Articolo
04 set 2018

Parco Acqua dei Corsari, c’è l’intesa fra Comune e Regione. Analisi del rischio ok, inquinanti trascurabili

di Antony Passalacqua

Un passo avanti verso l’apertura del Parco marino intitolato a Libero Grassi ad Acqua dei Corsari. Al termine della pedalata organizzata  dal Comitato del Parco, Mobilita Palermo, Palermo Ciclabile-Fiab, Addio Pizzo, si è registrata una positiva intesa fra l’assessore regionale al territorio e ambiente Toto Cordaro e quello comunale e alle coste, Sergio Marino. Cordaro ha riferito che l’analisi di rischioambientale è stata eseguita e ne ha anticipato i risultati. “Sono presenti  inquinanti in tracce trascurabili come piombo, arsenico - dice l’assessore Cordaro  - si tratta di percentuali bassissime,  pari a zero virgola e qualcosa. Tuttavia l’Arpa dovrà valutare se questi inquinanti sono di falda o provengono dal mare. Abbiamo inviato il responso a tutti gli enti interessati ed entro tre settimane si  potrà fare la conferenza di servizi. In quella sede si valuterà se sarà necessaria una bonifica. Nell’ipotesi più rosea si potrà procedere poi all’affidamento del Parco al Comune che potrà progettare gli interventi con proprie finanze. Ma la Regione  è pronta a intervenire in tal senso e ha a disposizione dei fondi”. Presenti alla manifestazione Davide e Alice Grassi, figli dell’imprenditore ucciso da Cosa Nostra nel ’91 e l’ex procuratore aggiunto Leonardo Agueci che ha ribadito l’importanza di restituire il mare e questo tratto di costa ai palermitani, sottratto dalla mafia. “Non conoscevo questo luogo – ha detto il presidente della Fondazione Progetto Legalità - è magnifico e ha grandi potenzialità”. Il parco di Acqua dei Corsari si estende per quasi mille metri, all’altezza del Bar del Bivio, lungo via Messina Marine. Uno spazio immenso che ha suggestionato anche gli operatori culturali. All’incontro erano infatti presenti anche il teatro Biondo con il direttore Roberto Alajmo, il Teatro Massimo, con il direttore degli allestimenti scenici, Renzo Milan, il consigliere di amministrazione dell’Orchestra Sinfonica Siciliana, Giulio Pirrotta. Chissà che non si possa inaugurare lo spazio fra un anno con lo spettacolo e la cultura.

Leggi tutto    Commenti 7
Articolo
29 ago 2018

Ma la costa di Palermo è tutta balneabile?

di Salvatore Galati

Nel sito del Ministero della Salute, c'e una MAPPA consultabile, che indica le parti di costa inquinata e balneabile. Da Isola delle Femmine fino al confine con Vergine Maria, le acque risultano balneabili. Solo la spiaggia di Vergine Maria risulta inquinata, anche se tutta la spiaggia dell'Arenella non viene classificata. La stessa situazione nel tratto dopo il porto di Palermo arrivando a Romagnolo. Solo un punto che è dove c'e lo scarico di via Armando Diaz, che è definito inquinato. Ma da Acqua dei Corsari fino ad Aspra, la balneabilità è a tratti. Per poter disinquinare la costa sud di Palermo, bisogna concludere i lavori del collettore fognario che arriverà fino al depuratore di Acqua dei Corsari.  Con questi interventi si andranno ad intercettare i collegamenti fognari abusivi, allacciati al canalone del maltempo, da evitare gli scarichi delle acque nere a mare. Quindi si avrà questa configurazione, i canaloni come quello di via Armando Diaz rimarranno, perché servirà a far defluire le acque piovane ed  evitare gli allagamenti; infine il collettore fognario che verrà utilizzato per le acque nere e portate al depuratore. In pratica saranno due sistemi distinti e separati uno per le acque piovane e uno per le acque nere. Comunque una volta conclusi i lavori del collettore fognario (al netto di proclami e di altri annunci) si passerà ad ulteriori analisi delle acque al fine dell'ottenimento delle certificazioni volte alla balneabilità dell'intero tratto di costa.    

Leggi tutto    Commenti 11
Articolo
28 ago 2018

Arriva la pedonalizzazione fra via Bandiera e il mercato del Capo

di Salvatore Galati

Riceviamo e pubblichiamo comunicato stampa del Comune di Palermo circa l'istituzione di nuove aree pedonali in Centro Storico. Al via il procedimento di pedonalizzazione e regolamentazione delle Zone a Traffico Limitato nei mercati storici “Capo”, "via Sant'Agostino" e "via Bandiera" nei quali varrà una restrizione della circolazione maggiore rispetto a quanto avviene nella più ampia zona della ZTL centrale. Le aree oggetto della nuova regolamentazione sono quelle che sono indicate come ZTL o come pedonali nel Piano Particolareggiato Esecutivo per il centro storico e nel Piano Generale del Traffico Urbano (PGTU), oltre ad alcune ad esse limitrofe, nelle quali la limitazione del traffico è funzionale alla migliore fruibilità e funzionalità delle prime. In particolare, nell'area dei tre mercati, dalle 8 alle 20 di tutti i giorni sarà vietata la circolazione di tutte le auto (anche munite di pass ZTL) e motocicli, ad eccezione di quelli dei residenti. Tale restrizione si protrarrà, inoltre, fino alle ore 24 del giovedì, venerdì e sabato, e la domenica mattina. Il provvedimento mira a rivalutare le realtà commerciali e sociali dei mercati storici, nonché a favorire lo sviluppo di attività consone con il territorio, quale volano fondamentale per la vitalità, la vivibilità e l’attrattività di queste zone della città e per lo sviluppo dell'economia ad esse collegate. Per il presidente della I Circoscrizione, Massimo Castiglia, "si tratta di un provvedimento importante perché frutto di un lungo dialogo e scambio di idee fra l'Amministrazione, la Circoscrizione, i residenti e i commercianti; un importante percorso di condivisione e partecipazione, analogo a quello che interessa altre zone del Centro storico". Considerazioni: ma non era meglio valutare prima l'istituzione di un ulteriore navetta a servizio dell'area del Centro Storico (o se già è stato che valutazioni sono uscite fuori) e parallelamente lavorare con una convenzione col parcheggio Tribunale?

Leggi tutto    Commenti 2
Articolo
27 ago 2018

In memoria di Libero Grassi: pedalata Parco Acqua dei Corsari

di Antony Passalacqua

Palermo - Il 29 agosto ricordiamo ancora una volta Libero Grassi eroe immortale della resistenza antimafiosa e della libera impresa per l’ottava pedalata consecutiva e chiedendo a gran voce che il Parco a mare che porta il suo nome divenga simbolo di riscatto di un’area e di rinascita della Costa Sud di Palermo che da decenni ha visto negata la fruibilità del proprio mare. Così come ci auguriamo anche che diventi esempio di buona amministrazione anche per tanti altri spazi che attendono da anni di essere restituiti alla cittadinanza intera.  CI VEDIAMO PER IL CONCENTRAMENTO al Nautoscopio alle 16:30 e partenza alle 16:45. Alle 17:30 presso il parco avrà inizio il dibattito "Parco Libero Grassi: a che punto siamo?"Il momento di dibattito sarà l’occasione per un confronto tra cittadini, associazioni e istituzioni sulla riapertura del parco intitolato a Libero Grassi e sull’avvio di un percorso di progettazione e gestione partecipata. La pedalata è promossa dal Comitato Parco Libero Grassi ad Acqua dei Corsari adesso completiamo il recupero, Aldo Penna FIAB Palermo Ciclabile, MobilitaPalermo Comitato Addiopizzo E' possibile seguire l'evento su facebook cliccando qui

Leggi tutto    Commenti 2
Articolo
03 ago 2018

Bando | Nuove stazioni di monitoraggio ambientale in centro storico

di Fabio Nicolosi

PUSH, nell’ambito del progetto di ricerca europeo sulla mobilità sostenibile “MUV”, bandisce una gara d’appalto per la costruzione, installazione e manutenzione, nell’area del centro storico di Palermo, di n.25 stazioni di monitoraggio in grado di effettuare misurazioni di tipo ambientale (climatiche e di inquinamento) che concorreranno alla raccolta di dati utili alla ricerca e interagiranno con l’applicazione che gli utenti utilizzeranno per muoversi in città. MUV, acronimo di Mobility Urban Values, è un’azione di ricerca e innovazione finanziata dalla Commissione Europea attraverso il programma Horizon 2020. Il progetto fa inoltre parte dell’iniziativa CIVITAS, che promuove trasporti sostenibili e innovativi nelle città europee. MUV è una piattaforma digitale che punta a incentivare la mobilità sostenibile all’interno dei centri urbani tramite un gioco che premia i cittadini che decidono di cambiare le proprie abitudini di mobilità scegliendo di spostarsi in modo più attivo e rispettoso dell’ambiente. La dotazione totale è di Euro 20.000, per tutte le informazioni su come partecipare alla gara consultare il seguente link. Maggiori dettagli sul progetto sono disponibili sul sito web ufficiale e sulla pagina dedicata alla sperimentazione nella città di Palermo.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
30 lug 2018

Falsomiele | Inaugurato un nuovo spazio giochi per bambini

di Salvatore Galati

Giovedì 26 luglio  in Largo Tommaso Ajello, lungo la via Troina, nel quartiere di Falsomiele  è stato inaugurata una nuova area dedicata ai bambini, con la collaborazione di una ditta di calzature che opera nel quartiere e che ha donato le attrezzature. Lo spazio è stato donato dalla ditta per festeggiare 50 anni di attività in città. "Un nuovo spazio recuperato per la fruizione soprattutto da parte dei più piccoli, grazie anche alla sensibilità di imprenditori privati”, ha commentato il sindaco Leoluca Orlando. Ci auguriamo che molti altri spazi per uso pubblico vengono creati e/o riqualificati per consentire svago e vivibilità all'interno della nostra città...

Leggi tutto    Commenti 1
Articolo
27 lug 2018

Raccolta differenziata, da lunedì un numero telefonico per segnalare incivili e trasgressori

di Antony Passalacqua

Palermo - Da lunedì 30 luglio  entrerà in funzione  il numero telefonico 3357311773  riservato dalla Polizia Municipale ai cittadini che volessero segnalare abusi e violazioni da parte dei residenti delle zone dello step 1 (quartiere Strasburgo) e step 2 (Politeama- Massimo) in cui vige  il servizio di raccolta porta a porta dei rifiuti. Un filo diretto  per segnalare il vicino di casa scorretto che getta i rifiuti fuori orario o che non rispetta il calendario della raccolta differenziata. “Con la collaborazione dei cittadini dobbiamo individuare e sanzionare  coloro che non ne vogliono sapere di differenziare i rifiuti e in  barba  a disposizioni, regole e ordinanze  conferiscono i rifiuti fuori orario o li abbandonano indiscriminatamente sui marciapiedi” ribadisce  il Comandante. Il numero sarà  disponibile tutti i giorni dalle ore 7:00 alle ore 10:00 e dalle ore 20:00 alle ore 22:00 un operatore raccoglierà le segnalazioni che saranno girate alle pattuglie operanti sul territorio per sanzionare i trasgressori. Il segnalante dovrà  fornire le proprie generalità  e ove possibile farsi trovare nelle adiacenze del luogo. Foto: video che riprende incivili

Leggi tutto    Commenti 21