27 giu 2020

UFFICIALE | La manutenzione del TRAM Palermo passa da Bombardier a CAF


La notizia era già da tempo nota in AMAT, ma solo adesso possiamo ufficializzarla.
Oggi Palermo sta scrivendo una nuova pagina nel libro dei trasporti pubblici.

Il 30 Giugno sarà l’ultimo giorno della canadese Bombardier a Palermo, dal 1 Luglio ad occuparsi della manutenzione dei tram sarà la spagnola CAF.
L’azienda si è aggiudicata con un ribasso del 3,2% della base d’asta la gara di appalto per l’affidamento del servizio triennale di manutenzione dei rotabili e degli impianti fissi.
Gli oneri del nuovo servizio di global service quadriennale saranno pari a € 16.000.000 a fronte dell’importo dell’attuale contratto di circa € 23.000.000 che saranno cosí suddivisi:

  • € 2.008.026,12 oltre iva per il servizio, nel bilancio 2020;
  • € 4.016.052,25 oltre iva per il servizio nel bilancio 2021;
  • € 4.016.052,25 oltre iva per il servizio nel bilancio 2022;
  • € 4.016.052,25 oltre iva per il servizio nel bilancio 2023;
  •  € 2.008.026,13 oltre iva per il servizio nel bilancio 2024;
  •  € 3.807.603,80 oltre iva per eventuali interventi aggiuntivi e proroga, nel bilancio 2024.

Ma per giungere alla conclusione sopra la strada è stata tutt’altro che semplice.

Con deliberazione del consiglio di amministrazione nella seduta del 03.02.2020 è stato indetto il terzo esperimento di procedura aperta, ai sensi del d.lgs. n.50/2016 e s.m.i., gestita tramite piattaforma telematica, per l’affidamento del servizio di global service del sistema tram, per 4 anni, in quanto i due precedenti esperimenti sono andati deserti per mancanza di offerte.

La base d’asta quadriennale è stata fissata ad € 16.562.000,00 oltre iva, oltre una eventuale proroga tecnica per un periodo max di sei mesi (€ 2.070.250,00 oltre iva) e il 10% di eventuali interventi aggiuntivi (€ 1.863.225,00 oltre iva), pari ad € 20.495.475,00 oltre iva, oltre gli oneri della sicurezza non soggetti a ribasso pari ad € 32.193,00 oltre iva, per un importo complessivo presunto di € 20.527.668,00 oltre iva.

La prima seduta pubblica per la verifica dei requisiti di ammissione si è svolta in data 26.03.2020; successivamente la commissione di gara si è riunita in seduta riservata per la verifica dell’offerta tecnica, in data 30 e 31 marzo u.s.; mentre le operazioni di gara relative alla seconda seduta pubblica, fissata in un primo momento per il giorno 8 aprile 2020, sono state rinviate al 10 aprile alle ore 17:00, poi al 14.04.2020 alle ore 10:30, poi a data da destinarsi su disposizione del cda e infine, sempre su disposizione del cda nella seduta del 23.04.2020, al primo giorno utile che è stato fissato per il 28.04.2020 alle ore 10:30.

La gara è stata aggiudicata, in via provvisoria, alla costituenda ATI Caf Italia srl/Eds Infrastrutture spa, unica partecipante alla procedura de quo.

Il CDA nella seduta del 24.06.2020 approva i verbali di gara (protocollo telematico n.2278) n. 1 del 26.03.2020, n. 2 del 30.03.2020, n. 3 del 31.03.2020 e n. 4 del 28.04.2020 con i quali si aggiudica, in favore della ATI Caf Italia srl/Eds Infrastrutture spa, la gara per l’affidamento del servizio di global service del sistema tram, per 4 anni – 3° esperimento.


amatbombardierbombardier trasportato italycafcaf italiaglobal servicemanutenzionemobilita palermoTramtram manutenzionetram palermotramvia

5 commenti per “UFFICIALE | La manutenzione del TRAM Palermo passa da Bombardier a CAF
  • peppino1234 101
    27 giu 2020 alle 10:50

    Era ovvio che qualche altro si sarebbe occupato della manutenzione dei tram e rete tranviaria: ma siccome ci sono i grandi sapienti che odiano il tram perche’ leva GIUSTAMENTE spazio alle maledette automobili, costoro credevano che dal 1° luglio i tram si sarebbero fermati…..ed erano felici di questa loro vittoria del ca**o……alla FACCIAZZA DI COSTORO,i tram continueranno a circolare regolarmente dimostrando di essere MOLTO PIU’ efficienti degli autobus specie in questo momento di limitazione dei posti.

  • peppino1234 101
    27 giu 2020 alle 10:56

    ERA logico che qualche altro avrebbe curato la manutenzione di tram e rete tranviaria,ma qualche “sapiente” gioiva sperando che i tram si sarebbero fermati.Alla facciazza di costoro i tram copntinueranno a svolgere il loro servizio ben piu’ valido e capiente e veloce rispettop agli autobus ,soiprattutto in questo periodo di limitazione dei posti.

  • Orazio 1404
    27 giu 2020 alle 14:52

    Vabbè, i grandi sapienti, quelli della ZTL che verrà travolta dal TAR, quelli del tram che si fermerà, quelli che “le mucche spaventate dal treno non faranno più latte”, quelli che… oh yes…

  • Binario 273
    28 giu 2020 alle 15:21

    Bisognerà vedere cosa cambierà sul piano concreto, visto che il nodo principale è l’AMAT.

  • peppino1234 101
    01 lug 2020 alle 23:05

    L’AMAT,per l’orario estivo,da oggi 1 Luglio fino a meta’ settembre,dovrebbe sopprimere alcune linee secondarie per altro di scarsissima frequenza,quindi inutili e lasciare solo poche linee essenziali , ad esempio il 101 e poi i notturni da N1 a N7 che in questo caso diventerebbero E1 – E7 dove E sta per estiva.meglio poche linee funzionanti che tutte ma DI FATTO NESSUNA !


Lascia un Commento