10 set 2015

Parcheggio Punta Raisi, lo sapevate che…


Forse non tutti lo sanno, ma è bene ricordare che i primi 15 minuti di sosta all’interno del parcheggio dell’aeroporto Punta Raisi sono gratuiti. Sconsigliamo la sosta selvaggia in prossimità dell’area partenze/arrivi, o addirittura lungo il rettifilo che conduce all’ingresso dell’aeroporto. Basterà semplicemente regolarsi coi tempi per non incorrere in una contravvenzione.

Vi riportiamo le condizioni che regolano il parcheggio, regolarmente affisse all’interno dell’area aeroportuale.

Dall’aeroporto ci annunciano novità in arrivo, che miglioreranno il servizio e faranno risparmiare.

 

 

IMAG1876 (2)


aeroporto falcone borsellinogesapghparcheggio punta raisipunta raisi

29 commenti per “Parcheggio Punta Raisi, lo sapevate che…
  • massimiliano.G 3
    10 set 2015 alle 14:08

    …e se questo articoletto 8.3), all’ingresso del parcheggio, lo scrivessero con caratteri un pò più grandi e leggibili?

    • mmmaurol 28
      10 set 2015 alle 14:13

      … il comune di Cinisi (azionario GESIP) perderebbe tutti i soldi delle multe … ma che fa scherziamo ???

      • marcus 202
        15 set 2015 alle 9:35

        Magari si dice azionista e poi il Comune di Cinisi è un azionista ABBONDANTEMENTE di minoranza. Ma quando la finirete di fare dietrologia ?

  • Fulippo1 1356
    10 set 2015 alle 15:56

    In effetti adesso non so se ultimamente hanno esposto i tariffari del parcheggio all’ingresso, ma dovrebbero comunque essere abbastanza in chiaro le varie tariffe prima dell’ingresso. Tra l’altro l’indicazione dei primi 15 minuti gratis servirebbe tantissimo a disincentivare la sosta selvaggia.

  • Guarino1 185
    10 set 2015 alle 17:07

    Che vuol dire? Come fanno a controllare se sosto nella zona partenze? Ma soprattutto dalla zona partenze come dovrei pagare il loro tariffario, visto che non ci sono macchinette? Ridicolo.

  • rainon69 28
    10 set 2015 alle 17:32

    non sono mai liberi i famosi posti per i 15 minuti gratis e quando vai nel parcheggio a pagamento costa un salasso!!!! due mesi fa per un’ora e 10 minuti ho pagato 5 euro LADRI!!!!!!

    • marcus 202
      14 set 2015 alle 16:50

      Non esistono posti specifici ma tutto il parcheggio consente la sosta gratuita di 15 minuti che in realtà diventano 30 avendone altri 15 dopo il pagamento; inoltre le tariffe sono allineate con le altre città, anzi più basse della media.
      Ma la questione è un’altra; bisogna per forza andare in 4 per accompagnare qualcuno all’aeroporto oppure il viaggiatore, bello fresco e tranquillo, può prendere uno dei mezzi pubblici a disposizione (normalmente BUS+TRENO+TAXY, per ora il treno è sospeso per i lavori di raddoppio) ?!?
      Io parto spesso in aereo e vado sempre con il bus o con il treno, vivo sereno, leggo durante il tragitto, non ho problemi di parcheggio e vengo lasciato davanti all’aerostazione (addirittura dentro con il treno). Se poi volete usare a tutti i costi l’auto, pagate il parcheggio, anzi per come la penso io metterei un mini pedaggio sulla bretella per l’aeroporto (esclusi i dipendenti) dato che andare in APT con l’auto è un capriccio… ed i capricci si pagano !

      • giuba 14
        15 set 2015 alle 9:23

        che commento stupido! Ma secondo lei a Punta Raisi ci vanno solo i Palermitani? la gente che da tutta la provincia e e che da altre provincie si reca a dover lasciare i propri familiari a causa della carenza di mezzi e di tratte è costretta a pagare per forza. Sarebbe meglio che piuttosto di un quarto d’ora la sosta venisse portata a mezz’ora.

        • marcus 202
          15 set 2015 alle 9:40

          1) Commento stupido a me sembra solo il suo
          2) Non ci vanno solo i palermitani, ma se quando va a tampasiare all’aeroporto la prossima volta, come sembra essere sua abitudine, si fa un giro, scoprirà che arrivano bus non solo dalla provincia di Palermo ma anche da quella di Trapani e di Agrigento
          3) Anche se non è palermitano e va all’aeroporto, se deve solo lasciare i passeggeri un quarto d’ora basta ed avanza; certo se si deve fare la passeggiatina dentro l’aeroporto tampasiando allora è un’altra storia
          4) Di fatto il tempo E’ mezzo’ora dato che oltre ai 15 minuti per pagare dall’ingresso, se ne hanno altro 15 per uscire dopo il pagamento

          Aggiungo al mio commento precedente che, ci scommetterei, quelli che si lamentano per dover pagare 3 € per la prima ora (attenzione la PRIMA non L’ORA) in un parcheggio regolare, su concessione, vigilato, con dipendenti stipendiati, sono gli stessi che poi senza fiatare ne danno 2 o di più al primo parcheggiatore abusivo senza fiatare…

          • giuba 14
            15 set 2015 alle 16:30

            Appunto che non è mia abitudine recarmi in aereoporto a tampasiare non conosco a menadito le linee bus che arrivano all’aereoporto. Tuttavia non credo che sia sempre possibile o conveniente prendere il bus, soprattutto, quando si hanno tanti bagagli o si vive in un piccolo paese lontano dai grandi centri.
            Un quarto d’ora per trovare parcheggio, far scendere dall’auto i passeggeri e i loro bagagli, accompagnarli alle partenze mi sembra un pò risicato anche tenendo conto dell’ulteriore quarto d’ora accessorio.
            Le faccio presente che io non sono uno che tampasia e che quasi sempre per andare all’aereoporto uso il bus della Prestia & Comandè, un servizio puntuale e ben gestito. L’ipotesi di prendere il treno ormai non mi sfiora più la mente: una volta sono arrivato con più di mezz’ora di ritardo e con i continui malfunzionamenti e cantieri non si sa mai lo stato di funzionamento della linea. A Palermo poi le cose sono ancor più paradossali bloccando la linea proprio all’inizio della stagione turistica.
            Infine, tornando al discorso del parcheggio, se uno ha possibilità di poter stare cinque minuti in più, senza affanno, magari un caffè al bar se lo prende facendo lavorare le attività dentro all’aereoporto, se invece deve correre al parcheggio il caffè uno se lo prende da qualche altra parte. Un aereoporto vive anche di questo non è solo un luogo dove arrivano e partono aerei.
            Ah concludo dicendo che la stragrande maggioranza delle persone che sosta qui e lì lo fa perchè spesso viene a prendere gente e non sapendo quando realmente l’aereo è atterrato e quanto tempo la persona attesa impiega per ritirare i babagli cerca un posto dove sostare in attesa della fatidica telefonata all’arrivo. Alla luce di ciò a me 30 minuti sembrano risicati.

  • lunablu 1
    10 set 2015 alle 19:06

    Non esistono parcheggi nell’area partenze, li vi è esclusivamente la viabilità che consente di fermarsi un attimo per lasciare il passeggero . La sosta è consentita esclusivamente all’interno dell’area parcheggi, non c’è un limite di posti destinati a tale servizio; Si prende il biglietto all’ingresso del parcheggio e SE si va alla macchinetta entro 15 minuti (sul biglietto c’è l’orario di ingresso), il biglietto viene convalidato per l’uscita a costo zero. Le macchinette sono nella hall arrivi e davanti la cassa parcheggio.
    N.B. dopo la convalida del biglietto si hanno a disposizione altri 15 minuti per uscire dal parcheggio.

  • Enzo Triglia 1
    10 set 2015 alle 19:37

    Quindici minuti sono veramente pochi se ne vanno per trovare posto, sarebbe meglio ripristinare l’area a posteggio gratuito di 60 minuti presente fino a qualche anno fa.

  • drigo 404
    11 set 2015 alle 2:18

    Il posteggi gratuito esiste ed è a ridosso dei parcheggi dell’autonoleggio, di fronte la vecchia aerostazione. C’è tanto di segnaletica…
    Le macchinette per il pagamento sono al piano terra, all’area arrivi, ed è il luogo più consono dato che il parcheggio a pagamento è lì di fronte, a meno che, presi dall’ambiente votato all’aviazione, non vi buttiate dalla terrazza per raggiungere il parcheggio.
    Chi non vuole pagare il parcheggio, posteggia più lontano ai parcheggi liberi e si stocca le gambine. Chi invece vuole fare i picnic in area arrivi, paga il posteggio regolarmente.
    Dire che c’è da perdere tempo per trovare posto dentro il parcheggio a pagamento è poco credibile. In quel parcheggio c’è sempre posto (se ne trova anche durante le feste comandate, quando c’è il pienone). Se si pretende di trovarlo a 5 metri in linea d’aria dall’ingresso dell’aerostazione è un altro paio di maniche, ma lì il problema è che il palermitano ha il culo pesante e considera il posteggio un diritto che diritto non è.
    Quanto alle lamentele sull’entità delle tariffe che dire, potrei capire se provenissero da chi si reca quotidianamente in aeroporto. Ma quelle persone, giustamente, usufruiscono degli stalli di sosta gratuita vicino l’autonoleggio.

    • Angelo Chiello 14
      11 set 2015 alle 9:27

      Ho guardato sul sito web e consultando la piantina dell’aeroporto non risultano i posti a cui fai riferimento.
      A quando è aggiornata la tua informazione?
      Ricordo anche io che fosse come tu dici ma è cambiata negli ultimi anni. Anche i parcheggi che erano lato mare sono stati adibiti a servizi per l’autonoleggio (o parcheggio dipendenti) e non c’è più possibilità di parcheggiare.

    • Angelo Chiello 14
      15 set 2015 alle 14:32

      Oggi ho accompagnato gente in aeroporto, avevo tempo e mi sono fatto un giro: NON esistono aeree per il parcheggio libero. Davanti la vecchia aerostazione ci sono dei parcheggi “non protetti” ma sono riservati a personale GESAP.

  • Joe_Pa 123
    11 set 2015 alle 8:30

    Ero al corrente dei 15 minuti gratuiti, non entro in merito sul fatto se sono pochi o tanti, dico semplicemente che se si facessero delle tariffe più equilibrate si eviterebbero quelle soste selvagge nelle corsie di emergenza e nelle vicinanze della rotonda.

  • Angelo Chiello 14
    11 set 2015 alle 9:15

    Voi babbiate… mio padre e mio suocero sono in apt quando il volo parte dalla sua origine.. 15 minuti non bastano.. servono da 1 a 8 ore.

  • rudi gi 100
    11 set 2015 alle 23:09

    Con tutta la buona volontà, come si fa a rientrare nei 15 minuti per non pagare, se quando lasci l’auto per arrivare in aerostazione si deve uscire dall’aria parcheggi andando verso l’ingresso o verso l’uscita di questa? Peraltro senza ALCUNA segnalazione sulla via più breve da percorrere.
    Con questa approssimazione il ticket richiesto è un furto legalizzato.

  • peppe2994 3098
    12 set 2015 alle 16:10

    Ma che scherzate?
    Non ricordo in quale aeroporto, ma ho trovato anche chi offre la sosta gratuita per soli 10 MINUTI.
    Anzi 15 minuti è onestissimo, così come sono in linea le tariffe orarie, se non inferiori rispetto a tanti altri aeroporti italiani!

    Purtroppo è vero. Il palermitano medio ritiene il posto auto un suo diritto, ma notizia di cronaca il posto auto gratuito non è un diritto, ma solo un bruttissimo vizio.
    Ora magari qualcuno pretende che l’aeroporto cominci a fare beneficenza offrendo il posto gratis.
    Se non vi sta bene prendete il treno (a parte la breve parentesi attuale dove quest’alternativa non è disponibile).

    Per chi non riesce proprio ad organizzarsi, consiglio di attendere che il volo di proprio interesse atterri fuori dall’aeroporto, a Villagrazia di Carini (dove c’è Park e Fly) non manca la possibilità di parcheggio.

    Meglio che aspetti chi sta in aeroporto che tanto non succede nulla. Certo, è anche vero che ogni volta mi diverto un mondo a vedere certe scene di accoglienza e saluti alla partenza. Una tipicità locale davvero interessante.
    Per questo genere di pratiche si deve pagare per forza.

    • Joe_Pa 123
      14 set 2015 alle 8:40

      Peppe2994 tu scrivi :
      “Purtroppo è vero. Il palermitano medio ritiene il posto auto un suo diritto, ma notizia di cronaca il posto auto gratuito non è un diritto, ma solo un bruttissimo vizio”.
      Non lo credo affatto, come scritto nella mia risposta in alto basterebbe una tariffa oraria più onesta anche senza i 15 minuti gratuiti, credo che 1€ ora sia una cifra adeguata visto che si sta comunque parlando di un parcheggio non custodito, e finiamola con la storia che in altri aeroporti si paga di più, se gli altri sono ladri non per forza lo dobbiamo essere anche noi.

      “Se non vi sta bene prendete il treno ”
      Vorrei ricordarti che nei periodi in cui la linea per Punta Raisi era aperta l’ultimo treno da e per Palermo lasciava scoperti orari di partenza e arrivo di alcuni aerei.

      “Per chi non riesce proprio ad organizzarsi, consiglio di attendere che il volo di proprio interesse atterri fuori dall’aeroporto, a Villagrazia di Carini (dove c’è Park e Fly) non manca la possibilità di parcheggio.”
      La tua idea è in contrapposizione con quella della Gesap, la quale vuol creare un area arrivi e partenze più grande in modo da “spennare” meglio gli utenti che attendono arrivi e partenze.

      Io credo che come al solito si cavalchi la possibilità di fare business spennando la gente a discapito di un servizio mediocre come quello offerto dalla Gesap.
      L’aeroporto potrebbe essere una struttura fruibile h24 dove passeggeri, accompagnatori e utenza varia possano tranquillamente usufruire della struttura senza essere per forza spennati come polli.
      Sarebbe opportuno ricordare che non tutti abitano nelle vicinanze dell’aeroporto e che in molti vengono dalle province limitrofe

      • marcus 202
        14 set 2015 alle 16:56

        “Io credo che come al solito si cavalchi la possibilità di fare business spennando la gente a discapito di un servizio mediocre come quello offerto dalla Gesap.”

        Quale sarebbe il servizio mediocre Gesap in merito al parcheggio, ovviamente confrontato con altri servizi analoghi ? Non mi sembra che al parcheggio manchi nulla, anzi è meglio di quello di tanti APT tra cui Fiumicino e Linate (anche come comodità)

        “Non lo credo affatto, come scritto nella mia risposta in alto basterebbe una tariffa oraria più onesta anche senza i 15 minuti gratuiti, credo che 1€ ora sia una cifra adeguata visto che si sta comunque parlando di un parcheggio non custodito, e finiamola con la storia che in altri aeroporti si paga di più, se gli altri sono ladri non per forza lo dobbiamo essere anche noi.”

        Il giorno in cui ti farai un aeroporto tuo e dovrai tu pensare ai costi di concessione, alle strutture, alla manutenzione, agli stipendi, forse sarai più bravo e riuscirai a spuntarla con 1 Euro / ora, ma se tutto il mondo viaggia su standard diversi forse non è che sono tutti ladri, ma è appunto uno standard dettato dagli elementi di cui sopra e fino a quando non ti farai il tuo bel parcheggino, o vai in APT con uno dei mezzi già descritti (BUS, TAXY, TRENO) oppure paghi la tariffa, fermo restando che per circa mezz’ora (quindi il tempo più che sufficiente per accompagnare semplicemente qualcuno senza volere tampasiare in aeroporto) puoi fruirne gratuitamente.
        Francamente non capisco.

        • Joe_Pa 123
          15 set 2015 alle 9:53

          “Quale sarebbe il servizio mediocre Gesap in merito al parcheggio, ovviamente confrontato con altri servizi analoghi ? Non mi sembra che al parcheggio manchi nulla, anzi è meglio di quello di tanti APT tra cui Fiumicino e Linate (anche come comodità)”.
          Non mi riferivo solamente alla gestione posteggio, ma all’intera offerta Gesap.

          “Il giorno in cui ti farai un aeroporto tuo e dovrai tu pensare ai costi di concessione, alle strutture, alla manutenzione, agli stipendi, forse sarai più bravo e riuscirai a spuntarla con 1 Euro / ora, ma se tutto il mondo viaggia su standard diversi forse non è che sono tutti ladri, ma è appunto uno standard dettato dagli elementi di cui sopra e fino a quando non ti farai il tuo bel parcheggino, o vai in APT con uno dei mezzi già descritti (BUS, TAXY, TRENO) oppure paghi la tariffa, fermo restando che per circa mezz’ora (quindi il tempo più che sufficiente per accompagnare semplicemente qualcuno senza volere tampasiare in aeroporto) puoi fruirne gratuitamente.”
          Ti rispondo riportando nuovamente i miei commenti che hai ignorato :
          - “Se non vi sta bene prendete il treno ”
          Vorrei ricordarti che nei periodi in cui la linea per Punta Raisi era aperta l’ultimo treno da e per Palermo lasciava scoperti orari di partenza e arrivo di alcuni aerei.
          - La tua idea è in contrapposizione con quella della Gesap, la quale vuol creare un area arrivi e partenze più grande in modo da “spennare” meglio gli utenti che attendono arrivi e partenze.
          - L’aeroporto potrebbe essere una struttura fruibile h24 dove passeggeri, accompagnatori e utenza varia possano tranquillamente usufruire della struttura senza essere per forza spennati come polli.

          Non ho mire ad avere un aeroporto personale il mio pensiero sul ribasso delle tariffe per le soste brevi è una delle tante soluzioni possibili per eliminare il problema delle soste selvagge in aree non adibite a parcheggio, ed inoltre si potrebbe ottenere lo stesso guadagno di una tariffa di 3€ facendo posteggiare un numero maggiori di auto, semplice matematica.

          • marcus 202
            15 set 2015 alle 10:18

            “Non mi riferivo solamente alla gestione posteggio, ma all’intera offerta Gesap.”
            No, troppo comodo sparare nel mucchio. Qui si parlava di parcheggi e di costo dei parcheggi. Quello che paga è solo ed esclusivamente il parcheggio, se non è soddisfatto degli altri servizi (quali poi ? non mi sembra che comunque siano sotto standard) non c’entra nulla con quanto paga il parcheggio.

            “Vorrei ricordarti che nei periodi in cui la linea per Punta Raisi era aperta l’ultimo treno da e per Palermo lasciava scoperti orari di partenza e arrivo di alcuni aerei.”
            Infatti ho citato anche BUS (il primo parte prima del primo aereo e l’ultimo dopo l’ultimo aereo) e TAXY, oltre sempre alla possibilità di accompagnare qualcuno, farlo scendere, salutarlo e restare abbondantemente nei 15 minuti

            “La tua idea è in contrapposizione con quella della Gesap, la quale vuol creare un area arrivi e partenze più grande in modo da “spennare” meglio gli utenti che attendono arrivi e partenze.”

            No, un’area più grande serve a servire una clientela maggiore (che dai dati è in crescita) e meglio (i famosi servizi migliori di cui parli tu)

            “L’aeroporto potrebbe essere una struttura fruibile h24 dove passeggeri, accompagnatori e utenza varia possano tranquillamente usufruire della struttura senza essere per forza spennati come polli.”
            No, l’aeroporto serve a prendere aerei, non è un luogo di tampasio per accompagnatori, non è né una struttura ricettiva né ricreativa. Si arriva e si parte. Punto. I servizi da offrire sono quelli per i viaggiatori in attesa (e ci sono ottimi e abbondanti) e non per gli accompagnatori. Fatti un giro in aeroporti europei e vedrai se esistono parcheggi, spazi o servizi per gli accompagnatori…

            “Non ho mire ad avere un aeroporto personale il mio pensiero sul ribasso delle tariffe per le soste brevi è una delle tante soluzioni possibili per eliminare il problema delle soste selvagge in aree non adibite a parcheggio, ed inoltre si potrebbe ottenere lo stesso guadagno di una tariffa di 3€ facendo posteggiare un numero maggiori di auto, semplice matematica. ”

            No, il parcheggio selvaggio si elimina solo con la buona educazione, il rispetto delle regole e quando non basta con la repressione (multe). Il fatto di ritenere che un servizio non ci sia (che nel caso non è vero) o che sia caro (altrettanto non vero) non fornisce alibi per comportamenti illegittimi ed illegali. Se penso che il mio stipendio non sia adeguato sono autorizzato a rubare in azienda ? Non facciamo discorsi assurdi per favore.

  • peppe2994 3098
    14 set 2015 alle 18:40

    A proposito dei prezzi, ho appena visto una puntata di mega aeroporti ai raggi x dove spiegavano chiaramente come nell’aeroporto gli introiti dei velivoli in transito costituivano solo 1/4 del fatturato totale.
    Questo deve farci riflettere, e si aggancia alle considerazioni di marcus.

  • drigo 404
    15 set 2015 alle 3:13

    Ti dirò di più, negli aeroporti il costo di “parcheggio” degli aeromobili (diritto di ricovero) è più conveniente di quello della sosta urbana :D
    Si pagano 0,08 €/cent per ogni tonnellata o frazione di tonnellata del peso massimo al decollo, ogni ora oltre le due ore di franchigia gratuita. Per cui, dopo due ore di sosta, un 737 paga all’incirca 4,56€ l’ora. Mica male :D
    I soldi veri le società di gestione li fanno con i diritto di decollo e approdo (anche quelle calcolate sul MTOW) e le tasse su singolo passeggero.
    Per il resto, penso che quello del parcheggio autovetture sia un falso problema. O chi si lamenta va quattro volte al mese in aeroporto, oppure non capisco proprio dove sia il problema.
    L’aeroporto serve unicamente per decollare e atterrare, partire e arrivare. Se si vuole tampasiare più di mezz’ora, si paga la tariffa che la società di gestione decide.

  • Joe_Pa 123
    15 set 2015 alle 10:49

    @ Marcus, rispondo qui in quanto non trovo il tasto reply :
    Libero di pensarla come meglio credi. Ad oggi (“la regola del rispetto delle regole e quando non basta con la repressione (multe). Il fatto di ritenere che un servizio non ci sia (che nel caso non è vero) o che sia caro (altrettanto non vero) non fornisce alibi per comportamenti illegittimi ed illegali. “) non ha sortito effetti sperati. Utilizzo per lavoro l’aeroporto più di quanto tu possa immaginare, viaggiando con la Prestia&Comandè ho avuto modo di constatare il parcheggio selvaggio e continuo, la mia ripeto voleva essere una soluzione che tu non gradisci :-), me ne farò una ragione :-) . Per quanto riguarda la fruibilità dell’aeroporto lasciami dire che ti sbagli di molto, negli aeroporti internazionali come nelle stazioni ferroviarie le aree comuni di partenze ed arrivi sono pieni di negozi che possono essere utilizzati sia dai viaggiatori sia dagli accompagnatori.

    • Joe_Pa 123
      15 set 2015 alle 11:05

      @ Marcus per concludere :
      “No, l’aeroporto serve a prendere aerei, non è un luogo di tampasio per accompagnatori, non è né una struttura ricettiva né ricreativa. Si arriva e si parte. Punto. I servizi da offrire sono quelli per i viaggiatori in attesa (e ci sono ottimi e abbondanti) e non per gli accompagnatori. Fatti un giro in aeroporti europei e vedrai se esistono parcheggi, spazi o servizi per gli accompagnatori”
      Rimanendo in Italia :
      Linate area comune partenza e arrivi, negozi usufruibili per tutti :
      Calzedonia, tre, camicissima, carpisa, CARREFOUR EXPRESS, piquadro, MC DONALD’S , CAFFE’ MILANO ed altro ancora

      Fiumicino :
      Air Store, Camomilla, L’emporio ed altro ancora

      Come puoi notare le aree comuni possono essere utilizzati anche dagli accompagnatori

  • riccardo sciarrotta 2
    04 mar 2016 alle 16:01

    E’ impossibile non notare che molti dei commenti qui presenti sono fatti da coloro che probabilmente lavorano come posteggiatori dentro questa organizzazione non meglio definibile e che quindi “mangiano” come si suol dire ” a quattro ganasce” rubando letteralmente dalle tasche di tutti coloro che inconsapevoli della trappola vengono sanzionati per aver commesso la gravissima azione di aver sostato per più di quindici minuti in aereoporto. Ovviamente non viene preso in considerazione il possibile ritardo dell’aereo, non viene preso in considerazione il possibile anziano che ovviamente perde tempo a prendere il bagaglio o che per uscire impiega più tempo, addirittura visto che probabilmente sarò preso per mal pensante , che i bagagli vengono caricati sul rullo appositamente in ritardo cosi le sanzioni fioccano e chi mangia su queste ha le tasche piene,oltretutto è successo proprio a me di persona di essere fermato per un ulteriore controllo dalla gdf con ulteriore perdita di tempo e mio padre fuori ad aspettare un aereo che ha portato pure ritardo. La cosa drammatica e permettetemi il termine ” schifosa” e che tutto questo è apparentemente concesso dalla legge. Qualcuno ha scritto che ci sono delle aree di sosta gratuite entro i 15 minuti per consentire lo sbarco dei bagagli etc. Peccato che questa area ( perché solo di una si tratta) si trova cosi lontano dagli arrivi/partenze che a meno che tu non sia un corridore professionista abilitato a correre con l’handicap del carico ( bagagli) difficilmente potrai riuscire nell’impresa dei 15 minuti. Io non abito nemmeno lontano dall’aereoporto, eppure non ho nessun mezzo pubblico a disposizione per raggiungerlo. E tutto studiato a tavolino, per rubare, anzi “fottere” il prossimo facendo pagare su un servizio che è già incluso nel biglietto aereo (tasse aereoportuali vi dice niente) e spero che qualcuno di autorevole e soprattutto ONESTO, si accorga che questa è un organizzazione fatta solo ed esclusivamente per rubare a tutti coloro che inconsapevoli hanno la brutta idea di voler prendere l’aereo.

  • riccardo sciarrotta 2
    04 mar 2016 alle 16:19

    Oltretutto è chiaro che in aeroporto non si va per passeggiare, ma se lo stesso è fornito di negozi, chi mi vieta di andarci per fare acquisti?? A Palermo dovrei farmi le corse perché se sforo i 15 minuti mi sanzionano e anche pesantemente, senza fra l’altro esserci nessun nesso fra regolamento violato e proporzione della sanzione che è assurda. Un esempio è l’aereoporto di Barcellona; arrivi in auto e posteggi tranquillamente,senza nessuna spada Damocle che se non sei fuori in 15 minuti ti taglia la testa; Entri in aereoporto, fai gli acquisti che vuoi, ed esci tranquillamente perché comunque negli acquisti hai pure pagato la tassa del posteggio, questa h solo un nome…CIVILTA’!! Palermo è la fedele rappresentazione di quello che è un furto legalizzato e organizzato, coloro che difendono questo sistema millantando servizi che non esistono e difendendo l’indifendibile non possono che essere concussi col sistema.


Lascia un Commento