06 apr 2016

ZTL | Il Tar accoglie il ricorso, SOSPESA la ZTL


I giudici della Terza Sezione del Tar di Palermo, presieduta da Giovanni Tulumello, (relatore Maria Lucia Brancatelli, consigliere Aurora Lenzo) hanno sospeso il provvedimento del Comune sulla Zona a Traffico Limitato.

Il ricorso era stato presentato da 200 cittadini e promosso dalle associazioni Bispensiero e Vivocivile per chiedere l’annullamento dei provvedimenti sulla Ztl.

La tanto attesa decisione del Tar sulle due grandi zone a traffico limitato della città è arrivata.

La decisione di merito verrà discussa il 6 novembre prossimo. In questa data infatti sarà definitivamente deciso se i cittadini andranno rimborsati.

Ecco alcuni motivi della sospensione:

- illogica la scelta di introdurre contestualmente le due ZTL 1 e 2, – si legge nell’ordinanza – dove nel Piano generale del traffico era prevista l’implementazione progressiva di tali zone (in particolare, quanto alla ZTL2, se ne subordinava la sua attivazione al “consolidamento dell’assetto del sistema di trasporto pubblico urbano”)”.

- non è dimostrata la necessità di introdurre il sistema di tariffazione per il raggiungimento degli obiettivi Piano del traffico visto che “si possono curare le esigenze di controllo della circolazione e di tutela ambientale – prosegue l’ordinanza – con misure limitative della circolazione prive di carattere oneroso”.

- l’insussistenza di concrete misure di potenziamento del trasporto pubblico – aggiungono i giudici – tali da compensare il prevedibile aumento del fabbisogno di ricorso a mezzi alternativi di spostamento.

- i princìpi, in tema di priorità della tutela della qualità dell’aria, non appaiono garantiti dal provvedimento impugnato che in argomento appare contraddittorio ed illogico, nella parte in cui, pur giustificando l’esercizio del potere con finalità di tutela ambientale, privilegia tuttavia il disincentivo di natura economica (dal quale peraltro esclude tutti i motoveicoli), e la corrispondente entrata per l’ente, rispetto a forme di limitazione più efficaci sotto il profilo del contenimento delle emissioni, e prive di onere economico per i cittadini.

Ecco il comunicato stampa del comune:
“In attesa che la rituale pubblicazione e comunicazione ai legali del Comune permetta di leggere le motivazioni dell’odierno provvedimento del TAR, non possiamo che confermare che resta immutata la volontà politica dell’Amministrazione comunale di portare avanti interventi e provvedimenti per la mobilità sostenibile e la vibilità di Palermo, attraverso il miglioramento del servizio pubblico e la lotta all’inquinamento con tutti gli strumenti possibili”. Lo ha detto il sindaco Leoluca Orlando.”

Ecco l’ordinanza:

Seguono Aggiornamenti


amatcomune di palermopass ztlSegnalatitar siciliatrafficoZTL

46 commenti per “ZTL | Il Tar accoglie il ricorso, SOSPESA la ZTL

Comment navigation

  • salv53 11
    07 apr 2016 alle 10:08

    “Voglio dire che la ZTL dovrebbe essere il punto di arrivo del trasporto pubblico, non il punto di partenza…. ” (FRIZ 191, poco più sopra): perfetta sintesi di quanto c’è di sbagliato nell’operato del Comune nella adozione di queste ZTL. In una città appena normale “prima” si formula un piano traffico dettagliato, si completano le opere infrastrutturali e si offre un servizio di trasporto pubblico almeno credibile e “poi” si adottano le ZTL. In una città in buona parte devastata dai cantieri di Anello e Passante ferroviario di cui non si vede la fine, con l’unica linea ferroviaria/metropolitana interrotta a Notarbartolo la adozione di una ZTL così grande (praticamente tutta la città) era quanto meno intempestiva ed illogica

    • danyel 387
      07 apr 2016 alle 21:01

      Esatto, ben detto … prima doti una citta delle infrastrutture minime necessarie, ad esempio i PARCHEGGI, una delle cose più indispensabili a Palermo e poi, magari, adotti le ZTL, tanto per sentirci di più in Europa!

  • Athon 833
    08 apr 2016 alle 17:33

    Orlando ha ribadito che le Ztl comunque, presto o tardi, verranno attivate: http://palermo.gds.it/2016/04/07/orlando-le-ztl-a-palermo-si-faranno-vedremo-come-rimborsare-i-pass-video_497251/

    Io spero che questa promessa venga mantenuta e che a partire dal prossimo autunno si possano finalmente avere le Ztl a Palermo. Che questa sospensione sia un’occasione per pianificare meglio il tutto e fare tanta informazione sull’opportunità di attivare le zone a traffico limitato.

    • fabio77 708
      08 apr 2016 alle 18:10

      S’affissaru mesi e mesi sulle ztl, ottenendo risultati che definire disastrosi è un complimento.
      Per il resto, se ne sono altamente infischiati di tutte le altre problematiche riguardanti la viabilità e la mobilità, lasciando questa povera città in un postribolo di traffico che la sta affossando e la sta uccidendo.
      Cosa si è fatto per il caos e l’inquinamento atmosferico che soffoca intere zone, a cominciare dal viale Regione Siciliana, che io rinominerei Viale Calvario, dalla via Oreto, dalla via Messina Marine, dove si respira veleno dalla mattina alla sera? Perchè questa amministrazione non ha mai messo mano all’ammodernamento della circonvallazione, all’apertura dello svincolo Brancaccio ed ad altre opere vitali per questa città?

  • belfagor 365
    09 apr 2016 alle 5:45

    Francamente non riusciamo a capire perché qualche sparuto gruppo di “cittadini” continua a credere alla favola che la tassa ZTL risolverà magicamente l’inquinamento della città e i problemi di viabilità della città. Prima di tutto, come giustamente ha fatto notate la sentenza del TAR : ” …. non è dimostrata la necessità di introdurre il sistema di tariffazione per il raggiungimento degli obiettivi Piano del traffico “. Inoltre “…..i princìpi, in tema di priorità della tutela della qualità dell’aria, non appaiono garantiti dal provvedimento impugnato che in argomento appare contraddittorio ed illogico” . E per finire i magistrati mettono in evidenza ” l’insussistenza di concrete misure di potenziamento del trasporto pubblico tali da compensare il prevedibile aumento del fabbisogno di ricorso a mezzi alternativi di spostamento.” In parole povere non puoi tassare o limitare la circolazione ai cittadini se non crei mezzi e vie alternativi di spostamento. Ci sembra che questa “sospensiva” del TAR chiuda definitivamente l’argomento ZTL. Orlando è capace di creare “mezzi alternativi di spostamento” e di potenziare la viabilità intorno alle ZTL? Non crediamo proprio.


Lascia un Commento