23 mag 2016

Grandi Stazioni | Aggiudicato l’appalto alla Stazione Centrale


Il bando era scaduto a Gennaio e dopo le verifiche del caso si è finalmente giunti ad un vincitore.


E’ stata la ditta ConsCoop Consorzio fra Cooperative di Produzione e Lavoro Soc. Coop. ad aggiudicarsi l’appalto con un ribasso del 29% rispetto al prezzo iniziale.

L’importo totale dell’appalto è di € 4.247.455,57 così diviso:

  • € 4.135.276,65 per lavori soggetti a ribasso;
  • € 112.178,92 per oneri della sicurezza come da Piano di sicurezza e coordinamento, non soggetti a ribasso.

La ditta si è aggiudicata l’appalto per € 3.232.245,15 iva esclusa e potrà subappaltare una parte dei lavori.

Sembra che tutto sia pronto per vedere i primi mezzi e operai, che quasi sicuramente vedremo non prima di settembre.

Vi terremo aggiornati sugli sviluppi della questione, in attesa però vi rimandiamo al precedente articolo dove sono spiegati i lavori e i tempi di esecuzione previsti.

Per eventuali curiosità l’esito dell’aggiudicazione è disponibile a questo link


grandi stazionimobilita palermopalermo centraleParcheggio a rasoParcheggio Terminal Buspiazza cupanipiazza giulio cesarestazione centrale palermo

38 commenti per “Grandi Stazioni | Aggiudicato l’appalto alla Stazione Centrale
  • basilea 594
    23 mag 2016 alle 8:53

    Perche’ non prima di settembre ??? giugno e luglio sono mesi di ferie non sono passati abbastanza decenni ? o, come al solito apriranno (chi sa quando) un altro cantiere infinito ? (vedasi lo schifo decennale a fianco del binario 10 ).

    • fabio77 708
      23 mag 2016 alle 9:27

      Considerando la tempistica tradizionale dei lavori pubblici palermitani, penso che in una quarantina d’anni ce la facciamo, sempre che l’opera non rimanga incompleta (secondo un’altra tradizione che tanto prospera dalle nostre parti)…

    • Fabio Nicolosi 48404
      23 mag 2016 alle 10:28

      Proprio quello schifo è oggetto dei lavori. Io ho ipotizzato non prima di settembre perché ci sono ancora tutta una serie di passaggi burocratici da compiere

    • marcus 170
      23 mag 2016 alle 17:43

      Vorrei non avere sempre voglia di rispondere… ma poi cedo alla tentazione.

      Cominciamo con il solito disfattismo-negativismo-disinformazione gratuita

      1) Non è un’opera pubblica ma un’opera di pubblica utilità, infatti l’appaltante è la società “Grandi Stazioni S.p.a.” del Gruppo “Ferrovie dello Stato S.p.a.”, benché socio unico di quest’ultima sia sia il MEF, di “Grandi Stazioni S.p.a.” sono azionisti al 60 per cento da Ferrovie dello Stato e al 40 per cento Eurostazioni Spa, di cui fanno parte Edizione Srl (Gruppo Benetton), Vianini Lavori Spa (Gruppo Caltagirone), Pirelli & C. Spa (Gruppo Pirelli) e Sncf Partecipations S.A. (Société Nationale des Chemins de Fer) e questo fa la differenza.

      2) La “Grandi Stazioni S.p.a.” ha avviato un piano di riqualificazione di 11 Grandi Stazioni in Italia; oggi i lavori di riqualificazione sono conclusi a Milano, Torino, Napoli, Firenze, Verona, Venezia e Genova (x2); in realizzazione nelle stazioni di Bologna, Bari e Palermo

      3) I lavori inizieranno a settembre per ovvi motivi tecnici e burocratici e vista l’entità dell’opera 3 mesi per avvio lavori dall’aggiudicazione rientrano nell’assoluta normalità

      4) Il bando prevede: “Art. 6) Termini di esecuzione dei lavori: il termine di esecuzione dei lavori è pari
      a 365 giorni naturali e consecutivi decorrenti dal verbale di consegna dei lavori, quindi è ovvio che la ditta aggiudicataria deve avere tutto pronto e quindi predisporre tutto prima di avviare la consegna dei lavori, giorno dal quale decorre il termine indicato

      Miii però non mi fate ripetere sempre la stessa cosa. Criticare per una cosa fatta male è lecito, per una cosa ancora da fare è polemica inutile, sterile e disfattista.

    • Fabio Nicolosi 48404
      23 mag 2016 alle 10:29

      Un detto latino dice: Melius abundare quam deficere
      Ecco questo è uno dei casi in cui un ulteriore parcheggio per bus non potrà che migliorare la situazione

      • punteruolorosso 1630
        23 mag 2016 alle 13:02

        certo, ma a questo punto sorge un dubbio: che le autolinee complice la regione stiano boicottandoil parcheggio di via ernesto basile proprio in vista di quest’altro, molto più comodo, a c.le? e che fine farebbe allora il parcheggio basile?

      • fabio77 708
        23 mag 2016 alle 13:24

        Le autolinee, mortificando questa Amministrazione, non si sono trasferite al parcheggio Basile, non perchè aspettano la realizzazione di questo fantomatico parcheggio della Stazione Centrale, ma perchè a loro piace stare in via Balsamo, dove stazionano beatamente anche in questo preciso istante, alla faccia di tutti i programmi, gli annunci e gli intendimenti di questa Amministrazione.

    • fabio77 708
      23 mag 2016 alle 12:15

      Beh, caro Fabio, punti di vista… v’è un altro detto latino (di tipo maccheronico), secondo cui spesso e volentieri le cose si fanno “ad mi…iam”, espressione, sintetica ma efficace, tanto cara alla felice memoria del prof. Scoglio. ;-)

  • Athon 833
    23 mag 2016 alle 14:27

    L’elegante volta in ferro e vetro che fino al 1941 era posta a copertura del fascio di binari, poi smantellata per il “ferro alla Patria”, non verrà ripristinata? Bisognerebbe pretenderne il rifacimento.

      • marcus 170
        24 mag 2016 alle 9:21

        Era nel progetto di massima ma non nell’appalto appena aggiudicato e la riqualificazione attuata per adesso nelle 8 stazioni già completate non prevede allo stato attuale un secondo stralcio, quindi dovrebbe essere così anche per Palermo. Bella ma dispendiosa e probabilmente non rientra tra le priorità; anche a me dispiace ma se devo scegliere tra riqualificare la stazione migliorandone efficienza e servizi o riavere la copertura, beh, non ho dubbi

  • Pietro 248
    25 mag 2016 alle 10:27

    Mmm …
    La butto lì …
    Ma l’amministrazione comunale di Palermo … ha anche un piano per tutto quel che sta INTORNO a questa “Nuova Grande Stazione”, immagino … Giusto?
    O ci toccherà vedere ancora quei palazzi abbandonati e fatiscenti, i posteggiatori-inventori e tutto il resto?

    • fabio77 708
      25 mag 2016 alle 11:13

      I palazzi abbandonati e fatiscenti li vedremo fino al giorno in cui cadranno da soli…. poi magari arriverà la Soprintendenza e tutelerà le rovine come beni monumentali …

    • friz 848
      25 mag 2016 alle 11:24

      …..dai Pietro…. veramente pensi che questa amministrazione comunale abbia un piano per cose simili???? …..lo sai di certo che questa giunta non ha piani, vive alla giornata, ma mi piace ugualmente la tua domanda provocatoria….. L’unico piano in cui sono CONCENTRATI attualmente è quello di preparare la campagna elettorale per cercare di essere rieletti…. ma dal malumore generale che circola tra i palermitani mi pare impresa ardua….. speriamo bene…. cioè speriamo che veramente questi (e non dico altro) possano ampiamente perdere le prossime elezioni….

      • fabio77 708
        25 mag 2016 alle 11:28

        Non è importante chi perde, è importante chi vince!!! Hai visto chi candida Forza Italia?

        • punteruolorosso 1630
          25 mag 2016 alle 12:00

          forza italia-salvini. non dimentichiamo la componente neonazista e antimeridionalista dello schieramento. chi vota forza italia e lega è un traditore del popolo siciliano.
          candidano romano? vizzini?
          e il pd chi candida? ferrandelli?
          e secondo voi questi pidocchi sono meglio di orlando? loro vi fanno la metro leggera automatica?
          forse solo più parcheggi (vuoti) e centri commerciali.
          datemi un nome di maggior peso culturale di orlando, e lo voto.
          ma non ce n’è.

          • danyel 387
            25 mag 2016 alle 12:38

            Forza Italia-Salvini tutta la vita!

          • punteruolorosso 1630
            25 mag 2016 alle 15:27

            ok vota pure forza italia e salvini. cioè il partito costutizionalmente corrotto e mafioso e quello xenofobo e antimeridionalista. è così. magari avessimo un centrodestra rispettabile. la destra è sempre stata il luogo degli egoismi sociali che sono alla base del nostro sottosviluppo. e la sinistra di oggi se ne differenzia solo nella forma e nell’ipocrisia della solidarietà. giusto valutare gli uomini, ma in politica sono le idee e le appartenenze a fare la differenza. non ho pregiudizi, ma sono stato educato al rispetto dei più deboli. partiti come la lega, oltre ad andare contro l’interesse del sud, fanno schifo anche sul piano umano. e chi li vota, pur avendo il mio rispetto e la mia stima, non aiuta a cambiare il destino dei questo paese e di questa città.
            se posso fare un OT, stimavo moltissimo il compagno pannella e ho grande ammirazione di bonino e cappato, anche se ciò non fa di me un radicale.

          • mdm 314
            28 mag 2016 alle 22:49

            Come, come, come? Più centri commerciali??? Ma se Orlando è riuscito dopo oltre vent’anni a far approvare una variante nella quale si prevede la costruzione di un nuovo centro commerciale in via Trabucco!
            Tra gli altri candidati solo Scoma mi sembra abbia ufficializzato la candidatura. Ricordiamo che, sopratutto alle elezioni comunali, il simbolo partitico conta poco, ciò che conta veramente sono i contenuti.

          • Pietro 248
            31 mag 2016 alle 0:02

            @Danyel …
            Beh, però … Per carità. Dai !!! :/

        • friz 848
          28 mag 2016 alle 19:46

          …..non lo so chi candida…..ma sinceramente peggio di così mi pare difficile…. se uno di sinistra come me vuole votare a destra pur di vedere volti diversi la cosa dovrebbe fare riflettere….

          • Pietro 248
            31 mag 2016 alle 0:00

            Ragazzi …
            Posso permettermi?
            Secondo me (io non voto mica, essendo residente altrove quindi posso sbilanciarmi) … Ma secondo me, se posso abbozzare un consiglio … un buon metodo sarebbe già votare qualcuno che NON si inserisce né in un partito, né in un anti-partito (per esempio 5 stelle. Con tutto il rispetto!) …
            Sapete perché dico così?
            Provo a spiegarvelo con un esempio:
            Io vivo a Mosca … E credetemi che di comunisti veri, io ne ho incontrati (anche quelli del lato opposto, tranquilli!) … E, credetemi; ve lo dico con il cuore in mano. Persino comunisti fin nel profondo. Gente di 90 anni che ha fatto la guerra e che ha costruito le stazioni della metropolitana a mano, gratis, per dovere civico … … … anche questa gente: se vi sente dire la parola “comunista”, o “sinistra” (e anche “destra”) … persino “questa” gente pensa che uno che parla così è completamente RINC******** e che non capisce un beneamanto nulla di politica e di società.
            Credetemi. Con tutta sincerità … Palermo e l’Italia vivono una dimensione PARALLELA … Vive ne suo mondo.
            Io ho una laurea in scienze politiche presa a Milano (e non con 110 e lode, Nè per fare il figo) ma solo per dire che CONOSCO E RICONOSCO BENISSIMO L’IMPORTANZA E IL RUOLO DEI PARTITI …
            Eppur tuttavia … Come direbbe quel vecchietto comunista della prima ora che ancora a 90 non si è proprio rincitrullito … ci parla così come si parla in generale in Italia è FUORI dalla realtà delle cose!

            Per farla breve. Basta, gente che chiacchiera e continua ad aggrapparsi ad etichette che NON hanno senso!

            So, che potrete dirmene di ogni. Vi prego di rileggere la frase in grassetto. Le etichette sono imprtanti, ancora oggi. Ma, in Italia si esagera. Per me, anche Ilona Staleher o come cavolo si scrive, può fare il sindaco di Palermo. A patto che dimostri di saperlo fare e che vada via se fallisce il suo compito. La politica delle etichette e delle chiacchiere, per cortesia, non serve più …

            Spero capirete che l’argomento è ENORME e non starete lì a prendervela troppo seriamente, ma spero capirete il senso di quel che volevo dire!

            Ciao a tutti!

    • punteruolorosso 1630
      25 mag 2016 alle 11:54

      ma che c’entra il comune con i palazzi fatiscenti, che sono privati? se si tratta di palazzi storici, pur al di fuori del centro storico, hanno diritto ai finanziamenti. ma bisogna che i proprietari ci mettano anche del loro. il comune non può restaurare gratis le case private. a meno che non le requisisca e ne faccia alloggi popolari. più facile l’affitto convenzionato, con il comune che paga una parte dell’affitto alla gente in difficoltà. quei palazzi sono fatiscenti perché la gente è andata via. bisogna far tornare la gente a vivere nel centro storico. in passato si preferiva la fuga verso le periferie. ora è il momento di aggiungere densità al centro città-

      • fabio77 708
        25 mag 2016 alle 12:50

        Questa dicotomia tra centro e periferie ormai può ritenersi superata: stante l’attuale situazione, molti, oggigiorno, preferiscono la fuga direttamente da Palermo. Purtroppo.

        • punteruolorosso 1630
          25 mag 2016 alle 15:14

          sì ma a fronte di ciò c’è un bacino di un milione di persone che resta nell’area di palermo e per questo va incoraggiato a scegliere le centralità rispetto alle realtà dispersive

      • Pietro 248
        31 mag 2016 alle 0:11

        Ohhh … Punteruolo !!!
        Ciao !!!
        Hai dato una splendida stoccata! Complimenti. Colpito nel segno … In effetti, ci speravo …

        Hai ragione amico mio …

        Ma qua c’è un problema serio e molto profondo … e di questa cosa occorerebbe discutere accuratamente. Anche se è una cosa COMPLICATA assai. Il punto è che in troppi casi, troppi palazzi restano vuoti e non utilizzati.

        Non sto dicendo che andrebbero espropriati …
        MA … Un qualche cosa si deve fare! … So che ci sono palazzi che un tempo erano anche affrescati, per esempio su Corso Vittorio e Via Maqueda. Son stati comprati da “entità varie”, son stati fatti i lavori di consolidamento (con le sovvenzioni del caso, ovviamente; mica e tasca propria) e poi (non dico che ci si sia fatta su la cresta, ci mancherebbe) … e poi rimessi in vendita in attesa che il povero Spirito Santo se li compri a prezzo ancor più vantagioso e poiché lo Spirito Santo ha da fare e comunque tanto tempo a disposizione … ABBANDONATI !!! …

        Dove voglio arrivare?
        Mah … Non lo so neanche io (forse) …

        A Mosca per esempio, non so se lo sapete, le facciate dei palazzi ancora oggi NON sono proprietà dei proprietari. La facciata è ancora del comune ed è lui il responsabile della loro manutenzione (e per carità. Molti fanno ancora schifo. E molti sono stati rifatti) …

        Dove voglio arrivare? Che senza nulla togliere al DIRITTO dei privati di far ciò che vogliono delle cose private … ALLO STESSO TEMPO … La comunità è più importante del privato. E signori … Di così tanti immobili vuoti, e fatiscenti e pericolanti, in una città NON ce ne dovrebbero essere!

        Punteruolo: NON propongo espropri. Attenzione.
        Spero capirai cosa voglio dire … Voglio dire che si deve trovare una soluzione … come dice Draghi “WHATEVER IT TAKES” …. Costi quel che costi! …

        • Pietro 248
          31 mag 2016 alle 0:55

          Dai, su punteruolorosso! I quattro canti abbandonati, i palazzi attorno alla fontana pretoria abbandonati da DECENNI !!! … Per carità … I proprietari di un immobile hanno il diritto di fare quel che vogliono dei loro beni … Tranne qualcosa che LEDE la città e la sua cittadinanza. Io ho quasi 40 anni … e quei palazzi son sempre stati fatiscenti e vuoti e abbandonati … Quindi … davvero … La libertà di un proprietario finisce, quando lede la libertà della comunità di avere una città che non OFFENDA la vita e la bellezza della stessa! E quei sarcofagi abbandonati, scusate; ma SI … ledono la dignità della città e di ci di vive o ci viene anche per pochi giorni!
          :(

        • punteruolorosso 1630
          31 mag 2016 alle 7:57

          se vuoi sapere la mia opinione personale, preferisco i ruderi pittoreschi ai palazzi restaurati da grosse compagnie e lasciati vuoti. questa dei palazzi vuoti è speculazione. li tolgono dal mercato per evitare che i prezzi delle case si abbassino. così ci ritroviamo un sacco di facciate rifatte, ma la gente dov’è?

      • Pietro 248
        31 mag 2016 alle 0:12

        Sulla densità siamo sempre d’accordissimo punteruolo! :)
        Mezzi di Trasporto. Altezza e LIBERAZIONE di SUOLO VITALE!

        (Ergo … Alcune macerie devono essere ANNICHILITE!) … :)

  • friz 848
    28 mag 2016 alle 19:48

    Ciao Punteruolorosso…. fidati…. fidati che qualcuno meglio di Orlando a Palermo c’è….

      • punteruolorosso 1630
        31 mag 2016 alle 8:00

        bisognerebbe contarli. quanti sono i palazzi restaurati e lasciati vuoti (invenduti o non assegnati) nel centro storico? perché non requisirli e darli ai senzacasa, anziché lasciarli così?

        • Pietro 248
          31 mag 2016 alle 10:46

          Ma Certo. Certo Punteruolo !!!
          Dicevi “se vuoi il mio parere meglio fatiscenti che restaurati e vuoti” … Ma sai che siamo d’accordo sul fatto che la città ha bisogno di PIU’ gente per essere viva !!! … Ma … Per me sono una VERGOGNA sia se sono macerie, sia se sono semplicemente vecchi e sporchi e sia se sono nuovi e comunque vuoti !!!
          NON possono essere lasciati ai privati, se questi li lasciano VUOTI !!! (E manco presi in affitto a peso d’oro dalle istituzioni) … Punto. Questo è il mio parere!


Lascia un Commento