25 lug 2016

VIDEO | A20 Palermo Messina: Riaperte le gallerie Capo D’Orlando e Tindari


Si torna a transitare, quasi cinque anni dopo la chiusura, nelle gallerie “Capo d’Orlando” e “Madonna del Tindari”, sull’autostrada A20 Palermo – Messina, chiuse dal Dicembre 2011


I lavori di messa in sicurezza erano iniziati nel Luglio 2015.

Nel corso dell’ultimo anno le due gallerie sono state interessate da lavori di consolidamento delle pareti e delle calotte, dalla riqualificazione e adeguamento degli impianti tecnologici, di ventilazione, illuminazione, antincendio e gestione automatizzata dei tunnel con pannelli a messaggio variabile.
Interventi sono stati eseguiti anche all’armatura delle strutture, con il rivestimento in lastre d’acciaio e spritz beton, realizzati, quindi, l’impianto di convogliamento delle acque, il consolidamento di alcuni tratti delle calotte con chiodi in acciaio e il rifacimento del manto d’asfalto.

Un appalto, quello eseguito dall’Ati Luigi Notari e Bruno Teodoro, pari a 6 milioni 862 mila euro per le due gallerie “Capo d’Orlando” e 8 milioni 764 mila euro per “Tindari”.

E’ stata ridefinita la viabilità nella tratta secondo il seguente calendario:

  • dalle ore 7:00 di venerdì 22 luglio sarà aperta al traffico la carreggiata all’interno della Galleria Capo d’Orlando (lato monte) e, contestualmente, sarà chiusa quella lato mare per avviare gli interventi strutturali secondo i tempi contrattualmente fissati con l’appalto;
  • dalle ore 11 di giovedì 28 luglio sarà riaperta al traffico la carreggiata all’interno della Galleria Tindari (lato monte) e chiusa quella lato mare per dare inizio ai medesimi interventi strutturali.

Vi lasciamo ai due video:

Galleria Capo D’Orlando

Galleria Tindari


a20anasautostradacasconsorzio autostrade sicilianegalleria capo d'orlandogalleria tindarimessinapalermo-messinaSegnalati

2 commenti per “VIDEO | A20 Palermo Messina: Riaperte le gallerie Capo D’Orlando e Tindari
  • Fulippo1 1325
    26 lug 2016 alle 10:10

    Queste gallerie adesso sembreranno un fiore nel deserto.
    Ci dovrebbe essere un magistrato che chiuda ogni singolo tratto di tutta la PA-ME affidata al CAS per riuscire a rendere l’autostrada degna di questo nome.


Lascia un Commento