25 lug 2017

Nessun vincolo per il nuovo LIDL nella sede di Salamone e Pullara, i lavori possono riprendere


Era il 5 Giugno, quando il comune intimava alla ditta che stava eseguendo i lavori presso il punto vendita di Salamone e Pullara lo stop ai lavori, chiedendo di attendere un ulteriore parare della sovrintendenza.

I lavori in realtà non si sono mai fermati e sono andati avanti, sicuri di avere tutte le carte in regola e in effetti così è stato.
In una nota inviata infatti dalla sovrintendenza alla famiglia Nicoletti si legge: “la persistenza di alcuni caratteri architettonici nel padiglione Salamone e Pullara. seppur non di rilievo e di eccezionaiità tale da individuare l’edificio come “architettura di eccellenza”, concorre ad una connotazione puntuale e appropriata dello spazio urbano di pertinenza, confermando riconoscibilità storica ad un tronco del lungo asse di viale Regione siciliana. Pertanto – conclude la nota – considerati verosimili i caratteri intrinseci di flessibilità dell’edificio esistente e attuabile la potenzialità di un progetto di riconversione, si ritiene auspicabile il mantenimento del manufatto nell’ottica di un progetto di ampio respiro per la collettività che consenta comunque il raggiungimento degli obiettivi legittimi della attuale ditta proprietaria”

Adesso si attende che la nota venga trasmessa al SUAP per procedere definitivamente alla riconversione della sede di Salamone e Pullara in supermercato LIDL.


Per rimanere sempre in contatto con Mobilita Palermo i nostri canali:

 Sito internet: http://palermo.mobilita.org
 Fanpage: https://www.facebook.com/Palermo.Mobilita/
 Gruppo Facebook: https://www.facebook.com/groups/31938246679/
 Twitter: https://twitter.com/MobilitaPA
 Canale Telegram: https://t.me/mobilitapalermo


lidlmobilita palermoSalamone e pullaraSegnalativiale regione siciliana

7 commenti per “Nessun vincolo per il nuovo LIDL nella sede di Salamone e Pullara, i lavori possono riprendere
    • Orazio 714
      01 ago 2017 alle 14:11

      … va bene che mi metti il pollice contro in automatico, ma a volte facendolo superi la soglia del patetico… amico mio, ma davvero… pensaci…

  • Palerma La Malata 269
    01 ago 2017 alle 0:25

    L’architettura degli anni 60 ha creato delle mostruosità inguardabili e invivibili ma ha creato anche delle belle cose, esempio l’ex-Salamone e Pullara.
    Nel 2017 il Comune di Palermo ne ha permesso l’abbattimento per un cazzo di supermercato, superfluo dato che ce ne sono fin troppi, e che darà lavoro a sole 20 persone dimostrando che alla fine i nostri governantucci sono fatti della stessa pasta dei governanti di Palermo degli anni 70 che avevano permesso l’abbattimento di decine di ville Liberty per rimpiazzarle con dei casermoni di 13 piani.
    A questi non gliene fotte una minchia della bella architettura. E’ gente odiosa attaccata solo ai soldi.


Lascia un Commento