01 set 2015

Il sovrappasso discarica su viale Regione Siciliana


All’inizio era bello. Me lo ricordo chiaramente.

Tutto pulito, lucido, funzionante, profumato. Insomma assolutamente perfetto sotto tutti i punti di vista. Una grandissima comodità della quale la città aveva bisogno, ma ora con grande rammarico la situazione è cambiata e questo sovrappasso si allinea al degrado generale della città.

Partiamo dal parcheggio Emiri, la foto di apertura credo valga più di mille parole. Neanche il pilastro centrale nonostante sia più difficile e pericoloso da raggiungere è stato risparmiato dagli incivili di turno.

20150817_191404 (FILEminimizer)

Saliamo in ascensore. Una volta i vetri erano puliti. Adesso è presente lo sporco degli anni. Anche l’interno non è da meno, con certi odori che fanno desistere in tanti dall’usufruirne.

20150817_191421 (FILEminimizer)

La sera l’ascensore è al buio. Le lampadine sono state rubate.

20150817_191430 (FILEminimizer)Il panorama circostante si abbina perfettamente alle condizioni dell’ascensore, con il parcheggio ove regna l’incuria più totale unita a rifiuti ovunque.
20150817_191435 (FILEminimizer)

Fuori dall’ascensore altri muri imbrattati.

20150817_191443 (FILEminimizer)

Anche in basso vicino al pavimento. Nessun angolo viene risparmiato dai vandali.

20150817_191555 (FILEminimizer)

Passiamo al soffitto. Qualcuno ha rubato anche quello, nonostante sia privo di valore economico. Al momento risultano mancanti tre pezzi di controsoffitto.

20150817_191604 (FILEminimizer)

Altro murales dal lato opposto del sovrappasso, e potete ammirare anche il cestino della spazzatura preso suppongo a colpi di mazza, oltre ad essere pieno e dunque non svuotato dalla RAP o chi altri di competenza.

20150817_191632 (FILEminimizer)L’altro ascensore anch’esso ha visto giorni migliori. Qualche lampadina manca, altre sono state solo danneggiate per divertimento. 
20150817_191659_002 (FILEminimizer)

Qui così come anche nell’altro ascensore, sono stati sradicati e rubati i corrimano.

20150817_191710 (FILEminimizer)

Anche lato monte, cestino preso a colpi di mazza, muri sporchi, scarabocchiati e nauseante odore di pipì.

20150817_191724 (FILEminimizer)

 

Ecco, la situazione al momento è questa.

Le domande che i tanti onesti cittadini si pongono sono sempre le stesse.

Verrà mai un giorno in cui non mi debba “schifiare” nel tentativo di attraversare una strada?

Vedremo mai il comune di Palermo intervenire?

E soprattutto, è opportuno ricordare che tutta la struttura è VIDEOSORVEGLIATA H24, dunque a quale scopo? Effettivamente le telecamere all’interno coprono completamente tutta la struttura, eppure non mi sembra siano stati presi provvedimenti. Qualcuno si è scomodato ad identificare e sanzionare adeguatamente questi delinquenti?

Pazienza, così come avviene per i sottopassi discarica, anche nel caso del sovrappasso devo tornare a prendere l’automobile per attraversare la strada.


mobilita palermoparcheggio emirisovrappassi pedonaliTramviale regione siciliana

16 commenti per “Il sovrappasso discarica su viale Regione Siciliana
  • phrantsvotsa 465
    01 set 2015 alle 12:23

    Un vero peccato.
    E’ sempre la solita storia, e non è retorica dire che i palermitani non cambieranno mai! Sono gli essere più indegni, nauseabondi, sporchi e molesti tra tutti i placentati

  • huge 2194
    01 set 2015 alle 14:00

    I vandali ci sono ovunque. Ma quando un’amministrazione comunale non mostra il minimo interessa nella cura dei propri beni, c’è ben poco da fare. Qua si parla di mesi e mesi di abbandona. Da quanto quelle lampade mancano? Da quanto il controsoffitto? Da quanto non si puliscono i pavimenti per eliminare quel nauseabondo odore di urina?
    E’ ovvio che quando nessun intervento è previsto, danneggiamenti e sporcizia si accumulano, rendendo il luogo ancor più soggetto al rischio vandalismo.

    Sarebbe il minimo che il comune desse delle risposte.
    Perché è tutto lasciato in queste condizioni d’abbandono?
    Lo sorveglianza è in funzione o è solo una presa in giro? Chi se ne occupa??

  • Antonio73 96
    01 set 2015 alle 16:10

    Ma finiamola con i soliti commenti generalizzati sui palermitani. In altre realtà si interviene punendo severamente a differenza di qui, purtroppo i veri incivili sono coloro che non fanno il proprio dovere a livello di prevenzione e repressione. Comune, forze dell’ordine, vigili urbani ma dove siete? Se ci davvero le telecamere intervenite con sanzioni civili e penali così si tolgono il vizio.

    • belfagor 443
      02 set 2015 alle 21:09

      Di fronte a queste immagini è facile dire che la colpa è dei vandali. Se però manca la sorveglianza ( ma le telecamere funzionano?), la pulizia è latitante, la manutenzione inesistente, è chiaro che i vandali si sentono tranquilli di “operare”. Chi si dovrebbe occupare della sorveglianza? Le vidiocamere sono funzionanti e sono collegati a una centrale operativa ? La pulizia chi dovrebbe farla? La manutenzione a chi è affidata? Da quello che ci risulta tali strutture sono abbandonate a se stesse . Il Comune dimostra, ancora una volta, la sua incapacità .

  • amatrix87 62
    01 set 2015 alle 16:27

    Il fatto è che tra i figli di coloro che sporcano potrebbero essere imparentati con qualche boss di quartiere e la so cazzi destabilizzare il loro potere. Va toccali…

  • Mr.Head 242
    01 set 2015 alle 16:50

    Le telecamere sono un deterrente e non la soluzione del problema!!! Avvolte è anche difficile identificare i stupidi grafomani motivo per cui le denunce vengono fatte contro ignoti!!!

  • Mr.Head 242
    01 set 2015 alle 17:06

    Eppure la facciata di questa struttura è stata più volte ripitturata… basta vedere la differenza di colore nella parte più bassa!

  • punteruolorosso 1846
    01 set 2015 alle 19:06

    Il sovrappeso andava realizzato come quelli dell’autostrada. Scivoli per handicappati, niente ascensori. No copertura. Così il bivacco è scongiurato

  • Tinnirello Salvatore 3
    01 set 2015 alle 23:50

    Purtroppo questo sovrappasso vive tutte le problematiche del resto della citta’, ma ovviamente con questo non giustifico lo scarso impegno delle varie autorità competenti. E’ vero che in atto questa opera non vive i momenti della sua inaugurazione avvenuta qualche anno fa dall’allora sindaco Cammarata, alla presenza di varie autorità locali, ed e’ pur vero che diversi interventi di ripristino sono stati effettuati dalle varie ditte competenti. I vari interventi si sono susseguiti ad iniziare dalla SIS che nonostante la consegna definitiva dell’opera, ha effettuato nuovamente la pitturazione, il ripristino delle parti vandalizzate e la bonifica del sito. Altri continui interventi di riparazione sono e vengono effettuati dalla ditta di manutenzione ascensori, ma risultano vani, perche’ vengono di nuovo vandalizzati da ragazzi incivili che bivaccano indisturbati durante il giorno e la notte fino a tardi. Sul controllo delle forze di polizia, debbo dire che i controlli ci sono, magari sono insufficienti, ma spesso (almeno x quello che riguarda polizia e carabinieri), si nota la loro presenza. Debbo inoltre dire che la sporcizia all’interno, e’ da addebitare in gran parte alla incivilta’ delle persone, che sporcano e non al mancato servizio di pulizia, perche’ la ditta incaricata effettua regolarmente il servizio di pulizia. Forse occorrerebbe così come con solerzia il Comando dei Vigili Urbani provvede a immortalare le targhe attraverso l’autovelox, faccia lo stesso con la verifica delle immagini a circuito chiuso dell’impianto di video sorveglianza collegato alla loro centrale operativa, individuando e quindi multando chi sporca, danneggia il sito.

  • thesearcher 163
    02 set 2015 alle 0:37

    Prevedibile. Non c’è un’opera, monumento, statua che non sia in qualche modo vandalizzata, sfregiata, sporcata e via dicendo…se in pieno centro città non si riesce a tenere sotto controllo neanche il palchetto della musica, figuriamoci in viale Regione…l’amministrazione presenta gravissime carenze come quelle di civiltà del palermitano. Vanno a braccetto.
    Io non so come siano organizzate le autorità di polizia per la sorveglianza e la lotta al vandalismo ma è evidente che qualsiasi cosa facciano, non la fanno bene o non interessa farla bene.
    Se in una società non è presente il deterrente a qualsiasi azione contro la società stessa, questa degrada nell’inciviltà. Qui assistiamo a un continuo degrado perchè non esiste il timore di pena.
    Io comunque sono assolutamente convinto che se le forze dell’ordine fossero impegnate seriamente a combattere il vandalismo e tutte le sue manifestazioni, con il supporto delle telecamere di sorveglianza questi teppisti e delinquenti verrebbero presi sicuramente.
    L’uso delle telecamere è efficace quando sono presenti sul territorio in modo capillare in modo da poter ricostruire l’allontanamento dal luogo e monitorando lo spostamento a piedi o su mezzo di questa gentaglia. Questo è infatti l’unico modo per ovviare all’eventuale occultamento dei visi o danneggiamento della telecamera sul luogo. Certo non possono andare a distruggere tutte le telecamere che incontrano, e dunque basta una telecamera che riprenda la targa del veicolo o il percorso a piedi. Tutto correlato da un immediato intervento di volanti ove possibile…insomma, non si capisce perchè la città si debba ritrovare sempre con tutto rotto, malfunzionante, distrutto, danneggiato, sfregiato, vandalizzato e la gente si adegui a pensare che è normale…

  • zio 29
    02 set 2015 alle 9:05

    dato che le istituzioni sono completamente assenti,propongo per contrastare questo odioso fenomeno del vandalismo impunito,di formare un’associazione formata da ronde di cittadini onesti che non ne possono più,e magarli denominarla “calci nel cu..”fatemelo sapere ,io sono sempre a disposizione..

  • Eco_84 84
    02 set 2015 alle 17:31

    tutto in perfetto “stile palermitano”…mi sarei veramente preoccupato se ad oggi fosse stato tutto pulito e perfetto…

  • daniele80 14
    11 set 2015 alle 16:02

    E le telecamere allora a che servono? Tanto vale che non ne mettiamo e risparmiamo soldi pubblici. Ma qui comunque c’è un concorso di colpe: da un lato il comune che non vigilia,non mantiene pulito il sovrappasso,non sanziona i panormosauri che deturpano questa opera.Dall’altro il panormosauro che non ha cura delle opere che si realizzano per LUI,non ha senso civico ma poi che alla domanda:” di dove sei?” ti rispondo GRAZIE A DIO SONO PALERMITANO come se per loro l’orgoglio di essere palermitani fosse mangiare panino ca meusa e con panelle o presentarsi rigorosamente ogni 14 luglio al festino a mangiare babbaluci o ancora tifare accanitamente Palermo e poi festeggiare il ritorno in serie A a piazza Politeama distruggendo la protezione della statua di Ruggero Settimo per poi vederli il giorno dopo a lavorare come posteggiatori con truppe di amici al seguito chiedendo il pizzo e bucandoti le ruote se non paghi il dazio,istruendo chiaramente i figli a fare ciò.
    Purtroppo fino a quando la mentalità palermitana non sarà cambiata possiamo fare qualsiasi opera ma verrà sempre vandalizzata e deturpata complice anche l’amministrazione comunale che fa finta di non vedere niente e gira le spalle.


Lascia un Commento