31 dic 2015

AMAT | Terminata la sperimentazione di My Cicero, App Mobile e Wolley Buy


Riportiamo un comunicato stampa di Amat che informa da già da domani non saranno più utilizzabili le applicazioni My Cicero, Appa Mobile e Wolley Buy.
Ci auguriamo quindi che si possa il prima possibile provvedere a trovare una soluzione perché numerosissimi erano gli utenti che usufruivano di questi comodi servizi

Amat Palermo S.p.A. comunica che dall’1 gennaio 2016, non saranno più acquistabili titoli di viaggio e di sosta attraverso le App dedicate.

Sono definitivamente scaduti, infatti, il periodo di sperimentazione ed i relativi contratti che hanno fin qui consentito tale formula di acquisto e pagamento.

Si ricorda che i soggetti distributori del servizio sono stati Pluservice con la piattaforma My Cicero, Banca Sella con la piattaforma App Mobile e Wolley Buy con il sistema NFC, che si ringraziano per il lavoro fin qui svolto, e presso i cui link non potranno essere più acquistati crediti per titoli Amat.

Naturalmente varranno, fino ad esaurimento, i crediti residui sui borsellini elettronici in possesso dell’utenza.


amatbigliettazione eelttronica amatbiglietto elettronico amatgeolocalizzazionemy ciceroqrcoderegionesicilianaup mobile

18 commenti per “AMAT | Terminata la sperimentazione di My Cicero, App Mobile e Wolley Buy
  • Fulippo1 1354
    31 dic 2015 alle 12:02

    La fine della sperimentazione dovrebbe determinare anche un esito di tale sperimentazione. Nessun tipo di comunicazione a riguardo per il futuro?

    • kaya 5
      05 gen 2016 alle 3:25

      Infatti! Chi può darci una risposta?
      È comunque è vero: l’applicazione non è ben pubblicizzata e credo che la conoscano in pochi. Per quello che mi è capitato di appurare in prima persona quando, per caso, qualcuno mi ha visto utilizzarla per la sosta. Una delle parti più gradevoli era indicare con aria innocente il telefono al parcheggiatore di turno dicendo: “oh, mi dispiace, ma ho già pagato…”

  • lorenzo59 2
    31 dic 2015 alle 15:02

    Da sempre ho adoperato,appena presentato, tutto ciò che rappresenta innovazione, tra questi ho trovato da subito Mycicero eccellente sia per parcheggiare (con buona pace per gli abusivi) che sul bus. Oggi leggo che il comune ha chiuso la sperimentazione ed è tornato sul dispositivo elettronico ricaricabile ottimo anni fa, ma superato dalle app. Generalmente in tempo con la chiusura delle sperimentazioni si decide se passare alla fase operativa. Spero che ci ripensino in fretta, la rinuncia a mycicero o altra app, significherebbe un pauroso salto indietro

    • r302 190
      31 dic 2015 alle 16:13

      Sottoscrivo al 100%, le app sono il presente ed il futuro dei sistemi di trasporto e sono irrinunciabili per sistemi che si possano definire davvero efficienti.

    • r302 190
      31 dic 2015 alle 16:19

      E forse proprio qui sta il busillis, non vorrei che sia una vicenda analoga a quella dei contenitori per i vestiti usati, dove il comune ha proibito tutti quelli che non rientravano nel proprio appalto. Magari stanno preparando appunto l’app istituzionale, potrebbero dare però qualche informazione in più!

      • kaya 5
        05 gen 2016 alle 3:05

        In verità non è così! Avevo ricaricato il mio credito quasi esaurito giusto il 30 dicembre. Ho provato ad acquistare un titolo per il tram il 3 gennaio e non me lo ha permesso. 20 euro depositati e applicazione non funzionante.

      • kaya 5
        05 gen 2016 alle 20:29

        Daniele, scusami, mi correggo: puoi ancora usare my cicero per parcheggiare, ma per acquistare titoli per il tram no, non funziona.

  • NIGILA 81
    01 gen 2016 alle 11:03

    Applicazione utilissima, più volte usata ed ora ancor più utile con l’avvento del tram. Mi Auguro rinnovino il contratto.

  • Giuseppe Comito 89
    02 gen 2016 alle 14:43

    Applicazione che ho molto utilizzato a bordo dei bus, soprattutto quando capita di prenderli “al volo”. A questo punto che creino un’app unica che inglobi tutti i servizi abbonamenti inclusi invece di farne scaricare 3. Gli utenti del tram non risentiranno molto di tale perdita, esistendo biglietterie ad ogni fermata. Gli utenti bus saranno penalizzati.

  • Andrea Bernasconi 12
    03 gen 2016 alle 12:33

    fine della sperimentazione… ok, ed adesso?
    qual’è il risultato? Si avvierà la strutturazione del servizio di sbigliettamento elettronico o AMAT (errore) rinuncia a dotarsi di questo servizio?
    Certo che proprio non ci siamo con la comunicazione, eh…

  • Gerlando Lo Savio 10
    05 gen 2016 alle 11:45

    Per i bus usavo molto l’app di Banca Sella, che aveva cambiato nome in “Hype Wallet”, era comodissima ma i riscontri erano deludenti, perché molti controllori si lamentavano perché -a detta loro- nessuno gli aveva detto come fare a convalidare i “biglietti” comprati dall’app. Solo i più volenterosi si prendevano la briga di leggere quello che compariva sullo schermo del cellulare.

    Ho sempre trovato incredibile che io potessi comprare un biglietto che loro non potevano verificare…


Lascia un Commento