28 ott 2016

TRAM | Macchinetta emettritrice di titoli di viaggio nuovamente danneggiata


Dopo aver rimosso e rinforzato tutte le macchinette che emettono i biglietti del tram, ecco come si presenta la stessa a pochi giorni dalla re-installazione alla fermata Bacile.


La presenza delle macchinette alle fermate del tram, uno dei punti di forza di questo sistema, si sta rilevando una scelta sbagliata.
Dopo questo ennesimo episodio non possiamo che essere d’accordo sul fatto che Palermo non sia ancora pronta ad un sistema così all’avanguardia.  Se effettivamente viene utilizzato per sfogare i bollenti spiriti di coloro i quali non hanno rispetto per il bene comune allora è meglio non solo rimuovere tutte le macchinette, ma multare tutti i singoli cittadini che non hanno il biglietto. E se si dovessero lamentare che è difficile reperire i biglietti sarà bene ricordare le belle macchinette mai tutelate. Perché è assurdo pensare che nessuno abbia notato un episodio simile, così come è impensabile pensare che nessuno noti tutte le volte che alle fermate vengano effettuate scritte con le bombolette spry o con gli “uniposca”.

Inoltre dall’Amat fanno sapere che nell’ultima settimana ben tre convogli sono stati presi di mira dai vandali che li hanno danneggiati a sassate, costringendo Amat ad annullare le corse. “Facciamo continue denunce, ma non cambia nulla – dice un dirigente dell’azienda a taccuini chiusi – come si fa ad andare avanti così?”

Dunque ancora una volta il messaggio che vogliamo lanciare è quello di denunciare ogni qual volta notate qualcosa di strano, altrimenti questa città non potrà mai andare avanti, anzi potrà solo peggiorare e restare come 20 anni fa…


amatbigliettilinea 1macchinettaSegnalatiTramtram palermovandali

10 commenti per “TRAM | Macchinetta emettritrice di titoli di viaggio nuovamente danneggiata
  • Saro Panormo 55
    28 ott 2016 alle 12:24

    Non ci sono speranze per questa città, c’è troppa ignoranza, vandalismo e prepotenza che mai e poi mai saranno sconfitti, molte persone sono scappate via per questo: io pensavo che si poteva cambiare e che andar via fosse da codardi, ma adesso mi rendo conto che avevano ragione tutti i miei amici che sono andati via.

    • danyel 269
      28 ott 2016 alle 17:01

      Sei convinto che tutto questo nelle altre città non succeda? Pensi che a Napoli, a Roma e a Milano non succeda? Ma ragioni? Ancora pensi che al di fuori di Palermo ci sia l’Eldorado, mentre nella tua città va tutto storto? Chi legge i miei messaggi sa bene che quando c’è da criticare Palermo io sono sempre il primo .. ma cerco di fare in modo che siano critiche costruttive … con una fondamento di logica, per lo meno … e non critiche del tipo: Palermo è persa, meglio andare via ….Nelle altre città caro Saro Panormo, con le leggi che ci ritroviamo, ci sono problemi anche peggiori, legati alla delinquenza, all’illegalità, all’immigrazione, al pericolo attentati ecc.. tutta la società è allo scatafascio …………. se i tuoi amici sono andati via, contenti loro .. qui il problema è sempre lo stesso: dove sono i controlli? dove sono le telecamere? E se denuncia, cosa succede? Li arrestano?

      • Claudio Ferrara 11
        29 ott 2016 alle 10:12

        Per quanto riguarda Milano ti posso confermare che anni fa le “macchinette” c’erano, anche sui mezzi, ma sono state eliminate per lo stesso motivo. Più che per vandalismo, venivano regolarmente scassinate per prendersi le monete. Come hanno risolto il problema della disponibilità dei biglietti? Da un lato incrementando i punti vendita (senza contare che si possono comprare in metropolitana), dall’altro incentivando gli abbonamenti (il mensile a Milano costa praticamente come a Palermo, 35 euro, per viaggi illimitati su una rete molto più vasta). Più di recente, possibilità di acquistare il ticket elettronico col proprio smartphone direttamente dall’app ATM o dai parcometri per la sosta.

    • peppe2994 2698
      28 ott 2016 alle 17:11

      Le cose non stanno assolutamente così.
      Chi compie questi atti sono pochi, anzi pochissimi animali allo stato brado. C’è tantissima gente istruita, educata e rispettosa.

      Prendere questi delinquenti, sempre minorenni, o anche solo vederli è impossibile. Agiscono in piena notte e stanno ben attenti a non farsi beccare.

      Purtroppo ogni gesto del genere fa notizia, ma io sinceramente tutta questa notizia non la vedo. Fatevi un giro nelle periferie di tante grandi e piccole città europee che si prendono per “civili” come atto di fede. La realtà non è sempre come ve la immaginate.

      L’ho scritto tante volte e lo ripeto. Il tram passa dallo Sperone per proteggere l’incolumità dei conducenti che al tempo della 250 cambiavano arbitrariamente e sotto tacito consenso il percorso del bus per tutelarsi loro ed il mezzo.

      La cosa migliore da fare è andare avanti ed ignorare gesti del genere, come se non esistessero, altrimenti questi decerebrati si fanno solo forza, tanto le vetture sono assicurate.

  • jovan123 32
    28 ott 2016 alle 12:32

    Innanzitutto io sono contrario ad atti di vandalismo che variano dalle scritte alla distruzione di tabelle o in questa caso della macchinetta dei ticket. Ma c’è da dire che questa macchinetta emettritrice era inutile visto che quasi sempre era inutilizzabile perchè era al 90% delle volte guasta, poi non da un minimo di resto per cui era inutile ancor di più. E stato fatto dai cittadini della fermata Bacile più volte segnalazioni hai controllori a bordo che questa macchinetta non funzionava, e spesso dipende gli orari non era possibile reperire un biglietto perchè tabacchi o edicole chiuse, per cui non dava nessuna utilità, ed i controllori sapevano di questa cosa è chiaramente non potevano farci nulla… Condannano ovviamente tutte le forme di vandalismo, si deve dire anche che l’Amat comune non ne fanno di una giusta, mi chiedo se già queste macchinette messe inizialmente all’avvio del tram quasi un anno fa avendo gli stessi problemi o guaste o non davano resto, l’amat si è preoccupata solamente di rinforzarle per evitare il più possibile atti vandalici e non si è preoccupata di risolvere il problema del resto e di verificare se è quando funzionavano. Per cui mi chiedo che senso c’ha averle messe nuovamente non risolvendo nulla dei problemi precedentemente che tutti sapevano Amat compreso???’ Molti cittadini ok non saranno pronti, c’è molta inciviltà ok daccordo, ma c’è da dire anche che qua le cose vengono fatte in ritardo è pure male… Per cui cosa si otterrebbe prendersela con quella parte di cittadini onesti? Le multe a valanga, multe per tutti cosa si otterrebbe? Alla fine chi paga per questo? Gli incivili? No! Non credo proprio ……

  • Candragupta 127
    28 ott 2016 alle 15:19

    Ma non dovrebbe esserci un sistema di videosorveglianza ad ogni fermata? O ricordo male io?
    Detto questo, concordo con chi scrive nell’articolo. Basta macchinette elettroniche alle fermate. Sono uno spreco di denaro in questo momento storico.

    • omega 120
      29 ott 2016 alle 12:25

      esatto: multare posteggiatori e vandali non serve a nulla. Risultano quasi sempre nullatenenti (ma non lo sono!) e non pagano mai un eurocent. Cominciassero a rendersi utili alla società dove vivono e di cui sono solamente parassiti!


Lascia un Commento