19 nov 2020

La bonifica del canale “Ferro di cavallo” inizia dall’analisi dei residui presenti al suo interno


I tempi per la bonifica e per la messa in sicurezza del canale ‘Ferro di cavallo’ a Mondello sono ormai fissati. Niente più ritardi e lacune.
La Struttura contro il dissesto idrogeologico, guidata dal presidente della Regione Siciliana Nello Musumeci, inverte la tendenza, affrontando un problema che non pochi disagi ha creato negli ultimi vent’anni anni agli abitanti di Palermo.
E’ stata infatti pubblicata la gara per il Piano di caratterizzazione dei sedimenti presenti all’interno del canale di raccolta delle acque meteoriche.
Il termine per la presentazione delle domande scadrà il prossimo 09 dicembre.

«Risolviamo nel migliore dei modi – commenta il governatore Musumeci – una questione annosa: un vero e proprio dramma per i residenti delle borgate marinare di Pallavicino, Partanna e Mondello in costante pericolo per gli allagamenti, molto frequenti nel periodo invernale. La salvaguardia del territorio rimane una priorità del mio governo e interventi come questo ne sono una tangibile dimostrazione».

La giunta regionale aveva deliberato il trasferimento di risorse pari a 5,5 milioni di euro del Patto per il Sud alla Struttura commissariale, diretta da Maurizio Croce, per il progetto di sistemazione definitivo.

Il Piano di caratterizzazione è il primo indispensabile passo: l’analisi dei residui presenti nel canale, che serve il bacino nord della città, permetterà di individuare le soluzioni più adeguate.
L’obiettivo è quello della sua pulizia: rifiuti e detriti ostruiscono il regolare deflusso delle acque.

Ed è ormai chiaro che, dopo un’attesa così lunga, si avvicina sempre di più la data di inizio dei lavori su un canale che si sviluppa per una lunghezza di circa due chilometri e mezzo, passando sotto terreni e abitazioni e che si è contraddistinto per una lunga e infausta storia di mancata manutenzione.

L’intervento prevede l’esecuzione di 39 sondaggi a rotazione.

Il costo complessivo è di 84.082,86 € così suddivisi:

Analisi di laboratorio e preparazione e analisi di prove di carotaggio 53.645,91 €

Esecuzione dei carotaggi 30.436,95 €

Il termine ultimo per l’ultimazione dei servizi viene fissato in 90 giorni naturali e consecutivi decorrenti dalla data di redazione del verbale di avvio dell’esecuzione di cui all’art. 11, comma 3 del CSA.


allagamentoallagamento mondelloCommissario di Governo contro il Dissesto Idrogeologico - Regione Sicilianaferro di cavallomobilita palermomondelloSegnalati

Un commento per “La bonifica del canale “Ferro di cavallo” inizia dall’analisi dei residui presenti al suo interno
  • Binario 366
    21 nov 2020 alle 15:10

    Vi sono dei sedimenti abbastanza importanti come dimensioni. Speriamo che questi lavori abbiano un inizio ed una fine.


Lascia un Commento