14 giu 2019

Raccolta differenziata | Dal 19 giugno possibilità di ritirare i Kit presso il CCR Picciotti


L’Amministrazione Comunale della Città di Palermo, di concerto con SRR, RAP e CONAI, con l’obiettivo di migliorare e dare ancor più strumenti alla cittadinanza per aumentare la percentuale di Raccolta Differenziata in città, per salvaguardare l’ambiente e migliorare la qualità della vita e il benessere di ciascun cittadino,  sta puntando sia sulla rete dei Centri Comunali di Raccolta con una programmazione temporale ben precisa sull’apertura degli stessi  ma, nel contempo, sta operando per avviare un altro step di Palermo differenzia 2. Da oggi, operatori della Palermo SRR in campo in alcune vie ricadenti nel V step, come Rudinì, via Mignosi e via Michele Cipolla, per la distribuzione porta a porta di un avviso con informazioni e modalità alternative consegna Kit. A darne comunicazione l’Amministratore Unico di Rap Giuseppe Norata. “Proseguono, infatti, le attività di Start–Up nell’area del V Step “Settecannoli” che coinvolgerà circa 10.000 famiglie e 400 attività commerciali – spiega Norata.  L’Area che sarà servita dal “porta a porta” abbraccia via Lincoln, via Decollati, via Matera, via Gangitano, Corso dei Mille , Piazza Torrelunga, via Diaz,  via Messina Marine, Foro Umberto I e chiude nuovamente con  via Lincoln”.

La volontà dell’Amministrazione e di tutti gli attori coinvolti è di avviare questo nuovo step il primo di ottobre.

“Con l’aumento dei CCR e l’estensione del Porta a Porta  – spiega  il Sindaco Leoluca Orlando –  stiamo offrendo ai cittadini di buona volontà la possibilità di prenderci cura di Palermo, di rispettare il suo decoro e fare un investimento sul futuro più sostenibile della nostra città. L’amministrazione e le aziende stanno facendo il massimo per garantire i servizi e ci auguriamo che da parte di tutti i cittadini vi sia una chiara presa di coscienza ed assunzione di responsabilità per il futuro dei nostri figli e nipoti”.

“La Giunta ha dato indicazioni chiare a tutte le aziende coinvolte per imprimere un’accelerazione al sistema Porta a Porta che rappresenta, se rispettato dai cittadini, quello più efficace e semplice per aumentare la raccolta differenziata – aggiunge l’assessore all’Ambiente Giusto Catania.  Dopo questo nuovo step di avanzamento, pensiamo di rivolgere la nostra attenzione alle aree di confine nelle quali purtroppo si concentrano discariche incontrollate e comportamenti incivili come quello della migrazione dei rifiuti”.

Ad oggi da parte dell’Ufficio Coordinamento CONAI, per quanto riguarda le Utenze domestiche, sono stati contattati  l’80% dei condomini. Il 40% degli stessi ha ricevuto da parte della RAP i relativi bidoni carrellati. Dei restanti si attendono dati per potere contattare referenti e /o amministratori. Tutta la totalità delle utenze non domestiche sono state già raggiunte e servite di bidoni carrellati. Presso le grandi utenze presenti nello step si sono organizzati anche eventi formativi curati dalla Palermo SRR volti a spiegare le corrette modalità di raccolta ed a dirimere dubbi sull’organizzazione della stessa presso l’utenza. Particolare attenzione si è rivolta agli istituti scolastici ed alle strutture sanitarie presenti nell’area, in alcuni di questi si sono svolte attività specifiche, propedeutiche all’avvio del servizio, che hanno interessato tutto il personale.

Dal 19 giugno fino al 19 luglio chi non volesse attendere, il passaggio da parte della SSR presso i propri condomini, potrà ritirare gratuitamente, per la prima consegna, presentandosi con un documento di riconoscimento in corso di validità,  l’attrezzatura necessaria per una corretta RD, recandosi direttamente al CCR di viale dei Picciotti 84,dal lunedì al sabato, orario continuato dalle 9:00 alle 17:00;  o presso la seconda circoscrizione sita in via San Ciro 15 , nei giorni di martedì e giovedì dalle 9:00 alle 12:30 ed il mercoledì dalle 14:30 alle 16:00.  Resta comunque a disposizione della cittadinanza, nonché dei condomini  per definire appuntamenti dedicati per le relative consegne dei bidoni carrellati  o Kit familiari , l’Ufficio Start-up  di Via Resuttana 360,  aperto dal lunedì al venerdì dalle 8:30 alle 16:30. Telefono: 091 760.15.15 o e 091 326905. L’Amministrazione comunale in tal senso ha dato mandato alla Palermo SRR Area metropolitana di consegnare già da oggi gli avvisi ai cittadini che volessero usufruire di questa opportunità.


corso dei Milledifferenziata palermoforo umberto Iia Lincolnmobilita palermopalermo differenziapiazza torrelungaraccolta differenziataraccolta differenziata palermoraccolta porta a portarapRudinìSegnalatiServizio Ambiente del Comune di Palemrovia decollativia diazvia Gangitanovia materavia messina marinevia Mignosi e via Michele Cipolla

4 commenti per “Raccolta differenziata | Dal 19 giugno possibilità di ritirare i Kit presso il CCR Picciotti
  • unaltronicola 184
    14 giu 2019 alle 10:47

    Sarà dura. Nelle zone “residenziali” la gente ci ha messo anni a capire che si deve fare la differenziazione, ora mi aspetto qualche difficoltà in più in quella zona. O magari no… boh? si vedrà

    In ogni caso il sindaco si preoccupi di ampliare la copertura della raccolta differenziata piuttosto che stigmatizzare i comportamenti incivili dei palermitani (che pure sono conclamati). Nella copertura del territorio anche questa amministrazione comunale ha accumulato un ritardo ingiustificabile ed ora sta procedendo a ritmo appena accettabile

  • peppe2994 3361
    14 giu 2019 alle 11:10

    Bene, tuttavia è necessario adoperarsi il più velocemente possibile per la raccolta in tutta la città.

    Al momento è prassi comune che chi abita fuori Palermo viene in città a buttare la spazzatura nei cassonetti, inoltre chi è servito dal porta a porta si reca dove ancora questo servizio non c’è.
    A Palermo questo fenomeno ha raggiunto livelli massicci, con conseguenze spiacevoli per tutti. Sia il comune che comunque non vede aumentare le percentuali di differenziata, sia dove ci sono i cassonetti, che diventano discariche enormi, dovendo assorbire molta più spazzatura del previsto.

    Continuando con questo ritmo, quanto ci vorranno ? Dieci anni ?

  • danyel 583
    14 giu 2019 alle 12:11

    Parlano di differenziata e c’è una città che fa schifo di quanto è sporca .. con i cassonetti che non vengono svuotati, compresi quelli della differenziata (di carata, plastica e vetro), come sta avvenendo negli ultimi giorni …. ma di cosa stiamo parlando? Ci prendono in giro?

  • omega 149
    16 giu 2019 alle 13:52

    perché il quartiere NOCE è stato completamente estromesso sine die dalla RD pur avendo “intelligentemente” eliminato la maggior parte dei cassonetti sia della RD che dell’indifferenziata? Siamo certamente non ricchi (altrimenti non vivremmo qua), ma non abbastanza da pensare di MANGIARCELA, la spazzatura!


Lascia un Commento