25 gen 2016

Mercatino rionale di via Galilei nel segno dell’anarchia e inciviltà


Gentile redazione di Mobilita Palermo, come anticipato nella mia precedente, vi invio nuove foto, scattate  in data 16 gennaio in concomitanza con lo svolgimento del mercatino rionale del sabato.

Premetto che, rispetto alla situazione precedente, la situazione è leggermente migliorata: sarà che qualcuno preposto al controllo ha avuto modo di vedere le foto da voi pubblicate e ha capito che anche il controllore è soggetto al controllo dei cittadini? Mi auguro che non sia questo il motivo. Piuttosto preferisco pensare che sabato scorso la situazione sia un po’ sfuggita di mano e che questo sabato, invece, si sia fatta maggiore attenzione. Ma non illudiamoci: siamo ancora lontanissimi dai livelli di normalità e decenza a cui ogni cittadino e contribuente onesto giustamente aspira.

Pertanto, nell’allegarvi le foto, preciso che non abbasserò la guardia neanche un secondo, e so che non sono il solo, fortunatamente: lo tengano bene a mente gli irregolari, gli incivili e anche chi, nel corpo della Polizia municipale, non adempie al proprio dovere, di fatto mettendo in cattiva luce l’ottimo lavoro svolto, peraltro con fatica, da tanti colleghi.

Come accennavo prima, la situazione oggi mi è sembrata migliore. Tuttavia, nonostante la solita presenza del furgone della municipale all’incrocio fra via Galilei e via Borremans, nessuno si è preoccupato di multare le auto ferme in divieto di sosta o parcheggiate sul marciapiede, sulle strisce pedonali e sulla pista ciclabile; allo stesso modo, si continua a rilevare la presenza di venditori irregolari, più volte segnalati (segnalazioni, ci tengo a precisare, regolarmente ignorate), che si appropriano di spazi comuni danneggiandoli, lasciando sacchetti pieni di urina o altri rifiuti. Per quanto concerne i venditori con i posti assegnati, poi, ci si chiede per quale motivo debbano parcheggiare i furgoni con la merce sui marciapiedi. Non mi risulta che possano farlo; probabilmente si tratta di una concessione fatta da chi è preposto al controllo, diventata ormai diritto acquisito. Ma i marciapiedi sono dissestati anche per questa ragione. Sarebbe forse ora di far loro cambiare questa cattiva abitudine?

Ultimo appunto, e qui mi rivolgo direttamente alla Polizia municipale: come testimoniato dalle foto, il capolinea degli autobus (piazzale Lennon), in occasione del mercato del sabato, si trasforma in un enorme parcheggio per auto, con tanto di parcheggiatore abusivo. Un tappeto di macchine (che non vengono mai sanzionate) occupa illegalmente uno spazio destinato alla sosta e al transito degli autobus (peraltro senza alcun motivo, dato che vi è un ampio parcheggio per auto proprio accanto al capolinea). Tornerò a farmi vivo per ulteriori segnalazioni.

Grazie sempre per il vostro interesse.

G.L.Bellomare


anarchiamercatino rionalepolizia municipalerifiutiSegnalati

Un commento per “Mercatino rionale di via Galilei nel segno dell’anarchia e inciviltà
  • Pantera di Bellolampo 37
    25 gen 2016 alle 21:21

    Ho trascorso buona parte della mia via inquella zona, conosco bene l’effetto devastante del mercatino. Chi passa da quelle parti troverà lordura ogni umana comprenisone a teccapigghiatinne… gli ambulanti occupano gli stessi posti da sempre. Cosa succederebbe se si facessero rispettare le regole? La rivoluzione?!


Lascia un Commento