10 ago 2016

FOTO | Linea Palermo Agrigento: abbattuto l’ultimo diaframma della galleria lercara


Abbattuto ieri, martedì 9 agosto l’ultimo diaframma della galleria Lercara.

L’intervento, realizzato da Rete Ferroviaria Italiana e Italferr, rientra nell’ambito del progetto di velocizzazione della linea Palermo – Agrigento che, anche grazie a quest’opera consentirà, a lavori ultimati, di collegare i due Capoluoghi in 1 ora e 48 minuti, con una riduzione dei tempi di viaggio di 17 minuti rispetto a quelli attuali.

Il tunnel, posto sulla linea Palerno – Agrigento, ha una lunghezza complessiva di 2.8 km circa ed è suddiviso in 5 segmenti:

  • galleria artificiale di 65 metri, lato Palermo;
  • galleria naturale di circa 2.3 km;
  • galleria artificiale denominata “Intermedia”, di circa 110 metri,
  • galleria naturale di circa 175 metri;
  • galleria artificiale di circa 100 metri, lato Agrigento.

Il tunnel è stato realizzato sulla cosiddetta “variante Lercara”, un nuovo tracciato ferroviario che attraversa per oltre 6 km il territorio comunale di Castronovo di Sicilia, fra le stazioni Roccapalumba e Castronovo di Sicilia.

Variante Lercara


galleria lercaraItalferrpalermo-agrigentopotenziamento infrastrutturalerete ferroviaria italianarfi

8 commenti per “FOTO | Linea Palermo Agrigento: abbattuto l’ultimo diaframma della galleria lercara
  • walter 44
    10 ago 2016 alle 9:23

    salve, era ora a lavori finiti il treno da palermo ad agrigento non avrà concorrenti, auto o pulman che sia, lentamente qualcosa comincia a cambiare, è ora che anche noi cittadini incominciamo a cambiare abitudini

  • basilea 589
    10 ago 2016 alle 10:12

    Per arrivare a completare lo scavo della galleria hanno impiegato credo 15 ANNI ! ce ne vorranno altri 15 almeno,per mettere binari ,fili segnali ….e poi i collaudi infiniti…..chi vivra’ vedra’…..

  • peppe2994 2702
    10 ago 2016 alle 10:15

    Ottima notizia, in questo momento la statale per Agrigento fatico a chiamarla strada. Il risparmio in treno sarà notevole sotto tutti i punti di vista, dal tempo al costo del carburante andando con la propria auto.

    Chiedo a chi sta seguendo le vicende della linea, sono in programma altri lavori per velocizzare la tratta?

    • fabio77 633
      10 ago 2016 alle 14:53

      Questa strada può essere tranquillamente definita “calvario” per tutte quelle persone che per lavoro o altri motivi sono costretti a percorrerla. Una decina di semafori, polveri, deviazioni, code, rallentamenti, uno schifo assoluto. È così da anni: in Burundi i lavori li organizzano e li gestiscono meglio.

      • Athon 798
        11 ago 2016 alle 19:01

        fabio77, hai ragione sul fatto che attualmente la ss121 Palermo-Agrigento sia alquanto disagevole. Tuttavia la trasformazione di questa in quella che sarà una superstrada, richiede agli automobilisti, necessariamente, di vivere al momento qualche sacrificio. E’ il prezzo da pagare se si aspira ad un miglioramento delle infrastrutture, per cui a me va benissimo vivere qualche disagio. D’altra parte ci passo spesso e devo dire che, nonostante tutto, la realizzazione del “lotto 2”, che va dall’attuale svincolo “Bolognetta” (al km 238 circa dell’attuale SS121) allo svincolo “Bivio Manganaro” (al km 204 dell’attuale SS121, presso Lercara Friddi), con i lavori iniziati nel 2013, sta procedendo in modo piuttosto spedito. Vedo sempre squadre al lavoro e mi accordo di come la strada stia progressivamente cambiando volto.

        Ci sono invece notizie sull’inizio dei lavori negli altri due lotti? I cantieri si apriranno solo quando sarà ultimato il lotto 2?


Lascia un Commento