Articolo
30 apr 2018

Viabilità | I divieti del 1 Maggio: Piazza Magione off limits

di Fabio Nicolosi

La polizia municipale informa che gli eventi previsti per martedì 1 maggio con variazioni alla circolazione veicolare sono la manifestazione "Primo Mag(g)ione – Primo Maggio studentesco" che si svolgerà a piazza Magione con interdizioni alla circolazione veicolare delle vie Carlo Rao, Magione, Castrofilippo, Francesco Riso e dello Spasimo e la chiusura del "Cassaro Basso". nel tratto di via Vittorio Emanuele compreso fra via Roma e piazza Marina. In particolare per tutta la giornata di martedì 1 maggio: fino alle ore 7.00 del 2.5.2018 Piazza Magione - "Primo Mag(g)ione – Primo Maggio studentesco" (O.D. 486) Via Carlo Rao, intero tratto: chiusura al transito veicolare e divieto di sosta con rimozione coatta sui due lati della carreggiata, compreso lo slargo interno. Via Gaetano Filangeri , tratto compreso tra via Carlo Rao e via Carlo Botta: divieto di sosta con rimozione coatta sui due lati della carreggiata. Via Carmelo Pardi, intero tratto: divieto di sosta con rimozione coatta sui due lati della carreggiata. Via Filippo Evola, intero tratto: divieto di sosta con rimozione coatta sui due lati della carreggiata. Piazza Magione, intera area: divieto di sosta con rimozione coatta. Via Magione, intero tratto: chiusura al transito veicolare e divieto di sosta con rimozione coatta sui due lati della carreggiata. Via Castrofilippo, intero tratto: chiusura al transito veicolare e divieto di sosta con rimozione coatta sui due lati della carreggiata. Via Teatro Garibaldi, intero tratto: divieto di sosta con rimozione coatta sui due lati della carreggiata. Via Francesco Riso, intero tratto: chiusura al transito veicolare e divieto di sosta con rimozione coatta sui due lati della carreggiata. Via dello Spasimo, tratto compreso tra via della Vetriera e piazza Magione: chiusura al transito veicolare Via Carlo Botta, intero tratto: divieto di sosta con rimozione coatta sui due lati della carreggiata. fino alle ore 22.30 di martedì 1 maggio – interdizione della circolazione veicolare del Cassaro Basso, nel tratto di via Vittorio Emanuele da via Roma a via Porto Salvo.- Per rimanere sempre in contatto con Mobilita Palermo i nostri canali:  Sito internet: http://palermo.mobilita.org  Fanpage: https://www.facebook.com/Palermo.Mobilita/  Gruppo Facebook: https://www.facebook.com/groups/31938246679/  Twitter: https://twitter.com/MobilitaPA  Instagram: https://www.instagram.com/mobilita.palermo/  Canale Telegram: https://t.me/mobilitapalermo

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
27 apr 2018

Trenitalia ti accompagna al Beer Street Festival di Cefalù

di Mobilita Palermo

Quindici birrifici siciliani ed il meglio dello street food per godere del lungomare e dei vicoli del borgo tra i più amati d’Italia, tra concerti, eventi, brevi corsi, degustazioni e, soprattutto, il fenomeno enogastronomico più interessante degli ultimi anni: la birra artigianale. Raggiungi Cefalù con i treni regionali, per te subito lo sconto sul “Welcome Beer”, al costo di 3,00 € anziché 5,00 €! Come ottenere lo sconto Per ottenere lo sconto è necessario presentare al botteghino un biglietto o abbonamento regionale Trenitalia valido per raggiungere Cefalù tra il 28 aprile ed il primo maggio 2018. Il Beer Street Festival di Cefalù è un evento interamente dedicato alle birre artigianali: quindici birrifici rigorosamente siciliani e quindici produttori di street food animeranno per quattro giornate il lungomare e i vicoli di Cefalù, meta tra le più amate dell’isola coi suoi monumenti Arabo-Normanni e la sua famosa spiaggia. Il Welcome Beer comprende il bicchiere dell’evento, la casacca ed una birra piccola a scelta tra una delle tante etichette proposte dai 15 birrifici. Per rimanere sempre in contatto con Mobilita Palermo i nostri canali:  Sito internet: http://palermo.mobilita.org  Fanpage: https://www.facebook.com/Palermo.Mobilita/  Gruppo Facebook: https://www.facebook.com/groups/31938246679/  Twitter: https://twitter.com/MobilitaPA  Instagram: https://www.instagram.com/mobilita.palermo/  Canale Telegram: https://t.me/mobilitapalermo

Leggi tutto    Commenti 0
Proposta
20 apr 2018

L’ Appello di un siciliano | “Sogno un Museo della civiltà arabo-normanna: cerco partner !”

di Mobilita Palermo

Oggi vogliamo riportarvi la lettera aperta di un cittadino siciliano che tra di mille difficoltà sta provando a realizzare un'opera culturale da donare alla nostra città, per celebrare la sua storia e la sua tradizione. Non vogliamo aggiungere altro e vi invitiamo semplicemente a leggere quanto segue e veicolare questo appello a potenziali interessati:   Miei cari palermitani, questo messaggio è rivolto a voi. La nostra città ha importanti musei che espongono significative opere d’arte, tuttavia non esiste uno specifico museo riguardante il periodo notoriamente conosciuto come «arabo-normanno». Nonostante infatti insigni monumenti come il Duomo o la Cappella Palatina ci parlino di quell’età tanto prospera per la nostra città e per il Sud Italia (i confini del Regno di Sicilia si estendevano dalle Marche a gran parte del Nordafrica) non esiste alcun museo che possa ricordarla degnamente. Questo messaggio è dunque rivolto agli imprenditori che desiderano sostenere finanziariamente questo mio progetto: la fondazione a Palermo di un museo sulla civiltà nota come arabo-normanna, ma che io chiamo «siciliana» per l’autoctonia della cultura espressa. Purtroppo le istituzioni non hanno dato ascolto alla mia iniziativa. Così, per raggiungere con le mie sole forze l’obiettivo in questione, nel 2017 ho fondato l’azienda Regnum Siciliae ed ho registrato alla Camera di Commercio il brand Museo della civiltà arabo-normanna Primo della civiltà siciliana, più semplicemente «Museo della civiltà arabo-normanna». Ho riprodotto alcuni degli abiti appartenuti ai re normanni, riconosciuti dalla Soprintendenza ai Beni Culturali di Trapani: il manto di Ruggero, i sandali, la tunica blu, il cingolo, la corona kamelaukion , inoltre ho ricostruito idealmente il loros. Tali abiti saranno esposti in una immediata attività commerciale, ma gradualmente verranno sostituiti con riproduzioni volte a rispettare ogni singola caratteristica dell’originale manufatto conservato al Kunsthistorisches Museum di Vienna (filo d’oro, applicazioni in filigrana, pietre preziose, perle, seta sciamito, scartando le superfetazioni per riportare il manufatto storico all’originale condizione). Per raggiungere simili obiettivi in tempi più rapidi, sarà fatto un nuovo annuncio alla cittadinanza per la raccolta dei fondi necessari. Tutti quelli che vi parteciperanno saranno ricordati in un apposito registro pubblicato on-line e godranno di benefici come sconti e promozioni varie. Al momento non posso rendere noto quali sono i reali progetti volti ad arricchire l’offerta che verrà in un certo senso avviata con la pubblicazione in estate del mio nuovo libro; sono però certo che il futuro museo saprà essere un valido contenitore di cultura e l’intera iniziativa potrebbe rivelarsi come la più grande operazione di recupero della nostra più alta identità mai realizzato a Palermo. Per raggiungere simili risultati, prevedo che verrà interessata l’Università di Palermo. Comunque, il futuro museo lavorerà in sinergia con i tour operator e sarà aperto alla cittadinanza. Sarà emblema d’una Palermo più moderna ed anche più fedele al suo passato. Cari palermitani, questo breve messaggio si rivolge agli imprenditori che vogliono aiutarmi in questa mia appassionante quanto gravosa iniziativa. La nostra città è bella, ma abbiamo il dovere di conoscerla meglio e di renderla possibilmente ancor più bella. Vi ringrazio. Bartolomeo Massimo D’Azeglio CONTATTI Mobile: 3402495561 bmassimodazeglio@libero.it

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
20 apr 2018

Retake Palermo | Plogging, i Runners che “seminano bellezza”

di Salvatore Galati

L'associazione Retake Palermo organizzerà un evento per giorno 28 aprile dalle ore 10:00 in poi. E' un evento plogging nazionale che si terrà in contemporanea in tutte le città Retake d’Italia. Cos’è il plogging? Un nuovo modo di fare sport che unisce il jogging alla raccolta dei rifiuti, nato in Svezia e che si sta espandendo in tutto il mondo. Palermo, Capitale italiana della Cultura 2018, non poteva mancare ed è per questo che, in contemporanea a tutte le città Retake d’Italia, anche noi avremo il nostro plogging sabato 28 aprile dalle ore 10. Potrete correre o semplicemente passeggiare lungo un percorso che prenderà il via da Il Parco della Salute al Foro italico e che si snoderà lungo parchi, giardini, ville, strade pedonali e marciapiedi della nostra città.  Ogni partecipante riceverà guanti e sacchetti per raccogliere i rifiuti, inoltre ci saranno gadget offerti gentilmente da Percorrere e Spanusport 091La manifestazione non ha carattere agonistico, ma esclusivamente ecologico e di partecipazione cittadina attiva e volontaria.Al fine di organizzare al meglio la manifestazione l’iscrizione è gratuita ma obbligatoria. Può partecipare chiunque: bambini, adulti, amici a quattro zampe. Cosa aspettate a contattarci e a richiedere il modulo di iscrizione a retakepalermo@gmail.com Per rimanere sempre in contatto con Mobilita Palermo i nostri canali:  Sito internet: http://palermo.mobilita.org  Fanpage: https://www.facebook.com/Palermo.Mobilita/  Gruppo Facebook: https://www.facebook.com/groups/31938246679/  Twitter: https://twitter.com/MobilitaPA  Instagram: https://www.instagram.com/mobilita.palermo/  Canale Telegram: https://t.me/mobilitapalermo

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
13 apr 2018

“La Domenica Favorita”, ritornano le domeniche senza traffico

di Antony Passalacqua

Palermo - Gioco, Sport e Cultura. Sono questi  i temi che animeranno la seconda edizione de “La Domenica Favorita”, presentata oggi a Villa Niscemi alla presenza del sindaco Leoluca Orlando, del  vice sindaco Sergio Marino, di Nicola Tricomi, presidente del Comitato organizzatore, di Marco Lampasona, fondatore del Comitato e promotore dell’iniziativa e di Fabio Corsini responsabile del Cerimoniale del sindaco. Saranno quattro le domeniche dedicate alla manifestazione che si svolgerà con numerose attività per grandi e piccini all’interno del Parco della Favorita.  Si parte il prossimo 15 aprile per proseguire il 22 aprile e poi il 6 ed il 13 maggio.  L’edizione del battesimo della manifestazione lo scorso anno ha visto la partecipazione di circa 50 mila palermitani e turisti. Anche per questa seconda edizione sono state coinvolte le principali istituzioni, enti ed associazioni private ed è stato realizzato un palinsesto con oltre 30 attività culturali, ludiche e sportive dalle ore 8 alle ore 15 di ogni domenica. Il programma ufficiale dell’intera manifestazione può essere visualizzato collegandosi al sito www.ladomenicafavorita.com In occasione di queste quattro domeniche di programma, l’amministrazione comunale ha destinato 5 aree a parcheggio posizionate agli ingressi del Parco della Favorita oltre la Fiera del Mediterraneo lato Caserma Cascino. Il traffico veicolare sarà chiuso dalle ore 8 alle ore 15.00. All’interno del Parco, inoltre, sono stati organizzati dei bus navetta oltre a stazioni di bike  sharing e rastrelliere per le bici. Amat introduce il servizio con biglietto unico per muoversi tutto il giorno. Previsto anche il taxi collettivo gestito da Auto Radio TAXI e Coop Trinacria presso le stazioni di piazza Castelnuovo, Politeama, De Gasperi, Valdesi Mondello, Mondello paese con costo corsa di 2 euro per movimenti all’interno della città e di 4 euro tratta Palermo/Mondello (minimo 4 persone) Per rimanere sempre in contatto con Mobilita Palermo i nostri canali:  Sito internet: http://palermo.mobilita.org  Fanpage: https://www.facebook.com/Palermo.Mobilita/  Gruppo Facebook: https://www.facebook.com/groups/31938246679/  Twitter: https://twitter.com/MobilitaPA  Instagram: https://www.instagram.com/mobilita.palermo/  Canale Telegram: https://t.me/mobilitapalermo

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
05 apr 2018

Presentazione del libro “Palermo, il tram ieri oggi domani”

di Mobilita Palermo

Nella sede del Rettorato dell’Università degli Studi di Palermo si terrà la presentazione del volume "Palermo: il tram ieri, oggi, domani" che ripercorre la storia dei tram nel capoluogo siciliano attraverso un testo corredato da un ricco panorama iconografico di documenti e fotografie. L'incontro si svolgerà venerdì 6 aprile alle 17.00 presso la Sala della Capriate del Complesso Monumentale dello Steri (Piazza Marina, 61) alla presenza dell’autore, prof. Salvatore Amoroso. Interverranno: Fabrizio Micari, Rettore dell’Università degli Studi di Palermo Laura Cappugi, Responsabile della Filmoteca Regionale Siciliana (CRicd) Ettore Sessa, docente dell’Università degli Studi di Palermo Marco Pellerito, RUP e Sostituto Direttore dell’Esercizio Tranviario di Palermo Daniele Anselmo, Moderatore Durante l'incontro ci sarà la proiezione, a cura di Marcello Alajmo della CRicd, di filmati d’epoca provenienti dalla Filmoteca Regionale Siciliana, dalla Cineteca di Bologna, dal Museo Nazionale del Cinema di Torino e da Nicola La Colla. Il volume offre una significativa documentazione storica e tecnica sulla base della quale il lettore può seguire non soltanto la evoluzione dei tram a Palermo ma anche i cambiamenti e i progressi della stessa città, dal punto di vista dell’ambiente urbano e sotto il profilo sociale. La narrazione ripercorre la nascita degli omnibus, dei tramways a cavalli nella seconda metà dell’800, la trasformazione della rete tranviaria con veicoli elettrici (alla fine del XIX secolo), lo sdoppiamento delle Società esercenti i servizi, le difficoltà economiche della Società Sicula Tramways-Omnibus e della Les Tramways de Palerme. L’opera, inoltre, comprende tre capitoli che si occupano della rinascita del tram nel capoluogo siciliano, cominciando dalla parte amministrativa preparatoria e dall’inserimento del mezzo su ferro nel tessuto urbano con le quattro linee in esercizio, e arrivando al progetto di realizzazione di nuovi tracciati tranviari per una densa rete di trasporto pubblico per il soddisfacimento della mobilità dei cittadini. Nota sull’Autore Salvatore Amoroso (Palermo, 1945), professore ordinario, ha insegnato Teoria e Tecnica della Circolazione e Terminali di Trasporto nella ex Facoltà di Ingegneria dell’ Università di Palermo e, per alcuni anni, in quella di Catania. Ha ricoperto per diversi anni il ruolo di direttore dell’Istituto di Trasporti, prima e del Dipartimento di Ingegneria dei Trasporti, dopo. Ha al suo attivo una vasta produzione scientifica nel campo specifico dei trasporti e si è impegnato nel versante storico, con particolare riguardo a temi relativi alla Sicilia. Fra l’altro ha pubblicato: Le Ferrovie in Sicilia, 1979; Il trasporto pubblico a Palermo, 1985; La linea di Vallelunga. La tormentata genesi del collegamento ferroviario fra Palermo e Catania, 1987; Le stazioni ferroviarie di Palermo, 2000; 150 anni di aeronautica in Sicilia, 2011. Per rimanere sempre in contatto con Mobilita Palermo i nostri canali:  Sito internet: http://palermo.mobilita.org  Fanpage: https://www.facebook.com/Palermo.Mobilita/  Gruppo Facebook: https://www.facebook.com/groups/31938246679/  Twitter: https://twitter.com/MobilitaPA  Instagram: https://www.instagram.com/mobilita.palermo/  Canale Telegram: https://t.me/mobilitapalermo

Leggi tutto    Commenti 1
Articolo
28 mar 2018

La scuola adotta e progetta il quartiere

di Salvatore Galati

Si tratta di un progetto che è stato fatto con gli studenti del corso di studi magistrale in Pianificazione Territoriale Urbanistica e Ambientale, presso il dipartimento di Architettura in collaborazione con la scuola del quartiere Partanna Mondello, i residenti, le parrocchie e la VII Circoscrizione di Palermo. Questa iniziativa ha lo scopo di rendervi partecipi i residenti del quartiere, secondo un osservazione partecipante, puntando sopratutto i ragazzi che lo abitano. E di poter pensare come potrebbe essere il loro quartiere. I vari gruppi formati tra gli studenti del dipartimento di architettura e gli studenti della scuola media “Borgese – XXVII maggio”, hanno fatto varie passeggiate, nel quartiere Partanna, per appunto trovare gli aspetti negativi e positivi e come riqualificarlo. Ad esempio tra gli aspetti positivi, che il loro quartiere è simbolo per attrazione turistica, sia per la vicinanza della riserva naturale di Capo Gallo, sia per la spiaggia di Mondello, e gli aspetti negativi, sono la mancanza di pulizia, di piste ciclabili e di verde. Gli studenti hanno elaborato vari progetti, di riqualificazione urbana, puntando sopratutto, sulla riqualificazione del verde e delle piazze e spazi esistenti, la realizzazione di nuove piste ciclabili. Piste ciclabili: in collaborazione anche con Mobilita Palermo, collegherebbero, la fermata del passante ferroviario "Tommaso Natale" con il quartiere Partanna e con Mondello, creando appunto due linee di pista ciclabili, che hanno come obbiettivo di raggiungere Capo Gallo, una dalla parte di Sferracavallo e una da parte di Mondello. Riqualifica di aree verdi: Si tratta di utilizzare aree verdi incolti o abbandonate, e trasformarle in punto di incontro per i giovani del quartiere, installando, varie attrezzature sportive, naturalmente si è pensato anche agli anziani. Riqualificazione delle piazze e spazi esistenti: l'idea è di rendere pedonale tutta la fascia di costa, creando una sorta di ztl, compreso le piazze valdesi e la piazza principale, togliendo l'asfalto e fare una pavimentazione in grado di dare la possibilità avere più spazi sia per i commercianti, sia per chi va a fare jogging e sia per avere una spiaggia molto più ampia e togliendo definitivamente le ringhiere, quindi lo scopo è di dare visibilità al mare. L'organizzatore dell'evento professore Marco Picone. Le foto in questione riguardano i progetti degli studenti: Giovanni Faraone, Francesco Piero Amato, Alfano Gabriella, Provenza Fabiana, Stefania Mussumarra, Clara Oliveri, Calogero Danilo Colletto Per rimanere sempre in contatto con Mobilita Palermo i nostri canali:  Sito internet: http://palermo.mobilita.org  Fanpage: https://www.facebook.com/Palermo.Mobilita/  Gruppo Facebook: https://www.facebook.com/groups/31938246679/  Twitter: https://twitter.com/MobilitaPA  Instagram: https://www.instagram.com/mobilita.palermo/  Canale Telegram: https://t.me/mobilitapalermo

Leggi tutto    Commenti 3