Proposta
23 ott 2017

Estendere la ZTL? Si, ma si attivino i parcheggi nei pressi dei capolinea della linea 101

di laura1

Buongiorno, Sto leggendo del progetto di estendere la ztl alla Statua, prevedendo un incremento del 10% dei passeggeri del 101. Come utente regolare residente a San Lorenzo, vorrei sottolineare la necessità di accompagnare a questo provvedimento il potenziamento dei parcheggi in corrispondenza del capolinea del bus allo stadio. Recentemente infatti, è sempre più difficile parcheggiare per poter prendere il 101 al capolinea ed un aumento dell'utenza in questo senso non sarebbe sostenibile. La presenza di parcheggi in prossimità degli hub di mobilità all'ingresso della città, come appunto il capolinea del 101, o le future stazioni metropolitane come san lorenzo, è condizione essenziale per il successo di operazioni di potenziamento dell'uso dei mezzi pubblici a sfavore dell'auto da parte dei cittadini, come insegnano i piani di mobilità delle grandi capitali europee. Spero che i futuri piani mobilità terranno in giusto conto questo aspetto per favorire gli spostamenti dalle periferie al centro cittadino, senza dimenticare un'adeguata sorveglianza dei nuovi parcheggi, per evitare che divengano dominio dei parcheggiatori abusivi, come accade oggi con i pochi disponibili. Grazie Laura

Leggi tutto    Commenti 3
Articolo
16 ott 2017

Da Ztl in via Libertà ai nuovi bus, l’Assessore alla Mobilità batte un colpo

di Antony Passalacqua

Dopo la nostra lettera pubblicata lo scorso venerdì dove si parlava di un assessore alla mobilità latente, e alla luce di vari interventi di immediata attuazione in città, riportiamo l'articolo di Repubblica-Palermo dove l'assessore Riolo illustra un po' a tutto campoqueli saranno i provvedimenti a breve e medio termine. Da Ztl in vià Libertà, dal bando di gara per l'acquisto di nuovi bus, alla nostra proposta di prolungamento della navetta Expressa dal parcheggio Basile fino alla stazione Centrale, nuove piste ciclabili. Nessun cenno sull'istituzione di nuove navette, produttività ztl e biglietto integrato. Non resta che attendere e verificare.

Leggi tutto    Commenti 13
Articolo
13 ott 2017

AMAT | Incrementato il numero delle postazioni operative per le procedure di rilascio del pass ZTL

di Mobilita Palermo

Per velocizzare le procedure di rilascio del pass ZTL (zona a traffico limitato) e per rispondere alla maggiore richiesta nel periodo di rinnovo, l’Amat ha incrementato il numero delle postazioni operative presso l’ufficio di via Borrelli. Per evitare il prolungarsi dei tempi di attesa agli sportelli, l’azienda invita l’utenza a valutare le opzioni di rinnovo pass on line attraverso il portale della mobilità del Comune di Palermo (link in basso), dove è possibile trovare eventuali chiarimenti in merito alle procedure di rilascio ex novo, conseguenti alla verifica dell’esistenza dei requisiti necessari per il rilascio del pass. Sono inoltre attivi gli sportelli Aci abilitati al servizio. RINNOVO PASS Per i pass ZTL in scadenza, è necessario effettuare una nuova richiesta tramite: - Sportelli AMAT di via Borrelli, 16 - PALERMO - Delegazioni ACI autorizzate - Portale ZTL Palermo Mobilità Sostenibile (utenti registrati). Come prevede il disciplinare sulla Ztl, i pass sono suddivisi in: Annuale residenti (con vetture da euro 0 a euro 2 o diesel euro 3) – 90 euro; residenti (con vetture da euro 4 a euro 6 o benzina Euro 3) – 80 euro; parenti di coloro che risiedono nella ZTL e necessitano di assistenza domiciliare – 100 euro. Non residenti con motivi di lavoro, studio o salute (con vetture da euro 4 a euro o benzina euro 3) – 100 euro. Per tutti, con vetture ibride benzina/elettrico o benzina/gas – 50 euro; autolinee, mezzi pesanti turistici (noleggio con conducente per trasporto di persone e bus turistici), servizi turistici di linea – 600 euro. Semestrale Per tutti, con vetture a benzina (da euro 3 a euro 6) e a diesel (da euro 4 a euro 6) – 50 euro; per tutti, con vetture ibride benzina/elettrico, benzina/metano e benzina/gpl – 25 euro; autolinee, mezzi pesanti turistici (noleggio con conducente per trasporto di persone e bus turistici), servizi turistici di linea – 300 euro. Mensile per tutti, con vetture a benzina (da euro 3 a euro 6) e a diesel (da euro 4 a euro 6) – 20 euro; per tutti, con vetture ibride benzina/elettrico, benzina/metano e benzina/gpl – 10 euro; autolinee, mezzi pesanti turistici (noleggio con conducente per trasporto di persone e bus turistici), servizi turistici di linea – 120 euro. Giornaliero per tutti, con vetture a benzina (da euro 3 a euro 6) e a diesel (da euro 4 a euro 6) 5 euro, di colore azzurro; per tutti, con vetture ibride benzina/elettrico, benzina/metano e benzina/gpl – 2,50 euro, di colore verde; autolinee, mezzi pesanti turistici (noleggio con conducente per trasporto di persone e bus turistici), servizi turistici di linea – 30 euro. Il pass per le auto elettriche è sempre gratuito. Il pass per i cittadini con limitata o impedita capacità motoria è sempre gratuito. Per maggiori informazioni è possibile consultare il Portale della Mobilità del Comune di Palermo. Per rimanere sempre in contatto con Mobilita Palermo i nostri canali:  Sito internet: http://palermo.mobilita.org  Fanpage: https://www.facebook.com/Palermo.Mobilita/  Gruppo Facebook: https://www.facebook.com/groups/31938246679/  Twitter: https://twitter.com/MobilitaPA  Canale Telegram: https://t.me/mobilitapalermo

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
13 ott 2017

AAA Cercasi Assessore alla Mobilità di Palermo

di Antony Passalacqua

Sono passati quasi tre mesi da quando l'attuale assessore alla mobilità, Iolanda Riolo, si è insediata assieme al resto della Giunta Comunale. Un periodo in cui abbiamo voluto attendere per vedere dei provvedimenti in materia di traffico e mobilità qui in città; lasciar passare magari quel mesetto di rodaggio giusto per far prendere confidenza con la macchina comunale e avere contezza della situazione ereditata. Ma siamo al 13 ottobre e ancora oggi nessun provvedimento concreto è stato attuato. L'accensione delle telecamere della ztl non è altro che lo step successivo al periodo di pre-esercizio già programmato da circa 6 mesi mentre il bando di concorso per la progettazione delle nuove linee tranviarie è anch'esso un provvedimento della precedente Giunta. Gentile Assessore, andiamo subito al sodo senza tanto dilungarci in giri di parole. Lungi dal voler pavoneggiare la solita critica sterile fine a se stessa ma le suggeriamo alcuni provvedimenti e temi senza dubbio importanti per l'intera città.   Produttività Ztl: grazie all'accensione delle telecamere, abbiamo preso atto che tanti sono coloro che disconoscono le più elementari regole del Codice della Strada, violando l'accesso alla Ztl. La conseguente impennata di contravvenzioni dovrebbe spingere l'Amministrazione a introdurre un sistema di incentivi di tipo economici per l'acquisto di veicoli a 2 ruote (elettrici/muscolari) e la conversione ad impianti gpl/metano per le auto almeno dei residenti  all'interno del perimetro della ztl che posseggono veicoli Euro-3.   Prolungamento Navetta express Basile-Indipendenza: l'attuale collegamento fra il parcheggio Basile e piazza Indipendenza è pressoché inutile oltre che uno spreco di denaro in quanto le vetture circolano perennemente vuote. Non è certamente un parcheggio realizzato per turisti ma ha uno specifico scopo essendo esterno al Centro Storico. Dal parcheggio Basile partono già 2 linee per il centro città (104, 118) con passaggio da piazza Indipendenza, e una sola linea diretta alla stazione centrale (109). A queste aggiungiamo le linee di transito quali 108 (direzione piazza Castelnuovo) e 234 (stazione centrale). Perché prolungare la navetta express fino alla stazione centrale? Intanto è un nodo intermodale dove confluiscono treni, tram e soprattutto pullman. Il che agevolerebbe non di poco i tanti studenti fuori sede con residenza nei pressi del parcheggio Basile. Altro aspetto importante è via Roma e la ztl perché istituendo un collegamento rapido fra piazza Giulio Cesare e il parcheggio Basile si agevolerebbe non di poco chi, provenendo da fuori città o da zone esterne la ztl, vorrà lasciare la propria auto a Basile e giungere dinanzi via Roma in soli 10' (tempo stimato di percorrenza senza fermate). Un ulteriore aiuto a quelle attività commerciali che reclamano collegamenti rapidi e parcheggi. Sfruttiamo bene quello che è già disponibile.   Biglietto integrato Amat-Fs: ne abbiamo parlato tantissime volte ed è argomento noto in città. A che punto è la trattativa con Trenitalia? C'è un aggiornamento su questo tavolo tecnico? Le ricordiamo che a Dicembre riaprirà la linea ferroviaria per l'Aeroporto Falcone-Borsellino e con esso alcune nuove fermate del Passante Ferroviario. Continuare a dover pagare 2 ticket sarebbe disastroso.   Attuazione piano delle corsie riservate ai mezzi pubblici:  anche qui, a che punto siamo?  Il piano prevede la protezione con cordoli di vari tratti di corsie preferenziali ma soprattutto l'istituzione di una corsia bus lungo corso Finocchiaro Aprile.   Aquisto nuovi bus Amat e autosnodati: Il bando era stato annunciato già prima dell'estate e non si è saputo più nulla. Fondi Pon-Metro che consentirebbero di acquistare anche ben 10 autosnodati. Consulta Nuove navette express per i collegamenti con le fermate del Passante Ferroviario: a dicembre verrà riaperto il collegamento ferroviario con l'aeroporto Falcone-Borsellino (finalmente!). Riaprirà anche la nuova fermata di Tommaso Natale dotata di parcheggio per auto e pullman. Istituire una navetta express capace di collegare la fermata con la borgata di Mondello?   Assessore, potremo parlare di piste ciclabili, pannelli a messaggio variabile lungo la circonvallazione, dei nuovi sovrappassi lungo la circonvallazione, della consulta delle biciclette.  Quelli che abbiamo riportato sono solo alcuni punti e proposte di cui potrà trovare riscontro presso gli uffici del Polo Tecnico di via Ausonia. Lei che ne pensa?            

Leggi tutto    Commenti 21
Articolo
11 ott 2017

Viale Regione una distesa di asfalto senza regole: l’assessore Riolo esiste per davvero?

di Mobilita Palermo

Forse non ci avete più fatto caso o probabilmente qualcuno lo ha dimenticato, ma lungo Viale Regione Siciliana ci sono ampi segmenti stradali riasfaltati ma senza un briciolo di segnaletica orizzontale. Tutto questo vige oramai da mesi, ovvero dal momento in cui il Comune di Palermo firmò una ordinanza che istituiva la terza corsia destinata ai mezzi pesanti: un provvedimento che è ancora vigente almeno sulla carta, ma che non ha avuto seguito nei fatti, nel silenzio generale di Palazzo delle Aquile. Nel frattempo cosa è successo, cosa sta succedendo? Gli automobilisti palermitani, che già sono indisciplinati per natura, percorrono viale Regione Siciliana senza una minima indicazione sull'asfalto, una striscia, una vernice che indichi la corsia entro cui guidare il proprio mezzo. Si viaggia su un lunghissimo manto pece, e ognuno decide le proprie traiettorie e le proprie posizioni. Si cammina "al centro della strada" nel vero senso della parola e sorpassare è diventato ancora più complicato perchè ognuno segue la propria linea immaginaria. Nemmeno a dirlo, non esistono file ordinate ai semafori. Insomma, un campo senza regole. Vergogna! ci viene da dire. Parliamo di mesi, non giorni, non settimane. MESI! Il Comune non ha deciso cosa fare con questo provvedimento e in tutto questo il neo assessore non ha proferito parola! Su nulla. Ma a che gioco giochiamo? Davvero pensano di portare avanti ancora questa farsa?  Assessore Riolo, si faccia viva. Ci metta la faccia e ci dica se e quanto dovremo sopportare ancora questo immobilismo. Che intende fare con questo provvedimento? (foto copertina da palermotoday.it) Per rimanere sempre in contatto con Mobilita Palermo i nostri canali:  Sito internet: http://palermo.mobilita.org  Fanpage: https://www.facebook.com/Palermo.Mobilita/  Gruppo Facebook: https://www.facebook.com/groups/31938246679/  Twitter: https://twitter.com/MobilitaPA  Canale Telegram: https://t.me/mobilitapalermo

Leggi tutto    Commenti 23
Articolo
03 ott 2017

Non fa parte del percorso Arabo-Normanno, quindi invadetelo pure!

di Mobilita Palermo

Se abbiamo chiuso la strada davanti San Giovanni degli Eremiti ci sarà un motivo? Se abbiamo blindato l'area attorno Palazzo dei Normanni, adesso interdetta alle auto, ci sarà pure un motivo? Si, il motivo è che senza questi provvedimenti non si sarebbe ottenuto il riconoscimento dell'Itinerario Arabo-Normanno da parte dell'Unesco. E il resto della città e dei beni architettonici e monumentali, avranno mai le stesse attenzioni? Prendiamo ad esempio il Teatro Massimo, "soltanto" uno dei teatri più grandi e importanti d'Europa che altrove sarebbe custodito e salvaguardato meglio di un bimbo in fasce. In questo caso non c'è nessuna disposizione superiore che obbliga l'amministrazione a garantire il suo decoro esterno, nessun riconoscimento da acquisire e dunque, anche il monumento forse più rappresentativo della città può essere abbandonato a se stesso. Questo è quello che succede ogni weekend... Ecco documentato con foto il parcheggio selvaggio a cui è soggetta la zona intorno al Teatro Massimo, simbolo della nostra città, una domenica sera (nello specifico, la domenica del 1 ottobre; ma la stessa scena si ripete regolarmente il venerdì e il sabato sera), con le auto che invadono il marciapiede fino ad impedire del tutto il transito ai pedoni e, come si nota dalle foto, fregandosene anche delle strisce pedonali. Il tutto senza che le forze dell’ordine intervengano, nonostante le ripetute segnalazioni inoltrate dal sottoscritto al centralino. I palermitani, si sa, sono incivili; tuttavia, anche gli svizzeri lo sarebbero in assenza di controlli e sanzioni severe. Quelle che mancano a Palermo, dove l’automobilista medio si permette certi comportamenti perché sa che tanto resterà impunito! G.Bellomare Per rimanere sempre in contatto con Mobilita Palermo i nostri canali:  Sito internet: http://palermo.mobilita.org  Fanpage: https://www.facebook.com/Palermo.Mobilita/  Gruppo Facebook: https://www.facebook.com/groups/31938246679/  Twitter: https://twitter.com/MobilitaPA  Canale Telegram: https://t.me/mobilitapalermo

Leggi tutto    Commenti 10
Articolo
03 ott 2017

Il Sistema Portuale del Mar di Sicilia Occidentale aderisce ad Alis

di Mobilita Palermo

Il Sistema Portuale del Mar di Sicilia Occidentale entra a far parte di ALIS – Associazione Logistica dell’Intermodalità Sostenibile in qualità di socio onorario, con l’obiettivo di creare forti sinergie per lo sviluppo dei traffici intermodali nei portiisolani di Palermo, Trapani, Porto Empedocle e Termini Imerese. “L’adesione dell’Autorità di Sistema Portuale del Mar di Sicilia Occidentale è una pietra miliare nella storia della nostra Associazione – ha dichiarato il Presidente di A.L.I.S. Guido Grimaldi – Il porto di Palermo ha infatti un ruolo determinante per lo sviluppo dell’intermodalità. Da questi porti, in particolare da quello di Palermo, vogliamo partire per lavorare insieme a un serio rilancio del Mezzogiorno d’Italia, che da sempre è il nostro obiettivo primario”. Ed ha aggiunto: “Daremo vita a forti sinergie tra le oltre 1.200 imprese associate, tutte operanti nel settore del trasporto intermodale, e un’Autorità di Sistema Portuale che, da sempre in prima linea nello sviluppo delle Autostrade del Mare, è oggi uno snodo intermodale d’eccellenza. L’obiettivo comune è una sempre maggiore efficienza e capillarità dei collegamenti intermodali su strada e via mare, con particolare attenzione allo sviluppo della logistica dell'ultimo miglio, che rappresenta un’esigenza reale e urgente per un numero sempre maggiore di aziende”. La possibilità di sinergie con tutti gli attori che compongono la catena logistica e le forte rappresentatività dell’Associazione presso le Istituzioni Italiane - si legge in una nota - hanno spinto l’Autorità di Sistema Portuale del Mar di Sicilia Occidentale ad aderire ad ALIS, associazione che conta oltre 1.200 aziende associate tra autotrasportatori, aziende armatoriali e ferroviarie, terminal, agenzie e spedizionieri di tutta Italia, per un totale di oltre 120.000 unità di forza lavoro e un parco veicolare di 80.000 mezzi con 2.700 collegamenti marittimi settimanali solo per le isole e più di 120 linee di Autostrade del Mare. Oltre al recente ingresso dell’Autorità Portuale del Mar di Sicilia Occidentale, all'interno di ALIS sono presenti le Autorità del Mar Tirreno Centrale (Porti Napoli, Salerno e Castellammare di Stabia), Mar di Sicilia Orientale (Porti di Catania ed Augusta), Mar Adriatico Settentrionale (Porti di Venezia e Chioggia) Mar Ionio (Porto di Taranto), l’Autorità Portuale di Messina, l’Autorità Portuale di Barcellona e l’Autorità Portuale di Valencia. Per rimanere sempre in contatto con Mobilita Palermo i nostri canali:  Sito internet: http://palermo.mobilita.org  Fanpage: https://www.facebook.com/Palermo.Mobilita/  Gruppo Facebook: https://www.facebook.com/groups/31938246679/  Twitter: https://twitter.com/MobilitaPA  Canale Telegram: https://t.me/mobilitapalermo

Leggi tutto    Commenti 0