Articolo
04 set 2017

Autovelox: la polizia municipale si adegua alla direttiva Minniti. Ecco cosa cambia

di Mobilita Palermo

La Polizia Municipale di Palermo ottempera al decreto Minniti sulle nuove regole in materia di autovelox. L’obiettivo è di rendere gli autovelox maggiormente visibili allo scopo di assicurare la massima trasparenza all'attività di prevenzione di incidenti stradali e garantire le condizioni di sicurezza per la circolazione. Così, in aggiunta alla segnaletica fissa già esistente, le postazioni mobili di autovelox con personale in uniforme, saranno presegnalate con cartelli mobili di avviso. Anche sugli autovelox mobili, al fine di dare maggiore visibilità agli stessi, sarà posizionata la figura prevista dal regolamento di attuazione del codice della strada indicante la presenza di apparecchiature di rilevazione del Corpo di Polizia Municipale, come già avviene per quelle fisse. Infine, la pianificazione del posizionamento degli autovelox mobili, che viene già pubblicata settimanalmente nel sito istituzionale, verrà diffusa in maniera più dettagliata, al fine sia di rispondere alla domanda di trasparenza della pubblica amministrazione che di sollecitare un comportamento virtuoso da parte dell’utente della strada. Fin qui i risultati dell’attività svolta negli anni dalla Polizia Municipale per ridurre la velocità dei veicoli sono incoraggianti, essendosi notevolmente ridotto il numero di incidenti mortali sui grandi assi di scorrimento veicolare, quali ad esempio viale Regione Siciliana. Il servizio di autovelox, in postazione mobile e fissa, continuerà giornalmente al fine di garantire la sicurezza della circolazione stradale. Per rimanere sempre in contatto con Mobilita Palermo i nostri canali:  Sito internet: http://palermo.mobilita.org  Fanpage: https://www.facebook.com/Palermo.Mobilita/  Gruppo Facebook: https://www.facebook.com/groups/31938246679/  Twitter: https://twitter.com/MobilitaPA  Canale Telegram: https://t.me/mobilitapalermo

Leggi tutto    Commenti 4
Articolo
01 set 2017

Il piano triennale delle opere pubbliche al vaglio della commissione lavori pubblici

di Fabio Nicolosi

In esclusiva vi mostriamo il piano triennale delle opere pubbliche che è attualmente in commissione lavori pubblici e che verrà successivamente esaminato dal consiglio comunale. Per quanto riguarda il 2017 i lavori riguarderanno 33 interventi per un totale di 109.097.285,67€ Tra gli interventi cardine troviamo: lavori di manutenzione per la rifunzionalizzazione dei fondali del porto della bandita di palermo - ripristino parziale de indagini integrative intervento di manutenzione straordinaria per l'adeguamento alle norme di sicurezza, igiene ed agibilita' del plesso scolastico franchetti lavori di manutenzione per l'adeguamento alle norme di sicurezza, igiene ed agibilita' del plesso scolastico whitaker - pascoli - completamento manutenzione straordinaria del canale di maltempo - boccadifalco - completamento pon - metro - palermo - riqualificazionepunti luce esistenti mediante sostituzione delle sorgenti luminose da vapori di mercurio (hgfi) a joduri met allici (jmt) lavori di manutenzione straordinaria e delle caditoie e dei manufatti di deflusso delle acque meteoriche - anno 2017 completamento dei lavori di recupero della ex "scuola daita" lavori di ristrutturazione per l'adeguamento alla normativa vigente dell'asilo nido la mimosa pon - metro - palermo - luci sul mare- riqualificazione impianti di pubblica illuminazione - valorizzazione del tratto "porto fenicio" - progetto di ristrutturazione edilizia e di adeguamento alle prescrizioni igienico sanitarie del mercato ittico di palermo "citta' teatro" : restauro e messa in sicurezza delle facciate del teatro politeama garibaldi - secondo stralcio restauro dei padiglioni 1-2 ai cantieri culturali alla zisa completamento n. 6 aule scuola elementare "cavallari" lavori di completamento delle fognature di via due vanelle e di via palmerino, a monte del canale boccadifalco piscina comunale scoperta - progetto per la nuova tribuna e servizi annessi nuovo forno crematorio nel cimitero s.m. dei rotoli completamento ristrutturazione del teatro massimo v.e. - completamento dell'impianto antincendio completamento del restauro del teatro massimo - ambito 8 (manutenzione straordinaria e restauro della cancellata monumentale) completamento del restauro del teatro massimo - ambito 10 (manutenzione straordinaria delle cornici e dei rivestimenti di ardesia) ruis - azione 1 progetto n. 13 - intervento di recupero del baglio mercadante per la realizzazione di un centro di quartiere - e4- (piizen) pon - metro - palermo - introduzione di tecnologie innovative per la riduzione dei consumi energetici ed il telecomando di impianti semaforici della citta' di palermo interventi infrastrutturali nell'area dell'ex fiera del mediterraneo 2017-2019 razionalizzazione impianto fognario nel cimitero s.m. dei rotoli Nel 2018 saranno destinati 1.810.530.126,83€ Tra gli interventi più importanti: manutenzione straordinaria del ponte corleone sul fiume oreto teatro politeama garibaldi - recupero architettonico e funzionale completamento dei lavori di costruzione del raddoppio della circonvallazione di palermo - 2°stralcio - lotto b - da via altofonte e via belgio. lavori svincolo perpignano - sovrappassi pedonali realizzazione del nuovo cimitero in localit a' ciaculli parcheggio piazza unita' d'italia (sotterraneo) (prusst) costruzione per il raddoppio della circonvallazione di palermo relativo al tronco comppreso tra la via giafar e la via altofonte - progetto stralcio relativo ai lavori di costruzione per i ponti laterali sul fiume oreto realizzazione del 2^ lotto di completamento dell'impianto di trattamento meccanico e biologico (tmb) della frazione residuale e della frazione organica dei rifiuti urbani in contrada bellolampo nel comune di palermo discarica vii vasca per rifiuti non pericolosi in contrada bellolampo mercati generali della citta' di palermo ( mercato ittico - mercato ortofrutticolo 2 - mercato florivivaistico ) sistema tram della citta' di palermo opere idrauliche di mitigazione del rischio per allagamenti nelle aree vallive del 2 fiume oreto infine nel 2019 2.217.778.230,76€ restauro di villa pantelleria e dell'annesso parco restauro e valorizzazione delle porte e delle mura della citta' e degli spazi 3 urbani afferenti completamento del sistema nord-occidentale per lo smaltimento delle acque meteoriche-opere di 3 urbanizzazione zen 2 (ex art .2 l.99/88) linea metropolitana leggera automatica "svincolo oreto - partanna" - prima linea 3 (oreto not arbartolo) parcheggio nella zona di via imera / papireto parco litoraneo costa sud svincolo via oreto progetto del radiale di collegamento tra la viabilità primaria di scorrimento ed il polo sanitario oreto policlinico – basile, per il tratto iniziale da piazza g.le 3 di maria e piazza lolli e per il tratto finale tra piazza indipendenza ed il polo sanitario oreto – policlinico – basile svincolo francia viadotto sull'oreto per il collegamento del quartiere guadagna con l'area 3 dell'ospedale civico ristrutturazione del canale di scillato parcheggio via belgio; parcheggio via gen.de maria L'augurio è tutte queste opere vengano realizzate e che non rimanga un elenco di opere che sarebbe bello vedere realizzate, ma che mai vedranno luce. Per rimanere sempre in contatto con Mobilita Palermo i nostri canali:  Sito internet: http://palermo.mobilita.org  Fanpage: https://www.facebook.com/Palermo.Mobilita/  Gruppo Facebook: https://www.facebook.com/groups/31938246679/  Twitter: https://twitter.com/MobilitaPA  Canale Telegram: https://t.me/mobilitapalermo

Leggi tutto    Commenti 18
Articolo
22 ago 2017

A Palermo cresce il numero di morti in strada: 11 in più rispetto al 2015

di Fabio Nicolosi

E' stato da poco pubblicato il rapporto ACI-Istat per l’anno 2016: nel 2016 si sono verificati in Italia 175.791 incidenti stradali con lesioni a persone che hanno provocato 3.283 vittime (morti entro il 30° giorno) e 249.175 feriti. Secondo l’elaborazione Istat, nel territorio comunale di Palermo lo scorso anno si sono verificati 2.195 incidenti, che hanno causato 25 morti, 11 in più rispetto al 2015. Ma cosa si può fare per diminuire il numero di morti? Un provvedimento che diminuisce drasticamente il numero di morti in strada è la riduzione della velocità massima consentita sulle strade comunali a 30 km/h: a Parigi il 90% delle strade si percorre a non più di 30 km/h, New York da alcuni anni sta portando avanti il piano “Vision Zero”, nessuna vittima in strada. Quando il limite di velocità dei veicoli passa da 50 a 30 km/h si ha una notevole riduzione dello spazio di arresto ed un aumento del raggio del cono visivo del conducente del veicolo. Questo indirizzo progettuale è adottato in molte città europee e non solo, proprio perché è risultato il modo più efficace per aumentare la sicurezza per i pedoni ed i ciclisti, ridurre le morti su strada, incrementare il grado di sicurezza e vivibilità e diminuire l’inquinamento acustico nella città. Gli utenti della strada più vulnerabili sono infatti i pedoni. Le principali barriere alla mobilità pedonale sono i bassi livelli di sicurezza pedonale percepita, le carenze infrastrutturali (sovrappassi stradali, larghezza marciapiedi), mancanza di continuità degli itinerari pedonali e inadeguatezza degli attraversamenti. Laddove non è possibile intervenire mediante la riduzione della velocità, poiché la tipologia di strada non lo consente, occorre agire nella messa in sicurezza della strada con interventi ugualmente efficaci. Occorre aumentare anche le campagne di sensibilizzazione e girare per le scuole insegnando l'educazione stradale ai bambini piccoli Per rimanere sempre in contatto con Mobilita Palermo i nostri canali:  Sito internet: http://palermo.mobilita.org  Fanpage: https://www.facebook.com/Palermo.Mobilita/  Gruppo Facebook: https://www.facebook.com/groups/31938246679/  Twitter: https://twitter.com/MobilitaPA  Canale Telegram: https://t.me/mobilitapalermo

Leggi tutto    Commenti 2
Articolo
11 ago 2017

Amat | Apre il nuovo punto vendita a Piazzale Ungheria

di Fabio Nicolosi

Casse automatiche, vendita abbonamenti e biglietti per bus e tram, tagliandi e abbonamenti per la sosta in zona blu . Da oggi entra a pieno regime il nuovo punto vendita Amat di piazzale Ungheria 38, aperto h24 tutti i giorni della settimana. Nasce un servizio migliore e flessibile, che comprende il pagamento attraverso tre casse, due esterne, posizionate a filo con il nuovo locale, e una interna, dove è possibile pagare il ticket del parcheggio (circa 180 stalli) con monete, banconote, bancomat e carte di credito, digitando semplicemente il codice impresso nel tagliando prelevato all’ingresso nel parcheggio. il sistema rilascerà comunque una ricevuta di avvenuto pagamento. Una volta pagata la sosta, per l’uscita basterà far leggere al lettore ottico installato nei pressi della sbarra il QR code del ticket. La sosta entro i 15 minuti è del tutto gratuita. La tolleranza in uscita è sempre di 15 minuti dal pagamento. All’interno del nuovo punto vendita c’è una postazione presidiata da personale Amat addetto al rilascio dei titoli di viaggio (abbonamenti e biglietti bus/tram) e dei titoli per la sosta (gratta e parcheggia, abbonamenti zone blu). Da dopo l’estate si potranno acquistare anche gli abbonamenti car e bike sharing. Si ricorda inoltre che i residenti in piazzale Ungheria possono attivare l’abbonamento per la sosta, oltre agli abitanti delle vie: Magliocco, Mariano Stabile (tratto compreso tra piazza Regalmici e piazza San Francesco di Paola) e via Vaglica. Per gli abbonati non vi è riserva di posti. Il costo della tariffa oraria o frazione di ora, dalle 8 alle 20, è di 1,50 euro. Dalle 20 alle 8 del giorno successivo, il costo forfettario è di 1 euro per tutte le dodici ore. L’abbonamento mensile è di 30 euro. Con il nuovo punto vendita di piazzale Ungheria sale a sette il numero delle postazioni dove è possibile acquistare i prodotti per il trasporto pubblico, la sosta e la mobilità sostenibile: via Borrelli, via Giusti, piazza Giovanni Paolo II (piazzale De Gasperi), Chiosco Stazione Centrale (piazza Giulio Cesare), piazzale Lennon, Capolinea Basile. Per rimanere sempre in contatto con Mobilita Palermo i nostri canali:  Sito internet: http://palermo.mobilita.org  Fanpage: https://www.facebook.com/Palermo.Mobilita/  Gruppo Facebook: https://www.facebook.com/groups/31938246679/  Twitter: https://twitter.com/MobilitaPA  Canale Telegram: https://t.me/mobilitapalermo

Leggi tutto    Commenti 1
Articolo
10 ago 2017

Tante strade al buio e un utile di bilancio di 1 milione: una grande curiosità su AMG

di Giulio Di Chiara

Qualche giorno fa ho appreso questa notizia da un quotidiano online: "Palermo: Amg chiude bilancio 2016 con 1,3 mln di utili". All'interno dell'articolo si leggeva anche: Si chiude con un utile di esercizio di oltre 1,3 milioni di euro il bilancio 2016 di Amg Energia, società partecipata del Comune di Palermo. Oggi l'assemblea dei soci ha approvato il documento alla presenza dell'assessore comunale alle Partecipate Iolanda Riolo. "Amg conferma anche per 2016 la sua solidità economica mantenendo risultati positivi - afferma il presidente Giampaolo Galante - Sono risultati che ci permetteranno di proseguire nell'opera di ammodernamento e rafforzamento infrastrutturale, nell'estensione della rete del metano e soprattutto negli interventi di efficientamento e contenimento del consumo energetico". Come noto, AMG è la società che si occupa anche dell'illuminazione pubblica e proprio su questo aspetto vorrei concentrare la mia riflessione. Premessa: chi scrive non ha particolare competenza finanziaria e dunque non intende arrivare ad alcuna conclusione, ma soltanto porsi delle domande come qualsiasi altro cittadino. Dunque apprendendo questa cifra, ho voluto confermare a me stesso che l'utile consiste nella differenza tra costi e ricavi.  Pertanto ipotizzo che AMG, nell'anno solare 2016 ha ottimizzato la gestione delle sue attività con una diminuzione delle spese rispetto alle entrate, appunto. La domanda che mi pongo e che pongo all'azienda o a lettori più esperti è la seguente: un'azienda in utile non dovrebbe patire problemi di  carenza delle attrezzature, gestione del personale e quant'altro. Com'è possibile allora che tante parti della città siano al buio, con una infinità di punti luce diffusi spenti, rotti o mal funzionanti? Possiamo essere tutti testimoni del fatto che il solo Viale Regione Siciliana, nel tratto urbano, conta decine o addirittura centinaia di punti luce puntualmente spenti. Alle volte capita che interi segmenti siano al buio. Per non parlare del resto della città, di ogni singola via di quartiere o di viali importanti che diventano dei grandi buchi neri quando anche gli alberi non potati contribuiscono a rendere tutto più tetro e insicuro. Ho provato a fare un paragone con la situazione di Amat, più volte dichiarata critica per i crediti mai riscossi da Comune e Regione. Tale situazione, ci dicono, è la causa di un parco mezzi fatiscente che non può permettersi i ricambi per andare in strada. Provando ad applicare un ragionamento simile su AMG, mi chiedo se la "qualità" del servizio sia contemplata nell'euforia finanziaria proclamata. In altre parole, osservando la città non mi sembra che il servizio sia a regime e totalmente funzionante, tutt'altro. Immagino che un efficientamento del servizio passi dall'acquisto di materiali, di interventi, di personale, etc.  Dunque il rapporto costi-ricavi che ha fatto sorridere i contabili dell'azienda non fa certo sorridere i cittadini, che camminano e guidano in parecchie zone insicure per la scarsa illuminazione. C'è del vero in quanto sostenuto in questo articolo o ci sono dinamiche amministrative e finanziarie che sconfinano ad esempio nelle altre mansioni dell'azienda (ad esempio la gestione del sistema gas)? Rimaniamo favorevolmente aperti a qualsiasi replica e spiegazione che possa fugare i dubbi espressi.

Leggi tutto    Commenti 8
Articolo
05 ago 2017

Viabilità | Domenica 6 Agosto: strade chiuse e divieti

di Fabio Nicolosi

La Polizia Municipale informa che domenica 6 agosto  sono previste due commemorazioni in ricordo del Procuratore della Repubblica, Gaetano Costa , del Primo Dirigente della  Polizia di Stato Antonino Cassarà e dell’agente Roberto Antiochia.Nella ricorrenza del 37° anniversario dell’uccisione del Procuratore della Repubblica,Gaetano Costa  alle ore 11,00 in via Cavour, sarà deposta una corona di fiori presso la lapide commemorativa.Alle ore 12,00 avrà luogo la celebrazione della Messa in suffragio, presso la Chiesa di S. Giovanni dei Napoletani, in piazza Marina.Per l’occasione è stata emessa l’ordinanza 1086/2017 che prevede:VIA CAVOURNel tratto compreso tra via R. Settimo/Maqueda e via Villaermosa:Divieto di sosta con rimozione coatta su entrambi i lati della carreggiata, dalle ore 00.00 del giornodella Commemorazione sino al termine della stessa. PIAZZA MARINATratto antistante la chiesa di S. Giovanni dei Napoletani, dal civ. 78 a via V. Emanuele, e dal civ. 60 a via V. Emanuele:Divieto di sosta con rimozione coatta su entrambi i lati della carreggiata, dalle ore 00.00 del giornodella Commemorazione sino al termine della stessa.VIA V. EMANUELE Nel tratto compreso tra piazza Marina e per m. 20 prima e dopo 1' ingresso della Chiesa di San Giovanni dei Napoletani:Divieto di sosta con rimozione coatta su entrambi i lati della carreggiata, dalle ore 00.00 del giornodella Commemorazione sino al termine della stessa.Nel 32° anniversario dell’uccisione del Primo Dirigente della  Polizia di Stato Antonino Cassarà e dell’agente Roberto Antiochia, la cerimonia prevede alle ore 09,00 in via Croce Rossa, la deposizione di una corona di fiori presso la lapide commemorativa.Alle ore 9,30 presso l’atrio della Caserma “Boris Giuliano”, sede della Squadra Mobile, avrà luogo la deposizione di una corona in memoria di vittime della mafia alla quale seguirà la celebrazione della S. Messa presso la Cappella della Caserma “P. Lungaro”Con l’ordinanza 903/2013 è stato disposto il divieto di sosta in:VIALE CROCE ROSSA   Carreggiata laterale nel tratto compreso tra 20 metri prima del civ. 61 e piazza Giovanni Paolo II:Divieto di sosta con rimozione coatta su entrambi i lati della carreggiata, dalle ore 00.00 del 06/08/2017 sino al termine della Commemorazione. Per rimanere sempre in contatto con Mobilita Palermo i nostri canali:  Sito internet: http://palermo.mobilita.org  Fanpage: https://www.facebook.com/Palermo.Mobilita/  Gruppo Facebook: https://www.facebook.com/groups/31938246679/  Twitter: https://twitter.com/MobilitaPA  Canale Telegram: https://t.me/mobilitapalermo

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
04 ago 2017

Pedonalizzazioni | Nuova isola pedonale in Corso Calatafimi?

di Fabio Nicolosi

Il Consiglio della IV Circoscrizione dice si alla fase sperimentale dell'isola pedonale in Corso Calatafimi. La proposta del Presidente Moncada è stata approvata con 7 voti favorevoli (Silvio Moncada, Dario Buccola, Piero Buonpasso Guglielmo Ruggiero, Sandro Schiera, Salvo Lupo, Vittorio Sinopoli) e due astenuti (Nino Tuzzolino e Dentici Mirko). 1 assente (Giuseppe Di Vincenti). La delibera prevede un confronto con l'amministrazione comunale per pedonalizzare in via sperimentale, di domenica, la zona di Corso Calatafimi compresa fra via Cuba e via Gino Marinuzzi. "Vogliamo spostare nell'asse del circuito Arabo Normanno , le attenzioni del Comune verso le pedonalizzazioni", dichiara il Presidente Silvio Moncada. "Tutto questo, come peraltro richiesto dai due consiglieri astenuti, dopo un confronto e l'approvazione dei commercianti e dei residenti". Dopo i necessari studi di fattibilità, con il supporto degli assessorati competenti, faremo una proposta che dovrà ottenere il maggiore consenso possibile. Per rimanere sempre in contatto con Mobilita Palermo i nostri canali:  Sito internet: http://palermo.mobilita.org  Fanpage: https://www.facebook.com/Palermo.Mobilita/  Gruppo Facebook: https://www.facebook.com/groups/31938246679/  Twitter: https://twitter.com/MobilitaPA  Canale Telegram: https://t.me/mobilitapalermo

Leggi tutto    Commenti 11