19 feb 2016

PEDALATA | M’illumino di meno


Anche Palermo aderisce a M’illumino di Meno, campagna nazionale promossa da Radio2, che mira a sensibilizzare le istituzioni e i cittadini sul tema della mobilità sostenibile e della riduzione dei consumi energetici derivanti da fonti non rinnovabili.

Il focus dell’iniziativa è sulla Cittadella Universitaria di Viale delle Scienze e sui suoi consumi energetici (che ammontano a quasi 4 mln di euro!).

Per l’occasione è previsto un programma di attività “sostenibili” che si apriranno allo Steri con l’esibizione di un coro dando il via alla pedalata attraverso il patrimonio arabo normanno dell’UNESCO le cui luci si spegneranno per l’occasione. La destinazione della pedala è proprio la Cittadella di Viale delle Scienze dove, presso il Dipartimento DEIM saranno presentate le tecnologie proposte all’interno del piano energetico di UNIPA e si concluderà la giornata con l’esibizione live di gruppi musicali la cui musica sarà amplificata interamente attraverso l’alimentazione dei pannelli fotovoltaici!

17:45 Partenza della “pedalata” dal Complesso Monumentale dello Steri
La pedalata seguirà il percorso Arabo-Normanno fino alla Cittadella di Viale delle Scienze
Lungo il percorso si provvederà allo spegnimento delle luci dei monumenti e degli edifici compresi all’interno del patrimonio UNESCO
Ad ogni tappa sarà prevista una presentazione dei monumenti da parte dell’AGT – Associazione Guide Turistiche di Palermo

19:00 Arrivo al Campus Universitario, Viale delle Scienze, presso il piazzale Edificio 9 Dipartimento DEIM
Presentazione delle tecnologie già in fase di sperimentazione presso lo stesso Dipartimento


agtbicibiciclettem'illumino di menoM'illumino di meno. A Palermo si spegne il più grande Teatro italianopasseggiatepedalataradio 2unesco

Un commento per “PEDALATA | M’illumino di meno
  • Benedetto Bruno 174
    19 feb 2016 alle 10:11

    Da quale pulpito viene la predica!
    Per non sprecare elettricità la RAI dovrebbe chiudere per sempre tutti i suoi inutili canali televisivi e radio.
    Che tutto quel vagone di magnaccioni e puttanelle rifatte si trovino un lavoro serio!


Lascia un Commento