01 apr 2015

Rivoluzione al Foro Italico, da oggi doppio senso di marcia


Da oggi,  nella zona del Foro Italico interessata dai lavori del collettore fognario, verrà istituito il doppio senso di  marcia sulla carreggiata  lato mare. Le autovetture provenienti dalla Cala o che confluiscono da Porta Felice, avranno la possibilità o di proseguire la marcia sulla carreggiata lato monte o, attraverso un by pass, immettersi sulla carreggiata lato mare in direzione di via Messina Marine, potendo altresì effettuare l’inversione di marcia in direzione Cala.

Le autovetture che, invece, provengono da piazza Kalsa, allo sbocco del Foro Umberto I, avranno l’obbligo di svolta a destra, sempre in direzione di via Messina Marine, con la conseguente messa dell’impianto semaforico in lampeggiante. In conseguenza della modifica del flusso veicolare, la sosta sulla carreggiata lato mare del Foro Italico, verrà modificata temporaneamente con disposizione in parallelo, e non in senso obliquo come tutt’ora in atto.

 

bozzetto Foro Italico


collettore fognario palermodoppio senso di marcia foro italicoforo italico palermoforo umberto Ilavori collettore fognario foro italicoSegnalativia lincoln

3 commenti per “Rivoluzione al Foro Italico, da oggi doppio senso di marcia
  • Incredibile 331
    01 apr 2015 alle 8:42

    1° giorno di doppio senso di marcia è stato un gran casino andare a lavorare. Meno male che ci saranno giorni di vacanze pasquali, cosi potremo respirare….e vi illuderanno di aver risolto il problema.
    Da mercoledi 8 ritorneremo nel caos.
    Volete adottare questo sistema?…in primis mettete il divieto di sosta dal porto fino al villa Giulia in entrambi i sensi di marcia econtrolli alla Cala dove inizia il vero imbottigliamento….mettete piu vigili in queste strade e non in macchina a guardare chi sa cosa

  • Angelo64 143
    01 apr 2015 alle 14:54

    E no! Non possono togliere il parcheggio sulle carreggiate del foro italico perché questi posti servono a compensare le aree pedonali istituite in fretta e furia nel centro storico.
    Come volevasi dimostrare, le chiusure senza studio dei flussi e delle alternative gli si stanno ritorcendo contro (come successe con la Favorita).


Lascia un Commento