25 mar 2016

Via Dei Benedettini, ma non era un’area pedonale?


EDIT: Aggiunte foto della strada trasformata in parcheggio

Comunicati stampa, cerimonie e bei post su Facebook…
Ecco in che stato si trova Via Dei Benedettini. La strada tra via Mongitore e via del Bastione dovrebbe essere un’area pedonale ma a giudicare dagli scatti non solo sono stati rimossi / spostati i pali di delimitazione, ma numerosi sono coloro che infrangendo la segnaletica e l’ordinanza attraversano indisturbati l’area pedonale.

Ci piacerebbe quindi conoscere il motivo per cui i vasi non vengono ripristinati nelle posizioni iniziali e ci teniamo a sottolineare che stessa scena accade in Corso Vittorio Emanuele tra Porta Nuova e la Cattedrale dove i blocchi di cemento con la catena dopo essere stati distrutti da autobus e vetture non stati più ripristinati.
Quello che chiediamo è il rispetto delle ordinanze e delle aree pedonali.
Non vogliamo assolutamente che il comune piazzi lì una pattuglia dei vigili giorno e notte, ci mancherebbe, ma che quantomeno durante il normale pattugliamento vengano presi opportuni provvedimenti qualora si notasse qualcuno che infrange le regole.

Auspichiamo quindi un intervento urgente del comune per far si che questi luoghi possano tornare ad essere quelli ritratti negli scatti pubblicati qualche mese fa.

Ringraziamo Davide C. e Giuseppe M. per le foto

14 commenti per “Via Dei Benedettini, ma non era un’area pedonale?
  • Pietro 248
    25 mar 2016 alle 15:12

    Perché il palermitano, anche quando va in BMW, capisce solo i muri di cemento armato!

  • Lio Settantasei 174
    25 mar 2016 alle 15:26

    certo beccare il suv che viola l’area pedonale è l’apoteosi x la solita combriccola di lamentosi dell’inciviltà altrui!!!
    ci sono tante stradine sparse x la città trasformate in area pedonale, roba di pochi metri scollegate tra di loro praticamente deserte x la maggior parte del giorno,ma me la spiegate l’utilità di trasformare una stradina di poche decine di metri in area pedonale???
    utili solo ad aumentare traffico e inquinamento

    • Binario 84
      25 mar 2016 alle 16:08

      La strada in questione fa parte del Percorso Arabo-Normanno; ragion per cui è stata trasformata in area pedonale.

  • Fulippo1 1343
    25 mar 2016 alle 16:48

    Io la colpa la dò solo in parte ai cittadini incivili.
    Le maggiori reponsabilità sono solo ed esclusivamente di chi deve controllare ed eventualmente sanzionare. Il corpo della polizia municipale in questa città, vale meno di una lira. Solo riformandolo di sana pianta si può cominciare a sperare per qualcosa di diverso.

  • Lio Settantasei 174
    25 mar 2016 alle 19:11

    farà anche parte del percorso arabo-normanno ma x me avrebbre più senso allargare i marciapiedi e lasciare la strada aperta, nel mio intervento di prima mi riferivo anche a altre isole pedonali che trovo sparpagliate x la città senza una logica apparente….
    molti in questi casi se la prendono con la polizia municipale e nn pensa che gli agenti sono pochi e vecchi, nn si fa un concorso da nn so quanti decenni , sono pubblici ufficiali si devono occupare di sicurezza pubblica e prevenzione nn di fare le belle statuine davani alle isole pedonali

  • belfagor 361
    27 mar 2016 alle 15:29

    Il problema non è solo Via dei benedettini ma tutta la “pedonalizzazione” del cosi detto “percorso arabo normanno” che è fallito miseramente. Oltre il fatto che il comune di Palermo non ha ancora mantenuto quelle promesse fatte all’UNESCO ( tra l’altro deve dare ancora 200.000 euro) non esiste un cartello e neppure un dépliant e molti dei monumenti, oltre che trovarsi in condizioni precarie, sono sommersi dall’immondizia e dal degrado. C’è il rischio che UNESCO possa rivedere tale assegnazione , anche perché qualcuno ha finalmente capito che il percorso “arabo” è una bufala . Infatti si tratta di meravigliosi monumenti normanni in stile bizantino, purtroppo abbandonati a se stessi. Tra l’altro le belle cupolette rosse di molti di questi monumenti sono……ottocenteschi.

    • drigo 404
      28 mar 2016 alle 19:53

      Chi sarebbe questo qualcuno che ha finalmente capito che il percorso arabo è una bufala? Al massimo si può affermare che Arabo-Normanno è una definizione che non coglie esattamente la natura dell’architettura in questione, ma bufala proprio no.
      E poi non c’è solo lo stile bizantino, ma anche il romanico, oltre all’arabo. Arabo-Normanno è una sintesi che sicuramente è restrittiva, ma non falsa.

      • Jerax 33
        29 mar 2016 alle 12:30

        Si riferiva penso al progetto del comune mai realizzato, non alle opere di per se.

        Comunque per tornare all’argomento…
        Quando una citta dimostra palese inciviltà è inutile creare zone pedonali con 2 vadi e 4 birilli… Vanno chiuse, alzando marciapiedi invalicabili, vanno rese pedonali al 100%. E se proprio si realizzare come stanno facendo sarebbe molto piu utile anche per il comune stesso, dotarle di telecamere per rilevare infrazioni…il comune si farebbe i soldi e piano piano il palermitano non l’attraverserebbe piu.

        L’incivilità va combattuta con sistemi intelligenti che alla lunga civilizzano.

    • Athon 833
      29 mar 2016 alle 15:57

      belfagor, non so dove tu abbia preso la notizia secondo cui Palermo dovrebbe dare all’Organizzazione della Nazioni Unite per l’Educazione, la Scienza e la Cultura (Unesco) 200.000 euro. Il riconoscimento Unesco infatti non prevede né che il sito in questione dia soldi né che li riceva. Non si capisce a cosa tu ti riferisca.

      Perdonami la franchezza ma, in realtà, è tutto ciò che scrivi mi pare un elenco di assurdità. Anche sul fatto che “c’è il rischio che l’ Unesco possa rivedere tale assegnazione , anche perché qualcuno ha finalmente capito che il percorso arabo è una bufala”, ti pregherei di citarmi la notizia (inesistente) e i nomi di questi “qualcuno”.

      In generale, tieni presente che un riconoscimento Unesco, oltre che difficilissimo da ottenere (con un iter lungo e complesso che vede impegnati i più prestigiosi esperti del mondo coinvolti dall’Onu), è sempre un inizio e non un punto d’arrivo.

      Ti informo infine sul fatto che il prossimo ottobre ci sarà la posa ufficiale della Targa Unesco a Palermo, a Monreale e a Cefalù, a cui probabilmente parteciperà anche il Capo dello Stato, Sergio Mattarella. Tra l’altro è già stato definito un piano che prevede segnaletica, cartellonistica, mappe, brochure, materiale informativo multilingue etc…etc…

      Qui i dettagli:

      http://livesicilia.it/2016/01/02/percorso-unesco-approvato-il-piano-arrivano-segnaletica-e-brochure_700605/

      http://www.monrealenews.it/cronaca/cronaca-varia/13798-una-targa-davanti-a-ciascun-monumento-del-patrimonio-unesco.html

      • Athon 833
        29 mar 2016 alle 16:01

        *Organizzazione delle Nazioni Unite…
        *è tutto ciò che scrivi che mi pare un elenco…

    • danyel 387
      07 apr 2016 alle 20:52

      Si il “percorso Arabo-Normanno” … e tutto intorno imperversa la sporcizia e il degrado, con strade e marciapiedi che non vengono spazzati o puliti da tempo immemorabile, erbacce che crescono ovunque ecc.. .. andate a farvi un giro (vabbè che così è mezza città, non so se avete notato) .. la vergogna dell’Europa!

  • Athon 833
    29 mar 2016 alle 16:16

    Balfagor, davvero, il fatto che tu sostenga che l’Onu voglia 200.000 euro da Palermo, mi dimostra inequivocabilmente che non non ne sai nulla dell’Unesco.

  • Alessandro Baol 225
    30 mar 2016 alle 13:31

    Ma si dai… tanto anche se chiami la Municipale o invii le segnalazioni con tanto di foto neppure ti rispondono… il palermitano ha la certezza dell’ impunità che nutre a dismisura la sua già notevole inciviltà.


Lascia un Commento