09 lug 2015

Car Sharing |Ecco la nuova modalità One Way


Vi riportiamo un’importante notizia del servizio di Car Sharing messo a disposizione da Amat, da oggi sarà possibile prelevare l’auto in un parcheggio e rilasciarla in un altro differente

Car sharing palermo e’ finalmente 100% oneway!

A partire dal 9 luglio 2015, in via sperimentale, è attivo in maniera estesa, il servizio carsharing denominato “ONE WAY”,
CON POSSIBILITÀ DI PRELEVARE L’AUTO IN UN PARCHEGGIO E RILASCIARLA IN UN ALTRO DIFFERENTE (noleggio di corsa singola – solo andata).
Il servizio funziona su tutti i parcheggi della città e della provincia trapanese (Trapani, Castellammare del Golfo e Alcamo), compresi i parcheggi degli aeroporti di Palermo e Trapani.
Le auto della flotta saranno, quindi, disponibili, oltre che in modalità standard, con prelievo e il rilascio allo stesso parcheggio, anche per questa nuova modalità di utilizzo, indirizzata ad un più ampio utilizzo.
Per l’uso in modalità oneway della flotta Car Sharing Palermo occorre tener presente che:

  • le auto sono prenotabili ( via call center, web o tramite app su smart phone), fino ad un max di 12 ore prima dell’orario di utilizzo dell’auto;
  • una volta prenotata l’auto nella modalità one way, la stessa può essere disponibile per un utilizzo da e per lo stesso parcheggio di partenza, fino a mezz’ora prima dall’utilizzo della stessa in modalità one way;
  • un’auto già prenotata per uno spostamento one way non può essere prenotata per periodi successivi alla prenotazione stessa, se non dopo l’effettuazione del rilascio nel parcheggio di destinazione finale;
  • se si usufruisce della modalità oneway per uno spostamento dal parcheggio “A” al parcheggio “B” e successivamente si richiede una prenotazione, sempre ONE WAY dal parcheggio “B” per andare al parcheggio “A o al parcheggio”C” non è detto che l’auto, prima rilasciata, possa trovarsi disponibile allo stesso parcheggio, in quanto, possibilmente prenotata da altro cliente (ricordare sempre che si tratta di auto condivise);

I costi orari e chilometrici delle vetture impiegate nel servizio ONE WAY sono i seguenti:

costo orario 2.40 €/h dalle 07.00 alle 22.00
0.90 €/h dalle 22.00 alle 07.00;

costo chilometrico 0.47 €/Km per i primi 100 km,
0.36 €/Km da 101 a 300 Km
0.30 €/Km oltre i 300 km

Per qualsiasi chiarimento e/ necessità Vi invitiamo a contattare i seguenti numeri 091/7303010 348/7713871, 328/3841678 e 348/9791520.

Vista la natura sperimentale del servizio, Car Sharing Palermo si riserva di apportare eventuali modifiche al regolamento per l’utilizzo delle auto e a variazione sulle modalità del servizio stesso per ottimizzarlo a vantaggio della clientela.
VI AUGURIAMO BUON USO CON CAR SHARING PALERMO!!!!


amatcar sharing palermofiatone wayreanultuniparkingwolkwagenwolkwagen up

11 commenti per “Car Sharing |Ecco la nuova modalità One Way
    • Fabio Nicolosi 48241
      09 lug 2015 alle 13:14

      Si certo, si paga sia una tariffa oraria, che una tariffa chilometrica, ma questo in qualsiasi car-sharing.

      Beh la tessera annuale ha sicuramente un costo non indifferente, ma il servizio di car-sharing è pensato prevalentemente per chi l’auto la utilizza poco.
      Il car sharing in media diventa conveniente rispetto a un’auto di proprietà (il paragone va fatto con una city car, non certo con una costosa coupé o una Suv) solo se si percorrono meno di 5-7 mila chilometri l’anno.

      A Milano costa meno l’abbonamento, che è 60€ rispetto ai 100€ di Palermo, ma le tariffe di utilizzo di Palermo sono leggermente più economiche, quindi paghi più l’abbonamento ma l’utilizzo lo paghi meno e a conti fatti sicuramente ci risparmi.

  • Renato Barera 3
    09 lug 2015 alle 12:41

    ho verificato i costi: o per km o per tempo di utlizzo

    prezzi alti soprattutto se si considerano i costi delle tessere annuali…domanda: come mai a Milano costano meno?

  • danielc 36
    09 lug 2015 alle 13:34

    E soprattutto dividendo i costi per i 5 passeggeri viene in prezzo molto minore di qualunque altro mezzo

  • peppe2994 2783
    09 lug 2015 alle 16:52

    Il car sharing è una cosa assolutamente positiva per chi usa l’auto una tantum.

    Quello che che continuo a chiedermi è come mai l’AMAT è l’azienda più efficiente di Italia o quasi per il car sharing e non riesce a dimostrare tale professionalità verso il servizio principale che sono gli autobus.

    Una barzelletta drammaticamente triste.

  • drigo 404
    09 lug 2015 alle 21:12

    Come ha detto Fabio, il car sharing conviene a chi non percorre annualmente piu di 8000km con l’auto di proprietà. Facendo due conti, tra benzina, assicurazione, bollo, manutenzione ordinaria e straordinaria, revisione il car sharing è più conveniente. A Milano l’abbonamento costa meno perché 1. I residenti sono circa il doppio e queste tariffe vengono composte sui dati di utilizzo del trasporto pubblico e 2. Come già detto, le tariffe chilometriche sono più alte e differenziate per categoria di vettura, quindi a conti fatti la differenza è minima. Vi sembra caro? La soluzione è semplice: Continuate ad usare la vostra auto.

  • KINGDOM 20
    10 lug 2015 alle 11:36

    sicuramente il car sharing non può essere una valida alternativa quotidiana all’auto privata

  • filos 4
    10 lug 2015 alle 20:43

    Per incentivare tale servizio può essere attuato un servizio condiviso di car sharing? Cioè, se è possibile prenotare l’auto da più persone invece di una singola persona tale servizio potrebbe avere un’ottima validità come car pooling condiviso a car sharing.
    Un solo mezzo potrebbe essere utile a due utenti che dovranno fare lo stesso percorso o in parte…!
    Tale integrazione al regolamento potrebbe essere geniale ed innovativa per avere una flessibilità negli orari di disponibilità e nell’ammortamneto dei costi.
    Esempio.
    Utente1 cerca auto car sharing da Palermo ad aeroporto di cinisi per le ore 11
    Utente 2 cerca auto car sharing da Palermo ad aeroporto di cinisi per le 12
    In questo caso l’utente 2 potrebbe ugualmente prenotare l’auto e condividerla alle 11 con l’utente 1 ed arrivare un pò prima in aeroporto per condividere le spese, lasciare un’auto in più disponibile nel parcheggio di palermo ed avere meno mezzi per strada verso l’aeroporto di cinisi.
    Questo è uno dei tanti accorgimenti che possono essere gestiti dal car sharing che allo stesso tempo diventerebbe ancora di più sostenibile e vantaggioso per tutti.

  • drigo 404
    12 lug 2015 alle 5:13

    @kingdom: Ti assicuro che è più che valida. Ma in una città in cui puoi contare anche sul TPL.

  • m1mmo . 1
    13 lug 2015 alle 22:36

    L’unico car sharing che può veramente funzionare é quello di enjoy.. Trovo la macchina più vicina con l’app, salgo a bordo, pago un’unica tariffa chiara e indipendente dai km percorsi e la parcheggio dove voglio.. Zero abbonamenti, zero cavilli e tantissime macchine a disposizione A Milano é ormai davvero superfluo avere un’auto propria.


Lascia un Commento

Ultimi commenti