14 mar 2016

Pullman e sosta selvaggia, caos in zona Università


Le autolinee extraurbane da sempre attente alle esigenze dei propri utenti. Questa è una scena che si presenta quasi quotidianamente (dal lunedì al venerdì) durante gli orari di punta. Studenti che attendono i pullman in fermate improvvisate o presunte tali, senza pensiline, senza alcuna indicazione, senza panchine e seduti sui marciapiedi.

Al momento della partenza , in determinate linee gli studenti sono ammassati all’inverosimile. L’Ast come Questo è uno dei tanti carrozzoni che prende contributi pubblici dalla Regione, ma i risultati sono sotto gli occhi di tutti.

Ovviamente non si sente più parlare del famoso terminal Basile e nel frattempo regna il caos in zona via Vasile


ASTautolineepullmanSegnalatisiciliatrasporto extraurbanounipauniversitàunivesità degli studi di palermo

11 commenti per “Pullman e sosta selvaggia, caos in zona Università
  • punteruolorosso 1630
    14 mar 2016 alle 8:28

    sto cominciando a pensare che il parcheggio basile sia stata una scelta strategicamente sbagliata. non decolla perché è troppo fuori mano. l’idea forse era buona: a servizio di tutti gli studenti fuorisede. ma intorno c’è il deserto. una cancellata lo divide dalla facoltà di biologia (ma perché tutte queste barriere?), un fossato dal parco cassarà. niente piste ciclabili, niente bus. penso che a questo punto vada ricoperto di terra e inglobato nel parco cassarà. il parcheggio dei bus si faccia alla stazione centrale, e si progettino linee di tram da centrale e notarbartolo per l’università

  • Salvo68 72
    14 mar 2016 alle 8:44

    Attraverso un cancelletto e’ possibile passare a piedi dal Parcheggio Basile all’università, all’altezza del Dipartimento di Chimica. In occasione delle recenti lauree molti hanno posteggiato al Parcheggio Basile. Se dovesse decollare il parcheggio a pagamento all’interno dell’università il Parcheggio Basile vedrebbe accresciuta la sua importanza. Non è affatto vero che il parcheggio Basile sia collegato male con i bus, anzi e’ una delle poche zone dove la frequenza delle linee urbane e’ elevata (ad eccezione delle linee provenienti dalle periferie). Riguardo l’AST e le altre autolinee urge una regolamentazione più ferrea e una presenza più capillare dei vigili urbani.

  • fabio77 706
    14 mar 2016 alle 9:13

    Non posso esimermi dal fare i miei complimenti ai responsabili di questo sito, che a fronte del nulla cosmico che attanaglia la nostra città, rappresentano uno dei pochi barlumi di speranza per chi ancora crede che le cose possano cambiare.
    La tragica domanda finale che si pone l’autore dell’articolo è il vero nocciolo della questione: Che fine ha fatto il terminal (o capolinea) Basile per i bus extraurbani? Assessore al ramo, Lei o chi per Lei sicuramente leggerà gli articoli di questo sito, ci faccia la cortesia di rispondere…. è dal 2014 che sento annunziare ogni tre, quattro mesi la buona notizia su tutti i giornali: Il capolinea degli autobus extraurbani spostato da via Balsamo al parcheggio Basile. .. ma purtroppo tale notizia si rivela ogni volta puntualmente smentita dai fatti, con gli autobus che ancora oggi ammorbano l’aria di via Balsamo mentre il parcheggio Basile rimane il solito deserto del Kalahari.
    Che fine ha fatto il piano degli autobus extraurbani approvato dalla Giunta l’anno scorso ed ancora oggi lettera morta?
    Per favore Assessore al ramo, ci illustri, perchè continuando le cose in questo modo, qualcuno potrebbe sentirsi leggerissimamente preso per il naso e non mi sembra una cosa graziosa.

  • augustedupin 83
    14 mar 2016 alle 9:42

    Ci solo autolinee extraurbane che già da anni, a loro spese e anticipando la chiusura di via Balsamo, hanno affittato e riadattato a terminal l’area RFI all’interno della stazione centrale, con accesso da Corso dei Mille. A loro spese. Altre, evidentemente, fanno le dovute pressioni sul comune perché si ritardi sine die l’interdizione di via Balsamo. Giudicate voi. Verificate i nomi delle società che ancora ammorbano, come dice bene qualcuno, via Balsamo.

  • Fulippo1 1343
    14 mar 2016 alle 10:08

    Credo che il problema relativo all’apertura del parcheggio Basile, e del relativo terminal bus sia causato dalla regione e non dal comune.
    Se non sbaglio qualche tempo fà fù proprio la regione sicilia che doveva dare il via libera, a sospendere il tutto.
    Il perchè ovviamente si perde nei meandri oscuri di un apparato gestionale e politico abbastanza colluso e corrotto.

  • moscerino 252
    14 mar 2016 alle 11:10

    Ma visto la moda del tram, realizzare il tram di collegamento fra le linee 1, 2. 3 e 4, dalla stazione centrale, attraversando corso tukori entrando nel parcheggio “terminal basile” fuoriuscendo raggiungendo viale regione siciliana fino al già realizzato.

  • cirasadesigner 1009
    14 mar 2016 alle 12:21

    Se solo si volesse, si potrebbe sfruttare questo luogo in maniera efficiente. Non §è vero che il parcheggio è distente dal centro… anzi il contrario, dista davvero pochissimo….
    La location è perfetta per poter accogliere una infastruttura del genere, si trova a ridosso della circonvallazione cittadina, in un luogo prossimo ad uno dei poli attrattivi maggiori della città, quale il Polo Universitario, il polo sportivo del CUS, importanti quartieri residenziali della città… insomma chi ne ha più ne metta…
    Credo che se solo volessero gli amministratori avrebbero l’imbarazzo della scelta per trovare un modello da adeguare a questo spazio, che possa diventare a breve un Polo di interscambio vitale per la città, che possa nello stesso momento servirla e decongestionarla. Lo stesso ad esempio si potrebbe fare per il parcheggio Lenon dallaltra parte della città…
    In ogni caso, credo si debba pensare ad un progetto che ne amplifichi ulteriormente le capacità ricettive, pensando davvero che in un futuro prossimo, questo polo possa diventare un nodo di scambio per la mobilità urbana si deve puntare a potenziarlo ulteriormente.
    Parte del parcheggio, secondo il mio modesto parere, dovrebbe essere alzato di un piano, in maniera da consentire la realizzazione del parcheggio dei bus e non perdere i posti auto almeno nella configurazione attuale, o ancora meglio duplicarlo in toto, ma si deve prevedere un sistema di ingressi e di uscite che si relazioni meglio con Via Ernesto Basile.
    Il tetto del parcheggio diverebbe la copertura per la stazione bus e nello stesso tempo di potrebbero prevedere una serie di servizi annessi, come servizi igienici, bar, edicole, uffici vendita per le compagnie e quanto altro che possa servire davvero al 100% per la funzione.
    Credo che esitano molto progetti realizzati dalla Facoltà di Architectura, potremmo provare a chiedere a qualche utente di pubblicarli magari… e mobilitapalermo fare da megafono a queste idee…
    Che ne pensate?

    • fabio77 706
      14 mar 2016 alle 12:39

      Aderisco in toto alle sue proposte.. Sono progetti la cui realizzazione ha però bisogno di tempo. Nelle more si faccia pertanto una cosa veloce veloce: si tolgano OGGI STESSO quei benedetti autobus da via Balsamo e si schiaffino al parcheggio Basile, così come dispone il piano degli autobus extraurbani approvato l’anno scorso dalla Giunta e così come abbiamo sentito centomila volte annunziare con le trombe ed i tromboni dalla politica nostrana.

  • maximus77 28
    14 mar 2016 alle 19:47

    Mafia! trattasi di Mafia! in un Paese civile cosa caspita ci vuole a fare sloggiare delle compagnie di Pulmann dal centro della al luogo adibito a terminal di autobus? vuol dire che fa comodo al politico mafiosetto di turno, statene pur certi!


Lascia un Commento