04 mar 2019

Amat, arrivano i nuovi bus autosnodati


Palermo – Vanno in pensione dopo circa 20 anni i vecchi autosnodati Iveco in servizio sulla linea 101 .Anche se  già erano scomparsi dalla circolazione da oltre un mese, i nuovi autosnodati verranno impiegati sul “navettone”. Di conseguenza termineranno i disagi dovuti al guasto di vetture molto datate, con conseguenze negative sul servizio. Ecco i perché l’utilizzo in varie giornate di bus da 12m.

Da domani cominceranno ad entrare in servizio altri 51 nuovi bus dell’Amat. Si completa così la fornitura di 89 autobus destinati a rinforzare il parco dei mezzi circolanti dell’azienda palermitana di trasporto pubblico. I nuovi bus sono stati presentati questa mattina nel hub di piazzale Giotto, alla presenza del sindaco Leoluca Orlando e dell’amministratore unico dell’Amat Michele Cimino.

Dopo i 38 bus a arrivati lo scorso gennaio (da 12 metri a metano, “UrbanWay”, forniti dalla IrisBus -10.241.000 euro), oggi sono stati presentati 39 autobus a gasolio di 10 metri denominati “CityMood 10” (identici alle ultime due forniture) forniti dalla Industria Italiana Autobus (8.385.000 euro); 10 snodati da 18 metri a gasolio, “CityMood 18”, forniti dalla Industria Italiana Autobus (3.005.000 euro) e 2 autobus a gasolio di circa 7 metri, Iveco “50C18 Car Ind”, forniti dalla Sivibus (207.800 euro).
L’importo per l’acquisto dell’intera fornitura di 89 bus ammonta a circa 22 milioni di euro, di cui l’80 per cento è finanziato dal ministero del Trasporti – con il contributo a valere sul fondo legge 28/12/2015, n 208 confluito nel fondo istituito dalla Regione Siciliana per il trasporto pubblico locale – mentre per il restante 20 per cento, circa quattro milioni di euro, con risorse di Amat.
Al momento il parco macchine dell’Amat è composto da 403 autobus, con un’età media di 12,5 anni. Con la nuova fornitura, quasi il 50 per cento dei bus in circolazione ogni giorno saranno nuovi. Entro il 2019 si aggiungeranno 139 nuovi bus, in sostituzioni di altrettanti mezzi che saranno alienati, che faranno scendere l’età media a poco meno di 7 anni.
BIGLIETTAZIONE
L’Amat è ormai a un passo dal completamento del sistema di bigliettazione elettronica , con l’introduzione
definitiva del biglietto magnetico. I nuovi titoli di viaggio hanno sostituito i vecchi biglietti. Le nuove
validatrici sono state installate su buona parte della flotta e sono in dotazione in tutti i nuovi autobus.
SICUREZZA
In tema di sicurezza del personale alla guida dei bus, secondo quanto è emerso dalle riunioni con il prefetto
Antonella De Miro, l’azienda ha predisposto il primo ordine che riguarda l’acquisto di 11 cabine blindate,
che saranno installate nella prossima fornitura di nuovi autobus.

 

autobus mat autobus mat


amatautobus autosnodaticitymoodindustria italiana autobusiris

7 commenti per “Amat, arrivano i nuovi bus autosnodati
    • Orazio 1198
      04 mar 2019 alle 22:21

      Hai ragione: li avrebbero potuti prendere coi balconcini ma si sa, questa amministrazione non ne azzecca una. :)

  • filotramviaria 315
    05 mar 2019 alle 12:02

    Oggi 5 marzo ,NON E’ ENTRATO IN SERVIZIO neppure uno solo dei nuovi 51 autobus presentati ieri.
    Sarebbe meglio controllare l’attendibilita’ delle notizie prima di pubblicarle.Grazie.

    • peppe2994 3346
      05 mar 2019 alle 14:21

      Immagino tu conosca il capo deposito dell’AMAT visto quanto scrivi.
      Mi dispiace deluderti ma non è così, oggi sono usciti due bus dell’ultima fornitura e piano piano si andrà a regime. Non capisco il perché di questa fissazione patologica sulla data esatta di messa in servizio.

      • filotramviaria 315
        05 mar 2019 alle 15:41

        Hai ragione,….io sono “esageratamente preciso”…..e questa e’ solo una delle “tante negativita” del mio carattere. Comunque ti ringrazio per l’informazione (2 sono usciti) io me li aspettavo gia’ tutti in giro……devo pazientare…..


Lascia un Commento