10 apr 2017

Nuove linee tram, pronto il bando internazionale per la progettazione


Riceviamo e pubblichiamo comunicato stampa del Comune di Palermo circa il nuovo bando internazionale per l’ampliamento dell’attuale rete tramviaria in città.


 

 

Palermo – Sarà approvato questa settimana il Bando internazionale, con procedura aperta per la progettazione generale della seconda fase del Sistema Tram Palermo e per la progettazione definitiva del I stralcio, riguardante tre tratte in particolare:

- Tratta A 6 /1- prolungamento della linea 1 esistente per Km 11,550 (A/R), dalla Via Balsamo alla Viale Croce Rossa

- Tratta B 5/1 – prolungamento della linea 1 esistente per Km 1,330 (A/R), dalla Stazione FF.SS. Notarbartolo alla Via Duca della Verdura.

Tratta Linea Stazione FF.SS. Notarbartolo, Via Notarbartolo sino a Via Duca della Verdura (angolo Via della Libertà)

- Tratta C 4/1 – prolungamento della linea 3 esistente per km 8,180 (A/R), secondo l’attuale schema (singolo binario per ogni carreggiata), lungo Viale della Regione Siciliana sino alla Stazione FF.SS. Orleans. Tratta Linea Svincolo Calatafimi, Viale della Regione Siciliana, Via Ernesto Basile, Stazione FF.SS. Orlean

 

Il concorso è aperto agli Architetti e agli Ingegneri singoli o in raggruppamenti, iscritti nei rispettivi Ordini professionali o Registri professionali dei paesi di appartenenza, abilitati all’esercizio della professione. Possono partecipare anche ingegneri e architetti junior, nei limiti previsti dalla legge.

La partecipazione al concorso sarà possibile esclusivamente online tramite il portale www.concorrimi.it

Il costo massimo dell’intervento GENERALE da realizzare è fissato nell’importo di 657 milioni di euro, di cui 515 per le sole opere.

Il costo massimo dell’intervento del primo STRALCIO da realizzare è fissato nell’importo di 198 milioni di cui 157 per le sole opere.

Il concorso di progettazione è articolato in due fasi:

1. la prima fase, in forma anonima, è finalizzata a selezionare le migliori proposte progettuali da ammettere alla successiva fase.

Saranno ammesse le migliori proposte nella misura del 50% dei partecipanti, con il limite massimo superiore di 5 (cinque) proposte; 2.la seconda fase, anch’essa in forma anonima, è finalizzata a individuare la migliore proposta progettuale tra quelle selezionate nella prima fase.

Durante la prima fase, i proponenti dovranno fornire all’Amministrazione, oltre al quadro economico e ad allegati grafici, le proprie idee inerenti a. i percorsi delle linee e l’indicazione sull’ubicazione dei depositi, e le motivazioni di adesione/variazione alla Proposta di studio di fattibilità; b. le caratteristiche funzionali;, c. le componenti architettoniche e tecniche di design, comunicazione visiva e di impatto urbano ed architettonico del Sistema Tramviario; d. le componenti, gestionali del Sistema Tramviario, tenuto conto, per tale ultimo aspetto, di tutti gli  altri sistemi di trasporto pubblico presenti e programmati nel territorio comunale e della loro intermodalità; e. gli interventi di riqualificazione urbana conseguenti all’inserimento della tramvia nel tessuto urbano, da realizzare contestualmente nell’ambito del progetto;

f) i requisiti dell’opera da progettare, delle caratteristiche e dei collegamenti con il contesto nel quale l’intervento si inserisce nonché delle misure idonee a salvaguardare la tutela ambientale, i valori culturali e paesaggistici, con particolare riguardo anche alla mitigazione degli effetti del rumore e delle vibrazioni ed all’inserimento urbanistico;

g) le specifiche tecniche costruttive utilizzate e l’indicazione delle norme tecniche da applicare;

h) le componenti impiantistiche in dotazione al sistema;

i) l’innovazione e l’ecosostenibilità;

l) gli interventi di verde, arredo urbano, alberature, finiture architettoniche degli spazi aperti coinvolti nel processo di riqualificazione urbana indotto dalla tramvia;

m) il materiale rotabile proposto, con la comparazione, in termini di costi di costruzione e gestione (su anni 20), di almeno due tipologie differenti di tecnologia scelta fra i sistemi più all’avanguardia, che in ogni caso dovranno essere del tipo ibrido al fine di consentire l’utilizzo delle linee esistenti su catenaria. Le considerazioni esposte dovranno essere supportate da idonea documentazione, anche di natura commerciale, certificazione attestante quanto asserito.

La Commissione giudicatrice sarà nominata dal Sindaco entro la scadenza del bando e sarà composta da tecnici ed esperti del settore.

Una volta pubblicato, il bando sarà aperto per 60 giorni (per la prima fase).

I criteri di valutazione su cui si baserà il giudizio della commissione di valutazione sono

- Qualità della proposta di articolazione dei percorsi delle tratte e dell’ubicazione delle fermate e dei depositi

- Qualità della proposta di rigenerazione urbana

- Accessibilità, fruibilità e sicurezza della struttura e del materiale rotabile

- Qualità delle soluzioni tecniche e tecnologiche e scelta dei materiali con riferimento alla sostenibilità ambientale, alla manutenibilità e al benessere degli utenti

- Qualità della proposta economico/gestionale/manutentiva

Il vincitore del concorso riceverà un premio di 100.000 euro mentre la proprietà del progetto resterà del Comune di Palermo.

Il Vincitore potrà avere affidato l’incarico per la redazione del progetto definitivo, nonché l’incarico di coordinatore della sicurezza e direttore dei lavori in fase di esecuzione. Nel caso in cui accettasse l’incarico, non sarà corrisposto il premio di 100 mila euro relativo al bando di progettazione.

Al concorrente risultato secondo classificato è riconosciuto un premio di  50.000 mila euro, al terzo trentamila e sia al quarto che al quinto un premio di 20.000 euro.

 

 


comune di palermoconcorrimiTram

19 commenti per “Nuove linee tram, pronto il bando internazionale per la progettazione
  • punteruolorosso 1639
    10 apr 2017 alle 9:56

    mi sembra un’ottima cosa. dove passa il tram, come in corso dei mille, hanno riqualificato la zona. nuovo verde, panchine, il ponte ciclopedonale…
    e in viale regione hanno messo ordine nella bolgia delle complanari. adesso il prolungamento verso basile unirà la linea al passante e alla zona dell’università. sarebbe bello se proseguisse verso la stazione. proseguirà invece verso bonagia, servendo quell’altra area della città servita da mezzi lenti, pensanti e poco frequenti.
    avviso a tutti i candidati a sindaco: il tram non è un bus elettrico, ma una metropolitana di superficie. gli ambientalisti seduti al volante paventano l’abbattimento dei platani, e fra un voto di scambio e l’altro ferrandelli ha parlato di scempio. forello dei 5 stelle ha detto che il futuro è il bus!!!
    fra l’altro l’amministrazione è aperta a una rivisitazione del percorso della linea 1, che verrebbe spostata su via roma nuova. in tal modo si metterebbero a tacere quelli che vorrebbero una metro fra vent’anni invece di un tram adesso.

  • fedeledisantarosalia 86
    10 apr 2017 alle 11:01

    Rimango sempre dell’idea che il Tram serve a poco,ci vuole una Metropolitana anche leggera come quella di Torino o Brescia che viaggia in sotteranea e sopra magari ci puo’ passare anche il Tram o Bus veloci.
    Ma siamo a Palermo dove il nostro Sindaco Leoluca Orlando fa’ tutto ideologicamente stretto nella morsa dell’estrema sinistra e pseudo ambientalisti Giusto Catania per esempio (gli stessi che poi fuori Palermo prendono metro e treno alta velocita’) a Palermo non vogliono la Metropolitana mezzo di destra(?)come se gli utenti della Metropolitana fossero tutti di …destra. Mah

  • augustedupin 85
    10 apr 2017 alle 11:22

    Il PCI non voleva la metropolitana a Milano. “E’ un mezzo da ricchi”, si diceva. Ma era 60 anni fa. Comunque mi sono rassegnato: a Palermo non si farà mai. A Catania la stanno ultimando, a Brescia, che è un terzo di Palermo, c’è, a Genova e Napoli, città con una orografia e, nel caso di Napoli, con un sottosuolo, complicatissimi, c’è. A Napoli costa 1 euro e ti porta dalla collina del Vomero dentro, e sottolineo dentro, la stazione centrale, in 20 minuti. All’altro capo di una delle città più complicate d’Europa (e quindi del mondo). In tutto questo la città è comunque trivellata per la realizzazione del mitico anello a binario unico. Vabbè, me ne farò una ragione.

    • friz 882
      10 apr 2017 alle 11:50

      Ciao Augustedupin… sbagli a rassegnarti perchè siamo in tantissimi che vorremmo la Metro a Palermo e quindi alla fine vincerà la maggioranza… certo è chiaro che ad Orlando della Metropolitana non gliene freghi nulla… infatti non solo ha ignorato il progetto del precedente sindaco, ma in circa 17 anni di sindacatura non ha mai preparato un bando internazionale per realizzare la metropolitana…
      In quanto a questo bando invece a mio avviso nasce anche dalla volontà di Orlando di cercare il consenso degli architetti e degli ingeneri palermitani… perchè in ultima analisi per lui sono voti… speriamo non si facciano comprare con un pezzo di pane…
      Ad ogni modo Augustedupin sono straconvinto che cambiando sindaco, e quindi da giugno in poi, si ricomincerà a parlare, SERIAMENTE, di metropolitana…. perchè quando ne ha parlato Orlando è stato sempre per prenderci in giro… o per cercare voti…
      SPERIAMO CHE QUESTA CITTA’ POSSA CAMBIARE… OVVIAMENTE IN MEGLIO!!!

      • Dahfu 111
        10 apr 2017 alle 14:59

        Il Suo ottimismo non mi pare giustificato dato che nessuno degli altri candidati a Sindaco ha mai anche solo pensato di proporre la Mal. Anzi. Ferrandelli è palesemente contrario ai tram e propone bus veloci in via libertà (bus veloce non è un ossimoro?). Forello invece come da tradizione M5S per il momento sta spendendo più tempo a dire quello che non farà rispetto a ciò che pensa di fare…Magari la Mal tornasse al centro del dibattito politico! In mancanza mi tengo le nuove linee di tram. Io prolungherei la linea 3 da via duca della verdura sino a via dei cantieri-ammiraglio rizzo-autonomia siciliana…

        • friz 882
          10 apr 2017 alle 17:26

          ….magari la Mal ritornasse al centro del dibattito politico… magari… ma una cosa è certa… finchè Orlando rimarra sindaco di Palermo la Mal (e la metropolitana in generale) rimarrà ai margini di qualsiasi discorso… malgrado ammetto che Orlando e company pur di tentare di vincere le prossime elezioni sarebbero anche disposti a vendersi l’anima, o a fare finta di volerla realizzare, magari anche con un bando “elettorale” in favore della metro…
          Cinque anni fa orlando ha promesso tutto e di più, ma poi ha realizzato poco…. spero che il prossimo sindaco prometta qualcosa in meno, ma realizzi tanto…
          P.S ….sinceramente anche se il tram venisse realizzato, non penso che potrà risolvere i problemi di questa città… infatti il tram presenta qualche caratteristica positiva, ma tanti difetti… verso la metà del 1800 il tram appariva come il futuro, ma ormai oggi appare come un mezzo di locomozione un pò datato… forse superato….
          Buona giornata a tutti!

    • paolinot 27
      10 apr 2017 alle 20:14

      Comunque c’è la linea fino a Bonagia, sarebbe il prolungamento della L3 che passera per l’università ed appunto per Bonagia, per poi andare alla stazione Notarbartolo

    • fabio77 714
      11 apr 2017 alle 9:25

      Per ora si prevede soltanto il prolungamento della linea tre lungo viale Regione, via Basile fino alla fermata Orleans. Stop. Di Bonagia per ora non si parla. Successivamente, si prevede di realizzare altre linee, che ad oggi non usufruiscono di finanziamenti, una delle quali parte dalla fermata Orleans, passa dalle parti degli Ospedali Civico e Policlinico, scavalca l’Oreto con un nuovo ponte, attraversa Falsomiele e si attesta su Bonagia.
      Considerate le tempistiche solite nostre per la realizzazione di lavori pubblici e considerato che c’è pure da realizzare un ponte nuovo sull’Oreto (fra l’altro, già previsto nel PRG del 2002, per la circolazione dei veicoli su strada), non credo che questa linea vedrà la luce prima di una quindicina di anni.
      Sarebbe più opportuno, se si vuole subito togliere Bonagia dall’isolamento, realizzare assieme alla linea che scende lungo via Basile, un ulteriore ramo che abbia origine dallo svincolo Basile, segua il viale Regione e si attesti a Bonagia.

  • fedeledisantarosalia 86
    10 apr 2017 alle 15:14

    x Dahfu
    Io ricordo che Ferrandelli disse che voleva progettare una grande Metropolitana,poi sai adesso non so…..se ha cambiato idea e sarebbe una perdita di consesi,tantissimo palermitana vogliano una Metropolitana.

    • Dahfu 111
      10 apr 2017 alle 16:54

      Il link cui fa riferimento si riferisce alle elezioni 2012. Ho visitato il sito di Ferrandelli relativo alla attuale candidatura e non vi è traccia di Mal… A ciascuno le proprie valutazioni.

  • paolinot 27
    10 apr 2017 alle 20:09

    Sono d’accordissimo sul prolungamento della linea 3 fino a Bonagia e all’università ed anche al collegamento dei due terminal facendo passare una nuova linea via mare.
    Sul tram in via libertà ho qualche dubbio, lì sarebbe perfetta la mal, ma visti i tempi biblici per la costruzione dell’anello non oso immaginare quelli per la mal..comunque l’importante è che una delle due cose venga fatta, l’immobilismo non porta a nulla!

  • punteruolorosso 1639
    11 apr 2017 alle 8:09

    sia forello che ferrandelli escludono la metro. al contrario, qualche tempo fa arcuri aveva aperto uno spiraglio.
    quindi se volete votare quei due sciocchini per fare un dispetto a orlando, fate pure. ma la metro non ve la fanno. e neanche il tram, a cui si sono dichiarati contrari.

  • fedeledisantarosalia 86
    11 apr 2017 alle 11:57

    x punteruolorosso
    Io NON VOTO MAI PIU’ ORLANDO….(a parte questione metropolitana che magari un altro sindaco la farà)
    Non voto Orlando perché non è capace di amministrare Palermo, ne economicamente sull’orlo del dissesto ne tanto meno come igiene pulizia verde pubblico ordine pubblico occupazione centro storico fronte del mare e tanto altro….
    Sant’Erasmo in pieno degrado ed abbandono, Foro Italico VilLaggio Rom e Prostituzione, Centro Storico edifici comunali di proprietà del comune in abbandono e cadenti e pericolanti, vedere pubblico ???? sterpaglie…
    devo continuare con i marciapiedi? con le buche? con la MUNNIZZA ?

    • friz 882
      11 apr 2017 alle 14:40

      Ciao Fedeledisantarosalia…. ti posso dare un consiglio? Dato che Tu se uno dei tantissimi che vorrebbero anche a Palermo una VERA METROPOLITANA…. perchè non provi a vedere se magari qualche candidato sindaco che stimi non possa essere interessato a realizzare la metropolitana… non mi stupirei se tra i tanti candidati sindaci ci sono tanti potenziali SOSTENITORI della Metropolitana… magari alcuni di loro andrebbero solo incoraggiati a spendere qualche parola in favore della Metro… tutto qui… in penso che in fondo siamo tutti a favore della metro… tutti o quasi tutti…. ovviamente ci sono le eccezioni… e queste eccezioni a mio avviso sono al governo della città….
      Buona giornata!!!

    • danyel 387
      11 apr 2017 alle 16:47

      Ti stimo .. la pensiamo allo stesso modo su tutto .. dici le stesse cose che ho sempre detto anche io! Mi raccomando alle prossime elezioni …. ciao


Lascia un Commento