Articolo
07 nov 2015

Iniziati i lavori per le postazioni del Bike Sharing

di Antony Passalacqua

Sono iniziati i lavori per l'installazione delle prime 9 ciclostazioni del servizio bike sharing. Le aree sono state consegnate all'impresa appaltatrice TMR che eseguirà gli interventi presso P.le J. Lennon, viale Francia, via Praga, via Aquileia, via M. di Villabianca, p.za Alberico Gentili, p.za Don Bosco, via dell'Autonomia Siciliana, p.za U. d'Italia. Le postazioni installate saranno complessivamente 37 con una dotazione totale di 420 biciclette (di cui 20 a pedalata assistita) distribuite tra il centro e la parte ovest della città. Le zone principalmente servite saranno quelle di via Libertà, viale Strasburgo, il Centro Storico, la cittadella universitaria di viale delle Scienze  e le borgate marinare di Mondello e Sferracavallo. Le stazioni verranno video sorvegliate e le biciclette dotate di dispositivo gps per facilitarne la localizzazione. Foto: Carsharing Palermo Qui la mappa con le postazioni.

Leggi tutto    Commenti 8
Articolo
26 ott 2015

Sostenibilità energetica, al via test per i lampioni fotovoltaici

di Antony Passalacqua

Riceviamo e pubblichiamo comunicato stampa del Comune di Palermo circa l'installazione di lampioni fotovoltaici con luci Led. Illuminazione a costo zero a Palermo, nelle zone prive di impianti di pubblica illuminazione e nei giardini pubblici attraverso lampioni fotovoltaici con luci LED. E’ la svolta cui mirano Comune di Palermo e Amg Energia Spa e per la quale cominceranno nei prossimi giorni alcuni test.  L’azienda dell’energia del Comune avvierà infatti il test di due strutture dimostrative per una sperimentazione che dovrebbe durare quattro settimane in due siti della città non illuminati, piazza Russia e il Giardino Inglese. I lampioni da sperimentare arriveranno ad Amg all’inizio della prossima settimana e, considerando i normali tempi tecnici di montaggio, saranno posizionati nei due siti entro la prima settimana di novembre.  Si tratta di due lampioni che rispondono ad esigenze diverse: uno stradale adatto per ampie vie, l’altro di arredo urbano progettato per l’illuminazione di parchi e piste ciclabili. La luce emessa è bianca, con una tonalità media e soddisfa i requisiti prestazionali illuminotecnici per l’illuminazione stradale in Italia.  “In caso di successo della sperimentazione – sottolinea il presidente di Amg Energia, Mario Pagliaro che ha annunciato l’avvio del progetto – ci attiveremo insieme al Comune per reperire le risorse necessarie a dotare progressivamente la città di questi lampioni, ricorrendo alle possibilità offerte in questo settore dai Programmi nazionali e comunitari per l'efficienza energetica. E' una scelta obbligata guardando la futuro di una fra le più assolate città italiane, dove l’illuminazione solare può avvenire su scala finalmente significativa”.  I lampioni fotovoltaici con luci LED e batterie ad alte prestazioni vengono oggi utilizzati per l’illuminazione stradale ma anche per quella di parchi e giardini, ville e piste ciclabili: sono installati in oltre un milione di casi al mondo e ce ne sono parecchi anche in Sicilia. Se ben costruiti (soprattutto per quanto riguarda la parte elettronica) i lampioni solari sono ideali per tutte quelle situazioni in cui non esiste o non si intende realizzare linea elettrica, con risparmi sui costi di l’elettricità per i comuni o le società che gestiscono il servizio dell’ordine di decine di migliaia di euro ogni anno.  Infatti, l’elettricità necessaria ad alimentare le lampade LED viene generata gratuitamente dal pannello fotovoltaico posto sulla sommità del lampione ed accumulata in batterie di ultima generazione, capaci di sopportare migliaia di cicli di ricarica: non vi sono consumi elettrici e non è necessario realizzare uno scavo per posare la linea di alimentazione. Inoltre nei migliori lampioni fotovoltaici è inserito un sistema di controllo a distanza (normalmente tramite interfaccia Bluetooth) che consente di abbattere i costosi interventi di manutenzione sui punti luce stradali, dal momento che il manutentore può controllare tutti i parametri di funzionamento del sistema fotovoltaico ed elettronico senza salire fisicamente sul punto luce.  Il lampione da arredo urbano che verrà testato in città è alto 4 metri e mezzo, utilizza un’innovativa lampada LED circolare che eroga la luce a 180 gradi con altissima efficienza luminosa, la luce emessa è bianca, con una tonalità media, ottimizzata per percorsi pedonali e aree verdi. L’accensione media per 10-12 ore a notte è garantita per 3-4 giorni consecutivi in assenza di sole. Due sensori a raggi infrarossi, infatti, rivelano la presenza di persone e portano immediatamente il flusso luminoso al massimo valore; dopo 2 minuti, in caso di assenza di persone, il flusso luminoso torna al valore ridotto. L’altro lampione che verrà testato è un vero e proprio lampione stradale alto quasi otto metri. Il pannello fotovoltaico lavora sempre al punto di massima potenza e il regolatore di carica gestisce automaticamente l’accensione e lo spegnimento della lampada: al crepuscolo il regolatore accende la lampada e la mantiene accesa per un numero di ore configurabili dall’utente (l’impostazione di base è di otto ore). Un pregio ulteriore è la sicurezza: i lampioni sono realizzati totalmente in classe di isolamento elettrico III, cioè sotto la soglia della bassissima tensione.

Leggi tutto    Commenti 13
Articolo
12 ott 2015

Virtual Bikers – Palermo 2015: una sfida per tutti!

di Andrea Baio

IN PALIO 2 MOUNTAIN BIKE DONATE DA EUROMOBILITY - PARTECIPAZIONE GRATUITA Evento facebook: LINK Virtual Bikers è il gioco ideato e organizzato da mobilita.org per Moby Dixit - la conferenza nazionale dei mobility manager - in partnership con Euromobility, e sviluppato da Sensei Team, per tutti gli appassionati della bicicletta che vogliono esplorare la propria città in modo “innovativo”. Le biciclette infatti sono ancorate a dei supporti fissi connessi ad una centralina intelligente, che monitorerà attraverso dei sensori la velocità e fornirà altri dati utili. I partecipanti dovranno pedalare per raggiungere nel minor tempo possibile il traguardo e potranno seguire la propria gara su una mappa virtuale che mostrerà la loro posizione, istante per istante, all’interno di un percorso pre-caricato. Questo primo esperimento coinvolgerà gli utenti in una gara individuale per battere il record di percorrenza.   Come funziona? Partecipare è semplicissimo: basterà recarsi allo stand di Virtual Bikers il 15-16 Ottobre 2015 (ai Cantieri Culturali alla Zisa) e il 17 Ottobre 2015 (In piazza Casa Professa) e richiedere allo staff di iscriversi alla gara. I partecipanti devono fornire nome, cognome, recapito telefonico e mail Ogni sfida è individuale, vale a dire che tutti i partecipanti gareggiano contro il tempo migliore della classifica generale La classifica generale sarà resa disponibile in tempo reale sul sito palermo.mobilita.org, cliccando nell’apposito banner “Virtual Bikers” E’ possibile portare un amico da sfidare in gara, dato che la postazione include due biciclette. La gara a due viene comunque intesa come gara individuale a due partecipanti. L’unica sfida è contro il tempo migliore. Soltanto i partecipanti che termineranno la gara entreranno di diritto nella graduatoria finale Durante la gara, i partecipanti dovranno assumere una posizione corretta e sicura sulla bicicletta, mantenendo sempre il bacino aderente al sellino e le mani ben poggiate sul manubrio. Pena l’esclusione dalla gara. E’ vietato usare il cambio E’ vietato pedalare all’indietro E’ possibile regolare il sellino alla propria altezza Nota bene: le biciclette messe a disposizione sono misura 26, per cercare di garantire la massima partecipazione possibile. Tuttavia, lo staff si riserva la facoltà di non accettare iscrizioni qualora si riscontrassero elementi di rischio per la sicurezza dei partecipanti.   Orari e luogo di partecipazione al contest:   Giorno 15 Ottobre - Cantieri Culturali alla Zisa (dietro il cinema De Seta) ore 16:00-20:00   Giorno 16 Ottobre - Cantieri Culturali alla Zisa (dietro il cinema De Seta) ore 10:00-13:00 e 15:00-20:00   Giorno 17 Ottobre 2015 - Piazza Casa Professa dalle ore 10:30-16:00. Ore 17:00 consegna dei premi   Premi Verranno assegnate in premio 2 Mountain Bike  - messe a disposizione da Euromobility - ai due tempi migliori registrati nella classifica generale dei tre giorni. I due vincitori dovranno ritirare il premio in loco la sera stessa dell’evento finale - giorno 17 ottobre in piazza Casa Professa - a termine gara. Lo staff contatterà telefonicamente ciascuno dei vincitori. In assenza di risposta, il premio verrà assegnato al secondo tempo migliore. I vincitori dovranno firmare il documento di consegna per il rilascio del premio, e rilasciare una foto di rito. Nota bene: consigliamo vivamente ai partecipanti di tenere d’occhio periodicamente la  graduatoria generale sul sito palermo.mobilita.org (cliccando sul banner Virtual Bikers) per ricevere informazioni in tempo utile circa l’eventuale vincita del contest e la cerimonia di premiazione finale. In bocca al lupo, e che vinca il migliore!

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
24 set 2015

DIRETTA STREAMING: seminario su Living Street e Zone30

di Giulio Di Chiara

Mobilita organizza un seminario per approfondire i temi della mobilità sostenibile nei centri urbani: interviene l'Arch. Matteo Dondè e il Dott. Lorenzo Bertuccio. Inizio ore 15:00 Il seminario sarà incentrato sulle tecniche di sperimentazione di living street e zone 30, nonchè su interventi a basso costo di moderazione del traffico, utili per “fare toccare con mano” ai cittadini residenti i vantaggi della velocità ridotta, della migliore vivibilità e sicurezza sulla strada, con benefici evidenti anche per il commercio locale. Interverrà l’Arch. Matteo Dondè. Introdurrà la sessione l’Ing. Lorenzo Bertuccio. Verrà anche presentato un bando destinato agli studenti delle Facoltà di Architettura e Ingegneria.  A questo link è possibile scaricare il pdf della presentazione dell'Arch. Matteo Dondè . Di seguito alcuni video utili segnalati sui temi delle Zone30 e del LivingStreet.  

Leggi tutto    Commenti 2
Articolo
24 set 2015

Mind the date | Conferenza finale Muovity

di Andrea Baio

Tre anni di ricerca, un team di oltre 20 persone, centinaia di tester coinvolti: sono alcuni dei numeri che ruotano attorno a muovity, il progetto di ricerca di Mobilita Palermo sul social carpooling innovativo, finanziato dal MIUR all'interno del bando "Smart cities and communities and social innovation", rivolto alle regioni del Mezzogiorno.  La volontà è stata quella di creare un prodotto di ricerca innovativo, che superasse i potenziali ostacoli che attualmente limitano i servizi carpooling in Italia, introducendo meccaniche di coinvolgimento e fidelizzazione degli utenti. Alle spalle, una approfondito studio sulle abitudini di spostamento dei cittadini di Palermo e provincia, nonché delle criticità che attualmente vincolano la mobilità da e per Palermo. L'associazione Mobilita Palermo presenta i risultati ottenuti in questi tre anni, e le prospettive future per dare continuità a questo ambizioso progetto. L'appuntamento è fissato per venerdì 25 Settembre 2015 alle ore 15:00 presso la sala conferenze del Consorzio Arca - viale delle Scienze Ed. 16. Interverranno al dibattito su carpooling e sharing economy come strumenti di supporto alla mobilità urbana dei prossimi anni:   Andrea Baio - vicepresidente Mobilita Palermo Monica Guizzardi - responsabile comunicazione Consorzio Arca Giusto Catania - assessore alla mobilità del Comune di Palermo   Aderisci all'evento QUI

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
22 set 2015

Giovedì ore 15:00 DIRETTA VIDEO seminario su Living Street e Zone 30

di Giulio Di Chiara

Con grande piacere riusciamo a riproporre un seminario che doveva tenersi lo scorso giovedì 17 Settembre presso la Facoltà di Architettura e che per motivi vari è stato annullato dagli organizzatori. Abbiamo ritenuto che sessioni di approfondimento sui temi della mobilità e del vivere gli spazi siano molto attuali e meritino la nostra attenzione. Così abbiamo contattato i due relatori e li abbiamo invitati in casa nostra. Da questa collaborazione nascerà quindi una diretta streaming che andrà in onda su questo sito giovedì 24 alle ore 15:00. Il seminario sarà incentrato sulle tecniche di sperimentazione di living street e zone 30, nonchè su interventi a basso costo di moderazione del traffico, utili per "fare toccare con mano" ai cittadini residenti i vantaggi della velocità ridotta, della migliore vivibilità e sicurezza sulla strada, con benefici evidenti anche per il commercio locale. Interverrà l'Arch. Matteo Dondè. Introdurrà la sessione l'Ing. Lorenzo Bertuccio. Verrà anche presentato un bando destinato agli studenti delle Facoltà di Architettura e Ingegneria.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
07 set 2015

Sfruttiamo le fonti rinnovabili

di Giovanni_V

Forse i nostri amministratori dovrebbero impegnare i fondi a loro disposizione  per dare uno sguardo ai Paesi civili ed imparare. Ogni giorno si può assistere a lezioni di civiltà e modernità; un esempio? Eccolo qui In Olanda entro tre anni i treni saranno alimentati ESCLUSIVAMENTE  da energia fornita dall'eolico. Per noi fantascienza. E da noi? Eh, ma qui siamo in Sicilia, da noi non c'è tutto questo vento, gli impianti eolici sono brutti da vedere, sono rumorosi, poi c'è la la malavita a mettere mano agli appalti. Il Sole che ci fa arrostire da marzo a dicembre? Perchè non sfruttare questa fonte inesauribile e gratuita? E' paradossale, ma le regioni del Nord Italia  sono più avanti di noi. Guardare un piccolo esempio per credere e vergognarsi di appartenere a questa terra: Mi sembra il discorso del palermitano tipo: "E che c'entra? qui siamo al Sud! Fuori (ma fuori che?) è un'altra cosa!" In effetti qui abbiamo un'entità aliena superiore che ci impedisce di evolverci dallo stato di ominidi. Così se sei turista "fuori" sei essere perfetto, non getti  la carta delle caramella se non trova il contenitore per la differenziata e giri un'ora per cercarlo, ma a casa tua è lecito liberarsi del divano o del frigorifero e scavallarlo  sul marciapiede. Spero che si mobilitino le coscienze dei giovani validi, si riesca a buttare via una classe politica nullafacente e deleteria, si studi meglio (qualitativamente) per la civiltà e  per il rilancio di una terra con grandi potenzialità, ma che lentamente sta morendo. Altrimenti, meglio andare via. E più presto possibile.    

Leggi tutto    Commenti 9