Articolo
10 dic 2018

Passante Ferroviario | I nuovi orari del treno per l’aeroporto

di Fabio Nicolosi

Il nuovo orario di Trenitalia è entrato in vigore da domenica 9 Dicembre Sono state previste delle corse aggiuntive come avevamo preannunciato il 15 novembre. La prima verso l'aeroporto partirà alle ore 4 per giungere in aeroporto alle 04.44 Bisogna precisare che le prime quattro corse, impiegando solo 44 minuti fermano solo a: Palermo Centrale Palermo Palazzo Reale-Orleans Palermo Lolli Palermo Notarbartolo Palermo Francia Punta Raisi Si tagliano fuori quindi tutti i comuni tra Sferracavallo e Punta Raisi. Magari si poteva rimuovere la fermata Palermo Lolli e inserire Isola Delle Femmine, mantenendo comunque la percorrenza di 44 minuti. D'altronde le stazioni Lolli e Notarbartolo sono distanti solo 1,4km, un quarto d'ora di camminata. L'ultima corsa per l'aeroporto invece parte alle ore 22.09 con arrivo alle 23.16 a Punta Raisi Dall'aeroporto invece la prima corsa è alle 05.15 con arrivo a Palermo Centrale alle 06.23 L'ultima corsa parte alle 22.42 con arrivo a Palermo Centrale alle ore 23.47 Ci sarebbe sicuramente da inserire una corsa in direzione Palermo, la mattina in quanto ci sono solo tre treni che giungono a Palermo tra le 07 e le 08.30. Dagli orari infatti risulta essere stato rimosso il treno che parte alle 06.42 e in arrivo alle 07.53 che sarebbe potuta essere una valida alternativa per studenti e/o universitari. Aspettiamo anche le vostre osservazioni per sottoporle alla direzione Trenitalia e al dipartimento regionale infrastrutture e trasporti. Questo il quadro orario:

Leggi tutto    Commenti 8
Articolo
19 nov 2018

Passante Ferroviario | La SiS recede il contratto, ma che fine faranno i lavoratori e le opere non concluse?

di Fabio Nicolosi

Nei giorni scorsi c'è stata una riunione in assessorato regionale ai Trasporti, a seguito della quale sono uscite delle dichiarazioni da parte dei sindacati che dicevano: “Lunedì, in un nuovo incontro nella sede della Sis, in via Parlatore, saranno definite le modalità per procedere gradualmente ai licenziamenti, scaglionati tra novembre e gennaio. La Sis ha garantito che occuperà i lavoratori licenziati, prima possibile, nei suoi cantieri. Abbiamo strappato l’impegno che un numero minimo di 50 edili sarà assorbito come manodopera presso il cantiere della Pedemontana veneta – dichiarano i rappresentanti di Fenal Uil Ignazio Baudo, Filca Cisl Francesco Danese e Fillea Cgil Piero Ceraulo e Francesco Piastra – E abbiamo inoltre concordato con Rfi e con l’assessore Falcone che verrà previsto la riassunzione dei lavoratori licenziati dalla Sis nel riappalto delle opere che riguarderanno le stazioni di Capaci, Viale Lazio e Imera, di parte della stazione Notarbartolo, e la definizione della galleria Notarbartolo-Francia. La proposta è anche di allargare la clausola di salvaguardia occupazionale ad altre infrastrutture ferroviarie, che come annunciato da Rfi sono ingenti. Sono opere per la Sicilia che valgono 3 miliardi e 800 mila euro, che saranno date in appalto sin dai prossimi mesi. La Bicocca-Catenanuova è già in fase di aggiudicazione. I lavori per la stazione di Capaci sono stati già assegnati, nell’ambito di un accordo quadro, a un’azienda e il cantiere dovrebbe partire a gennaio”. Da RFI tengono a precisare che grazie agli accordi quadri già stipulati da RFI con varie aziende si potranno ultimare alcune opere senza dover attendere il ri-appalto dopo la recessione del contratto tra SiS ed Rfi, per esempio la fermata di Capaci, che vedrà da Febbraio la ripresa dei lavori per una durata di circa 16 mesi. Secondo le notizie diffuse sempre dopo il vertice, SiS lascerà tutti i cantieri entro Gennaio 2019, a meno di trovare l'intesa per abbattere le unità immobiliari di Vicolo Bernava. SiS voleva già lasciare i cantieri prima ancora di finire lo scavo della galleria Notarbartolo - De Gasperi, ma pressioni politiche hanno di fatto spinto l'azienda a portare a termine almeno questo scavo. Ma che ne sarà dei 216 operai? 50 sono stati già stati trasferiti nel cantiere SiS della Pedemontana Veneta e ci sarebbero altri posti disponibili, ma probabilmente non tutti i lavoratori sono disposti a trasferirsi Da RFI smentiscono alcun accordo che privilegerà l'assunzione dei restanti operai nei cantieri siciliani, infatti dove possibile nei nuovi appalti verrà inserita la clausola di salvaguardia occupazionale, ma non sarà certo possibile inserire tutti i lavoratori SiS nei nuovi appalti, come invece dichiarato dai sindacalisti. Sicuramente sarà la stessa RFI a proporre operai già formati e che conoscono i lavori effettuati per il completamento degli appalti che riguarderanno il passante ferroviario, ma le ditte titolari dell'accordo sono libere di assumere anche maestranze terze non essendo in alcun modo vincolate. Adesso quello che ci farebbe piacere leggere sono date certe sul termine di questi lavori che vanno avanti da oltre 10 anni e che sono fondamentali per la mobilità comunale e intercomunale.

Leggi tutto    Commenti 36
Articolo
15 nov 2018

Passante Ferroviario, verso l’incremento delle corse per da/per Punta Raisi

di Antony Passalacqua

Palermo - Si è svolto ieri il tavolo di confronto fra Regione Sicilia (Assessorato Trasporti), Trenitalia, Comitati Pendolari e associazioni consumatori abilitate, ed avente come oggetto l'incremento dei servizi ferroviari. Proprio in vista del nuovo orario che scatterà verso il prossimo 9 Dicembre, sono state discusse le proposte del Comitato Pendolari. In sintesi queste alcune anticipazioni circa le novità che scatteranno proprio a Dicembre, in attesa che vengano ufficializzate da Trenitalia che recepirà le indicazioni della Regione. Fin dalla riapertura del Passante Ferroviario, il Comitato Pendolari aveva richiesto con fermezza una copertura delle corse coi voli da Punta Raisi. Con la proposta accolta, verrà garantita un'ampia copertura delle corse fra Palermo e l'aeroporto, in modo da coprire i voli durante l'arco dell'intera giornata. Ad esempio una prima corsa partirà da Palermo Centrale per Punta Raisi già alle 4 del mattino. Ultima corsa da Punta Raisi alle 00:30.  Sembra che scatteranno da Giugno 2019 i collegamenti diretti fra Punta Raisi e Termini Imerese/Cefalù. Si tratta di treni che bypasseranno Palermo Centrale grazie anche alla nuova infrastruttura ferroviaria già completata fra Oreto e Brancaccio. Viene inoltre istituito un tavolo tecnico permanente dove il Comitato Pendolari si impegnerà a presentare nuove proposte e a vigilare sull'applicazione del Contratto di Servizio fra Regione e il vettore Trenitalia. Posticipata a Giugno invece l'apertura della nuova fermata Maredolce; sempre il Comitato Pendolari guidato da Giacomo Fazio ha richiesto con fermezza l'attivazione del doppio binario fra Palermo Centrale e Orleans, al fine di incrementare le corse. L'infrastruttura è infatti già pronta da alcuni anni e collaudata. E' previsto infine l'arrivo di nuovi treni per il 2019 che andranno a rinnovare l'attuale flotta qui in Sicilia. Dunque ancora tanto da fare, ma con la certezza intanto che i servizi verranno potenziati dal 9 Dicembre.

Leggi tutto    Commenti 20
Articolo
09 nov 2018

FOTO | Passante Ferroviario: estratta la testa fresante della TBM “Marisol”

di Fabio Nicolosi

Nella giornata di ieri è stata estratta dalla fossa di Via Belgio la testa fresante della TBM "Marisol". La testa fresante contiene tutti gli utensili di scavo che incidono il terreno e permettono alla macchina di avanzare. La testa ruota a 1-10 giri al minuto (a seconda della sua dimensione e del materiale in cui scava) e rimuove piccole scaglie di materiale. Dentro il cilindro, alle spalle della testa rotante guardando il fronte di scavo, c'è una camera in cui è raccolto il materiale scavato, che a seconda del tipo di TBM, può essere estratto così com'è o mischiato a fango (“slurry shield”), la scelta dipende dalle condizioni dell'ammasso in cui si scava (ad esempio se ci si aspetta una gran quantità di polvere il fango può essere utile). Il materiale esce dalla camera su una coclea, o vite senza fine, e viene posto su un rullo trasportatore. Proprio nella giornata di mercoledì è stata estratta e sollevata la "coclea", parte del macchinario utilizzata per caricare lo smarino dalla camera di scavo al nastro trasportatore. Ringraziamo Ninni e Domenico per le foto: Vi terremo aggiornati sui prossimi pezzi che verranno portati in superficie

Leggi tutto    Commenti 1
Articolo
08 ott 2018

Passante Ferroviario | Gli ultimi passi della TBM “Marisol”

di Fabio Nicolosi

Vi avevamo lasciato con la diretta dell'abbattimento dell'ultimo diaframma della galleria Notarbartolo - De Gasperi. Oggi, a distanza di quindici giorni vi portiamo nuove foto, in particolare possiamo documentarvi come lo scudo, il cilindro metallico alla cui estremità è montata la testa rotante dove sono installati gli utensili di scavo della grossa talpa meccanica, è stato completamente estratto dalla galleria. Il materiale che ricopre la parte posteriore dello stesso è la malta che veniva iniettata a tergo dei conci per riempire la cavità tra gli anelli che man mano venivano posizionati e la roccia nuda al loro esterno. Con la posa dell'ultimo anello, si è quindi concluso il lavoro della talpa che adesso è in fase di disassemblaggio e che nel giro di qualche settimana verrà completamente estratta dalla galleria in attesa di essere destinata ad un nuovo cantiere, non in Sicilia. Ringraziamo Domenico G. per le foto: Sono in corso anche le operazioni di smontaggio del campo base a Notarbartolo, ma ad esso destineremo un ulteriore articolo di approfondimento

Leggi tutto    Commenti 23
Articolo
06 ott 2018

VIA AL PASSANTE FERROVIARIO | VADEMECUM : fermate, frequenze, orari, costi

di Fabio Nicolosi

Abbiamo atteso tanto, troppo tempo, ma finalmente il treno tra le stazioni di Palermo Centrale e Punta Raisi è ripartito Prima di fornirvi tutte le informazioni utili è necessario puntualizzare che al momento il servizio non è ancora a regime per due motivi: I lavori ancora non sono terminati, infatti seppur risulta totalmente raddoppiata la tratta C, quindi la tratta ferroviaria da Palermo La Malfa a Punta Raisi, la tratta B è ancora un cantiere aperto con numerose fermate da terminare e la seconda galleria da completare L'attivazione è avvenuta, non come spesso accade, a cavallo del cambio d'orario, ma all'interno di un orario già esistente, ciò comporta che i servizi predisposti per effettuare il servizio non sono ancora attivi e si prevede di attivarli con il cambio orario che si avrà dal 10 Dicembre. Nell'immagine in alto dell'articolo potete leggere tutte le fermate in cui i treni del passante fermeranno. Due le fermate di nuova realizzazione: Palermo La Malfa e Palermo Sferracavallo Sette le fermate completamente riviste: Palermo Francia, Palermo San Lorenzo, Palermo Cardillo, Palermo Tommaso Natale, Isola delle Femmine, Carini Torre Ciachea, Carini La frequenza sarà Un treno ogni ora nei festivi dalle ore 06.05 (da Palermo Centrale) - 07.52 (da Punta Raisi) alle ore 20.05 (da Palermo Centrale) - 21.52 (da Punta Raisi) con un tempo di percorrenza prevista in 1h 01' Un treno ogni mezz'ora nei feriali dalle ore 05.00 (da Palermo Centrale) - 07.27 (da Punta Raisi) alle ore 20.05 (da Palermo Centrale) - 21.42 (da Punta Raisi) con tempi di percorrenza che variano da 56' a 1h e 11' Le partenze sono ai minuti 05 e 35 da Palermo Centrale e ai minuti 27 e 42 da Punta Raisi Il costo del biglietto è di 5,90 € Giusto per fare una comparativa: il pullman costa 6,00 € (6,30 € se acquisti il biglietto o bordo) , impiega 50' (traffico e incidenti esclusi) e ha una frequenza di 30' il taxi sharing costa 7,00 €, ma ha i limiti legati al tempo necessario a condividere la tratta con altri utenti il taxi costa 40,00 € e impiega 45' (traffico e incidenti esclusi) . Il servizio verrà effettuato da treni Jazz e Minuetto. Viene ripristinato anche il collegamento tra Palermo e Trapani con il cambio treno a Piraineto. Occorre ricordate anche che il trasporto della bici sui treni regionali siciliani è GRATUITA. Fondamentale sarà ora portare a termine il lungo dialogo tra Comune - Regione e Trenitalia per la stipula del biglietto unico. I quadri orario:

Leggi tutto    Commenti 43
Articolo
06 ott 2018

Passante Ferroviario | Ritorna il treno per l’aeroporto Falcone e Borsellino

di Salvatore Galati

Dopo i test tecnici della nuova tratta iniziati il 10 agosto scorso e il via libera da parte dell'ANSF, finalmente dopo circa 3 anni  di stop verrà riaperto al pubblico la tratta ferroviaria Palermo/Punta Raisi. La notizia è finalmente ufficiale e domani mattina partirà il primo treno per l'aeroporto! Ci auguriamo che il Comune di Palermo, il Parlamento Regionale e le aziende di AMAT e Trenitalia, lavorino per ottenere questo benedetto biglietto unico integrato fra le due aziende di trasporto pubblico, per incentivare gli scambi tra Tram/Bus e Treni, in modo tale da raggiungere l'obbiettivo stabilito anni fa e che vogliamo venga al più presto raggiunto. Di seguito i dettagli della linea ferroviaria: Le fermate lungo la tratta saranno le seguenti: Palermo Centrale; Guadagna; Vespri; Palazzo Reale Orleans; Imera - Giustizia (prossima apertura); Lolli; Notarbartolo; Lazio (prossima apertura); Belgio - De Gasperi (prossima apertura); Francia; San Lorenzo; La Malfa; Cardillo; Tommaso Natale; Sferracavallo; Isola delle Femmine; Capaci (prossima apertura); Carini Torre Ciachea; Carini; Piraineto Punta Raisi Ecco il comunicato stampa: FS ITALIANE, PASSANTE PALERMO: DA DOMANI TORNA IL TRENO PER L’AEROPORTO DI PUNTA RAISI dopo rilascio autorizzazione ANSF lavori terminati a luglio 2018 attive anche le due nuove fermate La Malfa e Sferracavallo 61 corse al giorno tra Palermo Centrale e Punta Raisi, con treni Jazz e Minuetto Palermo, 6 ottobre 2018 Sarà riattivato domani il collegamento ferroviario tra la stazione di Palermo Centrale e l’aeroporto “Falcone e Borsellino”. Oggi, infatti, l’Agenzia Nazionale per la Sicurezza delle Ferrovie (ANSF) ha rilasciato al Gruppo FS Italiane, tramite la controllata RFI, l’Autorizzazione alla Messa in Servizio (AMIS) per il Passante di Palermo. I lavori per il ripristino del collegamento ferroviario con Punta Raisi erano stati completati a fine luglio. Domenica, il primo treno per l’aeroporto partirà alle 6.05 dalla stazione di Palermo Centrale; in senso inverso, l’ultima partenza da Punta Raisi è prevista alle 21.52. L’offerta commerciale di Trenitalia (Gruppo FS Italiane) per l’aeroporto prevede nei giorni feriali 61 treni – effettuati con convogli Jazz e Minuetto – al giorno, con una cadenza di due treni/ora garantita da un servizio più veloce e uno che effettuerà tutte le fermate. Oltre al collegamento con l’aeroporto, infatti, l’apertura del Passante tornerà a offrire ai pendolari palermitani un comodo e apprezzato collegamento metropolitano. Info sulle fermate su trenitalia.com. Da domani, assieme ai treni, saranno anche disponibili le due nuove fermate di La Malfa e Sferracavallo. A breve pubblicheremo tutti gli orari e le tariffe

Leggi tutto    Commenti 6

Ultimi commenti