27 feb 2015

LA PROPOSTA | Il completamento della Via Pianell


Oggi vogliamo porre la vostra attenzione su una strada che potrebbe migliorare di molto la viabilità di una quartiere come quello di Brancaccio Residenziale e di Via Giafar, con il suo traffico pesante.

Parliamo quindi di Via Giuseppe Pianell, strada che da Corso dei Mille potrebbe agevolmente collegarvi a Via Filippo Pecoraino.

La strada, avente tutta la stessa denominazione, presenta due tratti non completati. In uno dei due tratti è presente da parecchi anni una gru; nel secondo tratto è presente l’unico edificio che potrebbe comportare qualche adempimento burocratico in più, però si tratta, almeno da quanto si nota dalle immagini satellitari di un magazzino o comunque una costruzione per uso non abitativo.

Pianelli

Il comune nel programma triennale delle opere pubbliche del 2010/2012 approvato con delibera n° 779 del 29/12/2012 aveva previsto uno stanziamento di 1.909.500,00€ per il completamento della strada
Nulla però si è più saputo, non risulta nessuna gara di appalto e nemmeno lo stanziamento di alcun fondo.
Sembra proprio che i fondi per la strada siano stati accantonati.

Ci chiediamo quindi, perchè non procedere al completamento della stessa?
Dove sono finiti i soldi?
E’ compito dell’amministrazione curarsi anche della viabilità delle aree periferiche della città e non solo delle zone centrali.


brancacciobrancaccio palermobrancaccio residenzialedirezione forum palermoforum palermovia giuseppe pianellivia pianelli

6 commenti per “LA PROPOSTA | Il completamento della Via Pianell
    • gianfryfs 3
      22 feb 2016 alle 20:48

      Il terreno verde è il mio , da 40 anni c’è il vincolo a strada. Era tutto edificabile. Da 40 anni i miei familiari ed ora io, devo pulire e spenderci soldi. L inciviltà delle persone che lontano come discarica e spaccano il muro…questo è palermo

  • Paco 7942
    27 feb 2015 alle 10:45

    I soldi nel piano triennale non vuol dire che fossero già stanziati, vuol dire semplicemente che per completarla serve quella cifra. Quindi i soldi in realtà non ci sono mai stati.

  • alvarezlimao 153
    27 feb 2015 alle 11:06

    Ciò dimostra quello che ho sempre sostenuto: Alla giunta Orlando – Catania non le frega un c…. delle periferie, rispondono al loro elettorato del centro città.
    Completando la via pianell si potrebbe realizzare un’area pedonale a piazza torrelunga e in corso dei mille ( nucleo storico della borgata)

  • davem 2
    27 feb 2015 alle 13:32

    Ho 25 anni e sono nato e cresciuto in quella zona. Da quando ne ho memoria quell’area – quella che dovrebbe essere tagliata da via Pianell per poi sboccare in via Emiro Giafar – è sempre stata abbandonata. Da prima che nascessi era iniziata la costruzione di un condominio, ma i lavori erano stati bloccati per via di procedimenti contro la ditta costruttrice. Sono ancora visibili le fondamenta su Google Maps e in generale una fossa profonda circa 15-20 m non è difficile da notare. Basta arrivare nel tratto finale di via Pianell per ammirare la reliquia. Per circa 15 anni la zona era stata abbandonata, con tanto di gru (alta non so quante decine di metri) ad abbellire l’area. Poi improvvisamete parve che i lavori stessero per riprendere, con lo smantellamento della vecchia gru e… il montaggio di una nuova. Non appena fu montata, altro blocco del cantiere. Non si sa cosa sia successo da allora. Quindi direi che da circa 10 anni abbiamo una gru nuova fiammante che torreggia su un area completamente abbandonata da un paio di decenni, e malamente recintata. Molto malamente, dato che è utilizzata spesso come area smaltimento materiali di risulta e “campo giochi” per ragazzini dell’area. Da notare che su due pareti che fanno da margini della fossa, scavata per le fondamenta del condominio che era in progetto, sono ancora presenti delle sbarre in ferro che fuoriescono in perpendicolare dalla parete. Presumibilmente per armare i margini di cemento? Non saprei. Fatto sta che la pericolosità di un tale cantiere abbandonato da più di vent’anni è palese e sotto gli occhi di tutti. Ovviamente nessuno della pubblica amministrazione pare si sia mai mosso.


Lascia un Commento