13 apr 2016

Riecco MediaWorld – Saturn nei locali dell’ex Max Living: la data della possibile apertura


Da circa una settimana si sono decisamente intensificati i lavori sulla struttura multipiano che sino a qualche anno fa ospitava “Max Living” del gruppo Li Volsi. Infatti, come è visibile dalle foto è stato installato il container della azienda incaricata della ristrutturazione, l’area recintata e segnalato un ingente numero di mezzi e operai.

Così come conferma il tabellone di cantiere, il gruppo MediaMarket ha riacceso i motori per riaprire il suo secondo punto vendita in città, vedremo se sotto il marchio “MediaWorld” o “Saturn“. In entrambi i casi si tratterebbe di negozi per l’elettronica.

Ringraziamo Giuseppe T. per gli scatti

Da uno degli scatti si riesce a scorgere parte della struttura che forse è stata ereditata dalla precedente gestione. Non sappiamo se il gruppo MediaMarket riuscirà ad occupare tutti e quattro i livelli commerciali di cui dispone la struttura.

Al momento possiamo ipotizzare però una data di apertura: considerato che la fine dei lavori di ristrutturazione dell’immobile è prevista entro il mese di Giugno, tra allestimento e lancio, i battenti potrebbero aprire a Luglio 2016 oppure a Settembre in caso di ritardi.

Nessuna notizia invece sulla struttura a fianco, edificata con l’intento di creare un albergo ma mai ultimata. La gestione Li Volsi nè utilizzo il piano sottoterra come semplice magazzino.


ex max livinggruppo mediamarketmediaworld palermosaturn palermo

9 commenti per “Riecco MediaWorld – Saturn nei locali dell’ex Max Living: la data della possibile apertura
  • peppe2994 2776
    13 apr 2016 alle 13:18

    Questa è la volta buona. Ormai lavorano costantemente tutti i giorni.

    Per quanto riguarda l’edificio adiacente é stato progettato con i tetti troppo bassi e forse potrebbe essere usato per appartamenti e basta. Vista la posizione decisamente affossata, sarebbe gradito l’abbattimento.

    • peppe2994 2776
      13 apr 2016 alle 15:04

      Ed allora il comune cosa dovrebbe fare? Bloccare le iniziative imprenditoriali di chi vuole aprire un negozio?

      • danyel 352
        13 apr 2016 alle 19:52

        beh, allora, se si ragiona da questo punto di vista … cosa ne facciamo di tutti gli edifici sventrati della seconda guerra mondiale che ancora oggi, 2016, “occupano” una buona parte del centro storico? Decoro pubblico, vero?

    • medoro 132
      24 mag 2016 alle 11:52

      Che inutile commento… cosa volevi ci facessero in un edificio nato per essere un centro commerciale? Anzia, magari crescesse ulteriormente il commercio. Che poi palermo per tanti altri versi lasci molto a desiderare è un altro discorso.

  • bevi38 33
    13 apr 2016 alle 15:00

    Ci vuole molto a esprimere un parere senza usare termini puzzolenti o epiteti offensivi ?

  • Luca S. 129
    13 apr 2016 alle 16:15

    Ben vengano investimenti di aziende straniere (mediaworld fa parte del gruppo bavarese mediamarkt) nel nostro territorio.
    Cio’ che non comprendo e’ chi possano essere i consumatori/acquirenti di tutta questa offerta elettronica/elettrodomestica in una citta’ con popolazione in calo costante, giovani in fuga, e disoccupazione alle stelle. Ci sono pistone, papino, etc…
    Ma sicuramente avranno fatto indagini di mercato.

  • monchey 89
    13 apr 2016 alle 18:36

    Oh che bello un nuovo punto vendita di elettronica a Palermo! Se ne sentiva proprio la necessità da queste parti… manco se a Palermo si smerciasse una mole consistente di piccoli e grandi elettrodomestici!!! Palermo è satura di questi negozi che portano ancora più miseria e precarietà…


Lascia un Commento