04 apr 2017

Pulizia straordinaria del Fiume Oreto, elezioni in avvicinamento?


Saranno avviati questa mattina i lavori di pulizia straordinaria (rimozione detriti e rifiuti, eliminazione della vegetazione infestante) del fiume Oreto.


“Questi interventi di protezione idraulica si affiancano a quelli in corso da alcuni mesi, effettuati da Reset e da un’impresa esterna che, in particolare, provvede alla sistemazione e riparazione degli argini dei canali della città.” ha dichiarato il vice sindaco Arcuri

Per cinque anni poco o nulla si è fatto per migliorare e tenere puliti gli argini del fiume Oreto e proprio a pochi mesi dalle elezioni ecco le varie pulizie straordinarie.

Interventi simili ne abbiamo visti e ne vedremo tantissimi, ma quanti si ricordano delle promesse elettorali di Orlano..Il famoso Parco dell’Oreto con tanto di riqualificazione della Costa Sud? Interventi che non sono mai partiti, anzi non sono mai stati pianificati.

E intanto il fiume, da sempre ricettacolo di rifiuti è stato maltrattato da noi cittadini che sia tramite scarichi abusivi, sia tramite discariche illecite lo arricchiamo ogni giorno di nuovi accessori.

Gli unici lavori visti sul fiume Oreto sono stati operati da SiS durante la realizzazione del nuovo ponte Bailey e della passerella pedonale.

Siamo stufi di interventi straordinari, vogliamo interventi programmati e manutenzione continua, soprattutto di luoghi come il Fiume Oreto che potrebbero essere riqualificati per dar vita a veri e propri parchi e aree verdi.
Oltre che essendo un fiume a carattere torrentizio in caso di piena straordinaria l’ingente quantità di rifiuti potrebbe causare danni enormi all’intera città.


Per rimanere sempre in contatto con Mobilita Palermo i nostri canali:

 Sito internet: http://palermo.mobilita.org
 Fanpage: https://www.facebook.com/MobilitaPA/
 Gruppo Facebook: https://www.facebook.com/groups/31938246679/
 Twitter: https://twitter.com/MobilitaPA
 Canale Telegram: https://t.me/mobilitapalermo


fiume oretofiume oreto palermomobilita palermooretoparco oretoriqualificazione fiume oretoSegnalati

11 commenti per “Pulizia straordinaria del Fiume Oreto, elezioni in avvicinamento?
  • renard 225
    04 apr 2017 alle 12:14

    In realtà secondo i giornali i lavori erano stati appaltati nel 2014, ma visti i tempi tecnici della nostra burocrazia sono potuti partire solamente adesso.

  • belfagor 346
    04 apr 2017 alle 14:10

    Caro Fabio, perché invece di pulire regolarmente, si continuano a organizzare tali “pulizie straordinarie”‘ ? Non vorremmo essere cattivi ma forse il motivo è puramente economico. Mentre le pulizie ordinarie sono previste dal contratto di servizio ( e vengono pagate anche se non vengono fatte) le “pulizie straordinarie” sono un extra e perciò vengono pagati a parte. Chiaramente tali “pulizie” non servono a niente. Infatti una cosa pulire tutti i giorni un’altra cosa è pulire ogni 5 anni.

    P.S. A proposito di Fiume Oreto, ma che fine ha fatto la ristrutturazione del Ponte Corleone e quello di Via Oreto? Forse , parafrasando un noto assessore comunale, i lavori non sono più prioritari?

    • peppe2994 2783
      04 apr 2017 alle 14:53

      No, la chiamano pulizia straordinaria perché concentrano tanti operai del comune tutti insieme in un posto solo, ma non ci sono costi extra.

  • peppe2994 2783
    04 apr 2017 alle 14:54

    Adesso attendo il blasolato in via Maqueda, promesso per metà Maggio, e l’apertura a sorpresa del parco Cassarà.

  • friz 775
    04 apr 2017 alle 22:50

    Arcuri dice: “Questi interventi si affiancano a quelli effettuati da RESET e da un’impresa esterna….”
    ….giuro, io queste cose non le capisco… ma ci rendiamo conto di quanti sono i RESET?
    Abbiamo sentito per 5 anni come un mantra che l’80% delle cose promesse in campagna elettorale non si potevano fare per mancanza di soldi, ma sotto elezioni, come per miracolo, il comune paga imprese esterne per fare un lavoro che potrebbero fare benissimo i RESET… e inoltre ai RESET pagano anche gli straordinari… Capisco che Orlando e company sperano molto nei voti dei RESET, e di conseguenza se li coccolano, ma non si possono buttare i soldi del comune nella munnizza… andrebbero gestiti meglio…
    ….mi piacerebbe se qualcuno mettesse a confronto il numero di dipendenti pubblici di una città come Milano con il numero dei dipendenti pubblici di Palermo… a mio avviso la trasmissione LE IENE sulla la storia e sul presente degli ex gesip ci potrebbe fare 10 puntate… con record di ascolti…. e speriamo che le facciano queste trasmissioni anche per il bene di Palermo… non è GIUSTO andare avanti così… speriamo che i giornalisti dei giornali più importanti (ad esempio Repubblica) possano prima o poi dedicarsi ad articoli di questo tipo…

    • friz 775
      04 apr 2017 alle 23:03

      …e ci tengo a precisare che il mio non è un attacco ai RESET (tra i quali ci sono gli ex GESIP), ma al contrario dico:
      è giusto assumerli tutti a tempo indeterminato, ma è altrettanto giusto gestirli nel migliore dei modi ed evitare di pagare imprese esterne se magari certi lavori li possono fare i RESET….
      Nessuno di loro deve essere licenziato perchè sappiamo benissimo che al giorno d’oggi non è facile trovare un lavoro, ma almeno utilizziamoli al meglio… ed evitiamo anche, quando si può, di pagare imprese esterne…

      • peppe2994 2783
        05 apr 2017 alle 8:45

        In questo caso non può lavorare solo la Reset. Servono macchinari specifici ed attrezzature tali da consentire il taglio dell’erba ed il suo corretto trasporto. Servono camion, ruspe…
        Giustamente i dipendenti RESET hanno solo il tosaerba da giardino.

        • friz 775
          05 apr 2017 alle 9:40

          …condivido…. i RESET non hanno nessuna colpa in questa situazione e anzi mi dispiace che sotto elezioni vengano puntualmente sempre presi in giro dai soliti politici con mille promesse…. la colpa di questa situazione è dei politici che gestiscono il lavoro dei RESET….

  • danyel 358
    05 apr 2017 alle 13:24

    Già che ci sono … dessero una controllatina al Ponte Oreto .. viste le condizioni n cui versa .. se crolla prima delle elezioni?


Lascia un Commento