07 set 2017

Passante Ferroviario | Ripristinata la viabilità nei pressi dei passaggi a livelli di Via Partanna Mondello, Tommaso Natale, Sferracavallo


Sappiamo che ormai c’avevate fatto l’abitudine, che risultavano divertenti sopratutto per chi li doveva attraversare ogni giorno, però è arrivata anche il loro momento

L’ordinanza 1208 del 5 Settembre emanata dall’ufficio traffico mette fine al vostro divertimento.

In previsione dunque della consegna dei lavori della tratta C del raddoppio del passante ferroviario di Palermo, saranno ripristinati le condizioni viarie con l’eliminazione dei dossi, l’impermeabilizzazione della soletta e il rifacimento della pavimentazione stradale, segnaletica inclusa.

I lavori avranno una durata di un mese e il termine è fissato per il 31 Ottobre.

Durante lo svolgimento dei lavori sarà consentito il transito in senso unico alternato, regolamentato da semaforo o da movieri.

Ricordiamo che con i lavori sono stati di fatto soppressi questi passaggi a livello che erano fonte di inquinamento acustico e sopratutto ambientale grazie all’interramento della ferrovia che ha quindi consentito benefici anche e sopratutto alla viabilità delle zone sovrastanti la stessa.


Per rimanere sempre in contatto con Mobilita Palermo i nostri canali:

 Sito internet: http://palermo.mobilita.org
 Fanpage: https://www.facebook.com/Palermo.Mobilita/
 Gruppo Facebook: https://www.facebook.com/groups/31938246679/
 Twitter: https://twitter.com/MobilitaPA
 Canale Telegram: https://t.me/mobilitapalermo


cardilloferrovia cardillolavori passante ferroviario tommaso natalelavori tommaso natalemobilita palermopassaggio a livello chiusopassaggio a livello crocettapassante ferroviariopassante ferroviario palermopiazza tommaso natalequartiere marinellaSFERRACAVALLOstazione di tommaso nataletommaso nataletraffico

20 commenti per “Passante Ferroviario | Ripristinata la viabilità nei pressi dei passaggi a livelli di Via Partanna Mondello, Tommaso Natale, Sferracavallo
  • friz 887
    07 set 2017 alle 8:15

    …..questa è un’ottima cosa…. ma mi chiedo che ne sarà del “tetto” della galleria, mi riferisco al tratto tra il secondo e il terzo passaggio a livello della foto (guardando da sinistra verso destra)… mi piacerebbe che diventasse pedonale con affiancata una pista ciclabile…. tante pachine…. tanto verde…. qualche statua…. etc…

    P.S ….questo è uno dei motivi per cui sono tanto contrario al Tram…. perchè in fin dei conti il tram crea in ogni incrocio situazioni simili a quelle create dal treno…. con la sola differenza che quando passava il treno “scattava” il passaggio a livello… ora, invece, quando passa il tram, “scatta” il rosso del semaforo… ma la situazione è sostanzialmente uguale… anche il tram crea separazione…
    P.S2 …..sono contento che con l’interramento di quel tratto di ferrovia sia stata eliminata una situazione medioevale…. finalmente in quella zona è stato fatto qualcosa di razionale…

    • abcdefgh 86
      07 set 2017 alle 8:30

      Quando invece la strada arriva a un incrocio INTASATO DI AUTOMOBILI MALEDETTE che impediscono il passaggio e creano ulteriore DISORDINE….e’ bello ,no ? il TRAM che attravarsa in UN MINUTO in modo ORDINATO e REGOLARE invece e’ brutto,no?

      • friz 887
        07 set 2017 alle 16:35

        ….gli incroci intasati dal traffico dalle macchine sono bruttissimi…. concordo… dico solo che in una situazione di estremo intasamento generato dalle auto, in genere, nelle città ben amministrate, non si complica ulteriormente la situazione negli incroci facendogli passare anche il tram… di solito, in quelle città, ripeto “se bene amministrate”, si cerca di “diminuire” il traffico in superficie costruendo la metropolitana sotto terra…
        Se affermo una cosa simile sono un Genio, Abcdefgh???????
        No, una cosa simile la capirebbe anche un bambino alle elementari…. è semplice… troppa confusione in superficie… si scava e si sposta una parte del trasporto sotto terra…. è come un raddoppio della strada… non in orizzontale, ma in verticale…. semplice, no?

        • abcdefgh 86
          07 set 2017 alle 18:16

          il tram DEVE togliere spazio alle auto in modo da costringere la gente a posarle.Non c’e’ motivo di SOTTERRARE il trasporto pubblico per far GIOCARE CON LE AUTOMOBILI.

        • abcdefgh 86
          07 set 2017 alle 18:18

          il tram DEVE togliere spazio alle auto,come GIUSTAMENTE ha fatto in varie strade cittadine,solo cosi’ si COSTRINGE il palermitano a posare la macchina.Il trasporto pubblico NON VA SOTTERRATO per far spazio a chi si diverte col culo in auto sempre.

  • moscerino 260
    07 set 2017 alle 9:28

    Le aree sovrastanti il passante ferroviario, per motivi tecnico giuridici, non può essere impiantato alcuna pianta (mt. 3.00 per piante ornamentali d’alto fusto, mt. 1,50 per piante da frutto d’alto fusto, mt. 0,50 per le piante arbustive), se non in vasoni separati dal pieno campo, motivo per il quale si sia giusto essere propensi alla realizzazione di strade, di sole due corsie nelle due direzioni di marcia, arredate e corredate di vasoni in c/a fuori terra, con impiantate piante arbustive in pergolati, negli spazi più vasti, in funzione dell’utilità e delle dimensioni, realizzare o aree a verde, più o meno attrezzate, o parcheggi o entrambi, la presenza di richiami artistici li lascerei alla popolazione con le espressioni più vive della nostra cultura, facendo una fiera della cultura nel periodo estivo

    • friz 887
      07 set 2017 alle 16:54

      ….ad ogni modo ai lati del “tetto” c’è molta terra…. e lì credo si possa piantare del verde….
      ….ad un certo punto del tuo commento mi sembra di capire che secondo te sarebbe meglio evitare statue o cose simili… ed ovviamente non sono d’accordo…. il fatto che PURTROPPO ormai tutto ciò che è decorativo sia considerato superfluo ci racconta di una città in FORTE decadenza…. ci racconta di una città che considera le periferie delle borgate senza grandi ambizioni…. io invece mi auguro che prima o poi, qualche sindaco futuro avrà la lungimiranza di creare un nuovo “teatro Massimo” in qualcuna delle periferie palermitane….
      Nelle GRANDI città si tenta di arricchire ogni nuova opera pubblica con contenuti artistici….
      …..nelle città (Londra Parigi Milano etc) i comuni quando devono realizzare opere pubbliche coinvolgono GRANDI architetti… i quali ovviamente coinvolgono a loro volta altri artisti… scultori…decoratori… etc….
      Speriamo che possa venire presto per Palermo un tempo di Vera Rinascita…

      • Giovanni_V 46
        07 set 2017 alle 18:52

        Infatti, hai detto bene: nelle grandi cittá (non in riferimento alla estensione o al numero di abitanti). Palermo non é una grande cittá, ma una provincialissima e disordinata accozzaglia di paesuzzi. Il massimo che faranno é, come é stato fatto altrove in cittá, é mettere quattro tristissimi vasi di plastica con arbusti che, poiché nessuno innaffierá, seccheranno in poco tempo e i vasi diventeranno contenitori di rifiuti. É la famosa e sbandierata compensazione del verde (fatta nell’ambito dei lavori per il tram) che non é stato altro che un bluff. Appena avró il tempo faró un reportage fotografico su questo fantomatico verde, di cui siamo stati privati. Ma non interessa a nessuno, mi sembra di capire.

        • friz 887
          07 set 2017 alle 22:11

          …..in molti casi la compensazione del verde è stato un bluff…. così come non c’è stata quasi nessuna compensazione dei posti per parcheggiare…. e poi sono state ristrette molte strade…. e tanti marciapiedi…. e i costi di gestione del tram sono incredibilmente superiori a quelli degli autobus…. però…. però… però… c’è chi ha il coraggio di dire che il tram non ha difetti….
          Giovanni_V fallo questo tu reportage… ti prego… sì… di certo a qualcuno darà fastidio… ma sono ugualmente certo che tanti lo apprezzeranno…. e secondo il mio modo di vedere sarà utile perchè permetterà (speriamo) di non ripetere gli errori passati… o forse servirà a fare aprire gli occhi a qualcuno… chissà….
          ….ma anche se il tuo reportage non dovesse piacere a molti, fregatene…. non si può piacere a tutti… l’importante è piacere alle persone a cui si vuole bene… e a se stessi….
          Buona serata e stammi bene!

          • moscerino 260
            23 nov 2017 alle 9:18

            Ognuno di noi, ha certamente le proprie ragioni, dettate dalle proprie necessità e, in ogni caso, basato su delle necessità dettate da ciò che si vede intorno a noi e non dai dati statistici (il miglior sistema per falsare la realtà) a cui si attengono i tecnici progettisti.
            Nessun tecnico l’ho mai visto affrontare i progetti eseguiti, con un bambino, con un anziano o con un disabile, o meglio ancora vivere la città su una semplice sedia a rotelle o camminare con una benda agli occhi o con una cuffia distorcente. Per nessuno di loro è importante la qualità di fruizione di un bene pubblico, che già per sua dizione non viene rispettato.
            Le compensazioni sono state raggirate con l’uso degli escamotage più palesi a cui nessuna circoscrizione si è appellata, è bastato levare una pompa di benzina a piazza ziino (già previsto nel piano di decentramento delle concessioni) per fare un’area verde.
            Dovremmo ribellarci ad ogni azione fatta per falsare le migliorie alla società, ma siamo stati abituati allo stato di necessità perenne e ognuno non vuole perdere il suo potere decisionale, anche se infinitamente piccolo.

  • sicciaroto 11
    07 set 2017 alle 9:42

    Per moscerino:
    Le tue affermazioni sarebbero molto più chiare e ,soprattutto, molto più comprensibili se tu usassi qualche punto
    In più per separare le frasi.

    • moscerino 260
      07 set 2017 alle 14:43

      Carissimo sicciarotto, noto con piacere che per mettermi a mio agio, anche tu avrai volontariamento omesso l’uso della punteggiatura a favore della parola, ma a parte lo scherzo goliardico con il quale affronto il tuo ignorare le tecniche costruttive, il soggetto sono le aree sovrastanti il passante, per cui il discorso fila tranquillamente, se poi vuoi fare il professore ti do l’uso, a tua discrezione, la punteggiatura che più ti aggrada per la tua personale comprensione.
      ,;.:!? BUON LAVORO

  • donn 25
    07 set 2017 alle 10:02

    faccio il petulante: il primo cerchietto a sinistra e` messo nel punto sbagliato perche` quello e` dove la (ex) linea ferrata che va sotto il ponte dello svincolo dell’autostrada.

  • sicciaroto 11
    07 set 2017 alle 14:57

    Per moscerino :
    Non voglio fare il professore,però mi viene da pensare che ,se tu sei esperto di tecniche costruttive così come sei esperto nell’uso della punteggiatura, della grammatica e della sintassi, allora sei messo proprio male!
    Firmato Sicciaroto ( e non sicciarotto).

  • friz 887
    07 set 2017 alle 19:40

    Ovviamente in questo caso Abcdefgh non condivido in alcun modo il tuo punto di vista… cosa vorresti fare esattamente? Vorresti forse mettere una taglia nelle teste di chi usa la macchina? Vivi o morti?
    ….c’è un concetto che a te e a qualche altra persona in questo sito vi sfugge… A Milano, Parigi, Londra (o in qualunque altra città servita da una buona metropolitana), la gente non rinuncia alla macchina perchè in città per il troppo traffico è impossibile usarla, infatti in quelle città ci sono molti meno ingorghi stradali che a Palermo… in quelle città la gente si sposta in metro perchè sa che in quel modo raggiunge velocemente il posto desiderato… e in quelle città ovviamente i tempi di attesa della metro sono bassissimi… diciamo dai 2 ai 6 minuti in media… certe volte un minuto… nei peggiore dei casi 8 minuti… inoltre gli abbonamenti tutto sommato sono convenieti e comprendono sia tutte le linee metro, sia tutti gli autobus…ed anche le poche linee tram… perchè come di certo saprai in quelle città il tram, avendo molti limiti, copre poche zone…. poche in rapporto alle estesissime linee metro…
    E allora perchè mai a Palerrmo si vuole fare il tram? Per risparmiare piccioli, perchè costa di meno… e per illudere qualcuno che in questo modo si risolvono problemi…. ma Abcdefgh illudono Te, non me…

    • abcdefgh 86
      07 set 2017 alle 23:03

      Mi permetto di farti osservare che MILANO e’ una grande metropoli industriale dove ha un senso la rete di diverse linee metropolitane,fra ATM ,passante FS/FNM, Linee FNM. Non c’e’ nessun termine di paragone fra la metropoli milanese e Palermo.Da noi basta e avanza il passante ferroviario. I problemi non li risolvera’ il tram e neppure la FANTOMATICA metro automatica (chi sa poi perche’ se si dovesse fare non potrebbe essere una metro NORMALE come a Milano,ma una cazzata automatica,) ne’ nessun mezzo,perche’ il palermitano concepisce come UNICO mezzo la sua schifosa automobile scassata e inquinante,con la quale puo’ fottersene di ogni regola di circolazoione e parcheggio ,fregandosene di bloccare gli altri,tanto i VIGILI URBANI si vedono solo quando viene il PAPA o il RE di SPAGNA. Non si fanno piu’ multe ,quindi il casino del traffico pure con 10 linee metro SOTTERRATE come le casse da morto, non servirebbero a niente : per il palermitano c’e’ A MACHINA !

      • friz 887
        08 set 2017 alle 8:39

        ….rispetto il tuo punto di vista perchè sei una persona intelligente, ma non condivido la tua visione eccessivamente pessimistica sui palermitani e su Palermo…. io penso invece che tra i palermitani ci siano tantissime persone in gamba e ritengo che se Palermo venisse amministrata meglio (molto meglio) probabilmente potrebbe diventare una GRANDISSIMA CITTA’….
        …purtoppo lo dobbiamo ammettere, ma una certa visione clientelare della politica palermitana ha messo in ginocchio questa città e ha portato molti politici ad usare il danaro pubblico in maniera pessima…. non sempre, ma spesso…. ed ora la sparo grossa…. se Palermo fosse stata gestita politicamente in maniera lungimirante, come è accaduto a Milano negli ultimi 70 anni, forse oggi Palermo sarebbe un’altra Milano… ma più bella…. e con più turismo…

  • moscerino 260
    08 set 2017 alle 14:29

    per sicciarotto, non ti alterare se sono veramente professore, mi dispiace per te se ti innervosisci per così poco, si vede che non hai problemi nella vita, se vuoi necessariamente vivere la vita degli altri. Buona vita

  • giovydance98 7
    19 ott 2017 alle 22:19

    Qualche giorno fa, andando nella Stazione di Tommaso Natale, ho chiesto agli operai se la nuova abilità nei pressi di essa si può aprire anche prima che apra la Fermata e mi hanno confermato il si e, vedendo lo Stato dei lavori, tra circa 2 o 3 Settimane dovrebbe aprire…poi non so perché questa è solamente una mia supposizione!


Lascia un Commento