11 ott 2017

Viale Regione una distesa di asfalto senza regole: l’assessore Riolo esiste per davvero?


Forse non ci avete più fatto caso o probabilmente qualcuno lo ha dimenticato, ma lungo Viale Regione Siciliana ci sono ampi segmenti stradali riasfaltati ma senza un briciolo di segnaletica orizzontale.

Tutto questo vige oramai da mesi, ovvero dal momento in cui il Comune di Palermo firmò una ordinanza che istituiva la terza corsia destinata ai mezzi pesanti: un provvedimento che è ancora vigente almeno sulla carta, ma che non ha avuto seguito nei fatti, nel silenzio generale di Palazzo delle Aquile.

Nel frattempo cosa è successo, cosa sta succedendo?

Gli automobilisti palermitani, che già sono indisciplinati per natura, percorrono viale Regione Siciliana senza una minima indicazione sull’asfalto, una striscia, una vernice che indichi la corsia entro cui guidare il proprio mezzo. Si viaggia su un lunghissimo manto pece, e ognuno decide le proprie traiettorie e le proprie posizioni.

Si cammina “al centro della strada” nel vero senso della parola e sorpassare è diventato ancora più complicato perchè ognuno segue la propria linea immaginaria. Nemmeno a dirlo, non esistono file ordinate ai semafori. Insomma, un campo senza regole.

Vergogna! ci viene da dire. Parliamo di mesi, non giorni, non settimane. MESI!

Il Comune non ha deciso cosa fare con questo provvedimento e in tutto questo il neo assessore non ha proferito parola! Su nulla. Ma a che gioco giochiamo?

Davvero pensano di portare avanti ancora questa farsa? 

Assessore Riolo, si faccia viva. Ci metta la faccia e ci dica se e quanto dovremo sopportare ancora questo immobilismo.

Che intende fare con questo provvedimento?

(foto copertina da palermotoday.it)


Per rimanere sempre in contatto con Mobilita Palermo i nostri canali:

 Sito internet: http://palermo.mobilita.org
 Fanpage: https://www.facebook.com/Palermo.Mobilita/
 Gruppo Facebook: https://www.facebook.com/groups/31938246679/
 Twitter: https://twitter.com/MobilitaPA
 Canale Telegram: https://t.me/mobilitapalermo


assessore riolocomune di palermomezzi pesantiterza corsia viale regioneviale regione siciliana

23 commenti per “Viale Regione una distesa di asfalto senza regole: l’assessore Riolo esiste per davvero?
  • Salvo Laiosa 5
    11 ott 2017 alle 13:29

    Ho inviato 2 mail a pianotraffico@comune.palemo.it il 7 ed il 27 settembre c.a. per segnalare esattamente questa assurda ed incomprensibile situazione. Ebbene, ad oggi nessuno si è “degnato” di rispondere nemmeno per dare conferma della ricezione dei messaggi!

    • peppe2994 2876
      11 ott 2017 alle 19:07

      Si tranquillizzi e non ci pensi. Vivrà più serenamente. La mancata disponibilità economica per le partecipate c’è da sempre e le cose non cambieranno mai. Tutta Palermo è senza segnaletica orizzontale a prescindere dall’importanza della strada.

      • Salvo Laiosa 5
        11 ott 2017 alle 20:03

        Rimanendo in tema di segnaletica orizzontale assente o sbiadita (altro argomento non in secondo piano) ho inviato mail sia alla Mobilità Urbana sia all’ Amat . Anche in questo caso, nessuna risposta!
        C’è da ipotizzare o che non ci sia un addetto alla loro lettura o che i relativi servers non funzionino od infine che gli “Addetti di competenza” siano eccessivamente oberati … di lavoro.

        • peppe2994 2876
          11 ott 2017 alle 21:21

          AMAT la conosco bene. Leggono tutto. Non ti rispondono perché la risposta è negativa. in bilancio c’è una miseria per la segnaletica. Puoi mandargli 100 mail, ma la situazione non cambia.
          Come il signore che lamentava l’assenza del nome della via. Anche in quel caso ogni tentativo di ottenere la targhetta a spese comunali vano.

  • mdm 315
    11 ott 2017 alle 14:43

    Dopo la bocciatura della tangenziale, giusta o sbagliata che sia stata, da parte di Orlando, ci si sarebbe aspettati quantomeno un ingente investimento su viale Regione Siciliana. Invece ancora oggi ci ritroviamo non solo nell’unica grande città in Italia in cui è assente una tangenziale ma anche dove l’unica arteria stradale che dovrebbe farne le veci, presenta ancora dei semafori pedonali, è priva di indicazioni di tipo autostradale, priva di segnaletica verticale, priva di un manto stradale adeguato e con gli stessi guard rail abbattuti e logori che stanno lì da 25 anni. Molti dei problemi segnalati potrebbero essere risolti senza un chissà quale grande impegno finanziario, eppure… Senza parlare poi della necessità di avere una terza corsia non solo sulla circonvallazione ma anche sui tratti autostradali vicini alla città i quali, specialmente nei fine settimana e nel periodo estivo, sono del tutto saturi. Anche in questo Catania è avanti anni luce.

  • friz 925
    11 ott 2017 alle 14:50

    ….probabilmente hanno giustamente compreso che eliminare la corsia di emergenza è una stupidata… e gli sembra brutto ritornare nei loro passi… ma lo devono fare velocemente perchè non si può lasciare quella strada in quelle condizioni assurde…
    ….semmai iniziassero a dirci cosa hanno intenzione di fare per migliorare REALMENTE la viabilità su viale regione siciliana… escludendo le stupidate ovviamente… che possano proporre qualcosa che abbia una logica… facciano per una volta finta di amministrare Milano o a Londra…. e i milanesi e i londinesi non si fanno prendere in giro da politici improvvisati e inadeguati… o da politici che producono fumo negli occhi…
    ….le questioni riguardanti Viale Regione sono tante… ed aspettano di essere risolte da tanto tempo…. troppo tempo…

    • friz 925
      11 ott 2017 alle 15:00

      …e ribadisco che la corsia di emergenza su viale Regione era una delle cose migliori di quella strada… utile sotto tanti punti di vista, quindi eliminarla significa peggiorare la strada in questione…
      ….semmai si dovrebbero trovare alternative valide per eliminare gli ingorghi… e ripeto alternative valide… non i soliti provvedimenti low cost per fare finta che si sta facendo qualcosa, quando in realtà non si sta facendo nulla…
      ….speriamo che i volti nuovi di questa giunta possano avere più saggezza dei loro predecessori…. e non ci vuole molto…

      • Garrone71 73
        11 ott 2017 alle 16:33

        La corsia di emergenza viene utilizzata dagli incivili la mattina e nelle ore di punta.
        Va abolita o disseminata di telecamere.

        • peppe2994 2876
          11 ott 2017 alle 19:00

          Incivili un tubo. Non esiste che una persona debba stare 30 minuti accodato contro i 5 minuti necessari senza traffico.

          Non esiste che davanti ad un viale Regione puntualmente paralizzato i politici stiano a guardare.
          Gli unici incivili sono al comune, che non sono in grado di rendere adeguata alle esigenze una strada FONDAMENTALE.

          Poi che la corsia sia di emergenza te lo stai inventando, perché in molti tratti manca la segnaletica orizzontale, mentre il cartello non c’è da nessuna parte.
          Sulla carta è così, ma il pratica no, tant’è che le multe non vengono fatte per transito in corsia riservata, ma per sorpasso a destra.

          • Garrone71 73
            13 ott 2017 alle 9:42

            Se fossero 3 corsie non sarebbe vietato il sorpasso a destra in quanto su piu’ corsie si viaggia parallelamente e pertanto e’ legittimo andare a una velocità superiore nonostante si sia a destra e i veicoli a sinistra vanno piu’ lentamente.
            Un ripasso al codice della strada non ti farebbe male.

            Sai bene che quando utilizzi quella corsia violando il codice della strada, e la legge non ammette ignoranza.

            Un conto e’ segnalare la mancanza di segnaletica un conto legittimare una violazione dicendo “non possono dimostrare che ho torto”, mi spiace per te ma possono benissimo elevare contravvenzioni e fosse per me te ne farei 1 al giorno.

          • peppe2994 2876
            13 ott 2017 alle 10:13

            Garrone71, puoi sorpassare a destra se la sinistra è occupata, ma se è libera, quindi se non si cammina per file parallele il sorpasso a destra non è consentito.

            Infatti, la polizia non prende multe in viale regione, MAI perché non ha basi per multare. Quello che fanno, è prenderle però in corrispondenza degli svincoli di immissione, per passaggio in zona interdetta.

        • rudi gi 55
          11 ott 2017 alle 21:47

          Sono dello stesso parere, e poi non serve avere tanto spazio tra le auto quando si procede lentamente per l’intenso traffico; prova ne è che alle volte spontaneamente e un po disordinatamente nei pressi dei semafori si formano tre corsie di auto, anche senza interessare la corsia di emergenza che rimane riservata anche agl’incivili.

    • friz 925
      12 ott 2017 alle 8:52

      Ciao Augustedupin…. quando c’è un’incidente su Viale Regione Siciliana spesso si paralizza l’intera via… e questo accadeva anche quando c’era la corsia di emergenza, figurati se poi la levano…
      Togliere la corsia di emergenza su viale Regione è EVOLUZIONE?
      NO, è l’ennesimo gioco di prestigio dei nostri piccoli e ridicoli governanti comunali che tanto per cambiare fabbricano un po di provvedimenti inutili….
      Se si vuole risolvere il problema degli ingorghi su Viale Regione si dovrebbero fare tante cose… ad esempio pensare all’interramento di una sua parte… o magari pensare ad una tangenziale….. eliminare i passaggi pedonali… Perpignano… ponte Corleone…. ecc …ecc…
      Augustedupin non copiamo la tangenziale di Napoli che ha caratteristiche radicalmente diverse dalla nostra viale Regione Siciliana… se dobbiamo copiare qualcosa da Napoli copiamo la sua meravigliosa metropolitana, perchè purtroppo noi abbiamo solo un treno che attraversa la città….e che come tutti i treni passa a bassissima frequenza… se non erro ogni 30 minuti…. invece la metro di Napoli nelle ore di punta passa ogni 2 minuti…
      Augustepudin credimi conviene copiare solo le cose migliori di Napoli…. non occorre copiarle tutte….

      • augustedupin 85
        12 ott 2017 alle 15:43

        E devo darti ragione. Arrivare dal Vomero (collina) dentro la stazione centrale in 20 minuti, attraversando il complicato sottosuolo di una delle città più caotiche d’europa a prezzo di un euro (biglietto unico con bus) non ha prezzo. Quanto alla tangenziale, non è solo a Napoli che l’ho vista senza corsia d’emergenza, ma anche a Malaga, ad esempio. La cos importante sarebbe a mio avviso, al di lèà delle due o tre corsie, una chiara segnaletica orizzontale, non solo in viale regione.

        • friz 925
          12 ott 2017 alle 17:12

          Ciao Augustepudin…. io penso che una tangenziale esterna alla città, di cui accennava mdm, forse sarebbe stata una buona soluzione… così come sarebbe anche un’ottima alternativa l’idea di interrare parte di viale Regione Siciliana…
          ….in quanto alla metropolitana, spero prima o poi che anche Palermo ne avrà una… mi hanno detto che a Napoli, nelle zone interessate dalla metro, la mobilita cittadina è cambiata totalmente… è il mezzo di trasporto che sta permettendo a Napoli di fare il salto di qualità…

          • friz 925
            12 ott 2017 alle 17:54

            …e noi, purtroppo, anche in questo siamo in serie B…

  • fabio77 717
    11 ott 2017 alle 21:18

    Cambiano gli Assessori, cambiano i Sindaci (!!!), ma il viale Regione rimane sempre il solito stradone disastrato, lasciato al suo destino di incuria e abbandono. Oltre alla segnaletica orizzontale inesistente, ricordo anche i cartelli stradali fermi a venti -trenta anni addietro, posti assieme ad un giungla di cartelli pubblicitari, le uscite e le entrate non segnalate, i sottopassaggi impraticabili ridotti a covi di animali preistorici, che si credevano estinti da tempo, i pali della luce senza fanali, il ponte Corleone di cui si aspetta il raddoppio dal secolo scorso, lo svincolo Perpignano di cariboniana memoria, ecc. ecc. ecc….. gli anni passano ma purtroppo stiamo a dire sempre le stesse cose, non cambia mai niente.

  • belfagor 377
    12 ott 2017 alle 4:22

    Se gran parte della città , compresi ampi segmenti stradali di Viale della Regione Siciliana, e priva di segnaletica orizzontale e verticale , se i guard rail danneggiati non vengono sostituiti ( per esempio il caso del Guard rail di via Ponte di Mare è un esempio scandaloso e eclatante) diventando un grave problema per la sicurezza, se le strade sono piene di buche e i marciapiedi dissestati, se i centralini del Comune, dell’AMAT ecc.ecc. non rispondono o se rispondono danno risposte vaghe e poco convincenti, il motivo è semplice:

    Non ci sono più soldi nelle casse comunali e delle partecipate, nemmeno per gli interventi straordinari.

    Quel poco che c’era in cassa è stato speso , durante la campagna elettorale, per dimostrare che Palermo era una città “normale”, pulita e efficiente. Dopo le elezioni ci ritroviamo con le casse vuote e i debiti aumentati. Perciò il problema non è l’assenza di questo o di quell’altro assessore . Escludendo l’ assessore al bilancio Antonino Gentile, che sta lavorando bene, ( e forse per questo , al primo rimpasto, potrebbe essere “dimissionato” ) gli altri assessori sono solo dei “figuranti”. D’altra parte in una città che ha il 70% di evasione della Tari fra le imprese, enti e associazioni e il 36% fra le utenze domestiche, difficilmente può evitare il dissesto finanziario. Come dice giustamente l’assessore Gentile :” La verità è che l’amministrazione comunale non può più permettersi di non riscuotere le tasse……… la scarsissima capacità del Comune di riscuotere le tasse genera poca liquidità di cassa e un peggioramento dei servizi offerti alla comunità”.
    Di chi è la colpa?

  • loggico 374
    12 ott 2017 alle 8:25

    la mia considerazione è:
    se per il signor giusto catania viale regione siciliana non esiste.. se per il signor leoluca orlando non esiste.. ed entrambi sono stati rieletti, perché dunque dovrebbe farlo la signora riolo?
    no no, meglio ignorarlo, fa bene signora Riolo
    .
    Non guardi l assenza di segnaletica orizzontale.. di quella verticale solo fatta da insegne abusive di negozi.. di sistemi di sicurezza.. guardrail.. Non guardi dai 10 ai 20 incidenti che oggi giorno si verificano a causa del traffico..
    Non guardi i criminali che approfittando della totale assenza dei vigili e dei controlli transitano nella zona teoricamente riservata ai mezzi pubblici.. NON GUARDI I DATI DI INQUINAMENTO..
    ma se si vuole fare due risate venga la mattina dopo le 07.30 in viale regione angolo via portello
    in direzione Catania..
    e magari si metta sopra il ponte di via pitre e osservi cosa succede..

    ps se fosse che vero che la segnaletica non viene fatta per mancanza di soldi.. come mai nei quartieri falsomiele guadagna la segnaletica viene fatta mensilmente?
    ..

    p

  • Ninuzzo Hayabusa 6
    13 ott 2017 alle 11:32

    PIU’ CHE ALLE STRISCE PENSEREI ALLE STRADE GROVIERA MAI RIPARATE LASCIATE PER ANNI AL LORO DESTINO, QUELLO DI PROVOCARE INCIDENTI


Lascia un Commento