06 giu 2019

Treno+navetta, una proposta per il collegamento Sferracavallo-Barcarello


Palermo – Abbiamo presentato ufficialmente lo scorso mese la proposta per istituire 2 nuove navette per il collegamento fra le stazioni di Tommaso Natale con Mondello e Sferracavallo con l’omonima borgata.

In un precedente articolo avevamo illustrato la necessità di istituire un collegamento tramite navetta express fra la stazione di Tommaso Natale e Mondello, sia per alleggerire il carico di passeggeri sulla linea bus 806 che per creare un collegamento che sfruttasse l’intermodalità offerta proprio dal Passante Ferroviario.

Alla base di queste motivazioni, la proposta che abbiamo presentato all’Ufficio Mobilità e Traffico del Comune di Palermo include anche un collegamento fra la stazione di Sferracavallo e l’omonima borgata con Barcarello.

Ci sono però degli elementi da considerare quali l’attuale contratto di servizio fra Amat e Comune di Palermo che prevede le due navette gratuite (Free Centro Storico ed Express Basile) e quelle stagionali che circolano a Mondello.

Preso atto che non è possibile istituire ulteriori navette aggiuntive rispetto a quelle già indicate nell’attuale contratto di servizio (bisognerà però prevederne nel nuovo contratto con risorse finanziarie aggiuntive), abbiamo pertanto chiesto di sopprimere limitatamente al periodo estivo la navetta Express Basile-Indipendenza  dalla dubbia utilità al fine di impegnarla sul collegamento Tommaso Natale-Mondello.

Mentre risulta di  più facile istituzione la navetta fra la fermata Sferracavallo e la borgata: basterà modificare il percorso della navetta stagionale n.88 che attualmente ricopre il tragitto fra Barcarello e Punta Matese.

Sottolineiamo che è proprio questo il momento in cui bisogna far inserire nuove navette all’interno del nuovo Contratto di Servizio perché andrà in discussione la prossima estate in Consiglio Comunale. Prevedendo inoltre le giuste risorse economiche per coprirne i costi.

Nella giungla dei tanti esperti (o presunti tali) presenti sul web e fra politici locali che vi spostano autobus come su Sim City, vi invitiamo a diffidare perché la realtà e la burocrazia che abbiamo descritto sopra  sono ben altra cosa.


mondellonavetteSegnalatiSFERRACAVALLOtrenitalia sicilia

9 commenti per “Treno+navetta, una proposta per il collegamento Sferracavallo-Barcarello
  • filotramviaria 315
    06 giu 2019 alle 11:54

    L’iniziativa sarebbe ottima: la navetta 88 potrebbe raggiungere la stazione Sferracavallo e cosi’ collegare la ferrovia al centro di Sferracavallo e a Barcarello.
    Oggi 6 Giugno ho visto che hanno soppresso l’inutilissima linea express da p.Basile a Indipendenza che non solo viaggiava vuota, ma stava ferma a dormire al parcheggio Basile.Costatato personalmente: una mattina sono salito al parcheggio Basile e la navetta non partiva…..dopo circa 15 minuti,essendo il solo passeggero,sono andato a chiedere al casotto dell’AMAT se la navetta fosse in servizio o no.Per risposta e’ PARTITO SUBITO.
    L’unica perplessita’ e’ che far arrivare il bus 88 alla stazione di Sferracavallo si puo’ fare da subito…..quindi e’ una cosa facile e realizzabile……………………….a Palermo si fanno solo le cose faraoniche e infinite,in modo da creare disagi e non fasre niente (vedasi lo schifo di piazza Castelnuovo…..).

  • punteruolorosso 2124
    06 giu 2019 alle 16:40

    marciapiedi di via palazzotto, prolungamento di via catullo verso la stazione (collegamento fra quest’ultima e la piazza), pedonalizzazione della piazza, collegamento fra via nicoletti e via del tritone, abolizione del pennello a mare, distruzione dell’ecomostro della zotta, tram linea per sferracavallo. ecco le cose da fare per la borgata

  • filotramviaria 315
    07 giu 2019 alle 8:53

    Speriamo che queste linee vengano effettivamente prolungate,in modo da poter utilizzare i treni del passante ferroviario per Sferracavallo, Barcarello e Mondello.

  • Il Mare Di Sferracavallo 8
    07 giu 2019 alle 12:38

    Ottima proposta.
    È importante, però, che la Stazione di Sferracavallo sia aperta le domeniche e i festivi, dato che attualmente non lo è; e non si capisce se col nuovo orario sia prevista la correzione.
    Una borgata marinara, frequentata da turisti e bagnanti, dai fruitori delle tante attività di ristorazione, come può non avere la stazione aperta nei giorni di maggiore affluenza?

  • cosiminuccio 10
    07 giu 2019 alle 19:12

    Certamente questa soluzione sembra la più immediata ma non viene considerando il carico inquinante, su tutta la zona, attraversata dalle navette; ma come fare a non capire che la migliore soluzione sia il collegamento diretto con via Catullo (circa 400 metri) anche in considerazione che già stanno costruendo abusivamente un fabbricato su un terreno destinato a verde pubblico e parcheggi in previsione della fermata del tram? Mi chiedo come mai nel piano triennale delle opere pubbliche spunta sempre la sistemazione ed il rifacimento di via Palazzotto con il marciapiede, caditoie e impianto d’illuminazione, di cui il progetto è stato già eseguito e sopratutto pagato ma non si muove foglia. Mi sono sempre chiesto come mai il consiglio di quartiere non si interessa della situazione di degrado costantemente persistente nella borgata (vedi piazza Marina e dintorni) privilegiando la qualità alla quantità per esempio della ristorazione ecc. E’ mai possibile che il decoro si debba basare solo e sempre sulla buona volontà di alcuni cittadini? Come mai non si è mai pronunciato sulla questione delle fermate del treno nei giorni festivi pur se ad orario alternato? Molte cose sarebbero da rivedere a Sferracavallo!!!

    • filotramviaria 315
      11 giu 2019 alle 14:11

      Gli autobus navetta sarebbero inquinanti vero? invece le AUTOMOBILI e i MOTORINI non lo sono vero ?????!!!!! Ma non si preoccupi,tanto le linee di autobus navetta non le metteranno mai e la stazione Sfrracavallo NON SARA’ raggiungibile con i mezzi pubblici e quindi negata a chi non possiede l’accidenti di automobile maledetta,come lo scrivente.


Lascia un Commento

Ultimi commenti