29 set 2015

Via Altofonte, il sottopasso della vergogna


Questo è lo scenario che si presenta ad alcuni frequentatori del CUS  che  regolarmente da via Altofonte alta cercano di aggiungere il centro sportivo. Il sottopasso, necessario ad attraversare la circonvallazione in piena sicurezza, non è poi così tanto sicuro. Rifiuti di ogni genere, siringhe sporche di sangue, profilattici usati e topi in agguato. Ma la Rap considera questi sottopassi fuori dal Comune di Palermo?


centro sportivo cuscirconvallazionecomune di palermosottopassi circonvallazione

8 commenti per “Via Altofonte, il sottopasso della vergogna
  • fabio77 745
    29 set 2015 alle 8:39

    Tutti i sottopassi sono combinati così. Andate a vedere quelli all’altezza del Baby Luna o di via Villagrazia. Lo schifo totale. Sono abbandonati da anni. Il comune se ne strafrega tanto nessuno gli contesterà mai nulla (in termini di pene, pecuniarie e di altro tipo). Ma in questi casi (mancata pulizia, abbandono di opera pubblica) non si può applicare ai colpevoli il reato di omissione in atti d’ufficio? Un’associazione di cittadini, di consumatori, o qualsiasi altro soggetto, non potrebbe denunciare i colpevoli di questo sfacelo e chiedere una barca di danni?

  • moscerino 267
    29 set 2015 alle 10:52

    Bisogna convertire i sottopassi pedonali, li dove è possibile in sottovie veicolari con marciapiede rialzato rispetto alla sede stradale, un pò come questo progetto per sottopassare la ferrovia, riportato su questo sito, http://www.unicosettimanale.it/wp-content/uploads/2015/04/sottopassaggio-ok.jpg , e con le ovvie modifiche, come abbassare la sede delle strade laterali alla circonvallazione e un ponte, in corrispondenza del punto più basso della suddette sedi stradali per raggiungere il sottovia pedonale con uno scivolo a pendenza dolce.

  • sanso 38
    29 set 2015 alle 12:54

    Bisogna semplicemente murarli e fare dei sovrapassi. Ci sarà sempre la spazzatura,ci saranno sempre i vandali e non sono più a norma perché mancano gli ascensori per i disabili.

    • fabio77 745
      29 set 2015 alle 19:53

      Certo che sarebbe più logico, ed è proprio per questo motivo che non si realizzano. A Palermo va avanti l’illogico e l’irrazionale. Vi sembra logico e razionale tenere APERTE queste CLOACHE PUTRIDE E FETIDE, con il rischio che qualche bambino possa scendere e farsi male???? Se qualcuno si fa male, il Comune, che tiene aperti questi immondi sottopassaggi, passa l’anima dei guai.

  • peppe2994 3018
    29 set 2015 alle 20:01

    Sono passati appena quattro mesi da quando scrissi lo stesso identico articolo:
    http://palermo.mobilita.org/2015/05/26/viale-regione-siciliana-i-sottopassaggi-dellorrore/

    ed ovviamente nulla in questo lasso di tempo si è mosso.

    La cosa paradossale è che proprio di recente la RAP ha pulito quel tratto di viale Regione. Cioè ho visto gli spazzini pulire tutto intorno l’ingresso da entrambi i lati della strada, ma non si va oltre.

    Il fatto che nessuno dia ordine di pulire non dimostra altro che la assoluta incompetenza tristemente nota.


Lascia un Commento