23 mar 2017

BiciPA | Finalmente la prima mezz’ora è GRATUITA!


EDIT: E’ stato corretto l’intervallo di tempo che dovrà intercorrere tra un noleggio e il successivo

La notizia era attesa fin dalla sua inaugurazione, adesso le numerose richieste pervenute ad Amat sono state accolte: dal 26 Marzo la prima mezz’ora di utilizzo sarà gratuita!
“Una promozione per incentivare il servizio e far capire come si può risparmiare con una nuova forma di mobilità decisamente salutare” – ha dichiarato Marcello Marchese, responsabile del servizio.

Riportiamo il breve comunicato:

A partire dal 26 Marzo, i primi 30 minuti di utilizzo saranno gratuiti per ogni corsa effettuata!
Oltre i 30 minuti rimane il vigente piano tariffario.
E’ importante sapere che tra la chiusura di una corsa e l’inizio della successiva deve intercorrere un intervallo di 180 minuti per mantenere sempre la gratuità della mezzora di utilizzo.
Vi comunichiamo, altresì, che sempre dal 26 Marzo, l’orario di utilizzo del servizio sarà esteso fino alle ore 24,00
Buona pedalata a tutti con BiciPa


Potrebbero interessarti anche:

 


amatbicibici noleggiobiciclettebicipabicipa.itbike sharingcomune di palermogratismezz'oramezzora gratismobilitaprogetto demetraSegnalati

13 commenti per “BiciPA | Finalmente la prima mezz’ora è GRATUITA!
  • fiabpacicle 4
    23 mar 2017 alle 15:38

    Al link sotto potete leggere la risposta ad Amat sul primo diniego di rendere gratuita i primi 30 minuti.Adesso si sono convinti ma agiscono senpre con lo spirito sbagliato.Se prendo la bici vado in centro, sbrigo una commissione di pochi minuti e riprendo la bici per tornare a casa cosa faccio pago il secondo viaggio a 50 centesimi! Il vero sordo è chi non vuole sentire……….e capire aggiungo io!

    http://www.fiabpalermociclabile.it/wp-content/uploads/2013/01/2016-02-13-Risposta-a-Presidente-AMAT.pdf

    • paolinot 16
      23 mar 2017 alle 15:57

      A questo punto dica che vuole il servizio gratuito, adesso il servizio è in linea con le altre città d’Europa, più di cosi?! E poi sono 0,50 cent non 2 euro o 3 euro.

      • Orazio 639
        23 mar 2017 alle 21:22

        E’ lo stesso concetto esatto espresso da Paolinot. Leggere il suo per capire il mio. E’ che parlo all’antica… ma tranquillo sono un cliclista.

        P.S.: è ovvio che se non si mette la mezz’ora di stacco, basta agganciare la bici e sganciarla per continuare ad usufruirne gratis. Non bisogna essere mandrache per capirlo. Altra espressione vintage, mandrake… :) Ma certo magari si vuole puntare al quarto d’ora per ottenere 23 minuti :)

        P.P.S.: visto che scrivo da anni, ho 600 punti e più, siamo sul web, magari ci si può continuare a dare del “tu”.

      • Orazio 639
        23 mar 2017 alle 21:31

        Ovviamente mi riferivo al post di pafiabcicle del 23 mar 2017 alle 15:38 che (almeno per quel che le mie capacità mentali mi consentono di capire) pretende(rebbe?) in pratica la gratuità del servizio purchè si faccia una pausa “di pochi minuti” (cit.).

        Se io ho capito male mi vuoi dire tu/lei cosa vuol dire quel post?

        P.S.: mi accorgo che pure malignetto ha detto la stessa cosa, tu l’hai approvata, insomma di che stiamo parlando?

    • fiabpalermo 25
      27 mar 2017 alle 17:30

      Orazio, Fiab ha più volte chiesto la modifica, necessaria all’implementazione del servizio. Noi promuoviamo la ciclabilitá e di conseguenza pensiamo che adeguare le tariffe sia un modo di incentivarne l’uso.

    • fiabpalermo 25
      27 mar 2017 alle 21:46

      Signor Orazio, condivido la sua propositiva opinione sull’apprezzare ed usare ciò che c’è piuttosto che continuare a lamentarsi su ciò che non c’è. FIAB Palermo Ciclabile ha quest’anno cambiato interamente il proprio direttivo e, direi, in parte, la visione di ciò che vuole rappresentare in futuro. Spero ci verrà a trovare presto presso la nostra nuova sede, in Discesa dei Giudici 21, per scambiare idee ed opinioni dal vivo sul concetto di ciclabilità a Palermo e saremo lieti di averla come socio. Il Presidente

  • fiabpacicle 4
    23 mar 2017 alle 18:50

    Intanto ci tengo a precisare di parlare a titolo personale e solo come semplice associato di Fiab Palermo ciclabile.Poi chiarisco che vanno benissimo solo i primi 30 minuti gratis ma continuo a non capire perchè hanno aggiunto la mezz’ora di intervallo successiva alla prima mezz’ora per lo stesso utente.E’ sicuramente un notevole passo avanti verso chi usa la bici per il tragitto casa lavoro e viceversa.

  • malignetto 100
    23 mar 2017 alle 19:35

    Essenzialmente si vuol giustamente evitare che la gente possa approfittare della gratuità del servizio facendo dei “pit stop”….Credo che sia più che lecito e che in tanti utilizzerebbero il servizio così…


Lascia un Commento