27 mag 2016

FOTO | Forse niente rally nel marciapiedi di Mondello in questa estate 2016?


Il titolo è volutamente sarcastico per raccontare di alcuni lavori che sono in corso lungo la passeggiata nel lungomare della borgata marinara.

Per essere più precisi, vi testimoniamo di interventi di ripristino della pavimentazione notoriamente dissestata, nei pressi della piazza della borgata. Da ciò che è visibile, si tratta di un livellamento del piano di calpestìo attraverso uno strato di cemento che sicuramente favorirà una passeggiata più sicura, anche per chi si muove in carrozzella e per i bambini. Non sappiamo al momento se l’intervento finale previsto corrisponde a quanto vi proponiamo in questi scatti. Non siamo altresì a conoscenza sull’estensione dell’intervento su tutto il lungomare. Sicuramente Mondello meriterebbe un piano di ristrutturazione totale e di valorizzazione del decoro urbano, ad oggi parecchio degradato.

Questi lavori sono effettuati dalla società Italo-Belga.

Insieme a piccoli interventi di decoro urbano sulle aiuole, inutile dire che l’accoglienza è decisamente migliore. Ma ribadiamo l’importanza di interventi non occasionali, che riguardino a 360 gradi l’intera borgata: dalle strade, ai marciapiedi dissestati dalle radici, sino ad arrivare ad un piano di pulizia costante ma, purtroppo, mai visto.

In tutto questo, non smetteremo mai di ringraziare coloro che buttano i rifiuti per terra nonostante i cestini.


cabine mondellodecoro urbanoestate 2016 mondelloFavoritaindignazionelitoralemondellomonte pellegrinopallavicinopartanna mondellopasseggiata di mondellospiagge libere

9 commenti per “FOTO | Forse niente rally nel marciapiedi di Mondello in questa estate 2016?
  • La Maglia Rosanero 53
    27 mag 2016 alle 12:26

    Hanno letto i nostri commenti di ieri?? :) La cosa ridicola è la puntualità….questi sono lavori che vanno fatti ad inizio primavera…e non ad inizio estate…. ma si sa….siamo a PPPAlermo

    • marcus 163
      27 mag 2016 alle 15:18

      Al solito… quando si fa qualcosa si deve trovare una cosa di cui lamentarsi (anzi ne hai trovate ben due)
      Per inciso: quando hai la fortuna di vivere in un posto in cui con la tarda primavera (come siamo adesso, a lavori già quasi terminati… l’estate inizia tra un mese) il rischio piovosità è ridotto, è preferibile ridossare i lavori outdoor in quel periodo riducendo i costi e i rischi. Ma ovviamente il “partito del lamento” è sempre quello che prende più voti…

  • La Maglia Rosanero 53
    27 mag 2016 alle 12:28

    Che poi…. un tristissimo grigio cemento…. cosa sarebbe se si facesse una pavimentazione anche con dei disegni…che simulano le onde del mare…. VEDI SANTA MONICA a Los Angeles …. ma non credo bisogna andare oltre oceano per vedere come si valorizza un lungomare così bello

    • Irexia 662
      27 mag 2016 alle 13:47

      Io, invece ci vederei un passeggio in tufina, color sabbia. La tufina è un materiale che ammortizza i passi, quindi renderebbe la passeggiata un ottimo percorso per chi volesse correre all’aria aperta (salubre) magari al tramonto!
      La tua idea delle onde del mare è favolosa però temo che verrebbe meno con tutta la sabbia portata dal vento e dalle persone che sono state in spiaggia; la vedrei più alla Cala, cioè in quel pezzo di città dove il rapporto con il mare si è un po’ perso…

    • fadel 184
      29 mag 2016 alle 10:41

      è color sabbia quindi è di tufina. il Touring ha messo una bellissima palma Phoenix Robellini all’ingresso del bar

  • peppe2994 2773
    27 mag 2016 alle 14:18

    Ah, bene. Ancora siamo in alto mare con il decoro, ma è un inizio. Basterebbe davvero poco in termini economici per rendere Mondello presentabile.

    L’urgenza immediata comunque è multare mezza Palermo per contrastare l’abbandono dei rifiuti.
    Finché non si procederà in tal senso qualunque intervento verrà vanificato dai costanti cumuli di spazzatura.

  • Athon 817
    27 mag 2016 alle 14:29

    L’incarico di valorizzare pienamente Mondello, curando ogni singolo dettaglio, scatenerebbe la fantasia e le capacità di ogni bravo progettista. Quanta potenzialità!

    La borgata, nonostante tutto, ha già la fortuna di essere bella di suo, ma potrebbe davvero diventare un autentico paradiso in terra.


Lascia un Commento