17 feb 2016

Attraversamenti pedonali tranviari, paletti contro gli incivili in auto


Pubblicata un’ordinanza comunale che mira a contrastare il malcostume dell’inversione di marcia dagli attraversamenti pedonali dislocati lungo alcuni tratti delle linee tranviarie. Il provvedimento mira a collocare parapedonali, paletti e/o barriere per impedire fisicamente la svolta alle auto. Sarà lasciato un passaggio di 1,20m per consentire l’accesso ai disabili in carrozzella.

 

pedonali tram


attraversamenti pedonaliparapedonaliSegnalatiTramtram palermo

9 commenti per “Attraversamenti pedonali tranviari, paletti contro gli incivili in auto
  • Guarino1 181
    17 feb 2016 alle 13:17

    Purtroppo con 1,2 metri di spazio i panormosauri a cavallo di motorini passeranno lo stesso… Ma non vedo altre soluzioni. Almeno si contrasta quelli in auto.

  • Lio Settantasei 174
    17 feb 2016 alle 17:20

    questa cosa la vedo fare spesso a le moto che lo potranno fare anche con i paletti, nn ho mai visto un auto fare sta manovrà, magari qulche volta sarà successo ma nn vedo tt questo allarme, forse qualcuno aveva del paletti in più da collocare…..

  • Fulippo1 1336
    17 feb 2016 alle 18:45

    Una soluzione per permettere il passaggio di tutti anche disabili in carrozina, e di bloccare invece motorini scooter e quant’altro abbia una certa stazza, potrebbe essere quella adottata in altre città, cioè la serpentina con raggio di curvatura stretto. Paletti messi in modo tale da poter permettere l’accesso fino ad una certa misura, ma non in larghezza ma in curvatura.

  • giovanni7 15
    17 feb 2016 alle 18:46

    Esatto! Sono più i motori che fanno questa manovra. Se lo spazio in piattaforma è sufficiente sarebbero ideali delle sbarre sfalsate tra di loro di 90 cm che impediscono il passaggio anche ai motori. Se non mi sbaglio le norme prevedono che 90 cm siano sufficienti per una carrozzina.

  • peppe2994 2773
    17 feb 2016 alle 23:15

    Prendo spesso la linea 1 e non ci sono particolari problemi. Certo, qualche motorino fa l’inversione, in alcuni tratti le barriere ci sono già comunque.

    Forse lato Notarbartolo la situazione è peggiore, quindi provvedimento assolutamente corretto. Meno male che quelli da adeguare sono pochi.

  • katet 144
    18 feb 2016 alle 18:34

    Come detto da altri rimane il problema delle moto che “usurfruiscono” dei passaggi pedonali, e visto la necessità di lasciare spazio per le persone invalide in carrozzina non se ne vede soluzione migliore (magari telecamere???).
    Certo che però fa riflettere che per il passaggio pedonale si lasci lo spazio per le carrozzine, poi però sui marciapiedi o sugli scivoli per salire degli stessi ci sono macchine parcheggiate abusivamente. In questi casi non si pensa però alle persone invalide in carrozzina??? effettivamente quest’ultimi utilizzano gli attreversamenti pedonali e poi arrivati al marciapiede volano!!! E’ unno schifo.


Lascia un Commento