25 apr 2019

La strana moda dei tergicristalli alzati… La adottiamo pure a Palermo?


Vi è mai capitato di lasciare la vostra auto parcheggiata e, al ritorno, ritrovarla con i tergicristalli (uno o entrambi) alzati? La cosa, se vi è capitata vi avrà fatto innervosire da morire, ma alla fine avete rimesso tutto in ordine e siete ripartiti. Questo gesto che non di rado si vede, sopratutto nelle grandi città, ha un significato. No, non si tratta di un semplice ‘dispetto’, magari avete parcheggiato male e in fondo vi aspettavate qualcosa del genere.

E tutto sommato, meglio il tergicristallo alzato, piuttosto di un graffio sulla carrozzeria. Ma veniamo a noi: il significato c’è e non tutti sanno qual è.

Passeggiando per le strade di Roma abbiamo notato che i romani compiono il gesto quando vedono una vetture parcheggiata in un’area non adatta, come gli attraversamenti pedonali o i passi carrabili.

Perché non adottare lo stesso gesto anche a Palermo?
Ci potremmo ritrovare con una città piena di auto con i tergicristalli alzati? Forse si, ma forse riusciremo con un gesto semplice a far riflettere i panormosauri.


modapassi carrabilistrisce pedonalitergicristalli

5 commenti per “La strana moda dei tergicristalli alzati… La adottiamo pure a Palermo?
  • Metropolitano 3509
    25 apr 2019 alle 8:54

    Serve solo a segnalare una contravvenzione che in presenza di un vigile comporterebbe una multa, tipo posteggiare sul passo carrabile, arrecare intralcio o su passaggi pedonali per le carrozzelle, o sul marciapiede.
    In passato io trovavo alzati i tergicristalli e tergilunotti proprio in corrispondenza di uno scivolo per disabili, dei marciapiedi, degli scarrozzi e zone in cui il parcheggio di un veicolo crea problemi seri ad un privato.
    L’alternativa è chiamare i vigili ma di solito non si presentano perché loro hanno da seguire l’ordine del giorno.

  • marimalt 57
    25 apr 2019 alle 9:54

    si usa… si usa… lo usano alcuni posteggiatori, per ricordarsi chi non ha pagato il pizzo… poi nel napoletano è ancora peggio… cosa vista e rivista anni fa nelle aree di servizio dell’autosole


Lascia un Commento