30 nov 2017

L’assessore Riolo e AMAT presentano: “il gioco delle file”


Se vi annoiate nel traffico cittadino, in attesa di arrivare a casa o a lavoro, potete sempre trovare un modo per ingannare il tempo mentre siete alla guida: immettetevi su Viale Regione Siciliana, la direzione sceglietela voi.

Obiettivo del gioco è riuscire a generare più file possibile, allinearsi il meno possibile con le altre auto e occupare quanto più possibile la carreggiata. Eliminate ogni concezione di corsia di marcia, di sorpasso o preferenziale, non esistono. Ogni automobilista deve trovare il suo asse di marcia, quanto più libero possibile, per poter decidere la velocità di crociera. Non ci sono regole: il sorpasso vale sia a destra sia a sinistra. E’ probabile che gli altri automobilisti vi ostacolino nel sorpasso per difendere la propria corsia immaginaria che nel frattempo si saranno guadagnati.

Vince chi riesce a immortalare quante più file possibile.

Rassicuriamo i lettori, la foto in copertina è stata scattata dalla mano del passeggero e dunque in condizioni di sicurezza.

Tornando un attimo seri, non ci fermeremo nel denunciare questa grandissima vergogna che vede uno degli assi stradali più trafficati d’Italia senza segnaletica orizzontale dai mesi di MAGGIO – GIUGNO, nell’attesa di veder applicato un dubbio provvedimento relativo all’istituzione di una terza corsia per mezzi pesanti.

Da Maggio a oggi sono almeno 6 mesi, 180 giorni di anarchia totale senza che nessuno a Palazzo delle Aquile ci abbia messo la faccia. Il problema, ci hanno detto dall’Ufficio Traffico, è che le aziende preposte non hanno dato seguito ai lavori previsti.

A questo punto ci rivolgiamo al Sindaco: visto che l’assessore da Lei scelto per la mobilità sembra schivare le problematiche ed è sempre più difficile udire una sua dichiarazione, intervenga lei, perchè c’è un limite a tutto e quel limite, nella fattispecie, è stato superato mesi fa.


Per rimanere sempre in contatto con Mobilita Palermo i nostri canali:

 Sito internet: http://palermo.mobilita.org
 Fanpage: https://www.facebook.com/Palermo.Mobilita/
 Gruppo Facebook: https://www.facebook.com/groups/31938246679/
 Twitter: https://twitter.com/MobilitaPA
 Canale Telegram: https://t.me/mobilitapalermo


amatassessore rioloterza corsiaviale regione siciliana

Articolo successivo

12 commenti per “L’assessore Riolo e AMAT presentano: “il gioco delle file”
  • newpa 14
    30 nov 2017 alle 8:19

    Non meravigliamoci di questo, Palermo ormai da mesi e mesi ed oserei anni, vive nella sua massima anarchia con il benestare e menefreghismo delle istituzioni . Non capisco di cosa si vanti il ns Sindaco. Delle piste ciclabili? Delle chiusure selvagge al traffico della città
    In alcuni giorni. È questa la sua bella cittá, che durante tutta la settimana diventa invivibile? Siamo senza regole e senza civiltá!

  • friz 927
    30 nov 2017 alle 8:53

    Viale Regione avrebbe bisogno di interventi SERI e STRAORDINARI… interventi per i quali ci vorrebbero grandi cifre…. ma se non sono in grado di risolvere neanche l’ordinaria amministrazione come faranno a fare il resto?
    ….in linea di massima mi ritengo contro il Tram perchè lo vedo come un mezzo di trasporto obsoleto per una città piena di ingorghi…. malgrado tutto devo ammettere che la migliore linea tram è proprio quella che costeggia Viale Regione…. ma purtroppo, anche quella, come del resto ogni linea del Tram, crea problemi alla viabilità… Io mi sono ritrovato spesso ad avere difficoltà ad entrare o ad uscire da Viale Regione perchè all’improvviso passava il tram….
    Se si vuole prolungare quella linea fino all’università si deve trovare un modo affinchè il tram non si “scontri” con le macchine che entrano od escono da Viale Regione….
    Curiosità… ma capita spesso in giro per il mondo che un “ipotetico” scorrimento veloce sia fiancheggiato a destra e a sinistra da linee tram? Non è ovvio poi che sarà difficile entrare ed uscire da quello “scorrimento veloce”?
    ….e “ringraziando Dio” a Palermo il tram non passa con la frequenza di una metropolitana del Nord Italia…
    Ma tornando a Viale Regione… degli altri interventi che in teoria si dovrebbero fare si sa niente? Svincolo di via Perpignano? Nuovi sovrappassi? Raddoppio del ponte…?

    • francescovozza 39
      30 nov 2017 alle 10:28

      Ma il Tram che centra con questo discorso? E’ cambiatelo questo disco ogni tanto.!
      Il problema di questa strada è la barriera di contenimento, ridotta ad uno stato pietoso, la totale mancanza di segnaletica verticale ed orizzontale, la condizione disastrosa dei sottopassi, ricettacolo di pattume e siringhe, la manutenzione dei sovrapassi e l’insufficienza delle uscite.
      Il Tram semmai ha parzialmente nobilitato una strada oramai in totale abbandono

      • friz 927
        01 dic 2017 alle 12:24

        …allora cerco di essere più chiaro…
        …il tram che costeggia viale Regione è una buona cosa ed allo stesso tempo una pessima cosa… offre vantaggi, ma anche svantaggi… perchè OVVIAMENTE è difficile entrare ed uscire da quella strada quando c’è traffico e quando passa il tram… quindi stavo SEMPLICEMENTE dicendo che se si vuole prolungare il tram fino ad arrivare in Via Basile sarebbe bene evitare di ripetere gli errori già commessi lungo la stessa strada… il resto della linea non facciamola alla palermitana… facciamola come la farebbero a Bruxelles… mettiamola sotto terra per evitare di farla incrociare con le macchine che entrano ed escono da una strada che già ha mille criticità…
        Francescoscovozza ho detto forse qualcosa di assurdo?
        ….la mia idea è semplice… se questo stupido tram lo dobbiamo proprio fare, almeno facciamolo in maniera intelligente, come lo hanno fatto nel centro della capitale del Belgio…. …in altre parole sotto terra…
        Ma perchè nel centro di Bruxelles lo fecero sotto terra? Perchè capirono che sarebbe stato una stupidata farlo passare nelle strade insieme alle macchine…
        Francescoscovazza ho detto qualcosa di sbagliato?

        • filotramviaria 41
          01 dic 2017 alle 12:54

          A Bruxelles i tram vanno sottoterra SOLO IN CENTRO e NEI SOLI PUNTI CRITICI ! Non certo sulla circonvallazione per favorire il traffico privato !

          • friz 927
            01 dic 2017 alle 14:18

            ….Tutta Viale Regione Siciliana è un “punto critico”… perchè spesso nelle ore di punta è ipertrafficata… e perchè sotto Natale spesso diventa caotica…
            ….sì… è vero non è uno scorrimento veloce… ma non mi puoi dire che è una normale strada cittadina… se Palermo fosse una città normale, Viale Regione Siciliana, in mancanza di una tangenziale alternativa, sarebbe stata una tangenziale a scorrimento veloce, perchè unisce due autostrade, la Palermo-Messina e la Palermo-Trapani….
            ….se ad esempio da Bagheria vuoi andare a Trapani o all’Aeroporto, devi passare necessariamente da Viale Regione…. e viceversa se da Trapani vuoi andare Messina passi per viale Regione… quindi non è una strada cittadina come tante… è una strada, in mancanza di tangenziale, che funge da tangenziale, e che è più trafficata di un normale centro storico…

    • filotramviaria 41
      01 dic 2017 alle 11:50

      Innanzi tutto la cosi detta circonvallazione di Palermo NON E’ UNA STRADA A SCORRIMENTO VELOCE ma soltanto una comune strada cittadina.Gli scorrimenti veloci sono le TANGENZIALI,che a Palermo NON ESISTONO al momento.Quanto alla presenza della linea 4 dei tram, questa linea ha CIVILIZZATO uno stradone di periferia rendendolo elegante e soprattutto fornendo alla gente una linea efficiente,veloce e funzionale. Per gli attraversamenti ci sono i SEMAFORI,come ci sono ai vari incroci,ma naturalmente il palermitano ottuso col culo perennemente sull’automobile sua,secondo lui segno di prestigio,si disturba se deve fermarsi per far transitare un servizio pubblico.Ma andate in Svizzera o in Germania ! e vedrete che in quelle Nazioni CIVILI le strade sono PRIORITA’ di TRAM e sevizi pubblici e non delle zozze automobili ingombranti e inquinanti che hanno rovinato le citta’ italiane per colpa dio Agnelli !

  • peppe2994 2876
    30 nov 2017 alle 9:30

    Nessuna novità. A Palermo vige l’anarchia da sempre e probabilmente così sarà per sempre.

    Niente di nuovo sotto il sole, ma alcuni paletti andrebbero posti. La denuncia dell’articolo è una di queste. Soprattutto nei tratti in curva è difficile mantenere una corsia che di fatto non esiste, con grande rischio per la sicurezza.

    Tra l’altro L’AMAT è rimasta all’età della pietra con i metodi di posa. Adesso le strisce si spruzzano con un veicolo adatto in continuo movimento. Chilometri e chilometri in un solo giorno. Metodo utilizzato dall’ANAS su SS ed autostrade con risultati ottimi (guardate il primo tratto di A19).

  • Lio 178
    30 nov 2017 alle 12:51

    ma la segnaletica orizontale della strada che si vede nella foto (riconosco via regione siciliana…) dov’è???


Lascia un Commento