10 mar 2016

Tram | Completati i terminal Stazione Centrale e Notarbartolo


Sono stati di recente completati i terminal della Stazione Centrale e Notarbartolo. Adesso in ambo i terminal campeggia la scritta, con a fianco i loghi del Comune e di Amat. L’impatto finale non è tra i più entusiasmanti sotto il profilo estetico e architettonico (sembrano più che altro chioschetti per la vendita di limonate e cocktail). In ogni caso, per dovere di cronaca ecco a voi un piccolo reportage fotografico.


amatmobilita palermonotarbartoloSegnalatistazione centraleterminaltram palermo

33 commenti per “Tram | Completati i terminal Stazione Centrale e Notarbartolo

Comment navigation

  • salvatore rizzo 4
    11 mar 2016 alle 12:00

    Quando Adriano Galliani, D.S. Milan ed ex geometra del comune di Monza, usa la parola COMPETITOR invece di AVVERSARIO, lo fa perché pensa che sia una parola inglese non latina.
    …….con tutto il rispetto per i geometri.

    • Benedetto Bruno 174
      11 mar 2016 alle 15:39

      Giusto. Mister Galliani non usa certo la parola “competitor” perché prende come modello di riferimento il Latino ma quello Anglosassone…però, oddio! tu hai aperto l’odioso capitolo dei Lombardi che parlano Inglese! Da questo punto di vista i Lombardi sono i più esagerati e peggiori d’Italia. Per lavoro me li devo assuppare tutti i giorni sentendoli usare parole Inglesi col loro accento Lombardo. It all just makes me sick! I pigghiassi a lignati unu a unu!

      Fabio 77,
      l’Inglese ha influenze dall’antico germanico, dal celtico, dalle lingue scandinave, dal francese e dal latino.
      Treccani?… Cos’è?

      Mi sembra evidente che qui molti trovano più interessante parlare di lingue che dei terminal-chioschi dei tram Palermitani. Ci sarà una ragione.

  • friz 804
    11 mar 2016 alle 20:11

    Andrea Baio ti faccio i complimenti per questo articolo perchè Palermo ha un grande bisogno di giornalisti che esprimano con coraggio ciò che realmente pensano…. Anche io sono deluso dal risultato estetico di questo…questo…..terminal… penso che anche i graffiti delle caverne avessero un valore artistico ed estetico superiore… e non sto scherzando…. MI auguro che il prossimo sindaco di Palermo ami l’arte e la sappia riconoscere…. vorrei come sindaco un architetto (uno bravo però)…o un critico d’arte…. o un pittore…. o uno scultore… o uno scrittore…. sì….magari un Santo Piazzese o un Alessandro D’avenia….. chissà, magari le cose cambierebbero…. vorrei L’ARTE AL POTERE!!!


Lascia un Commento