16 nov 2017

AMAP | A Palermo scongiurata la turnazione idrica


A Palermo l’erogazione dell’acqua non subirà turnazione. È quanto è stato deciso durante un tavolo tecnico tenutosi ieri presso il Dipartimento regionale dell’acqua e dei rifiuti.

A far scongiurare l’ipotesi della turnazione idrica, oltre alle recenti piogge, i provvedimenti posti in essere dall’AMAP.

L’Azienda acquedotti, infatti, sta lavorando su due fronti: il riallaccio verso la rete cittadina della sorgente Presidiana – che porterà in città tra 200 e 250 litri d’acqua al secondo – e l’attivazione di una nuova pompa per potenziare il collegamento fra la diga Rosamarina e la condotta di Risalaimi.

Il Sindaco, Leoluca Orlando esprime “apprezzamento nei confronti dell’Amap per il lavoro che sta realizzando per fronteggiare l’emergenza idrica e per creare, al contempo, una situazione strutturalmente più stabile.

Inoltre, l’Amministrazione comunale, forte del ruolo di area vasta giocato dall’Azienda Amap, intende interloquire con il nuovo governo regionale per gettare le basi per interventi di tipo strutturale che scongiurino in modo definitivo l’emergenza idrica”.


Per rimanere sempre in contatto con Mobilita Palermo i nostri canali:

 Sito internet: http://palermo.mobilita.org
 Fanpage: https://www.facebook.com/Palermo.Mobilita/
 Gruppo Facebook: https://www.facebook.com/groups/31938246679/
 Twitter: https://twitter.com/MobilitaPA
 Canale Telegram: https://t.me/mobilitapalermo


acquaallarmeamapcondotta scillatoidricomobilita palermonon piove da mesipioggiaprecipitazioniscillatosenz'acquasiccitàturnazione acqua

2 commenti per “AMAP | A Palermo scongiurata la turnazione idrica
  • Palerma La Malata 317
    16 nov 2017 alle 14:14

    Vanno bene il collegamento alla sorgente Presidiana e la nuova pompa fra la diga Rosamarina e la condotta Risalaimi ma prima che arrivi quel giorno di siccità irrisolvibile e di totale crisi idrica sarebbe lungimirante se si smuovessero i c**i per cominciare a pianificare l’installazione di dissalatori prendendo esempio dall’Israele.
    Non serve aspettare che l’acqua cadi dal cielo quando siamo in un’isola circondata dal mare che offre acqua 24 ore al giorno e 365 giorni all’anno:

    http://www.ultimavoce.it/israele-introduce-lera-della-desalinizzazione/

    http://www.lastampa.it/2012/07/05/scienza/ambiente/onu-e-israele-il-campione-della-depurazione-dell-acqua-1RhOC4y8pBHCNOQ4WaYqhJ/pagina.html

    Toc! Toc! Toc! Sebastiano Nello Musumeci, fammi vedere che hai le p***e!

  • rasputin 153
    16 nov 2017 alle 15:11

    Non so come possano prevedere di non fare turnazioni nell’erogazione dell’acqua, la vogliono risolvere con i 250 lt sec di Presidiana e con la pompa di collegamento?
    Leggo sul sito dell’Amap che al 30/10/2017 i 4 invasi di Palermo (Piana Albanesi, Scanzano, Poma e Rosamarina) a fronte di una capacità totale di 196 mln di metri cubi sono ridotti a soltanto 45 mln di mc e cioè ad un quarto.
    E’ vero che abbiamo avuto alcune giornate piovose ma niente di che, avremmo bisogno di pioggia per un mese intero per riempire gli invasi. Purtroppo alla Regione non sanno programmare interventi e infrastrutture nel lungo periodo ma si guarda a risolvere per la stagione prossima sperando che Giove pluvio faccia il suo dovere.


Lascia un Commento