13 set 2016

FOTO |Prima – Dopo: Ecco come dar lustro a Piazza Nascè


Oggi vogliamo portarvi l’esempio di come una pedonalizzazione possa far migliorare la vivibilità di una piazza.

Ci troviamo a Piazza Niscè a due passi dalla zona centrale della movida palermitana. La piazza da sempre utilizzata come posteggio e luogo di abbandono dei rifiuti, vista la presenza dei cassonetti, grazie alla pedonalizzazione decisa dal comune assume un nuovo aspetto estetico.

Sono bastate 20 piante, 12 panchine e 20 dissuasori per dar lustro ad una piazza storica da molti dimenticata e sopratutto trascurata, in primis proprio dall’amministrazione comunale.

Vi lasciamo a questa galleria:


centro storicomovidapedonalizzazionipiazza nascèSegnalati

8 commenti per “FOTO |Prima – Dopo: Ecco come dar lustro a Piazza Nascè
  • cirasadesigner 977
    12 set 2016 alle 9:01

    Sono d’qccordissimo con la filosofia del post, ma spero sia un allestimento provvisorio.
    Non si può pretendere che poi si rispettino le cose se si producono pedonalizzazioni che non hanno nessuna qualità.
    Guadagnare dello spazio sottraendolo alle auto deve significare ben altro, secondo me, bisogna innanzitutto cambiare atteggiamento da questo punto di vista, provvedendo nello stesso tempo a recuperare gli errori fatti in passato, quando si rilasciavano licenze edilizie senza prevedere gli spazi necessari, vedi parcheggi e zone verdi.
    Questa piazza deve diventare innazitutto una oasi verde, non bastano 10 panchine e 20 dissuasori per fare una piazza.
    Certo va già molto meglio rispetto lo schifo di prima, ma non è certo paragonandolo al nulla che possiamo dire che questa sia una soluzione.
    Se vogliamo che la città si riappropri di se stessa, le dobbiamo dare le occasioni.
    Questa piazza dovrebbe essere ben limitata rispetto l’asse viario, con della vegetazione che ne delimiti lo spazio.
    Verde e sopratutto aree permeabili eliminando l’asfalto che invece impermeabilizza il tutto e rende la superficie incandescente.
    Vogliamo che la gente vada, allora prevediamo un area giochi per i ragazzi, un luogo per i nostri animali di compagnia insomma uno spazio che serva a tutti gli abitanti del circondario, che rinunceranno così a dire che era meglio quando ci stavano le auto… basterebbe guardare delle vecchie cartoline di Palermo, quando ancora non era invasa e direi pure schiavizzata dalle auto, per avere una idea di quella che potrebbe ritornare, ma nello stesso tempo bisogna avere il coraggio di puntare sul trasporto urbano di massa senza aver il timore di pensare in grande… Vedo Mal che da li passerebbe…

  • fabio77 666
    13 set 2016 alle 9:09

    Sicuramente, meglio dello squallore di prima, anche se, come dice cirasadesigner, si può ancora migliorare..
    Premesso che sono per le pedonalizzazioni ad oltranza, credo sia opportuno portare avanti parallelamente un piano di parcheggi alternativi, altrimenti se si tolgono posti auto, e non se ne creano di nuovi, la gente che abita in queste zone i veicoli dove li va a mettere, nella stanza da pranzo?
    Che fine hanno fatto i faraonici progetti dei parcheggi sotterranei? Se non erro, uno era previsto in piazza don Sturzo, lì vicino.

  • Fulippo1 1329
    13 set 2016 alle 9:52

    E’ vero prima c’era solo caos, automobili e spazzatura.
    Adesso c’è un punto di partenza serio e reale, sul quale si può lavorare in futuro per migliorare sempre di più tutte le varie isole pedonali.
    Purtroppo c’è da dire che come è abbastanza noto non siamo molto ferrati sull’utilizzo delle stesse, credo ci voglia del tempo per riuscire a migliorare in maniera concreta.

    In merito ai parcheggi persi, lasciando perdere il problema serio degli stabili e dei palazzoni che hanno i garage ma sono affitdati a terzi anzichè agli inquilini, bisognerebbe avere un programma serio per togliere le auto dalla strada. Parcheggi sotterranei dove possibile e con prezzi agevolati per i residenti in zona.

  • Delio 20
    13 set 2016 alle 11:43

    Bisognerebbe obbligare i condomini ad utilizzare i parcheggi dei palazzi. Ormai tutti li affittano a terzi… tanto si posteggia in strada! -_-

  • Palerma La Malata 236
    13 set 2016 alle 12:07

    Dopo i centenari insegnamenti degli architetti degli artisti e degli scultori Italiani ed Europei dei secoli scorsi che hanno fatto dell’Europa uno dei più brillanti gioielli del Pianeta Terra ecco cosa riescono a fare gli urbanisti Italiani del 21 secolo…panchine, piante e cesti per la spazzatura accattati a Leroy Merlin e appuiati sull’asfalto nero.
    …Santa Rosalia! Tutti quegli anni passati all’Università iccati nna munnizza pari pari.

  • Normanno 284
    13 set 2016 alle 15:56

    Ottima iniziativa che rende ancora piu bella la nostra città.Certo se si potesse togliere l’asfalto nero e se si potesse mettere un po di basolato chiaro diventerebbe una piazza meravigliosa.A proposito ma in via maqueda quando arriva il basolato e la pedonalizzazione 24/24h?

  • sicciaroto 6
    13 set 2016 alle 17:04

    Secondo me è proprio questo il punto cruciale : in una città civile ad ogni appartamento dovrebbe corrispondere un garage per togliere le macchine dalla strada . Non per niente esiste (a quanto pare solo sulla carta ) il cosiddetto ” vincolo a parcheggio ” che obbliga chi costruisce una casa o un condominio a destinare una superficie a pianterreno o sotterranea al ricovero delle automobili e non ad altre destinazioni commerciali o di altra specie.
    Basterebbe che il comune facesse rispettare tale disposizione di legge per risolvere ,in buona parte,il problema del traffico . Lo so che quello che ho appena detto potrebbe sembrare un’utopia ma è proprio da qui che bisognerebbe incominciare ,sennò rassegniamoci al traffico e all’illegalità.
    bbliga

  • Athon 798
    13 set 2016 alle 20:04

    Nettamente meglio di prima. Incoraggianti le pedonalizzazioni. Si continui su questa strada.

    Tuttavia, come già osservato da altri, occorre fare di meglio. Come inizio, ok. L’asfalto va però eliminato, qui e in tutte le altre aree pedonali, e mi piacerebbe iniziare a vedere arredi urbani scelti con più cura. Capisco le soluzioni economiche, ma Palermo merita incommensurabilmente di più, e sono i dettagli a fare sempre la differenza.


Lascia un Commento