15 nov 2017

E il consigliere risolse il problema del parcheggio nei pressi di Palazzo delle Aquile


Via degli Schioppettieri, alle spalle di Palazzo delle Aquile. Metti una strada già degradata fra marciapiedi rotti e discariche abusive. Metti un Suv parcheggiato sopra il marciapiede, metti due pass sul parabrezza giusto per distinguerti dai comuni mortali e lavarsi meglio la coscienza. Metti che uno di questi pass è pure scaduto da qualche mese, e probabilmente l’ex consigliere avrà pure dimenticato di non ricoprire più la carica a consigliere comunale…

Si consuma così un abuso e sopruso ai piedi di un palazzo istituzionale. Così raccontano gli scatti immortalati da A. Giglio.

Ma non è il solo anche perché altri attuali inquilini di Palazzo delle Aquile (appartenenti a svariati schieramenti) scambiano la vicina area pedonale per parcheggio moto (non autorizzato). E nei prossimi giorni vi mostreremo altre foto.

Ogni altra parola è superflua.


Per rimanere sempre in contatto con Mobilita Palermo i nostri canali:

 Sito internet: http://palermo.mobilita.org
 Fanpage: https://www.facebook.com/Palermo.Mobilita/
 Gruppo Facebook: https://www.facebook.com/groups/31938246679/
 Twitter: https://twitter.com/MobilitaPA
 Canale Telegram: https://t.me/mobilitapalermo


comune di palermoconsigliere comunalemobilita palermopalazzo delle aquileSegnalatisegnalazionevia degli schioppettieri

11 commenti per “E il consigliere risolse il problema del parcheggio nei pressi di Palazzo delle Aquile
  • friz 933
    15 nov 2017 alle 10:20

    ….condivido al 100% quanto scritto in questo articolo… è una vergogna… oltre ad essere socialmente inutili abusano anche del loro potere… se dipendesse da me leverei a tutti loro il pass…. devono dare il buon esempio usando i mezzi pubblici… e forse solo a quel punto capiranno che muoversi a Palermo con i mezzi pubblici è veramente complicato…

    P.S. …e ovviamente…. ….il biglietto (o l’abbonamento) lo devono pagare… non vedo perchè mai dovrebbero avere l’abbonamento gratuito…

  • fedeledisantarosalia 98
    16 nov 2017 alle 10:06

    ecco perche’ Leoluca Orlando ed i suoi degni servitori NON VOGLIONO LA METROPOLITANA,tanto loro fanno quello che vogliono con i loro MACCHINONI….ecco i comunisti proletari… della sinistra…..

  • Giovanni_V 47
    16 nov 2017 alle 11:20

    Giustissimo! Questa gentaglia di sinistra (ma come fai a sapere di quale schieramento sia il disonesto in questione?) con i suoi SUV, toglie spazio alla moralità ed all’onestà della destra! Lasciamo fare queste porcate solo agli integerrimi ed onesti politici moderati, della sana destra! Loro ne hanno tutto il diritto!
    Ma prima di pubblicare un commento, rileggi quello che hai scritto? Perchè simili scemenze non possono essere scritte in momenti di lucidità.

  • fedeledisantarosalia 98
    20 nov 2017 alle 11:50

    x Gianni_V non essere cosi servile, il servo si puo’ fare ma almeno con dignita’….ti ricordi l’auto blu del tuo SINDACO ORLANDO PARCHEGGIATA SUI MARCIAPIEDE DEL TEATRO BIONDO? o quella del tuo ex assessore Giusto Catania ? uno che nel 2017 si dichiara ancora comunista….

  • fedeledisantarosalia 98
    20 nov 2017 alle 11:51

    “L’auto dell’assessore al traffico
    di Palermo posteggiata in divieto”
    09/01/2016
    facebook twitter google+ messenger

    La segnalazione arriva sulla pagina Facebook del social influencer Tony Siino. L’auto che sarebbe in uso all’assessore al Traffico di Palermo Giusto Catania fotografata in divieto di sosta nelle stradine del centro storico.

    L’assessore che ha fatto dell’uso dei mezzi pubblici, del tram, delle isole pedonali le sue battaglie sarebbe scivolato sul parcheggio.

    E dire che propria l’assenza di parcheggi è stata sempre segnalata come una delle pecche enormi del piano del Comune di Palermo per conciliare la presenza del centro storico chiuso al traffico.

    Mancanza di parcheggi di cui adesso si sarebbe accorto lo stesso assessore Catania.

    L’assessore Giusto Catania ha dato del bugiardo a chi su Facebook contestava il parcheggio in divieto di sosta. “Sono in assessorato”. Ha scritto l’assessore sul suo profilo Facebook. “Tony Siino, qualche minuto dopo la pubblicazione di questa foto sui social network ho postato la mia foto dimostrando di essere da altra parte – dice l’assessore Giusto Catania – Smettetela di calunniare. La calunnia non ha nulla a che fare con l’informazione. Trovate modi più credibili per attaccarmi. Grazie”.

  • fedeledisantarosalia 98
    20 nov 2017 alle 11:53

    L’auto blu del sindaco Orlando in sosta vietata sul marciapiede in via Roma

    http://www.rosalio.it/2014/10/07/lauto-blu-del-sindaco-orlando-in-sosta-vietata-sul-marciapiede-in-via-roma/

    Quella che vedete davanti è l’auto blu del sindaco Orlando posteggiata sul marciapiede davanti al Teatro Biondo, dove sta assistendo alla presentazione della nuova stagione. :O

    Siamo certi che il sindaco segnalerà l’inciviltà (la stessa che spesso ultimamente contesta ai cittadini palermitani) del parcheggio ai Vigili Urbani per la rimozione (e poi tornerà a casa a piedi)…

    • Orazio 817
      20 nov 2017 alle 20:50

      Gli sguppi di quella pseudo testata :) o si dice scuppi? Ce ne sarebbe da scrivere ma poi si offendono.

      P.S.: scuppo datato prima guerra punica

  • Antony Passalacqua 165955
    20 nov 2017 alle 13:51

    Ma a parte che non è l’auto del sindaco, non capisco che ci azzecca tirare in ballo altre auto in sosta. Siccome quelli parcheggiavano malissimo allora gli altri sono autorizzati a fare altrettanto?
    Bel ragionamento, complimenti!!


Lascia un Commento