20 mag 2017

La Polizia Municipale adotta il car sharing, per quali scopi?


Car-sharing per la Polizia Municipale. Ieri pomeriggio nei locali del Comando di Via Dogali, l’Ing. Domenico Caminiti, in rappresentanza dell’Amat, ha consegnato al Comandante Vincenzo Messina le smart card dotate di microchip che permetteranno al personale del Corpo, di utilizzare per servizio già da lunedì prossimo, le autovetture del car-sharing, a supporto dei mezzi in dotazione.

L’iniziativa odierna deriva da una precedente convenzione dell’Amministrazione Comunale con l’Amat, l’azienda di trasporto pubblico.

“Il car-sharing è un mezzo di trasporto pubblico a tutti gli effetti e nell’ottica di economicità ed efficienza della pubblica amministrazione, diventa una grande opportunità per la Polizia Municipale – ha dichiarato il Comandante Vincenzo Messina.”

Car Sharing 2

Da parte sua l’Ing. Caminiti, ha sottolineato che il carsharing “è un utile strumento a disposizione degli agenti in concomitanza con il cittadino, attraverso il servizio di prenotazione da effettuare tramite sms o app.” e si è soffermato sulla “virtuosità dell’utilizzo di questi mezzi, scelto da 4700 abbonati che privilegiano questo tipo di mobilità”.

Tra l’altro, il parco auto consta anche di quattro autovetture con i comandi al volante per l’utilizzo da parte di persone con disabilità.
Alla fine, Il Comandante ha ringraziato la Dott.ssa Accordino, dirigente del Servizio Affari Generali del Corpo e il Comm. La Rizza, che si sono occupati dell’iter burocratico e dell’analisi della fattibilità del servizio da coniugare con le esigenze operative del Comando.

Una domanda è lecita però…
Il corpo della polizia municipale gode di un ampio autoparco, perché si è ricorsi al car-sharing? Per risparmiare sui costi di utilizzo? In che modo e per che scopi verranno utilizzate le vetture car-sharing?


Per rimanere sempre in contatto con Mobilita Palermo i nostri canali:

 Sito internet: http://palermo.mobilita.org
 Fanpage: https://www.facebook.com/MobilitaPA/
 Gruppo Facebook: https://www.facebook.com/groups/31938246679/
 Twitter: https://twitter.com/MobilitaPA
 Canale Telegram: https://t.me/mobilitapalermo


amatcarsharingmobilita palermopolizia municipaleSegnalativia dogalivigili urbani

9 commenti per “La Polizia Municipale adotta il car sharing, per quali scopi?
  • Umberto Luparelli 4
    20 mag 2017 alle 9:19

    Non vedo come questo possa migliorare il servizio per i 4500 cittadini abbonati. Mentre l’ing. Caminiti proclama di voler implementare gli stalli in periferia, quelli in centro – come in via Villafranca – sono ormai costantemente sguarniti e le 55 nuove vetture annunciate non sembra siano arrivate.

  • fadel 189
    20 mag 2017 alle 13:42

    per condividere gli itinerari per i migliori bar e pasticcerie (dove passano il 95% delle ore lavorative)

  • sornione47 19
    23 mag 2017 alle 10:53

    Non si puà certo dire che i commenti dei lettori siano lusinghieri nei confronti dei vigili urbani di Palermo.
    Sarebbe opportuno che qualcuno svolga una seria inchiesta sull’impiego del personale, sui servizi, sui turni, sull’organico se è carente o meno e così via. Basterebbe intervistare il Comandante e il Sindaco per confermare o meno la veridicità di chi diffama questa categoria che sta sempre al bar.

  • Palerma La Malata 289
    24 mag 2017 alle 2:06

    sornione47,
    se vuoi ci incontriamo per un caffè e ti racconto delle mie segnalazioni di cosucce non proprio corrette che avvengono da anni nel mio quartiere e che ho segnalato più volte alla Polizia Municipale la quale ha sempre fatto spallucce.
    E l’articolo del Giornale Di Sicilia, tramite link nel mio commento precedente, non è riuscito a convincerti neanche?
    Forse tu vivi in qualche paesino della provincia e non vieni spesso a Palermo quindi non conosci il caos di questa città che la Polizia Municipale vede ma per il quale si gira sempre dall’altra parte.

  • Umberto Luparelli 4
    25 mag 2017 alle 11:37

    I vigili farebbero meglio se solo volessero censurare e sanzionare i tanti (troppi) che impunemente utilizzano gli stalli del carsharing per i propri comodi. In questo potrebbero essere efficienti spostandosi a piedi!

  • Umberto Luparelli 4
    07 giu 2017 alle 10:04

    Da alcune settimane dei taxi occupano gli stalli del car sharing di Via Villafranca angolo Via Agrigento. Ieri vedendo due taxisti fermi lì ho chiesto loro del perché di questo comportamento. Con un fare che vi lascio immaginare mi hanno apostrofato con una simpatica frase “Lei si pigghia pinseri c’un s’ave a pigghiari!”. Meditate gente, meditate.


Lascia un Commento