15 set 2015

Tram: bando alle ciance. Attese di 6 minuti alle fermate.


Volendo fare chiarezza sulla confusione che si è creata attorno alla frequenza che avranno le vetture tranviarie e ai recenti comunicati stampa privi di fondamento tecnico, riportiamo i numeri ufficiali da progetto e già comprovati dai recenti test lungo la linea 1.

Vetture complessive a disposizione per l’intera rete tranviaria: 17

Vetture destinate alla sola linea 1:  7 (sette) più 1 di riserva;

Vetture destinate alle linee 2 e 3: 9 (nove).

La frequenza della linea 1 sarà pari a circa 6 minuti. La percorrenza dell’intero tragitto (5.536 m) sarà di 17′ circa compresi i tempi di sosta alle fermate che sono complessivamente 15.

La linea 2 ha una lunghezza complessiva pari a  4972 m e con 13 fermate, mentre la linea 3B  5839 m con 14 fermate complessive.

La frequenza delle linee 2 e 3 sarà compresa fra i 5′ e 10′. La media nazionale è compresa fra 5 e 10 minuti. Da considerare l’acquisto entro l’anno di 8 nuove vetture che verranno destinate alle linee 2 e 3.

La velocità commerciale sarà di 20 Km/h, praticamente il doppio rispetto a quella degli attuali bus. La velocità dei convogli e delle auto in città è stabilita dal codice della strada. E pertanto nessun mezzo , tram incluso, non deve superare 50 km/h.

L’avvio dell’esercizio per la linea 1 è pressoché imminente in quanto l’ultimo passaggio necessario è rappresentato dal contratto di servizio che dovrà essere approvato nei prossimi giorni dal Consiglio Comunale.

 

Ci piacerebbe confrontare i nostri dati con quelli di chi prospetta frequenze decisamente più elevate.


consiglio comunalegianfranco rossiSegnalatiTramtrasportiviabilità

44 commenti per “Tram: bando alle ciance. Attese di 6 minuti alle fermate.

Comment navigation

  • enriker 122
    16 set 2015 alle 17:33

    A Torino ci sono anche fermate piccole. Metto le foto, ma ci sono stato e posso dirvi che ho aspettato il Tram in fematte lunghe e non larghe il minimo indispensabile come quelle di Palermo.

    http://www.mondotram.it/torino_in_tram/lavori/lavori_in_corso_038.jpg
    http://www.retroonline.it/wp-content/uploads/2013/03/20130321-104238.jpg
    https://littorina772.files.wordpress.com/2015/08/28524.jpg

    Sarebbe assurdo bloccare un opera come questa per le fermate.

    • enriker 122
      16 set 2015 alle 17:34

      Frase corretta:

      Metto le foto, ma ci sono stato e posso dirvi che ho aspettato il Tram in femate lunghe e larghe il minimo indispensabile simili a quelle di Palermo.

  • giuba 14
    20 set 2015 alle 12:13

    Ho visto i dati relativi alla metro di Firenze: bhe le fermate sono quasi la metà di quelle che hanno programmato a Palermo.

  • Fulippo1 1352
    21 set 2015 alle 11:59

    E’ disarmante come tantissima gente non sappia distinguere il Tram dalla Metro, e non è riferito al commento precedente che potrebbe anche essere un errore di distrazione ma alla miriade di persone convinte che il tram sia in realtà una metropolitana.

  • basilea 594
    21 set 2015 alle 20:29

    Diciamo che i tram moderni,compresi i nostri, sono ormai METROTRAMVIE, cioe” linee celeri di superficie che magari hanno una minore capacita” di trasporto, ma che in compenso non obbligano a salire e scendere decine di scale anche mobili ; per non parlare poi della linea A della metro di Roma che a causa dell’eccessiva affluenza viaggiatori e’ INVIVIBILE anche per i numerosi convogli IMBRATTATI DA IDIOTI. Non dimentichiamo poi il LUGUBRE buio monotono delle metropolitane,mentre col tram si ha un viaggio piu’ gradevole e luminoso.

  • joyce973 134
    25 gen 2016 alle 19:35

    Consiglio di confrontare questo articolo e relative discussioni con quanto pubblicato ufficialmente in questi giorni dall’AMAT.
    Magari per cercare di avere un po’ più di equilibrio la prossima volta.


Lascia un Commento