27 ott 2015

Anello Ferroviario, chiude via Amari per 11 mesi


I lavori dell’Anello Ferroviario in via E. Amari giungono alla fase 3. Dopo lo spostamento dei sottoservizi su entrambi i lati dei marciapiedi, si passerà alla fase di realizzazione della nuova galleria.

Dal 3 Novembre scatterà pertanto la chiusura totale della strada nel tratto compreso fra via Crispi e via P. di Scordia, e con il transito consentito solo ai pedoni.  I lavori consisteranno nella realizzazione delle paratie di pali su entrambi i lati dell’asse stradale per poi ricoprire tutto con il solettone di copertura. Stessa tecnica di lavoro già vista coi lavori del Passante Ferroviario. Nei prossimi mesi si assisterà anche alla chiusura dei tratti successivi fino a piazza Castelnuovo (compreso l’incrocio con via Roma) e la parziale chiusura dell’incrocio antistante l’ingresso del Porto. I lavori si protrarranno fino a Settembre 2016.


anello ferroviariochiusura via crispicomune di palermorfitecnistrenitalia

15 commenti per “Anello Ferroviario, chiude via Amari per 11 mesi
  • punteruolorosso 1491
    27 ott 2015 alle 7:43

    allora gli appalti palermitani della tecnis non sono coinvolti?
    bene…
    a proposito dell’incrocio con via crispi, tempo fa si parlava di rotonda davanti al porto. qualcuno ne sa qualcosa?

    • Giulio Di Chiara 70642
      27 ott 2015 alle 9:13

      A prescindere da tutto, occorre stargli con il fiato sul collo, perchè è un’azienda che vivacchia con continue aste al ribasso e non sembrano di certo solidi finanziariamente. Vedremo cosa farà il Comune in tutto questo.
      Diciamo intanto che via E. Amari in quel tratto è pedonalizzata temporaneamente.

  • Angelo Chiello 14
    27 ott 2015 alle 9:31

    Le seguenti frasi sono di pubblico dominio e posso essere riportate liberamente (la citazione della fonte è opzionale).
    Da usare per commercianti => I commercianti di via Amari: “Così ci costringono a chiudere”.
    Da usare per gli automobilisti => Così non si può andare avanti, serve subito la riapertura.
    Da usare per quelli del “no” => Basta! Era meglio senza metropolitana che sarà usata da pochissimi.
    Da usare per “alberisti” dell’ultima ora => Fermate i lavori e salviamo le querce di via Amari.

  • peppe2994 2727
    27 ott 2015 alle 10:13

    Comunque quello che va detto va detto. Il cronoprogramma dei lavori è stato elaborato completamente a testa di cavolo. Voglio dire, ci ritroviamo con più cantieri aperti dove si lavora stentatamente.
    Hanno aperto cantieri al Politeama, via Amari, porto, viale Lazio per cosa? Per avere solo una dozzina di operai le poche volte che va bene e sono un paio gli altri giorni. Sarebbe stato sicuramente più logico aprire un cantiere per volta.
    Esempio, dentro il porto i lavori sono in stato avanzato, cioé si è andati avanti dove non causano fastidio a nessuno. piazza Castelnuovo poi, recintata da mesi e non si è mossa una foglia.

    • Fabio Nicolosi 48082
      27 ott 2015 alle 15:06

      L’area recintata è utilizzata come area di stoccaggio. Per quanto riguarda il cantiere lato negozi invece tutto dipende dai tempi di spostamento di alcune sottoreti. Se per una fogna hanno impiegato un mese, già hai capito tutto…

  • huge 2105
    27 ott 2015 alle 11:24

    Tra l’altro non capisco questa chiusura totale adesso.
    Si può benissimo palificare su un lato della strada lasciando aperto al transito l’altro, magari a senso unico, se lo spazio residuo non è sufficiente per due corsie. Comunque meglio di una chiusura totale, che sarà necessaria solo nel momento in cui dovranno realizzare il solettone di copertura della galleria. Ma è una fase che per ciascun tratto non è certo necessario che duri quasi un anno!!!

    • Fabio Nicolosi 48082
      27 ott 2015 alle 15:05

      Probabilmente vogliono cercare di recuperare il ritardo accumulato procedendo un po’ come sta facendo la Sis su Via Monti Iblei, finisce una palificazione e passa a quella dopo portandosi avanti con il lavoro

  • Fulippo1 1321
    27 ott 2015 alle 17:35

    Oppure se ne fregano altamente chiudono la strada, e quando finiscono finoscono…
    Ho un presentimento troppo brutto, questi lavori affidati ad un azienda di cui i vertici sono stati appena arrestati, li vedo troppo male.

  • ciko 85
    27 ott 2015 alle 19:15

    Ci saranno un po’ di disagi per un’opera che, così per com’è strutturata, servirà a ben poco. A Palermo serviva ben altro, non un breve anello ferroviario. La metropolitana leggera sarebbe davvero funzionale, ma figuriamoci se verrà mai fatta… quindi ci si accontenta dell’anello. Forse avrebbe avuto più senso il vecchio progetto che prevedeva l’allungamento fino alla stazione centrale a questo punto…

  • Angelo Chiello 14
    27 ott 2015 alle 22:22

    Comunque, oggi sono stato in giro in auto per la città.
    Abbiamo i seguenti cantieri: tram, passante, anello, collettore fognario e i soliti piccoli lavoretti qua e là. Metteteci i forestali (se ho ben capito).
    Onestamente, forse è un po’ troppo.


Lascia un Commento