampliamento del car sharing con il raddoppio dei parcheggi e delle vetture e l'introduzione del car sharing con mezzi elettrici.   In generale rispetto il trasporto pubblico locale, l'Italia è molto indietro rispetto standard e paramenti europei. Si investe poco sulla mobilità sostenibile e sui traposti pubblici, ciò si ripercuote sul tasso di motorizzazione e la densità di motocicli e veicoli nelle nostre città (vedi precedente articolo). La crisi economica ha fatto contrarre i consumi e ciò anche per quanto riguarda i carburanti, la vendita di autovetture e i chilometri percorsi . Questa inversione di tendenza dopo il boom degli anni 60 del XX secolo potrebbe essere una risorsa per ripensare le città e i modi di muoversi. In questi anni inoltre Palermo dopo un gap di 30 anni, si sta dotando di infrastrutture di trasporto pubblico di massa quali il passante ferroviario, l'anello ferroviario e il sistema tranviario. Ciò unito all'introduzione di un biglietto unico e al miglioramento di efficienza ed efficacia di gestione aziendale del sistema potrebbe tra tre-4 anni  far migliorare gli indici statistici sul TPL e magari rendere qualitativamente più vivibile la nostra città.   fonte  Aa. Vv. "La mobilità sostenibile in Italia: indagine sulle principali 50 città. Edizione 2014

Leggi tutto    Commenti 1