Proposta
12 feb 2016

Question time per la RAP

di katet

Salve, in questi giorni ho notato su diversi quotidiani on-line locali e sui social diversi dibattiti e botte e risposte tra cittadini palermitani e il Dott.Marino della RAP sul tema rifiuti a Palermo. La situazione non è bella. Premesso che quello che il lavoro che il Dott.Marino e buona parte della RAP effettua è encomiabile, perchè lavorare su questo settore a Palermo non è facile, certi atteggiamenti però mi hanno fatto riflettere. Noto infatti che il Dott.Marino usa molto i social (anche se ultimimante ho notato la sua minaccia di abbandonarli) e li utilizza GIUSTAMENTE per lodare attività e iniziative della sua azienda e per GIUSTAMENTE evidenziare l'INCIVILTA' DEL PALERMITANO. Quello che però ho notato pure che quando invece gli si viene fatta notare diciamo delle "inefficienze" dell'azienda che dirige, non risponde o addirittura si scaglia contro gli utenti, che penso che visto che magari pagano la TARI vuoi o non vuoi esigono magari un servizio degno di esso. Ho notato infatti che alcuni temi sono un pò scottanti, ad esempio: il perchè devono essere i cittadini a chiedere l'attenzione su certe criticità di cassonetti strapieni e non i suoi dipendenti che girano la città e vedono certe criticità, oppure la richiesta del mancato servizio di spazzamento di quasi tutta la perifiria della città, oppure informazioni sulla turnazione di pulizia delle campane della raccolta differenziata, oppure spiegazioni su suoi dipendenti assenteisti o che svolgono "altre attività" durante il loro orario di lavoro, oppure di come cerca di combattere il problema del mancato pagamento della TARI di quasi più del 50% dei palermitani risultato da un recente studio, oppure del perchè gli operai RAP puliscono i cassonetti ma quello che cade nelle operazioni di svuotamento non viene raccolto ed altri temi un pò delicati. Ciò che è comune a questi argomenti è che la RAP chiede di andare direttamente in sede a chiedere informazioni non rispondendo sui social (mentre per colpevolizzare i palermitani  GIUSTAMENTE INCIVILI si possono utilizzare i social). Ed eccoci quindi alla mia proposta: visto che siete una redazione modello, che il vostro lavoro è apprezzato da tutti noi palermitani e non solo, e che ormai siete il nostro punto di riferimento per conoscere iniziative, problematiche e servizi sulla nostra città, volevo chiedere se fosse possibile da parte vostra proporre un'iniziativa di raccolta di quesiti, dubbi, richieste ed etc da parte dei cittadini ed effettuare un'intervista di persona, o scambio via e-mail, o videoconferenza con il Dott.Marino che ricevendo le domande degli utenti palermitani può rispondere senza nessun tipo di problema. Capisco che la tipologia di proposta non è tipica per questa sezione, ma penso sia un buon suggerimento. Capisco anche le vostre modalità di lavoro e forse che la cosa non sia fattibile ma comunque ci ho provato.   Saluti e comunque ancora complimenti e tutto il mio rispetto per il lavoro che fate.  

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
31 dic 2015

Buon 2016! Un anno pieno di soddisfazioni per la community

di Mobilita Palermo

Oggi è il 31 dicembre 2015, e in quanto tale ci è sembrato opportuno trarre un bilancio per illustrarvi tutti i grandi risultati di questo anno. Un anno che ci ha regalato grandi soddisfazioni e grandi emozioni. La prima, la più grande -  e anche la più recente - è proprio il tram... Un'opera che abbiamo seguito sin dai primi giorni, e che finalmente ha preso il via dopo aver affrontato un iter travagliato fatto di battaglie, di conferenze di servizi, di informazione, di reportage,  foto, interviste, video, discussioni, chiacchierate. Finalmente ieri, abbiamo vista realizzata anche parte del nostro lavoro e dei nostri sforzi, con dei numeri importanti a testimonianza del seguito che ci avete dato, e di come Mobilita.org sia un progetto che grazie a voi oggi può competere con le principali testate locali in termini di traffico e credibilità. In tantissimi vi siete precipitati sul sito per avere notizie in tempo reale: 41.000 visualizzazioni del sito un picco di 538 utenti connessi simultaneamente 16.000 le visualizzazioni del solo articolo sulle frequenze del tram 2.300 visualizzazioni sulla diretta video Si è discusso anche di nuove linee, e l’articolo dell’anno con più commenti è proprio quello sulla linea 6, con più di 95 commenti da parte di voi utenti (non pochi, considerato che nell'epoca dei social ormai è più immediato commentare direttamente su facebook o twitter) Quasi 85.000 gli utenti iscritti al portale (84.870) , che ci fanno pensare in quanti siamo Più di 2.000.000 di visualizzazioni del sito 20.000 utenti attivi al giorno Una percentuale di utenti diviso tra 45,85% femmine, 54,15% maschi Con un'utenza che è coperta per il 76,5% da persone comprese tra i 18 e i 44 anni Un successo che ci invoglia ad andare avanti con più grinta che mai, e che ci sprona a lavorare per regalarvi tante nuove sorprese per questo 2016 che verrà. Palermo cresce, e pian piano lo facciamo anche noi. Cogliamo l'occasione per ringraziare i ragazzi di Catania, che da quest'anno si sono uniti a questo grande progetto targato mobilita.org, e che in pochi mesi sono riusciti ad ottenere un seguito senza precedenti nella città etnea. Ci auguriamo che questa fetta di società civile possa fare sempre più la differenza, e che la buona cultura della sostenibilità possa diffondersi a macchia d'olio "infettando" positivamente tutti quelli che hanno smesso di crederci. Un buon 2016 a questa meravigliosa community, e a tutti i siciliani! Avanti così!

Leggi tutto    Commenti 6
Articolo
02 dic 2015

Apre il canale Telegram di Mobilita Palermo

di Fabio Nicolosi

Ci avete fatto notare la possibilità tramite Telegram di creare un canale: Cos’è Telegram? Telegram è un'applicazione di messaggistica focalizzata su velocità e sicurezza, è superveloce, semplice e gratuita. Puoi utilizzare Telegram con tutti i tuoi dispositivi contemporaneamente — i tuoi messaggi si sincronizzano istantaneamente su qualsiasi tuo smartphone, tablet o computer. Con Telegram, puoi inviare messaggi, foto, video e file di ogni tipo (doc, zip, mp3, etc.) a persone che sono nei tuoi contatti del telefono e hanno Telegram. Puoi inoltre creare gruppi fino a 200 membri o canali per diffondere messaggi a un pubblico illimitato. Puoi scrivere ai tuoi contatti e trovare persone tramite username Per cui, Telegram risulta come SMS ed email combinati - e si occupa di tutti i tuoi bisogni di messaggistica personale o aziendale. Cos’è un canale Telegram? Un canale Telegram non si discosta molto da una chat privata tra utente e proprietario del canale, con l’unica differenza che solamente il secondo è in grado di inviare i propri contenuti, mentre il primo può unicamente limitarsi a prenderne visione. Cosa pubblicheremo sul canale Telegram di Mobilita Palermo? Utilizzeremo questo canale per fornirvi tutte le novità circa le nostre iniziative, i nostri ultimi articoli, le breaking news. Sarà un ulteriore modo per mettervi al corrente delle nostre attività. Il gruppo sarà aperto a tutti gli utenti che ne vorranno far parte e permette a tutti di entrarne a farne parte. Che aspettate dunque? Ecco il link per accedere al canale: https://telegram.me/mobilitapalermo oppure cercate direttamente sull’app: mobilitapalermo Buona lettura!

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
18 nov 2015

Lavori in autotrada, traffico in tilt a Capaci

di Mobilita Palermo

Si registrano lunghe code da questa mattina lungo l'autostrada A29 Palermo-Mazara del Vallo all'altezza dello svincolo di Capaci. Sembra che siano in corso i lavori di rifacimento del tratto autostradale che lunedì scorso è stato interessato da un tir andato a fuoco. Lunghe code da Villagrazia di Carini in direzione Palermo e in direzione opposta già dallo svincolo di Isola delle Femmine. Code anche lungo la SS113 in direzione Palermo. Foto: Aurelio La Corte

Leggi tutto    Commenti 2
Articolo
10 nov 2015

Cara Rap, siamo sicuri che la colpa è essenzialmente del cittadino?

di Antony Passalacqua

Cara Rap, scriviamo queste poche righe per soffermarci sulle ultime dichiarazioni del presidente Marino circa le insane abitudini dei nostri concittadini palermitani. ".....necessario un cambiamento radicale nei comportamenti e nelle abitudini dei cittadini palermitani. Senza tale cambiamento radicale, nessun servizio di raccolta sarà sufficiente a controbilanciare l'inciviltà dei comportamenti". Le dichiarazioni che abbiamo riportato, sono prese a margine del ritrovamento nei cassonetti di anomale tipologie di rifiuti (lavatrici, sfabbricidi, etc.). Partiamo da un punto fermo: qui non si vuole mettere in dubbio tutto il lavoro che  si sta portando avanti per dotare l'azienda di tutti gli strumenti e mezzi, necessari per operare attivamente. E non si rinnega nemmeno il passato burrascoso che è stato ereditato, e la diffusa inciviltà. Nonostante ciò, quelle dichiarazioni sembrano suonare come un alibi, nascondendo di fatto tutte le imperfezioni che ha l'organizzazione del lavoro all'interno dell'azienda. Vi mostriamo un paio di foto che ritraggono dei cestini gettacarta rispettivamente in corso Vittorio Emanuele (già colmo alle 16:30 del 8/11/201, foto E.Nicolosi) e via Cavour (5/11/2015 alle 10:15, foto C.Perna). Cosa significa? Non è assolutamente vero che la colpa è SOLO dei cittadini. Anzi, la riprova che ci sono nostri concittadini (e non solo) che svolgono perfettamente il proprio compito, ma dall'altra parte non si può dire altrettanto. O ci sono fannulloni e imboscati oppure il lavoro è organizzato in maniera approssimativa, tale da renderlo completamente vano. Coi risultati che sono sotto gli occhi di tutti. E abbiamo preso come esempio dei cestini, in due zone centralissime della città. Ma i social network sono pieni di queste immagini. Cestini ma anche delle strade di qualsiasi quartiere, dove  lo spazzamento è un miraggio. Caro presidente, è sempre convinto che la colpa di tutto questo sia essenzialmente da attribuire ai nostri concittadini? Concludendo, non possiamo che terminare questa lettera con un famoso proverbio latino: Agere, non loqui

Leggi tutto    Commenti 15
Articolo
19 ott 2015

FOTO | Virtual Bikers – Palermo 2015: classifica e bilancio finale

di Andrea Baio

Una competizione entusiasmante, alla quale avete partecipato in tantissimi! Più di 80 partecipanti (dei quali 68 entrati in classifica per aver terminato la gara), per un totale di 80 km virtuali percorsi. Cosa bisognava fare? Pedalare più velocemente possibile su una bici tecnologicamente avanzata che rilevava velocità e distanza in tempo reale, muovendo in una mappa il relativo segnaposto sino al traguardo, che abbiamo piazzato nel lungomare di Mondello vicino lo stabilimento del Charleston. Si gareggiava singolarmente o in coppia, l'obiettivo unico era battere il tempo migliore. Ma tanti amici si sono presentati insieme per sfidarsi personalmente, per poter dire "io sono più bravo di te!". Tanti partecipanti e tantissimi curiosi che incitavano i partecipanti appena dietro le postazioni. Non ci aspettavamo questo riscontro, ma ancora una volta ci avete smentito. La prima edizione di Virtual Bikers ha un bilancio sicuramente positivo, a conferma che l'unione tra tecnologia, gioco e divertimento è ancora una volta il connubio vincente. E' stata una soddisfazione vedere i mille volti di Palermo radunati insieme per sfidarsi nella gara per rincorrere il tempo migliore, senza distinzione di età, ceto sociale o etnia. Hanno pedalato giovani, meno giovani (anche una signora a 60 anni!) e anche un bambino di 10 anni. Questa prima edizione ci è servita anche per prendere nota di tutte le migliorie da apportare la prossima volta, per garantirvi una competizione sempre più avvincente. Voi invece ne avete approfittato per divertirvi e fare sport (che male di certo non fa!). Ecco i due vincitori di Virtual Bikers, che si sono aggiudicati le 2 mountain bike messe in palio dall'organizzazione di MobyDixit. Delio De Feo, che ha consumato i pedali della nostra mountain bike, raggiungendo il traguardo con un incredibile tempo record di 2:17:635 minuti (a sinistra) e Nestor Bokuchava, secondo classificato, con un altrettanto rispettabilissimo tempo di 2:25:509 minuti (a destra).   E tutti gli altri? Delio De Feo (02:17:635) Nestor Bokuchava (02:25:509) Carmelo Scozzola (02:26:092) Mauro Silvestri (02:26:909) Francesco Scaffidi Abate (02:27:022) Arturo Bono (02:27:885) Giovanni Cassata (02:27:928) Silvio Santangelo (02:28:941) Davide Silvestri (0:2:29:157) Ciro Trentacosti (02:30:970) Giovanni Gioia (02:36:058) Francesco Abramo (02:36:445) Daniele Donatuti (02:37.112) Anoh Pacome (02:39:330) Emanuele Signorino (02:39.931) Alessio Corona ( 02:40:016) Giuseppe Greco (02:40:629) Andrea Abbatino (02:42:126) Aurelio Cibien (02:42:553) Fabio Arnone (02:42:627) Francesco Ienna (02:42:928) Vincenzo Meli (02:44:090) Aurora Lo Verde (02:44:997) Sergio Di Benedetto (02:44:430) Vincenzo Martorana (02:44:537) Daniele Panzarella (02:45.089) Irene Lucia Presti (02:45:143) Giuseppe Patellaro (02:46:623) Sergio Signorino (02:46.793) Marco Caruso (02:47:755) Luigi Caruso (02:48:972) Aurelio Salvatore Tusa (02:49.979) Salvatore Reginella (02:56:464) Francesco Passantino (02:56:746) Vincenzo Genco (02:57.020) Giuseppe Costanza (02:57:093) Davide Fontana (02:57.162) Michele Scarpinato (02:57.803) Silvio Cangemi (02:58:061) Giancarlo Leonardi (02:58:805) Salvatore Presti (03:00:494) Roberto Nunzio Lo Verde (03:01:845) Dario Conchi (03:03:008) Stefania Ruello (03:04:027) Giuseppe Muliello (03:05:513) Roberto Vaglica (03:07.358) Filippo Cimino (03:09:053) Piera Greco (03:10:543) Chiara Bruno (03:10:576) Claudia Giuliana (03:12:191) Enrico Carapezza (03:13:044) Salvatore Tumminia (03:13:548) Monica Miceli (03:14:067) PatriziaRao (03:17:682) Martina Billeci (03:19:659) Giuseppe Salone (03:26:557) Ina Pillitteri (03:27:115) Orazio Marramaldo (03:27:780) Stefania Leta (03:31:914) Viviana Fantauzzo (03:35:577) Elisa Mancino (03:36:174) Lelia Grasso (03:40:305) Chiara Sansone (03:41:598) Emilia Midulla (03:42:236) Ilenia Nasti (03:45:563) Konan Suzanne (04:00:672) Virginia Bellomonte (04:00:830) Federico Passantino (04:08:742) – 10 anni Qui sotto, una bella carrellata di foto. Chiunque fosse interessato a riproporre questo gioco in altri contesti può contattarci a palermo@mobilita.org. Ringraziamo "Mobydixit" per averci ospitato e sponsorizzato all'interno del loro evento. Ringraziamo anche SenseiServer per lo sviluppo della parte tecnologica. Vi aspettiamo alla prossima!

Leggi tutto    Commenti 7
Articolo
15 ott 2015

Circonvallazione: forse non tutti sanno che….

di di benedetto59

giornalmente vado al lavoro in bicicletta e percorro un tratto del viale Regione Siciliana (corsia laterale), dove è vietato utilizzare, per taluni mezzi, la corsia centrale. Faccio notare che in tutti i varchi esiste il segnale di divieto che non viene osservato (questo a Palermo non è una novità!). Molti ciclisti tranquillamente, ma sicuramente non lo sanno, la utilizzano come se fosse una pista ciclabile mettendo a rischio la propria incolumità.  

Leggi tutto    Commenti 7

Ultimi commenti